Premio dell’anno

Il premio supermasochista dell’anno viene assegnato, in forma collettiva, alla piazza torinese No-vax sferzata dalla tramontana che assiste senza battere ciglio (in molti casi congelati) al discorso del professor Ugo Mattei, uno dei leader del movimento.

(di Antonio Padellaro – Il Fatto Quotidiano) – Il premio supermasochista dell’anno viene assegnato, in forma collettiva, alla piazza torinese No-vax sferzata dalla tramontana che assiste senza battere ciglio (in molti casi congelati) al discorso del professor Ugo Mattei, uno dei leader del movimento. Basato non sui microchip che notoriamente vengono iniettati col vaccino per tenerci sotto controllo. E neppure circostanziato sui dimostrati effetti terapeutici anti-Covid della candeggina inoculata, che risulta essere anche un straordinario antidoto all’ossido di grafene con cui Big Pharma cerca di avvelenarci. No, ai cinquemila eroi, rigidi come stoccafissi norvegesi contati dall’illustre studioso (cinquecento secondo la Questura) è stata somministrata una dotta lezione di diritto costituzionale comparato sulle violazioni della dittatura sanitaria e sulla conseguente istituzione di un Cln per organizzare la nuova resistenza al nazivaccinismo. Vivo compiacimento tra gli assiderati.

Mentre il premio Tafazzi, dedicato all’autolesionismo compulsivo, vede come vincitori, ex aequo, Matteo Salvini e Giorgia Meloni che non riescono a sottrarsi, forse con una certa voluttà, ai desideri di un anziano frequentatore di bunga bunga sempre più deciso a farsi eleggere al Quirinale estorcendogli i voti (un po’ come l’avvenente bielorussa con i bancomat del principe di Linguaglossa).

Infine, menzione speciale Famolo Strano al professor Matteo Bassetti, fortemente determinato a rivoluzionare i palinsesti televisivi con una proposta rivoluzionaria. Basta dunque con i tg e i talk show che da due anni a questa parte affrontano l’argomento pandemia, uffa che noia, sempre con le medesima scaletta, i medesimi servizi, i medesimi pareri, le medesime polemiche. Ragion per cui l’infettivologo di successo propone di rivoluzionare i bollettino quotidiano dei contagi “con un report ogni 2-3 giorni ma commentato”. Ma non computando tra i contagiati, per esempio, “chi viene ricoverato per un braccio rotto e si scopre infetto”. Per nostro colpevole difetto non riusciamo a comprendere quale sia l’incidenza sul totale, dei pazienti doppiamente sfigati. Siamo però convinti che dopo questa clamorosa uscita il prof raddoppierà le apparizioni televisive.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

6 replies

  1. coltellaro: fabbricante di coltelli. padellaro, fabbricante di padelle. rigorosamente senza coperchi. per quelli c’è un reparto celere. i talia, l’origine dei cognomi

    "Mi piace"

  2. Sei fuori come un balcone.
    Stai abdicando alla tua nobile professione etichettando cittadini che con grande coraggio tengono alta la testa e la dignità di un Paese ormai senza spina dorsale.
    Impoverito, derubato, i cui figli migliori debbono emigrate in massa come un secolo fa.
    Tutti questi epiteti che lanci come fossero pietre di una lapidazione sono l’evidenza di una coda di paglia senza argomenti.
    Indegni del giornalista che eri.
    Penso tu sia ingenuo ma domani verrai riconosciuto come complice.

    "Mi piace"

    • Tu hai capito il motivo che spinge a ritenere poco utile la divulgazione quotidiana dei dati pandemici?
      Teniamo presente che siamo in piena esplosione di contagi e, purtroppo, anche di decessi. E anche a pochi giorni dalla elezione del nuovo PdR, incarico che draghi vuole ad ogni costo, credo si sia capito.

      Piace a 1 persona

  3. Supermasochista quelli che ascoltano o quelli che si bucano con farmaci sperimentali.? riuscite a rovesciare ogni legge naturale perché siete nei purgatori artificiali …a ridatece i paradisi artificiali ( l’eroina di stato)
    Comunque non intorpidire le acque…il premio guinzaglio d’ oro non ve lo tocca nessuno ( a vita)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...