Elezioni: chi, tra i cattolici, ha votato questa destra può anche sbattezzarsi

Elezioni: chi, tra i cattolici, ha votato questa destra può anche sbattezzarsi

(Paolo Farinella, Sacerdote – ilfattoquotidiano.it) – Ripudio l’Italia minoritaria di Meloni-eiah-eiah-alalà. Ripudio Salviniev e le sue madonne. Ripudio Berlus-Putina, plurimputato e pregiudicato. Ripudio il loro consorte Putin e il suo servo, patriarca Kirill, spia del Kgb e liquidatore del Vangelo. Sto con il popolo ucraino, ma non con Zelensky. Ripudio la guerra e la rincorsa agli armamenti. Ripudio Letta Enrico, “nocchiero sanza nave e sanza senno”. Ringrazio Giuseppe Conte, aggredito da tutti, da tutti vituperato e deriso come appestato e morto per legge naturale. Egli è stato il solo e l’unico che ha sbarrato il trionfale plebiscito dei Meloni, dei Cocomeri e delle Cariatidi corrotte e pregiudicate anche da mummificate. Conte ha ridimensionato Renzi e il suo Calendimaggio, evanescenti molluschi draghiani senza il Drago di cartapesta.

Letta, lo stratega miope e “cecato” sulla via di Draghi, l’antioperaio, l’antipovero, l’antisociale, l’antidemocratico e aspirante monarca d’Italia, è rimasto senza Draghi, senza agenda, senza nemmeno un taccuino per gli appunti delle sue dimissioni. È stato capace di svendere il poco patrimonio che era rimasto della sinistra riformista e cristiano sociale, pilastro dei diritti e della Giustizia. Ora inizia una nuova èra, che durerà poco perché i Meloni hanno succhiato il sangue e la bile a Salviniev e Berlusputina, e hanno poco da gioire perché non avranno né la forza né i numeri per dimostrare che “qui si parrà la sua nobilitate”. Beh, “nobilitate” è parola grossa. Tutti i partiti, tranne il solo e unico (ancora una volta), i 5S di Conte, hanno proposto n. 100 “impresentabili” con conti aperti con la giustizia, la corruzione, la malavita organizzata. Fatta salva sempre la presunzione d’innocenza, è un fatto che tutti costoro sono impigliati in questioni che avrebbero dovuto consigliare i partiti a metterli da parte. Perché li hanno candidati? Cosa si aspettavano e si aspettano da loro? Quale interesse li ha mossi? Potevano rifiutarli o sono stati costretti a candidarli, nonostante la riduzione di oltre 300 unità tra deputati e senatori? Gatta ci cova e si sente odore di bruciato.

Il Fatto Quotidiano ne da un elenco, quasi completo, da cui emerge l’indifferenza dei partiti sulla questione morale. Leggiamo:

“Tra le coalizioni è il centrodestra a guidare la classifica con il maggior numero di ‘impresentabili’. Mentre tra i partiti è la Lega a primeggiare, con 27 tra condannati, imputati, indagati e candidati che hanno patteggiato una pena. Segue Forza Italia con 15 tra i quali il condannato e imputato leader Silvio Berlusconi che prova a rientrare in Senato, dopo essere decaduto da Palazzo Madama proprio per una condanna definitiva. Seguono il Partito Democratico (15), Fratelli d’Italia (13) e, a ruota, l’accoppiata Azione-Italia Viva e Noi Moderati…, entrambi con 12… La Lombardia [è] la Regione con il numero maggiore di impresentabili in lista: sul podio salgono anche Sicilia e Campania”.

Con queste premesse, come potevano occuparsi della salvaguardia dell’ambiente e delle richieste dei giovani, le cui grida nelle piazze d’Italia e del mondo sono rimaste senza ascolto, senza rappresentanza? L’ambiente, la Terra che brucia (Papa Francesco) e i Giovani, schiavi costretti a portare il debito che noi gli carichiamo sulle spalle, esigono etica, moralità, rigore e austerità. Come possiamo desiderare queste altezze da personaggi come Meloni che sventola “dio, patria e famiglia” di franchista memoria? Come avere fiducia in Salviniev che sventola madonne, rosari e «credo» senza sapere di cosa si tratta? Berlusputina può mai avere una idea di ambiente, di futuro, di giovani, e specialmente di etica, di moralità, di dignità, lui che è stato degradato da cavaliere per indegnità e la Corte di Cassazione ha certificato essere pagatore della mafia? Lui che è stato accusato di aver corrotto testimoni e giudici e non conosce nemmeno il significato della parola “pudore”?

Mezza Italia ha scelto questa politica che io e tanti altri ripudiamo dal profondo del cuore insieme a chi la pratica e a chi ha permesso tutto ciò, cioè Enrico Letta, il solo responsabile di questo disastro annunciato.

Quella che fu la sinistra di 30 anni fa, oggi, senza Letta, avrebbe avuto la maggioranza, così come ha la maggioranza nel Paese, se invece dell’opaco e sibillino Draghi, che ora nessuno dei suoi servi chiama più “il Migliore”, avesse scelto la rettitudine morale a servizio del popolo affamato e senza voce, dei giovani che urlano di salvare il Pianeta e che nessuno ascolta.

Meloni non governerà perché Salviniev non accetterà di essere dimezzato e non accetterà, lui maschio del nord, di essere secondo di una donna. Berlusputina, mai si assoggetterà a una donna che non sia sua proprietà; il suo narcisismo lo porterà a distinguersi e a far pendere la bilancia dall’altra parte, non perché gli interessa l’Europa o l’Italia, ma perché vuole solo essere acclamato “moderato” (che non è), “europeista” (che non è), liberale e cristiano (andate avanti che mi viene da ridere a crepapelle!).

Il solo che è stato dignitoso, educato, rispettoso e non ha fatto promesse da cuccagna è Giuseppe Conte che ha fatto degli umili la sua forza, della Giustizia e della Legalità il suo orizzonte, che ha purificato il suo M5S da un Di Maio, che gli italiani hanno costretto a rispettare la regola dei due mandati, che ha avuto il pudore e la dignità di dichiarare che Draghi era nudo e senza pure la foglia di fico. L’unico che ha parlato di Pace e di armamenti pericolosi alimentatori di guerra che impediscono la ricerca diplomatica della risoluzione dei conflitti. L’unico che si è opposto all’aumento del 2% delle spese militari. Questo non gli è stato perdonato da tutti e dalla stampa padronale. Tutti coloro che lo hanno attaccato in campagna elettorale e anche prima, da veri voltagabbana, si sono appropriati dei suoi temi sociali fino allo sconcio della Ronzulli (Berlusputina) che dichiara: “Raddoppieremo il reddito di cittadinanza”. Staremo a vedere.

Chi, tra i cattolici, ha votato questa destra dei Meloni, dei quacqueri Salviniev, e del pregiudicato Berlsputina, può anche sbattezzarsi, perché l’acqua è imputridita e ammuffita per sempre. Noi resisteremo e non smetteremo di resistere.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

44 replies

  1. Registro con immenso piacere e senza alcuna polemica che Don Farinella , da feroce critico del M5S si sia finalmente accorto di cosa si stava perdendo!

    Grazie Presidente Conte!

    Piace a 4 people

  2. da miscredente: don Paolo sempre un mito sei, che s Torpete sia con te, nota a margine, ora nessuno chiederà la fiducia, ma anche se a maggioranza bulgara nei due emicicli. La strada è molto in salita, ora tocca a voi, dimostrateci che siete migliori, anche se con poco sforzo rispetto al migliore ultimo trascorso. Conte allenati, nel frattempo

    "Mi piace"

  3. Insomma riassumendo diciamo che i versi di Dante, nonostante siano passati 7 secoli sono sempre attuali:
    Ahi serva Italia di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!
    E che l’Italia ora come ora sia serva, non lo si può negare, serva dei poteri d’oltre oceano che trovano sempre il maggiordomo di turno al quale conferiscono anche il premio fedeltà e serva dell’EU che le detta l’agenda. La Von der Leyen, a Princeton, ha prima parlato delle elezioni italiane, dicendo che vigileranno… Come dire che ci tengono d’occhio.
    Ci trascinerà in una guerra ad oltranza contro la Russia, perchè non è solo una guerra nella quale la Russia deve capitolare, fallire, evaporare ma anche una guerra di valori, lei novella valchiria con la spada sguainata che si sente libera nelle sue scelte senza dar conto a nessuno … Che guerra sia, fino alla distruzione totale!
    Quello che conta sono i valori, perchè l’Eu è anche un’unione di valori…
    E qui mi fermo, altrimenti mi scappa un vaffa con molto altro, ma non posso, io sono una signora.

    Piace a 1 persona

  4. Ostras! Sono ammirato e sbalordito. Se potesse farlo, Papa Francesco applaudirebbe. E nella Curia devono essere tutti paonazzi di collera

    "Mi piace"

  5. Ciò di cui gli Stati Uniti avevano bisogno era indurre la Russia, e poi la Cina, a reagire alle minacce organizzate dagli Stati Uniti in un modo che obbligasse i suoi “alleati” a seguire le sue politiche sanzionatorie.

    La leadership europea piuttosto stupida è caduta per il trucco.

    Gli Stati Uniti hanno organizzato un attacco ucraino alla regione del Donbas detenuta dai ribelli. Ciò è iniziato il 17 febbraio con intensi preparativi di artiglieria contro le posizioni del Donbas, come registrato dagli osservatori dell’OSCE a quel confine. La Russia ha dovuto reagire o vedere i russi etnici in quelle aree mutilati e uccisi dagli ucraini devoti ai nazisti.

    Non c’era modo di impedirlo se non con mezzi militari. Il 22 febbraio la Russia ha riconosciuto le repubbliche del Donbas come stati indipendenti e ha firmato accordi di difesa con loro.

    Lo stesso giorno il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha annullato il lancio del gasdotto sottomarino Nord Stream II che doveva trasportare il gas russo alle industrie e ai consumatori tedeschi.

    Gli europei hanno lanciato una sequenza di sanzioni economiche estremamente dure contro la Russia che, pungolata dagli Stati Uniti, era stata preparata con mesi di anticipo.

    L’operazione militare speciale della Russia, ai sensi dell’articolo 51 della Carta delle Nazioni Unite, è iniziata il 24 febbraio

    Non è la Russia che ha bloccato il suo gas e petrolio dai mercati europei. Sono stati i governi tedesco, polacco e ucraino a farlo.

    La Russia sarebbe infatti felice di vendere di più. Putin si è recentemente offerto di nuovo di spingere quanto più gas russo possibile attraverso il Nord Stream II in Germania:

    Dopotutto, se ne hanno bisogno urgente, se le cose vanno così male, basta andare avanti e revocare le sanzioni contro il Nord Stream 2, con i suoi 55 miliardi di metri cubi all’anno: tutto ciò che devono fare è premere il pulsante e lo faranno funzionare . Ma hanno scelto di spegnerlo loro stessi; non possono riparare un gasdotto e hanno imposto sanzioni contro il nuovo Nord Stream 2 e non lo apriranno. Siamo noi la colpa per questo?
    La colpa è del governo tedesco per aver rifiutato quell’offerta.

    La guerra economica contro la Russia che le sanzioni avrebbero dovuto vincere non è riuscita a muovere la Russia. Il Rublo è più forte che mai. La Russia sta realizzando profitti record anche vendendo meno gas e petrolio rispetto a prima della guerra. La Russia potrebbe avere una piccola recessione quest’anno, ma il suo tenore di Vita era facilmente prevedibile e, come ha spiegato Michael Hudson, le conseguenze economiche delle sanzioni anti-russe all’interno dell’Europa hanno in contrasto enormi conseguenze catastrofiche per le industrie europee, le sue società e la sua posizione politica nel mondo.

    I governi ei media si sono finora astenuto dal prendere atto dei giganteschi problemi che stanno emergendo e che i leader del settore avevano segnalato all’inizio. Solo nelle ultime due settimane circa hanno raccolto gli avvertimenti urgenti.

    Der Spiegel , il principale settimanale tedesco, chiede: quanto sarà grave la recessione tedesca? e afferma l’ovvio:

    Le prime aziende tedesche hanno iniziato a gettare la spugna e i consumi stanno crollando in risposta alle ricadute dell’esplosione dei prezzi dell’energia. L’economia sta scivolando quasi incontrollata in una crisi che potrebbe indebolire permanentemente il Paese.
    Il pezzo discute le cinque fasi lungo le quali avverrà la catastrofe.

    Atto uno: congelamento della produzione – Sta diventando proibitivo da produrre in Germania.
    Atto secondo: La trappola del prezzo – Nessuno compra ai prezzi elevati che costano ora i prodotti tedeschi.
    Atto terzo: la crisi dei consumatori – Necessità di pagare prezzi elevati dell’energia I consumatori tedeschi acquistano meno di tutto il resto.
    Atto quarto: L’ondata di fallimenti.
    Atto quinto: l’atto finale sul mercato del lavoro

    Quando la Germania avrà da 6 a 10 milioni di disoccupati e il governo ridurrà le entrate fiscali poiché solo poche aziende saranno redditizie, il sistema sociale crollerà.

    L’industria europea cede sotto il peso dell’impennata dei prezzi dell’energia, titola l’ esaminatore irlandese :

    Volkswagen, la più grande casa automobilistica europea, ha avvertito la scorsa settimana che potrebbe riallocare la produzione fuori dalla Germania e dall’Europa orientale se i prezzi dell’energia non scendessero.
    L’Europa sta pagando per il gas sette volte tanto quanto gli Stati Uniti, sottolineando una drammatica erosione della competitività industriale del continente che minaccia di causare danni permanenti alla sua economia. Con il presidente russo Vladimir Putin che raddoppia i suoi sforzi bellici in Ucraina, ci sono pochi segnali che i flussi di gas – e prezzi sostanzialmente inferiori – sarebbero stati ripristinati in Europa nel breve termine.

    OilPrice.com prevede che l’ Europa debba affrontare un esodo di industrie ad alta intensità energetica .

    "Mi piace"

    • PS. Il NS2 ha un calo di pressione, molto probabilmente lo zio Sam ha organizzato un piccolo sabotaggio, non sia mai che i tedeschi decidano di non suicidarsi.

      Piace a 1 persona

  6. “…patriarca Kirill, spia del Kgb e liquidatore del Vangelo.”.

    Una immane cazz4ta come la prima definizione del Patriarca della Chiesa Ortodossa russa, non è nemmeno commentabile, cosa talmente ridicola che è equiparabile a ciò che per decenni la Chiesa cattolica si è bevuta dalle labbra di Leo Taxil con il caso “L’Elue du Dragon” della RISS contro la Massoneria. Ma come sappiamo, gli attuali rappresentanti di certo cattolicesimo progressista, non si fermano davanti a nulla, nemmeno quando i diretti interessati, divulgatori delle bufale, dicono apertamente che li avevano presi per il cul0.

    Sulla seconda definizione, beh, il Patriarca Kirill, non è certo il liquidatore del Vangelo, ma del Concilio Vaticano II, cosa ben differente, per non dire esattamente opposta, anche se tra il primo e il secondo, sempre per i progressisti di cui sopra, non c’è la minima differenza…

    In queste faccende, le opinioni personali, fossero anche quelle di un Papa, non contano nulla, ché la Farinella del proprio sacco serve solo a produrre pane al loglio, nemmeno buono come pastone per le galline.

    Piace a 1 persona

    • Abbiamo capito che la sola menzione del Concilio Vaticano II ti apre la visione di una prateria popolata di futili battibecchi che si rincorrono tra loro, cio’ che approssima anche una probabile definizione di quel che per te e’ una erezione.

      "Mi piace"

      • Mah, Stinking Dutchman, di solito mi eccito con molto meno. L’unica cosa che me lo lascia completamente a riposo sono i tuoi commenti, sempre inutilmente dopati di una forzata eccentricità che rincorre ‘sto caxxo e che, ormai, ha francamente sgonfiato le gonadi.

        "Mi piace"

    • Non lo ammazza il vangelo una sorta di papa che inneggia alla guerra?

      Il Vangelo de sto stronzo leccapiedi di Putin non sarà il Meim Kampf?

      "Mi piace"

      • “Lc 12,49-53: «Sono venuto a gettare fuoco sulla terra, e quanto vorrei che fosse già acceso! Ho un battesimo nel quale sarò battezzato, e come sono angosciato finché non sia compiuto! Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No, io vi dico, ma divisione. D’ora innanzi, se in una famiglia vi sono cinque persone, saranno divisi tre contro due e due contro tre; si divideranno padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre, suocera contro nuora e nuora contro suocera».”.

        “Matteo 10, 34-35: «Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra; non sono venuto a portare pace, ma una spada. Sono venuto infatti a separare il figlio dal padre, la figlia dalla madre, la nuora dalla suocera».”.

        Come la mettiamo bucamuri?

        "Mi piace"

      • Ellalala!

        Pure il Vangelo sappiamo!

        Questi passi del Vangelo te li ha sussurrati alle orecchie facendo “pressioni da dietro”
        Il gran maestro della setta massonica dei Minchioni d’Oriente?

        Ahahahahahahahahahahaha

        "Mi piace"

      • “Inimicitias ponam inter te et mulierem et semen tuum et semen illius; ipsa conteret caput tuum et tu insidiaberis calcaneo eius”.

        Striscia, striscia, fallito: ride bene chi ride ultimo…

        "Mi piace"

    • Sì, per carità Gatto, so che nella Bibbia, soprattutto nell’antico testamento, la violenza non manca.
      Tu su questo puoi sicuramente illuminarci.
      Ma il Vangelo porta “fondamentalmente” un messaggio di amore, ama il prossimo tuo come te stesso mi insegnavano al catechismo.
      Insomma, per quanto Cristo possa essersi incazzato mi viene proprio difficile piegare le sue parole al volere di quella enorme testa di ca.

      "Mi piace"

      • Peccato che il Vangelo sia il Nuovo Testamento. E’ vero che la Misericordia divina ha la priorità sul Rigore, ma quando ce vo’… A te viene difficile piegare? Ne prendiamo atto, ma la cosa non interessa a nessuno, tanto meno a chi queste parole le ha pronunciate non a caso.

        "Mi piace"

    • @Gatto

      Lo so che il Vangelo è il nuovo testamento.
      Mi ricordo che si discusse proprio di questo, di come siano due libri che fanno a cazzotti, come se a scriverli fossero stati La Russa per il vecchio, Fratoianni per il nuovo.

      Trovare una sintesi per chi crede in Dio è complicato.
      Ma mica te la pia’ co me 😀

      Comunque non credo c’entri molto il Vangelo, il Nuovo Testamento, con il tirapiedi di Putin.

      "Mi piace"

    • Gatto lo so che il Vangelo è il nuovo testamento.
      Mi ricordo che si discusse proprio di questo, di come siano due libri che fanno a cazzotti, come se a scriverli fossero stati La Russa per il vecchio, Fratoianni per il nuovo.

      Trovare una sintesi per chi crede in Dio è complicato.
      Ma mica te la pia’ co me 😀

      Comunque non credo c’entri molto il Vangelo, il Nuovo Testamento, con il tirapiedi di Putin.

      Passerà la censura sto messaggio, chissà?

      "Mi piace"

  7. Ho sempre pensato che il mondo non abbia bisogno di preti.
    Meno che mai di questo, ulteriormente peggiorato da quando scriveva su MicroMega.
    Da un prete ( ma soprattutto da un cittadino pensante) mi aspetterei una analisi delle ragioni per le quali Meloni ha stravinto nonostante l’ opposizione di tutti i media “mainstream”. Non è che i cittadini si sono stufati di credere in politici che per decenni li hanno non solo mazziati ma anche resi cornuti? Almeno, hanno pensato, questa volta solo mazziati saremo…

    Ma le analisi sono sempre difficili, e se sincere mettono in crisi anche le proprie convinzioni, oltre allo sforzo di rivedere anche le proprie parole e le proprie idee che se intrise sempre di odio e disprezzo non hanno fatto altro che confermare le “pecorelle smarrite” nella loro protesta (sì, questo è stato, per moltissimi, un voto di protesta).

    Chi semina vento raccoglie tempesta. E di tempeste ne abbiamo già abbastanza in questo nostro Paese, senza pensare a quelle che ci aspettano. Certo per chi non ha famiglia, nessuna ansia per i figli, casa e stipendio assicurati e una vecchiaia gratuita ed accudita “da contratto”, la tempesta sarà meno perfetta. Quindi si può sfogare gratis.
    A cosa porti, però, non so…

    Piace a 1 persona

    • Carolina, vedi che quell’ultima discussione e’ stata falsata. Il moderatore mi ha cancellato ben due risposte, e nel flusso di mie proteste ha poi lasciato quella sul cugino di Avellino per farla sembrare diretta a te.

      "Mi piace"

    • In realtà la tempesta perfetta è in arrivo proprio sulla testa di coloro che non hanno figli da accordo dire, non hanno uno stipendio da salvaguardare ,.. etc, in quanto tu vedi sta’ tempesta nelle restrizioni che lieviteranno i cittadini sto per nucleo familiare, ma sta benedetta logica chi l’ha implantata sulle gengive dei genitori dei? Fatto tre domande, prima di spurgare dalla chiocciola.
      Sono veramente stufa di tutto il sistema Italia, taroccato a firme di pregio. .. e il viatico è sempre la stessa barchetta di Caronte..

      "Mi piace"

  8. Resto sempre basita nel constatare quanto sia grande l’ignoranza della gente
    Quando scrivevo il mio blog Masada, che era quasi un giornale di 20 pagg,e ne ho scritti 1900 numeri, Don Farinella era tra quelli che citavo di più nella mia lotta per la democrazia e vedere che c’è chi nemmeno lo conosce di nome mi fa cadere le braccia.
    A Genova è un mito come Don Gallo (o c’è chi non conosce nemmeno lui???).
    Prego gli ignari di andarselo a vedere su Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Paolo_Farinella
    Leggere poi che esiste anche qualcuno che lo confonde con un prete qualsiasi in una unanime schifiltosità verso la Chiesa, mi fa di nuovo cadere le braccia. Se ignorantia non excusat, il fare di tutto pappa e ciccia qualifica chi è peggio che ignorante, è un generalista che parla per categorie e dunque è come chi guarda un panorama da un monte e vede solo per grandi masse, ignorando i dettagli.

    "Mi piace"

    • “A Genova è un mito come Don Gallo”: non avevamo nessun dubbio.

      PS: ma il non conoscere il Farinella e la fama che lo precede, nonché il blog Mas(n)ada, a che titolo può essere garanzia di grande ignoranza?

      "Mi piace"

    • La voce su Wikipedia sembra essere stata scritta dal Professore delle Scuole Private in Attesa di Convocazione.

      "Mi piace"

  9. L’android è ubriaco.
    I costi lieviteranno per nucleo familiare…
    E di chi sono le politiche per nucleo familiare? Giusto o sbagliate che siano, e in politica si ha veramente una specie di sacco di Pandora, hanno creato la faziosità di cui tu ora lamenti le conseguenze.
    Ma tutto potrebbe essere su di un falso piano, o ripianificate su altri moduli, quello che lo impedisce è il sistema retroattivo che si è configurato successivamente, di altre famiglie e stipendi da salvaguardare.
    Intanto il meridione si alza a nord e le donne contano sempre meno, la Giorgia ha con sé una dote speciale..

    "Mi piace"

  10. LA RESISTENZA E’ ORA- Viviana Vivarelli

    Risulta che la destra ha gli stessi numeri del 2018.
    La destra non vince perché ha preso più elettori ma a causa degli errori della controparte e tra questi errori non ci sono solo quelli del Pd di Letta e dei 208 idioti che lo hanno seguito servilmente per non perdere il posto in lista, ma anche del M5S e della cosiddetta sx italiana, Verdi compresi.
    Complimenti vivissimi non solo a chi si è associato in modo succube e perverso all’Agenda Draghi ma anche a chi, ostinatamente e contro ogni ragionevolezza, ha continuato per 56 volte a votare la fiducia ai suoi mostruosi decreti e solo dopo 8 mesi si è ravveduto, quando ormai era troppo tardi.
    Il quadro che esce dalla politica italiana è decisamente peggiorato, aumentando la sfiducia della gente, sfiducia che, nonostante il fanatismo irrazionale di pochi, si traduce in un calo di consensi generalizzato.
    Ora la palla è passata a una propagandista alla Vanna Marchi, buona solo ad urlare nelle piazze, la più grande assenteista del Parlamento, e se è stata seguita sulle piazze non sappiamo se sarà in grado, adesso, di stare nel Palazzo e di lavorare per progetti seri o se continuerà a fare la piazzaiola senza costrutto.
    E’ la stessa che per 20 anni ha votato tutte le infami leggi di Berlusconi, la stessa che seguirà esattamente la stessa Agenda Draghi odiata dal popolo italiano, che favorisce solo multinazionali e oligarchi, USA e NATO, la stessa che ha finto di essere all’opposizione ma, esattamente come Draghi, odia la democrazia, i lavoratori, i poveri, i deboli, le donne, lo stato sociale, la giustizia.
    Difficile aspettarsi dalla Meloni azioni che divergano dall’Agenda Draghi e non riusciamo nemmeno a comprendere quali uomini propri metterà nei posti di comando, visto che gliene restano pochissimi che non siano sotto giudizio o già arrestati per corruzione o collusione con la mafia e la ‘ndrangheta.
    L’Italia torna indietro di 70 anni e rischia di vedersi vanificare tutte le sue leggi di civiltà.
    Ormai, visti i macroscopici errori di tutti i partiti, possiamo solo sperare nella lotta di uomini di buona volontà, rarissimi ormai in politica, ma presenti ancora nel Paese, per cui, come avvenne col fascismo, la lotta per la democrazia si sposterà dalle aule istituzionali alla gente comune e speriamo di far parte di quella compagine che vuole ripulire la sporca e compromessa politica italiana, nella colossale caduta di valori e di scelte giuste in cui siamo. Il fascismo è alle porte. La resistenza è ora.

    "Mi piace"

  11. IL PROGRAMMA DELLA MELONI IN 25 PUNTI

    Il programma è molto vago su quello che farà (tra parentesi quello che presumibilmente farà)

    “Sostegno alla natalità e alla famiglia” (dove ha vinto la destra sono stati chiusi i consultori;  e vietata la pillola del giorno dopo, si negherà il diritto di sposarsi agli omosessuali, diventerà più difficile il divorzio, e quasi impossibile l’aborto, mentre riguardo alle famiglie più povere l’intenzione di eliminare il reddito minimo non penso che le aiuterà molto)

    “Efficiente utilizzo di risorse Pnrr e fondi europei” (visto che in pratica seguirà quello che ha fatto per 20 anni con Berlusconi, si immagina che i miliardi del PNRR andranno a favorire le imprese maggiori o finiranno in opere del tutto inutili come la Tav o il Ponte di Messina)

    “Fisco più equo e difesa del potere d’acquisto degli italiani” (non è chiaro come si possa difendere il potere di acquisto se si continuerà a permettere extraprofitti che fanno scattare le bollette e non si capisce cosa ci sia di equo in una tassa uguale per tutti, che regalerà soldi ai più ricchi mentre svuoterà le casse dello Stato, aprendo a tagli nello stato sociale, che per la destra dovrebbe essere abolito, mentre la stessa destra ha sempre favorito le privatizzazioni, le delocalizzazioni e l’abolizione di controlli da parte dello Stato)

     “Sostenere il sistema imprenditoriale italiano, made in Italy e orgoglio italiano” (bella frase che non significa nulla visto il favore che si dà ai paradisi fiscali, alle delocalizzazioni e a una giustizia che dà il liberatutti ai reati dei più ricchi e protegge anche nell’illegalità i padroni del mercato)

    “Sostenere la dignità del lavoro” (Questo è proprio bello, visto che la destra è sempre stata la nemica numero uno dei lavoratori e ha sempre cercato di ridurne paghe e diritti, bastonandoli quando scioperavano)

     “Largo ai giovani” (e come? Mettendo nelle scuole l’addestramento alle armi? Rimettendo la leva obbligatoria? Tagliando miliardi alla scuola come hanno sempre fatto? Insegnando che il fascismo era un’ottima cosa?)

     “Rilanciare la scuola, l’università e la ricerca” (un po’ incredibile visti i tagli fatti in passato proprio alla scuola e visti certi ministro della Pubblica Istruzione come la Moratti che voleva abolire gli istituti tecnici e sostituire la scienza con la Bibbia)

    “Per un vero Stato sociale che non dimentichi nessuno” (Bella frase anche questa, quando lo stato sociale è sempre stato tagliato dalla destra e, mettendo una tassa fissa, sparirebbero proprio i soldi per lo stato sociale. Non sarebbe meglio incrementarlo con una patrimoniale?)

    “Il diritto a una vecchiaia serena” (ne dubito, visto che le destre vogliono portare il pensionamento a 71 anni e tagliare la sanità pubblica)

     “Una sanità al servizio della persona” (e infatti in Lombardia e in Veneto, grazie alla destra si è finanziato solo la sanità privata, tagliando la sanità pubblica, del 50 % in Lombardia e del 32% in Veneto)

    “A difesa della libertà e della dignità di ognuno” (vogliamo parlare della discriminazione dei poveri, dei lavoratori, delle donne, dei migranti, dei meridionali e degli omosessuali?)

    “Cultura e bellezza, il nostro Rinascimento” (Con Berlusconi l’unico aumento di bellezza che c’è stata è stata nelle sue ville)

    “Il turismo e la nostra crescita felice”

    “Agroalimentare pilastro del sistema Italia” (Ma se la destra non ha difeso nemmeno le quote latte in Europa o il marchio del parmigiano ?)

     “A difesa dell’ambiente e della natura” (Come? Con le grandi opere? Gli incineritori?Le trivelle?)

    “Energia pulita, sicura e a costi sostenibili” (… ma se la destra nella lotta per la difesa dell’ambiente non c’è stata mai e ha sempre favorito le multinazionali dell’energia, vorrebbe privatizzare anche l’acqua e è sempre stata contro l’economia verde, facendosi beffe di chi parlava di cambio climatico?)

     “Ripartire da investimenti e infrastrutture; Trasporti per un’Italia più veloce, più collegata, più smart” (come il Ponte di Messina. preteso dalla mafia o il Mose di Venezia dove le destre hanno fatto mangiatoia? E vogliamo parlare della ‘ndrangheta, amica della Meloni, che sta dentro l’affare del trasporto di terra nella Tav?)
    “Sud opportunità di crescita per l’Italia” (ma se finora il Sud lo hanno sempre considerato Terronia!)

    “Fermare l’immigrazione illegale e restituire sicurezza ai cittadini” (E come? Bombardando i barconi dei migranti? O facendo una sanatoria generalizzata come quella di Berlusconi che ne legalizzò 700.000 in un colpo solo? O incrementando le guerre che aumentarno i numeri dei profughi?)

    ” Una giustizia giusta e celere, per cittadini e imprese” (difficile quando si vota la prescrizione e si chiede che i reati siano stabiliti di anno in anno dal Governo in carica! E si porta al potere un personaggio come Schifani, con tre processi per corruzione e collusione mafiosa)

     “Diamo  Credito a famiglie e imprese” (Dove? Come? E quali? Tipo i Benetton e i Riva? O gli Angelucci o i Berlusconi?)

     “Presidenzialismo, stabilità di governo e Stato efficiente” (Qui si intravede il progetto di cambiare lo stato parlamentare in stato presidenziale con elezione diretta del capo dello Stato  e aumento dell’autoritarismo centralizzato (E vogliamo presidente Berlusconi?)
    “Italia protagonista in Europa e nel mondo”. (Per ora l’unico protagonismo è il discredito da parte di tutti i Paesi europei verso ‘il nuovo fascismo’ Italiano)

    "Mi piace"

  12. Questo prete sacerdote si sarà scolato tutta la cantina della canonica e spara cazzate…..chiamate la neuro che sa dove metterlo!!!!!

    "Mi piace"