Proposta per risolvere la crisi energetica

(Andrea Zhok) – L’altro giorno l’ex ministro dello sviluppo economico Calenda ha proposto, di fronte all’emergenza energetica, di sospendere il processo elettorale in corso per arrivare immediatamente al nuovo governissimo (lo chiama “patto repubblicano”).

In certo modo Calenda si mostra più onesto dei suoi critici in PD e Lega, e vuole liquidare subito le correnti formalità, in cui fingeranno come al solito di avere chissà quali divergenze, per poi arrivare al nuovo governone “tutti dentro” e darci il colpo di grazia senza che nessuno paghi dazio.

Ma pur riconoscendo l’onestà di Calenda io proporrei una strategia diversa per risolvere l’emergenza energetica.

Potremmo inviare a Mosca Mattarella con il seguente messaggio:

“Memori del comune retaggio cristiano, anche noi in Italia siamo consapevoli del profondo significato del pentimento.

Ci dichiariamo perciò pentiti di esserci buttati in un conflitto che non ci riguardava, dopo averlo ignorato per otto anni, solo per compiacere gli alleati americani. Cesseremo perciò con efficacia immediata ogni ulteriore invio di armi ed aiuti, dichiarando la nostra duratura neutralità.

Ci dichiariamo altersì pentiti per l’immonda campagna di persecuzione etnica scatenata nei confronti dei russi in quanto russi, in contrasto con la decenza e con i tradizionali sentimenti di amicizia diffusi nel popolo italiano verso quello russo. Ci ripromettiamo di porre rinnovate basi per rapporti di cooperazione, scambio culturale e fratellanza.

A titolo di omaggio collaterale permetteteci di farvi dono dell’ex ministro Di Maio, dotato di pollice opponibile, già addestrato, che, potrebbe essere in grado di mescere le bevande al ministro Lavrov, stupendo i commensali.

Se a questo punto potessimo accedere alle condizioni contrattuali per le forniture di gas riservate ad un paese neutrale come l’India vi saremmo eternamente grati.

(Per un piccolo sconto vi mandiamo anche Calenda.)”

Et voilà, così, semplice semplice, potremmo risolvere la crisi energetica e ripulire un po’ della peggiore classe dirigente della storia repubblicana. (Augurandoci che le elezioni facciano il resto.)

32 replies

  1. Pi cosiddetti giornalisti non ci danno queste notizie ? Perche’ sanno che l’inc..lata finale e’ in arrivo ?

    "Mi piace"

    • Non c’è le danno perché fanno parte purtroppo del Sistema. Travaglio, scusate se mi ripeto, continua a raccontarci con narcisistica brillantezza le minchiatine di casa nostra. Dei Calenda, dei Renzi, dei migliori e dei peggiori con la solita prosa leggera e canzonatoria. Il Fatto non dedicò una riga alla visita a palazzo Chigi di Klaus Schwab avvenuta lo scorso 22 novembre 2021; nessun commento sul perché e sul per come quel losco figuro venne accolto col tappeto rosso e a braccia aperte da nonno banchiere. Un giornalismo libero di questo si sarebbe dovuto occupare, non di farci sorridere a denti stretti con i racconti del teatrino della politica italica. Schwab è un criminale che con i parigrado d’oltreoceano (Gates, Soros, Biden, eccetera) ha quasi concluso di tessere la grande ragnatela. Travaglio non ne scrive, Mieli non ne scrive, Giannini non ne scrive, Molinari, figurarsi! non ne scrive. I tg1, 2, 3, 4, 5, 6 e 7 non ne parlano. Ma da ottobre in quella grande ragnatela ci finiremo in molti.

      Piace a 1 persona

  2. “e ripulire un po’ della peggiore classe dirigente della storia repubblicana”
    e il draghetto dove lo metto?
    gli facciamo invadere la Kamčatka a mani nude?

    "Mi piace"

  3. Se ci mandiamo pure mao tze thung con tutte le nipoti di Mubarak secondo me il gas Putin ce lo dà pure aggratis 🤔

    "Mi piace"

  4. Il novello economista Zohk crede che la crisi energetica, con annessi aumenti stellari delle bollette, dipenda dal nostro esserci schierati con l’Europa e l’alleanza atlantica. Dal nostro avere mandato quattro carabattole in Ucraina. Dal nostro avere condannato Putin e sostenuto Zelensky. Di conseguenza, basterebbe abbassarsi le braghe e chiedere scusa al padrone del vapore, per risolvere un problema cominciato ben prima dello scoppio della guerra russo-ucraina.
    Zohk genio (del nulla)

    Piace a 1 persona

  5. Di maio fa schifo per tanti motivi. Alludere al suo precedente umile mestiere rende chi scrive della stessa pasta. Fa il tribuno del popolo Zhok, ma traspare il disprezzo per chi lavora.
    Fa l’antirazzista zhok, contro i pregiudizi etnici ma solo se sono rivolti ai russi, altrimenti ci sguazza nel razzismo. Che schifo.

    Piace a 2 people

  6. Ho già fatto presente più volte che considero un valore aggiunto il fatto che qualsivoglia ragazzo, studente o inoccupato, si dia da fare per raggranellare qualche soldo. È un fatto comune all’estero anche nelle famiglie abbienti: si chiama orgoglio.
    Non vedo quindi la ragione per continuare a denigrare Di Maio per questo. Mi pare anche che abbia conseguito la Maturità col massimo dei voti ed abbia lasciato l’ Università giovanissimo per impegnarsi col Movimento.
    Si possono avere rancori nei confronti di Di Maio per la sua condotta nei confronti del Movimento ma certo non per il suo lavoretto di ragazzo.
    Fino a che età Zhok ha chiesto la paghetta ai suoi? Non se ne vergogna a neanche un po’, evidentemente, se dileggia chi si è impegnato.
    Un articolo veramente vergognoso: se il livello è questo…( E con l’avvicinarsi delle elezioni si scende sempre più in basso)

    "Mi piace"

    • Guardi che Zhok non alludeva alla precedente attività del Di Maio, ma alla sua attitudine a fungere da cameriere al potente di turno.

      "Mi piace"

      • 👍🏻👍🏻👍🏻👏👏👍🏻👍🏻
        La comprensione del testo è sempre stata una brutta gatta da pelare

        "Mi piace"

  7. “… già addestrato che potrebbe mescere le bevande…”
    Il riferimento è più che chiaro, forse qualcuno non l’ha colto.

    "Mi piace"

    • “Già addestrato”
      Il servilismo già addestrato pur di mantenere il potere:
      Ha abiurato tutto quello che ha fatto prima e che prometteva poi(vedi salario minimo) pur di rimanere al governo come ministro degli Esteri.
      Allo stesso modo potrebbe abiurare le sue battaglie di atlantismo e passare al nemico russo,servendolo come ha fatto con draghi,pur di rimanere al potere.
      Dimaio viene apostrofato come ex ministro,non viene chiamato ex bibitaro.L’ironia è sul servilismo per mantenere la posizione di potere,non sulla professione.

      Per la serie….
      Prima scrivo
      Poi forse leggo
      Con calma magari poi capisco

      "Mi piace"

  8. “A titolo di omaggio collaterale permetteteci di farvi dono dell’ex ministro Di Maio”
    Fino a questo passaggio, ho addirittura creduto che fosse una proposta seria.
    Comunque, c’è una soluzione ancora migliore e più sbrigativa: mandate da zio Vlad l’amico Scilvio, vedrete che “l’operazione speciale in Ucraina” tornerà ad essere, come ai bei tempi, un bel puttan-tour.

    "Mi piace"

    • “Già addestrato” unito alle “bevande” è un chiaro – e non troppo sottile. A chiamarlo ” bibitaro” era la Destra e Zhok non si vuole “sporcare” direttamente, quindi si limita a … suggerire… in maniera non poi così tanto velata: già addestrato a servire bevande continua a … servire… E’ la parola “bevande” che fa intuire…
      E’ “bevande” la parola riferimento al “lavoretto” pregresso che salta sempre fuori quando si vuole denigrare Di Maio. Ovviamente il tutto finalizzato a descriverne il servilismo.

      A me pare chiarissimo. Mi pare solo che qualcuno non la colga.
      Tranquilli, bene così…

      "Mi piace"

      • Vedo che a lei pare tutto chiarissimo e solo lei coglie i significati.

        Anche quando qualche settimana fa in post”spirituale” Riflessivo,Gatto,Carlgen e Stornello provavano a spiegarle più volte
        Che stavano parlando di mele ma lei capiva pere. Tutto invano.

        Quindi quando Dante parla di selva oscura, per lei è chiarissimo che l’inferno è un bosco della foresta amazzonica.

        Quindi per lei è chiarissimo che il lago di Como è una pianta e lo coglie chiaramente da “quel ramo del lago di Como” manzoniano.

        Quando si legge un professore(anche se non ne condividiamo le idee,molte volte anche io)che ha studiato tutta la vita,noi ignoranti dovremmo essere un po’ più umili e capire che usano le parole in maniera non comune.

        A meno che non si abbiano pregiudizi verso chi scrive.

        "Mi piace"

      • x Carolina:

        ma tu, precisamente, che problemi MENTALI hai per non capire quel che scrive Zhok, o meglio, per capirlo così a cazxo? Sei sempre uguale, scrivi solo per confutare qualcuno o qualcosa. Adesso ti improvvisi analista dei messaggi altrui e continui in realtà solo a dimostrare quanto sei in malafede e sciatta nelle tue espressioni.

        E poi tutto questo lavorio per difendere Di maio fa ridere i polli.

        Quindi dovrebbe anche far ridere te, ma forse sei sotto il loro livello per cui non lo capisci.

        "Mi piace"

  9. Egregio Zhok,
    basterebbe dire a Putin che tra un pò il castello di mostruosità da lui stesso costruito sul potere corrotto e sanguinario comincerà ad implodere grazie a quelle nazioni che crede amiche o di controllare.
    Ma lui si sentirà sicuro di sè, infischiandosene spavaldamente, perchè crede di poter contare almeno sulle sue forze speciali strapagate. Eh, ma le mele “marce” sono dappertutto.
    Allora, lasci perdere e non gli chieda nemmeno come sta andando la “sua” guerra, non ammetterebbe gli “imprevisti”.
    Il gas ? Troveremo una soluzione.
    Ha molte armi nucleari ? Le abbiamo anche noi.
    Ah, se si dovesse convincere di negoziare, gli promettiamo solennemente che lo terremo alla larga da Di Maio.

    "Mi piace"

  10. UNa domanda: e dopo Putin tutto risolto? Un nuovo Eltsin con gli oligarchi che, in comunella con i superliberisti tycoon US si spartiranno definitivamente il Paese? Cine e resto del Mondo zitti?
    I Russi saranno più felici? E noi?

    Piace a 1 persona

  11. Se è per questo l’attacco di Zhok a Di Maio è addirittura razzista (stupore per il pollice opponibile) ma ci sta tutto visto il modo indecente in cui di Maio e soci di governo stanno insultando l’intelligenza degli italiani da mesi.

    E’ il vecchio a brigante brigante e mezzo.

    O anche l’altrettanto vecchio: quanno ce vò ce vò. E qui abbondantemente ce vò!

    "Mi piace"

  12. Che tristezza di post. Il Capo dello stato che si deve presentare “col cappello in mano” a scusarsi ed elemosinare quel che serve , dignità sotto le scarpe eh.
    Purtroppo la classe politica inetta , ha fatto di tutto per portarci a questo punto, con e senza Eni (compartecipata dallo stato)

    "Mi piace"