Dove non arriva Salvini riesce Giletti

(Corriere.it) – «Non è l’Arena» si sposta in Russia. Dopo Odessa, in Ucraina, Massimo Giletti è pronto per condurre domenica, su La7 alle 21.20, il suo programma di approfondimento dalla Piazza Rossa di Mosca. La trasmissione nella capitale russa sarebbe da tempo, non senza difficoltà, in fase organizzativa.

Si tratta per avere in diretta Marija Zakharova, la portavoce del ministro degli Esteri Sergej Lavrov, che nel corso di questi mesi di guerra ha sostenuto le ragioni del Cremlino: il 23 febbraio scorso, è stata sanzionata dall’Unione europea «per aver promosso il dispiegamento di forze russe in Ucraina».

A «Non è l’arena» dovrebbe prendere parte Antonio Gramsci junior, musicista, docente e scrittore, nipote dell’intellettuale tra i fondatori del Partito Comunista Italiano.

Dopo la puntata trasmessa da Odessa, lo scorso marzo, Giletti aveva dovuto rispondere alle polemiche e alle accuse di «spettacolarizzazione della guerra».

La 7 si era schierata dalla parte del suo giornalista: «Lui, videomaker, operatori e tecnici hanno lavorato al meglio e in una situazione di grande rischio per offrire al pubblico un racconto inedito e originale. Le critiche che ha ricevuto — sottolineava una nota ufficiale della rete — sono del tutto ingenerose, l’oggettività di quanto è stato fatto è un dato incontrovertibile che il pubblico ha riconosciuto e apprezzato».

Categorie:Cronaca, Interno, Media, Politica

Tagged as: , , ,

9 replies

  1. Tovarish italiani , ma voi che conoscete Giletti siete ancora sicuri che sia indispensabile la libertà di stampa e di parola? Teniamo qua lui se volete
    Dasvidania!

    Piace a 2 people

  2. “Per offrire al pubblico un lavoro INEDITO e ORIGINALE ”
    Pensavo che questi aggettivi fossero riservati all’Isola dei famosi e a uomini e donne.
    Evidentemente Giletti ha fatto un salto di qualità e non me ne sono accorto.

    "Mi piace"

  3. non guardo mai la tv
    ma se Massimino D’urso (cit.) riesce a portare il coro dell’Armata Rossa che canta Kalinka
    nella piazza del Cremlino, faccio un’eccezione!!

    "Mi piace"

  4. Giletti spera di riprendere i primi missili Himars e i razzi multipli MLRS sparati sul Cremlino….
    chissà se Biden il munifico farà in tempo a consegnarli in tempo a Zelensky per farglieli sparare in diretta a “Non è l’Arena”? Giletti entrerebbe nella storia, anche se per poco, poi ci sarebbe l’ecatombe mondiale…..ma questo è dettaglio di poco conto.

    Piace a 1 persona

  5. Va sul sicuro
    Se vuole fare l’inviato di guerra deve andare in zone di combattimento dove gli ucronazi bombardano

    "Mi piace"