Berlusconi: “Casini? Escluso. E’ uno che tradisce”

(Fabrizio Roncone – il Corriere della Sera – Sette) – Notizie di Pier Ferdinando Casini? «A me segnalano un lungo colloquio tra lui ed Enrico Letta». «Forse ha incontrato Giuseppe Conte». «Un mio amico dice di averlo visto con Renzi». «Vabbe, certo: e Matteo che vuole portarlo al Quirinale…».

Ecco, appunto: poiche e li che Casini intende andare ad abitare per i prossimi sette anni, intanto, e sparito. Sott’acqua. Un palombaro. Perche e cosi che si fa. La regola, del resto, e la stessa che vale in Santa Sede: chi entra in Conclave da Papa, esce di sicuro vestito da cardinale. Per questo Casini cerca di farsi dimenticare. Solo che e un po’ difficile.

Uomo delle istituzioni (fu gia presidente della Camera), seduttore innato, resta soprattutto un democristiano ancora stupendamente ambizioso e furbissimo (da qui, il leggendario soprannome di Pierfurby). Certo e abbastanza complicato pensare che sia stata una furbata mettersi nelle mani di Renzi: un po’ perche e il genere di persona che cambia idea freneticamente, un po’ perche bisognera vedere se i suoi controversi e frequenti viaggi d’affari all’estero – Arabia Saudita, Russia: tutti Paesi ad alto tasso di democrazia – coincideranno con i giorni in cui si votera per il nuovo Capo dello Stato.

Pero il senatore Casini, non dimentichiamolo, fu assistente di Arnaldo Forlani, un democristiano di sguardo mite e tremenda astuzia, noto anche come Coniglio Mannaro (copyright, Giampaolo Pansa): il primo ad essere consapevole di quanto, in ogni caso, la sponsorizzazione del solo Renzi sia insufficiente, e quindi lui, Pierfurby.

Che, per questo, da laggiu, dagli abissi della politica dove e andato nascondersi, continua a mantenere vivi i contatti con chi, in superficie, e gia al lavoro per stringere alleanze. Gira voce che lo Zio Silvio, il quale invece al Quirinale ambisce senza veli, abbia sentenziato: «Casini? Escluso. E uno che tradisce».

In realta, a 66 anni, Casini e soltanto uno che arriva dall’aldila della Prima Repubblica. E, in questa Seconda, ha gia appoggiato i governi Berlusconi, Monti, Letta, Renzi e Draghi. Sempre attraversando il Transatlantico con il suo severo abito blu. Stringendo mani, accarezzando, dispensando sorrisi benevoli. Proprio come fa chi studia per diventare presidente della Repubblica (chiaro che, se poi succede, di chiamarlo Pierfurby ce lo scordiamo).

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

4 replies

  1. «Casini? Escluso. E uno che tradisce»
    C’è della verità nella frase: il PdR deve essere uno che esegue gli ordini senza metterci del suo, mattarella era perfetto.
    Il PdR che metteranno sarà ricattabile e ligio agli ordini, casini penserebbe subito a favorire se stesso e i suoi picciotti, non va bene come rappresentante dei poteri occultissimi.

    Piace a 2 people

  2. Roncone però mica ti sei tanto esposto eh? Secondo me una vecchia spugna come te un Pierferdy lo digerirebbe eccome. Ma come mai su Twitter adesso parli solo daaaa Roma? Niente più articoli sulla Raggi, la monnezza e i cinghiali? Ti sei anche sistemato con la pensione ho visto, così potrai andare a cazzeggiare sugli attici romani. Un consiglio, lo dico per il tuo bene: cambia la fotografia su Twitter. Quella attuale è di almeno 25 anni fa…eddai su

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...