La Direzione

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ogni volta che il Pd tiene una Direzione, si capisce meglio cos’è un ossimoro, trattandosi di un partito nato senza una direzione e peggiorato strada facendo. Ma quella di oggi sarà utile: non per capire la direzione del Pd (fatica sprecata), ma per intuire le ragioni delle alleanze di Letta: sì a LeU; sì a […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

68 replies

  1. La Direzione

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ogni volta che il Pd tiene una Direzione, si capisce meglio cos’è un ossimoro, trattandosi di un partito nato senza una direzione e peggiorato strada facendo. Ma quella di oggi sarà utile: non per capire la direzione del Pd (fatica sprecata), ma per intuire le ragioni delle alleanze di Letta: sì a LeU; sì a Renzi, Calenda e Di Maio; sì a Brunetta, Gelmini e Carfagna; no al M5S. Una scelta demenziale per motivi pratici, etici e politici.

    Motivi pratici. Il Rosatellum è un misto di proporzionale e di maggioritario che può dare la maggioranza assoluta dei seggi al partito o alla coalizione che supera il 40%. Una legge orrenda, votata da Pd, FI e Lega con i no di M5S, Leu e FdI. Ma, siccome non è stata cambiata, è con quella che si gioca. Tutti i dati confermano che, contro le destre unite (almeno fino al 25 settembre), non c’è partita, salvo che tutti gli altri si coalizzino (almeno fino al 25 settembre). Altrimenti non solo Meloni sarà legittimamente premier, ma le destre potranno superare i due terzi dei seggi e cambiarsi la Costituzione senza referendum. Unire Pd, M5S, partitini di centro e di sinistra è difficile: ma chi dice di voler battere le destre dovrebbe almeno provarci, partendo da chi ha più voti. Il Pd è al 22%, il M5S al 10-12, tutti gli altri sotto il 3-4: chi butta via il 10-12% vuole perdere.

    Motivi etici. Il trasformismo (348 cambiacasacca nella scorsa legislatura, 290 in questa) è, al netto dei reati, il peccato mortale della politica, che gonfia qualunquismo e astensionismo. Anziché scoraggiarli, Letta premia i voltagabbana: Calenda e Renzi, eletti col Pd e messisi in proprio (alleandosi con la destra per far perdere Regioni e Comuni al Pd); Di Maio&C. e il trio Brunetta-Gelmini-Carfagna, eletti con M5S e con FI e fuggiti con le poltrone.

    Motivi politici. Letta non vuole il M5S perché ha negato la fiducia al governo Draghi (senza però rovesciarlo: per quello sono stati determinanti Lega e FI). Ma vuole Renzi, che nel 2014 rovesciò il governo Letta (da segretario del Pd) e nel ’21 il Conte-2 (da leader scissionista di Iv). Ma il Letta e il Conte-2 erano di centrosinistra, mentre il Draghi era un governissimo destra-centro-sinistra. È più grave mettere in crisi (fra l’altro con 9 proposte progressiste e a fine legislatura) un governo con Lega e FI che due governi progressisti? E che senso ha legare al governo Draghi le alleanze elettorali del Pd? Se Lega e FI avessero confermato la fiducia a Draghi, il Pd imbarcherebbe pure loro? Per votare la fiducia, Conte chiedeva a Draghi il salario minimo e la conferma del Rdc, che Renzi, Calenda e Brunetta vogliono radere al suolo come FI, Lega e FdI. Davvero Letta pensa di battere le destre alleandosi con chi ha il loro stesso programma?

    Piace a 7 people

      • Perché il segretario del Pd ( non citazione voluta), invece che sparare caxxate ( occhi di tigre) che dette da lui medesimo, fa solo ridere, non entra nel merito, e chiarisce ai suoi potenziali elettori (sic) cosa ne pensa dei 9 punti di Conte? Perché non spiega ai suoi potenziali elettori, che non guadagnano 15 mila euro al mese, perché vuole radere al suolo il Rdc?. Ma davvero devo vedere nello stesso schieramento Bersani con Renzi, Calenda, brunetta (min) e simili? Se il Movimento non sbaglia comunicazione e composizione delle liste dei candidati, non tutti è scritto. Il 45% che ad oggi non dà una indicazione di voto, sono lì che aspettano!!

        Piace a 1 persona

      • Caro Travaglio è il destino: finiremo come gli Americani, che si ritrovano un partito di destra ed uno di estrema destra.
        Tertium datur, in Italia?

        Piace a 2 people

    • No. Proprio no ! Questa volta,caro direttore, non siamo assolutamente d’accordo. Vincere le elezioni con il pd, cosa più impossibile che ardua, servirebbe a insediare un Draghi qualunque : una vittoria di Pirro .Meglio portare avanti leproprie battaglie coerentemente ed accettare il verdetto delle urne : questa è democrazia. Temo le destre come temo il pd che ha fatto danni più delle cavallette ma se gli elettori pecoronescamente si lasciano abbindolare da tv e stampa loro sodali cosa possiamo farci ? Possiamo utizzare la testa : il pacifismo,l’ecologia, le difese sociali e lo stato sociale, la legalità .

      Piace a 2 people

  2. ma MT perchè insiste con il partito dei FREAKS?
    oramai il PD è organico alla destra
    per di più, per far cambiare idea a MIniLetta
    Conte che dovrebbe fare?
    dimettersi da capo politico?
    una unione civile tra i due?
    mettersi a quanti gradi?

    Piace a 2 people

  3. Il m5s è destinato a fare da tappezzeria e Travaglio, che ha sempre perculato Letta e il Pd, spera, prega e implora che qualcuno si porti a rimorchio un ammasso amorfo guidato dal sor tentenna.

    Piace a 1 persona

  4. Lettaman 1 e 2:

    Lettaman, Lettaman del PD sei il segretario
    Lettaman, Lettaman Zingaretti se ne va
    Lettaman, Lettaman Il tuo partito è arcobaleno
    Renzi ha detto stai sereno Lettaman
    Lettaman, Lettaman capo di una gran marmaglia
    Lettaman, Lettaman una giusta non ne fa
    Lettaman, Lettaman senza voto ci governa
    Il tuo partito è sempre in guerra Lettaman
    Si mostrano fedeli chi ti appoggerà
    Ma alla prima svista c’è chi ti spodesterà
    E un’altra lotta interna ricomincerà
    Ma chiunque poi la spunti
    Sarà sempre anti-italiano
    Lettaman, Lettaman tu ci riempi di migranti
    Lettaman, Lettaman le ONG aiuterà
    Lettaman, Lettaman voi sì che siete furbi
    Restare umani un tesoro porterà
    Stai sereno Renzi un suo partito ha
    La piazza è deserta dove il PD sarà
    Per rimediare Prodi le sardine manderà
    E il solito cialtrone li rivoterà
    E chi non ha un lavoro
    Loro prenderanno in giro
    Lettaman, Lettaman Del PD sei il segretario
    Lettaman, Lettaman Zingaretti se ne va
    Lettaman, Lettaman Il tuo partito è arcobaleno
    Renzi ha detto stai sereno Lettaman
    Col regime rosso al voto non si va

    Piace a 2 people

      • Vero, uno dei primissimi supereroi, tra l’altro.

        AHAHAhaahahahaahAAHAahahahahahaAAAHAHAHAH!!!

        Dotttor Zero manderà, all’attacco il suo robot

        Ma c’é un uomo, forte con un nome fantastico

        Che sa volare, sa lottare, e tutti aiuterà!

        Fantaman, invincibile sarà!

        Fantaman, Fantaman, invincibile sarai tu, seil il terrore di tutti i criminiali.

        Piace a 1 persona

  5. Prossimamente sulle pagine commerciali dei giornaloni nazionali apparirà il seguente annuncio a pagamento.

    AAAAAAAAA cercansi alleati Pd di varia natura ideale e dimensioni. Si richiede bella presenza di simbolo, disponibilità a qualsivoglia programma elettorale, lingua politichese d’obbligo, predisposizione a supercazzole prematurate. No perditempo. I nuovi aderenti riceveranno in regalo modellino di poltrona in similpelle fino a esaurimento scorte di magazzino.

    Piace a 5 people

  6. Sgombriamo il tavolo dal movimento, mettiamo per un attimo che non esista: non fa già schifo così una congrega di reucci del potere che se la sono tirata in 🍑 ad ogni occasione per proprio tornaconto, e che adesso, tra veti e accuse di serbare rancore (e che sarà mai, dammi la campanella, scemo del villaggio!), si sforzano di trovare un ordine di formazione tra cigolii di sarcofagi mastelloidali che si riaprono?

    Piace a 2 people

    • Che succederà se il titolare del simbolo dei 5 stelle per una scusa o l’altra si rifiuta di dare il simbolo per le elezioni a Conte??? Sarà in tempo poi il Conte a presentare le liste con un altro simbolo ?????fantascienza????
      Conte attento a Grillo…….
      Tutte le mosse mi sembrano fatte per escludere il voto ai cinquestellati.

      "Mi piace"

    • Ieri sera, con la Dadone al suo cospetto, la signora Concita mi ha ricordato suor Gianpaola, una vecchia Dorotea che ci faceva doposcuola.
      L’istituto era retto dall’Ordine ma la maestra era “civile”, veniva da fuori, Mestre se ricordo bene: ragazza giovane, capelli corvini, alta, sempre con un filo di liner nero, credo fosse del Sud.
      Il pomeriggio era di suor Gianpaola: lì il nero dominava causa veste e cuffia. Anziana, sguardo severo, si piazzava in cattedra e non voleva sentire volare una mosca. Noi testa bassa a risolvere i nostri compiti. Poi, suor Gianpaola, ad una certa ora, si alzava dalla sedia, si piazzava tra cattedra e banchi e sceglieva qualche malcapitato da interrogare. Sì, perché la vegliarda, aveva sempre una gran voglia di tirar sonori ceffoni.

      Tu! Dimmi x-y-z!

      Una virgola fuori posto e.. sbamm! Un cinque in faccia.

      Non ti ho chiesto questo – era la motivazione della cinquina – ma quest’altro, somaro!

      Era cattiva. E acida come mezzo litro di limonata pura. Però aveva le sue debolezze, suor Gianpaola: 4/5 di noi avevano una sorta di misericordioso trattamento e potevano rispondere alle interrogazioni come erano capaci. Lei faceva una carezza, sulla testa al protetto e lo invitava a sedere nuovamente con un “bravo”.
      Mah. Vecchi ricordi.

      Piace a 2 people

  7. Letta ! Non poteva restare nel felice paese del bengodi dove si era esiliato ? Non è che lo hanno sbattuto fuori appena hanno visto gli inciuci del/ e con il suo servo sciocco che rubava a ds e manca ? Un bel calcio nel culo e ce lo siamo ritrovato qui ? A intrallazzare con il servo zio per piazzarci n altra volta sta zecca !! Di cui come molti azzeccati alle poltrone non ci liberemo mai !!

    "Mi piace"

  8. Tra gli altri sì, che non mi stupiscono affatto, anche per consonanza di posizioni politiche, non è il sì del PD a Leu che mi sconvolge, ma quello di Leu AL PD, trattato come il fratello maggiore, di cui non si può lasciare la mano…neanche per l’amichetto del cuore, quello con cui condividiamo sogni e aspirazioni, che ancora una volta soffochiamo…e rimandiamo al tempo del mai…

    Piace a 7 people

    • *Anail,
      Gli avranno proposto un ministero,che M5S non può garantire
      Tutto qui.
      Semplicemente.
      Fanno specie anche a me gli zero ideali.

      "Mi piace"

      • Ma no… Bersani è uscito perche non era più casa sua. È stata una decisione sofferta e a lungo rimandata.
        Comunque Bersani NON si candida in Parlamento, questa volta.
        E questo è già un mezzo motivo…
        Che Speranza voglia stare sotto l’ala del PD mi stupisce molto meno.

        "Mi piace"

    • Adoro il PD e i suoi come il fumo negli occhi e vorrei tanto che alle elezioni prendessero una sonora batosta. Purttoppo una legge elettorale schifosa (colpa anche dei 5S che non hanno fatto nulla per cambiarla andremo a votare ancora con quella legge) porta alle conseguenze descritte da Travaglio e alla necessità di allearsi con la serpe rossa se non si vuole consegnare il psrlamento agli avversari.

      "Mi piace"

  9. Non so se Travaglio fa solo ironia o cerca davvero di spingere per l’alleanza PD 5S: in questo caso, può essere che non capisca ( ma lo capisce,visto come giornalmente li percula) che con questo PD,con o senza l’accozzaglia al seguito,non ci si può alleare? Perché insistere? Perché insinuare continuamente in Conte,che già non è certo un decisionista,il dubbio sull’utilità di scelte fatte solo per non fare vincere l’avversario? Va bene,vinceranno,ma un po’ di opposizione farà bene a tutti, soprattutto a Letta ( che non è abituato), se poi si recupera pure Di Battista se ne vedrebbero delle belle e fra cinque anni ( forse prima ) ci si conta.Il rischio di maggioranza assoluta alle destre con eventuale stravolgimento della costituzione? Forse il tentativo potrebbe esserci ma chissà che questo paese non si svegli…PS: Spero davvero che Bersani si sfili, non ce li vedo proprio ..

    "Mi piace"

  10. L’articolo di Travaglio è ineccepibile. Ma solo per evidenziare le contraddizioni del PD, anche in questa scelta di ostracizzare il M5s. E sottolineo “anche”. Perché il PD, come sa Travaglio, è a tutto tondo una grandissima Truffa. Un Partito di Potere lobbistico, elitario, fintamente di sinistra, ipocrita, con la classe politica più arrogante e falsa che ci sia. Pertanto mi auguro che al di là del ruolo giornalistico di chi vuole evidenziare, come scrive, “la demenza”, Travaglio non si auguri un accordo “contro il centrodestra” che rimetta insieme quell’ambaradan di personaggi e sigle col Movimento. Sarebbe una follia più che demenza. Le destre vincerebbero lo stesso e Conte e il M5s sarebbero sputtanati per sempre ( più di quanto non lo siano già). D’altronde Di Battista, anche in prospettiva, si riavvicinerebbe ai 5s solo se si facesse la scelta di stare lontani anni luce dal PD. E dico di più. Se si facesse questa ammucchiata per sfregio andrei a votare la Meloni. E ho detto tutto.

    Piace a 1 persona

    • @Paolo
      L’ultimo rigo equivale al tagliarsi i genitali per far dispetto alla moglie.
      L’unica speranza è di non far vincere la destra (senza più centro) con il 40% dei voti che farebbe scattare il premio di maggioranza con l’assegnazione del 65% dei deputati eletti. Come da legge elettorale varata con il voto determinante del Pd (ah!… il destino cinico e baro? No, è la vendetta della Storia che è sempre opera dell’Uomo, anche se fatto de mierda).

      Molti si chiedono come mai B. abbia abbandonato le sua (presunta) posizione centrista e moderata per aderire alla Destra tout court e così far cadere il governo. Questo il vero motivo del crollo, ma ormai i media come un disco rotto ripetono (imitando Goebbels) fino alla nausea la balla della responsabilità dei 5s che, in realtà, non hanno mai votato contro la fiducia e che anzi volevano andare all’opposizione, forse con l’appoggio esterno, ma in ogni caso senza ledere la maggioranza, peraltro assicurata dalle truppe fresche del Ministro Super-Attak. Ebbene, l’ispirazione della svolta, B. l’ha appresa da una telefonata dell’amico fraterno Fedele (nomen omen) Confalonieri che lo ha invitato a sciogliere i dubbi sulla Sorella d’Italia che, fino ad allora B. aveva temuto non fosse abbastanza di destra per accettarne persino il premierato.
      Un antico saggio mio mentore, amava ripetermi che il guaio non è stare in un mare de mierda. L’importante è riuscire a galleggiare e non annegare.
      Ad maiora!

      Piace a 1 persona

  11. Poi dicono che Travaglio è un sostenitore del M5S. È dal 4 marzo 2018 che sogna l’abbraccio mortale con il PD. E, purtroppo, più il movimento viene preso a bastonate dai pidini e dagli elettori e più lui si accanisce a sostenere quell’abbraccio.

    "Mi piace"

  12. Vuoi vedere che la colpa dei futuri cinque anni di presidenza Meloni saranno addossati al povero Letta e al PD, con cui, ricordiamolo sempre, il M5S avrebbe dovuto avere una “naturale convergenza”?
    Come si cambia, per non morire… Chi è che cantava questa canzone?

    "Mi piace"

    • No caro Santo, o prossimi 5 anni di presidenza Meloni li dobbiamo interamente a Grillo. Non fossimo entrati 8n questo governo di destra presieduto da un banchiere che risponde ad altre logiche e altri padroni, ci avrebbe consentito di “tenere” dal punto di vista elettorale. Inoltre, molti carrieristi non avrebbero poggiato le loro terga su poltrone e auto blu. Avrà anche creato il Movimento, ma l’infallibilita ‘ appartiene ad “altri”.

      "Mi piace"

    • Il tuo nume tutelare, ovvero il Bomba di Rignano no, lui canta Tommaso Paradiso: quando andate a correre in montagna nelle cuffiette ascoltate “No, non avere paura”? No perché a vedervi fate ridere, tranquilli. Non fate paura.

      "Mi piace"

  13. Il problema non è che possa vincere la destra (pazienza, siamo in democrazia), ma che possa prendere 2/3 del parlamento e introdurre modifiche costituzionali a colpi di maggioranza, tra cui il presidenzialismo e un federalismo fatto su misura per le regioni del Nord.

    Entrambe le prospettive, PD al governo (con tanto di agenda del Demogorgone) o larghissima maggioranza di destra fanno ribrezzo: una delle due si verificherà.

    Piace a 2 people

  14. Coraggio, ragazzi: la Bonino ha annunciato con solennità ai media riuniti che ” È iniziata la prima interlocuzione col PD”.
    Siamo salvi…

    "Mi piace"

    • La prima interlocuzione porta il seggio blindato a lei, la seconda lo porta a Calenda, e la terza lo porta a Della Vedova.

      "Mi piace"

  15. Io ho letto l’ editoriale di Travaglio come un chiarimento delle contraddizioni del PD, non come un invito ad alleanza/coalizione PD e M5S che non è assolutamente possibile, proprio per le ragioni politiche elencate! Queste ragioni politiche non sono una sorpresa nata dal mancato ultimo sostegno al governo Draghi, nascono da settembre 2019 quando viene fondata IV per un progetto che vede ora la sua realizzazione, cioè un centro destra moderato sotto l’ ombrello del nome Draghi, appetibile per il gregge moderato, democristiano, italiano che fra i due estremi, dx meloniana/salviniana da una parte e radicali 5 stelle dall’ altra, sarà portato come da tradizione storica a votare esattamente come ha sempre votato : DC! Per questo non si capisce come mai il PD voglia escludere dalla coalizione Renzi, artefice del progetto già dal 2014 e poi nel 2018 attraverso i candidati PD da lui scelti, rimasti dentro l’ attuale compagine cui si tenta ipocritamente di dare altra connotazione attraverso la direzione dell’ altro democristiano Letta! In realtà la coalizione attuale è quella politicamente rispondente alle caratteristiche del PD, cioè forza di cdx, e stona la presenza di Articolo 1, non di IV! Il M5S non può né deve entrare in una simile stortura neppure con l’ idea di rappresentare l’ ala radicale di una coalizione allargata, tipo Ulivo, quando non esistono più le condizioni storiche né politiche, variate ed inattuabili per un’ astensione al 45% in grado di modificare ogni pronostico, visto che non voterà insieme all’ altro 55% le due proposte : destra meloniana/salviniana e centro destra moderato. ….gli elettori di quel 55% si divideranno così e gli ideatori del centrone draghiano puntano su questo, come ben descritto dalla bestiolina renziana: spingere gli ex elettori 5 stelle ad astenersi, così la partita si giocherà tutta fra chi avrà più voti fra i due schieramenti suddetti, con scomparsa del M5S, e parlamento rappresentativo di un solo blocco sociale e politico, dove una parte governa e l’ altra fa una finta opposizione. …..in queste condizioni non solo sarà possibile cambiare la Costituzione, ma cambiarla in senso presidenziale con Draghi pronto al ruolo! Una situazione estremamente pericolosa, che sarebbe bene chiarire a quel 45% che ancora pensa di usare l’ astensione come strumento di protesta….una volta instaurato un tale sistema ci vorrà ben altro che rimanere a casa senza votare! Il M5S deve andare da solo o in coalizione con movimenti ambientalisti, presentandosi come l’ unica alternativa possibile per contrastare un tale orrido progetto, questa è la priorità assoluta e le regole dovrebbero essere valutate in funzione di questa emergenza democratica, senza continuare a rimirarsi l’ ombelico mentre la casa va a fuoco! Il M5S parli di politica, di democrazia, di condizioni sociali ed economiche, di proposte e soluzioni perché ai milioni di italiani in difficoltà interessa questo, non regole, norme e mandati…..Di Maio, ex capo politico, ha appena dimostrato l’ uso delle regole del M5S…..lui ha la possibilità di essere rieletto, mentre chi le ha rispettate rischia di andare a casa. …io credo che vada trovata una soluzione, rimettendo agli iscritti la scelta di candidare per un terzo mandato chi merita ed è utile al M5S, come diceva Gianroberto Casaleggio le regole devono essere funzionali al M5S, non il contrario, quando un acritico adeguamento potrebbe risultare dannoso: lasciamo a casa Morra, Bonafede, Airola quando in 1 mese non esistono esponenti pronti a sostituirli e soprattutto sconosciuti agli elettori?

    Piace a 3 people

  16. Mi domando chi o che cosa spinga Travaglio a sostenere l’insostenibile. Qualche volta un po’ di dietrologia servirebbe.

    "Mi piace"

    • Ripeto, e sono d’accordo con Alessandra, non credo che Travaglio auspichi un accordo col PD. Ha solo voluto evidenziare le contraddizioni di Letta et co. di puntare a battere le destre con l’ostracismo sull’unica forza realmente alternativa ad esse e che vale intorno al 10%. Un’idiozia. Ma ovviamente per i 5stelle, e spero Travaglio la pensa così, l’accordo elettorale con Letta è follia pura. Inaccettabile e più di un suicidio. Come buttarsi in una voragine col fuoco nel fondo, lance acuminate conficcate a terra per trafiggerti e mostri affamati per sbranarti. Non so se ho reso l’idea…

      "Mi piace"

  17. Spiace dirlo, ma Travaglio dovrebbe andare in vacanza e riposarsi e rigenerarsi un poco. Tra TV, libri, giornali da dirigere, karaoke, video musicali e film, continua a delirare su alleanza con il PD (Pseudo Destra), noto partito del bla bla bla che, nel circo politico italiota fatto di nani, ballerine e tanti e tanti pagliacci, aspira a fondare lo zoo dei soliti dannosi fancazzisti dalla spiaggia di Capalbio. Ma a Travaglio non viene in mente che sarebbe meglio recuperare la diversità iniziale del movimento dalla feccia politica italiota? Per questo giro si potrà pure andare all’opposizione e ricostruire il movimento con idee e facce nuove, tanto il sole sorgerà lo stesso. Quindi caro Marco, buone vacanze riposanti..e lascia il gioco del risikone delle alleanze politiche a casa!

    "Mi piace"

  18. Dal sito di Rep

    Molinari: “se torna Di Battista il M5* diventa di destra”

    Buaahhahahahahahahahaha

    Da quale pulpito!

    Buaahhahahahahahahahaha

    Alessandro, se ti mancava un qualche stimolo in più per rientrare, eccoti accontentato: ti temono assai.

    Piace a 3 people

    • 🤣 Tra Di Battista (di cui non sono fan, ma gli riconosco un po’ di dignità e coerenza) che porta il M5S a destra e Conte (cui attribuisco molti errori, soprattutto adesso) che per Gigi la Trottola è diventato trockista siamo veramente alle pu774n473 in libertà!

      Piace a 1 persona

      • Esatto, puxxanate in libertà.
        Il fatto è che a questa gente non interessa un fico secco attirare nuovi elettori. Anzi, più ne vengono allontanati dal gioco e meglio va per loro, perché si giostrano il malloppo che hanno, composto da vecchi reazionari.

        Piace a 1 persona

  19. Non è Travaglio a dover evidenziare la diversità del M5S, a presentare la sua proposta politica alternativa a dx e centro dx, leggi PD e cespugli, è il M5S che ha questo obbligo valoriale, politico ed elettorale….Travaglio fa il giornalista, il M5S si presenta agli elettori che Grillo vede purtroppo interessati alla regola dei due mandati, come se gli italiani mangiassero con regole e norme che appassionano un dibattito tutto interno……ma veramente crediamo che presentare solo nuovi candidati sconosciuti ai più sia una carta elettorale vincente in una partita elettorale che si gioca sui candidati all’ uninominale dove vince uno? Se proprio devo fare dietrologia, penso che Grillo farebbe bene a starsene zitto e possibilmente scomparire da ora al 26 settembre! Ma vi pare ora il momento di ricominciare la tiritera sui due mandati quando abbiamo tonnellate di problemi, per usare un eufemismo, in arrivo? Intanto problema più urgente è risolvere la questione di Alternativa che esiste come gruppo parlamentare ma non può partecipare alle elezioni, probabilmente neppure come lista in coalizione con il M5S, a meno che, e chiedo ai più esperti, il M5S non conceda loro, ora, prima delle elezioni il simbolo, così come ha fatto Tabacci per Insieme per il Futuro di Di Maio che può tranquillamente essere in coalizione con il PD senza dover raccogliere le firme! Questi sono i veri problemi, non la deroga ai due mandati per chi è rimasto coerente ai valori del M5S, decisione da rimandare agli iscritti per avere candidati in grado di giocarsela con gli altri nell’ uninominale! Chi pensa di candidare Grillo oltre a Raggi, Appendino e forse Di Battista, nei vari collegi? Perché se pensa che gli italiani voteranno il simbolo M5S dietro al suo megafono, ormai stonato, senza una scelta oculata delle candidature, il garante ancora una volta dimostra di non aver capito chi sono i possibili elettori del M5S, a differenza dell’ italiano medio non hanno la memoria da pesce rosso, ed il Draghi grillino se lo ricordano perfettamente!

    "Mi piace"

  20. Se manipolando l’informazione i topolini votano politici gatti tecnicamente non siamo più in democrazia.
    Circonvenzione di elettore, sarebbe da inserire nel codice penale.

    "Mi piace"

  21. Guarda, io gente come Taverna, Crimi, Cancelleri, Sibilia non vorrei più rivederla. Bravi (a volte) ma basta. E pure Morra, che ho conosciuto personalmente, tanto bravo e intelligente quanto 57r0n20 e subdolo.

    Piace a 1 persona

      • Ne ho una migliore considerazione, almeno umana, dei citati. Però meglio che anche lui torni a fare l’assicurazione. Non è un personaggio insostituibile.

        "Mi piace"

  22. ”Vuoi vedere che la colpa dei futuri cinque anni di presidenza Meloni”

    Se la Meloni governa cinque anni mi dipingo tutto di blu.

    Al grido di “ce lo chiede l’Europa” il governo Meloni cesserà di vivere dopo sei mesi, massimo un anno.

    Quando lo spread arriva a 500, succede.

    "Mi piace"