Muri e murales

(Massimo Gramellini – corriere.it) – Il murale di Dostoevskij che campeggia a Napoli sulla facciata di una scuola ha ricevuto l’elogio di Vladimir Putin e tanto è bastato a Jorit, il bravissimo artista di strada che lo ha dipinto, per dire: «Possibile che abbia fatto più io per la pace che il governo italiano? Se Putin si apre all’Occidente con un semplice murale, cosa farebbe in caso di proposte serie di cessate il fuoco?»

Il mondo come lo immagina Jorit è di gran lunga il mio preferito. Perciò, col cuore gonfio di speranza, sono andato a leggermi le parole «pacifiste» di Putin.

Aggrappandosi al singolo episodio di un corso universitario sospeso, che anche qui avemmo modo di esecrare, accusa l’Occidente di avere «cancellato Dostoevskij».

Sono andato a controllare su Amazon, ma per fortuna i libri di quel fiero oppositore dell’imperialismo zarista stanno ancora tutti lì, e anche facilmente rintracciabili, non come «La fattoria degli animali» di Orwell che nelle biblioteche sovietiche era archiviato tra i manuali di agricoltura.

Tranquillizzato, sono tornato a leggere Putin: «Attraverso la simpatia reciproca e la cultura che unisce tutti noi, la verità si farà strada». Per adesso ne hanno fatta di più i suoi carrarmati, però in tanti — ne sono sicuro, anche Jorit — lo prendiamo in parola e ci aspettiamo imminenti rivelazioni sui mandanti dell’omicidio di un’altra voce importante della Russia, Anna Politkovskaja, la cui effigie verrà presto dipinta sulla facciata di una scuola di Mosca, in nome della simpatia reciproca e della cultura che unisce tutti noi.

7 replies

  1. Come ho già scritto da qualche altra parte Gramellini potrebbe al massimo aspirare ad avere una rubrica tipo Posta del Cuore

    Piace a 3 people

  2. Qualcuno gli ha fatto credere che scodinzolare in maniera armoniosa sia una forma di talento. In un certo senso è vero, guarda quanti sono, ben pagati.

    Piace a 2 people

  3. La posta del cuore,si,poteva starci e restarci,almeno lo apprezzavo per qualche spunto,ora invece, chino ,servo ,leccapiedi,ma inevitabilmente più popolare

    "Mi piace"

  4. Gramellini ha una rubrica di posta del cuore dal titolo 7 di cuori su 7, settimanale del Corriere della sera

    "Mi piace"