M5s, terminato il Consiglio nazionale per decidere sulla crisi di governo: “Verso un nuovo incontro Conte-Draghi”

(Lara Tomasetta – tpi.it) – Si è concluso dopo 5 ore il Consiglio nazionale del M5s. L’incontro è stato convocato da Giuseppe Conte con lo scopo di decidere in merito al voto di fiducia sul Dl Aiuti in votazione domani al Senato. Mentre questa mattina sembrava prevalere con forza l’ipotesi di non votare la fiducia al dl aiuti, ci sarebbe stata un’evoluzione nelle ultime ore. Bocche cucite sulla linea prevalsa, ma fonti qualificate del Movimento affermano all’Adnkronos che potrebbero esserci contatti tra Conte e il premier Mario Draghi già nelle prossime ore.

Intanto, il Pd chiede all’alleato grillino di assumersi la responsabilità di lasciar proseguire l’impegno dell’attuale esecutivo. La capogruppo dem Simona Malpezzi, in un’intervista a Repubblica, lancia un appello ai 5S: “Sarebbe incomprensibile una crisi di governo”.

“La delicatezza del momento è legata al quadro politico che abbiamo costruito. Quando è nato questo governo era chiaro a tutto che si trattava di un governo unico, irripetibili”, ha detto Enrico Letta all’assemblea congiunta dei gruppi del Pd. “Chiediamo con grande forza alle forze politiche che ci sia una grande maggioranza che continui a sostenere questo governo, credo che sia importante e fondamentale che la assunzione di responsabilità ci porti a dare risposte, i distinguo sono legittimi”.

SALVINI: “NOI LEALI. VOTIAMO TUTTO PER L’INTERESSE DEL PAESE”

“Noi ci siamo, siamo leali: votiamo tutto quello che serve all’Italia per andare avanti. Sono fiducioso e soddisfatto. I gruppi della Lega sono un sol uomo. Poi ascolteremo la nostra gente. Continueremo a essere responsabili per il bene del Paese”, ha ripetuto il segretario leghista Matteo Salvini.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

3 replies

  1. E il penultimatum avendo ricevuto un tozzo di pane e una pedata dal padrone pdiota si contenterà e tornerà scodinzolante a leccare le scarpe e mani

    "Mi piace"