Henry Kissinger: “L’Ucraina dovrebbe cedere sui territori occupati dai russi”

(Daily Mail) – Henry Kissinger al World Economic Forum di Davos, in Svizzera, ha affermato che l’Occidente dovrebbe smettere di cercare di infliggere una sconfitta schiacciante alla Russia. Secondo l’ex segretario di Stato americano 98enne, l’Ucraina dovrebbe rinunciare al  territorio e dovrebbe avviare i negoziati «prima di creare sconvolgimenti e tensioni che non saranno facilmente superate».

«Idealmente, la linea di demarcazione dovrebbe essere un ritorno allo status quo precedente. Perseguire la guerra oltre quel punto non riguarderebbe la libertà dell’Ucraina, ma una nuova guerra contro la stessa Russia», ha detto lunedì alla conferenza.

Kissinger ha detto che sarebbe «fatale» per l’Occidente essere travolto dall’«umore del momento» e dimenticare la posizione di potere della Russia in Europa.

Secondo The Telegraph, l’ex segretario di Stato Usa ha spiegato che la Russia è stata una «parte essenziale dell’Europa» per oltre quattro secoli, e che i leader europei «non devono perdere di vista le relazioni a lungo termine». Il rischio sarebbe quello portare la Russia a un’alleanza permanente con la Cina.

Ha anche detto: «Spero che gli ucraini abbinino l’eroismo che hanno mostrato con la saggezza». 

La Russia non sarà presente alla riunione di Davos quest’anno dopo che gli organizzatori hanno vietato a Mosca di inviare una delegazione. Un segnale di quanto Putin sia diventato isolato sulla scena mondiale.

Categorie:Cronaca, Mondo, Politica

Tagged as: , ,

12 replies

  1. Dio e’ morto, Marx e’ morto, e hanno dato il Nobel per la Pace a Henry Kissinger…

    "Mi piace"

  2. L’ultima frase è stata aggiunta dall’autore : cozza con tutto il resto ed è di un provincialismo superlativo .

    "Mi piace"

  3. Dopo il discorso pronunciato oggi da Ursola fon der Lügner prossimo Nobel della pace sarà suo !

    Von der Leyen: “L’Ucraina deve vincere la guerra e Putin fallire”
    L’Ucraina “deve vincere questa guerra e l’aggressione di Putin deve essere un fallimento strategico”.
    “Faremo tutto il possibile per aiutare gli ucraini a prevalere e riprendere il futuro nelle loro mani. Per la prima volta nella nostra storia, l’Ue fornisce aiuti militari a un Paese sotto attacco. Stiamo mobilitando il nostro pieno potere economico. Le nostre sanzioni stanno prosciugando l’economia russa e la macchina da guerra del Cremlino. I nostri Stati membri si prendono cura di 6 milioni di rifugiati ucraini e di 8 milioni di sfollati interni. Stanziati 10 miliardi Ue per Ucraina “

    "Mi piace"

    • Ma sei pazzo? Sull’altare dello sfruttamento di tutti quelli che guadagnano meno di te, il Financial Times, un magnaccia dell’Ordine Stabilito come Edward Luce intervista un criminale internazionale come HK? Vedi che se ti pesca Elena-Anail-Tracia…

      "Mi piace"

      • Non sono abituata alle valutazioni ad personan. Mi interessavano le risposte di Kissinger uno che certamente, come si suol dire, le mani in pasta le ha avute e alla sua età può permettersi di dire ciò che pensa. Poi, ovviamente, si può condividere o meno.
        Gentile @Coscienza, ormai dovrebbe avere capito che per me “se un fascista ( comunista, massone, prete,…faccia lei la classifica dell’ odio) dice che piove, e piove, il fascista ( comunista,… ecc…) ha ragione”
        Non è che esco senza ombrello e mi becco il raffreddore per non dare ragione al fascista ( o comunista, ecc…)
        Vedo che non riesce a farsene una ragione, ma per me è così. Magari risparmi le forze per i soliti “agguati” , gentile ex @Ennio…

        "Mi piace"

  4. A 98 anni, questo ci propina le sue perle di saggezza.
    La Russia è in Europa e fa parte del continente europeo da sempre, ma gli occidentali la hanno sempre voluta relegare in quel limbo tra Europa e Asia.
    L’Ucraina dovrebbe accettare di cedere ora il Donbass e la Crimea, per non perdere anche Odessa,e se la distruzione del paese non si arresterà, non avrà mai la capacità di ricostruire la propria economia sia pure con finanziamenti altrui, ma Zelensky non ha nessuna parola in capitolo anche se lo lasciano parlare per aver martirizzato i suoi sull’altare degli USA-NATO, è andato al Forum di Davos ancora una volta a chiedere soldi e vorrebbe che svegliandosi ogni mattina ognuno di quei 50 marpioni si chiedessero “Che cosa posso fare per l’Ucraina?”
    Seeeee!!!!!
    Una tirata di troppo Zele’?

    Piace a 1 persona