Un paese preso in ostaggio da giocatori d’azzardo

(Andrea Zhok) – Alcuni mesi fa il dott. Crisanti parlava dei membri del CTS come di “una manica di incompetenti”. Lo saprà lui, noi dobbiamo limitarci a guardare ai fatti.

E i fatti sono che gente che doveva “salvare il Natale” presenta al paese il conto di 8 milioni di disdette delle prenotazioni per le vacanze, mentre il virus corre, veicolato da quelli che dovevano essere “messi in sicurezza” col Green Pass, e mentre, a due anni da inizio pandemia, il sistema di intervento terapeutico precoce (l’unica cosa che funziona per tutte le varianti) non solo non è stato rinforzato, ma per lungo tempo è stato attivamente ostacolato.

Ed ora pur di non ammettere il loro fallimento, con l’implicazione di un’indefinita emergenza, di una nuova compressione sia dell’economia che dei diritti, eccoli pronti a rincarare la dose, a proporre gli stessi errori, ma in forma più dura e ottusa di prima. A guidare le loro scelte non c’è più niente di sanitario, ammesso che mai ci fosse. Ora hanno un’unica esigenza che è quella di preservare la propria storia costi quel che costi (al paese), perché solo così possono evitare di essere chiamati a rispondere del proprio operato. Dobbiamo renderci conto che siamo in una situazione completamente fuori controllo.

Per capire quanto fuori controllo è sufficiente pensare che oramai si pianificano reiterazioni forzate di massa di inoculazioni con prodotti farmaceutici che, non solo non sono mai stati testati per un uso ciclico, ma che ogni giorno che passa mostrano nella letteratura scientifica nuovi gravi effetti avversi, e dei cui effetti a lungo termine continuiamo a non avere alcuna idea. Un paese preso in ostaggio da giocatori d’azzardo che devono puntare sempre più forte per evitare che la partita finisca e siano chiamati a pagare.

27 replies

  1. Ma vfnkl malato di protagonismo.
    Ancora con la storia del siero sperimentale dopo 8 miliardi e 500 milioni di dose inoculate a 3 Miliardi e 600 milioni di persone?
    Questo è proprio fuori di testa.
    Nemmeno ho più voglia di postare i confronti fra 2020 e 2021.
    Continua ad aizzare i disagiati mentali come te, quelli che stanno riempendo le terapie intensive, quelli che rifiutano ogni cura per continuare a negare l’esistenza della malattia.
    Quelli che creano soffocati per la mancanza d’aria e con i polmoni bruciati.
    Ma dove kz vive questo ottuso malato di protagonismo?

    Queste sono i medicinali per le cure autorizzati dall’AIFA.
    Ma non sempre riescono a salvare gli infettati.
    L’unica terapia preventiva È IL VACCINO.
    FICCATELO BENE IN TESTA.

    https://www.aifa.gov.it/aggiornamento-sui-farmaci-utilizzabili-per-il-trattamento-della-malattia-covid19

    Piace a 3 people

    • Il fatto è che non sai che il concetto di ‘sperimentale’ sta nel processo non nel campione, che sia di 100, mille o un milione non c’entra, sperimentale significa che la somministrazione si sta tenendo in osservazione perchè il ciclo di sperimentazione non è mai stato completato, infatti i dati definitivi si avranno fra qualche anno, li forniranno quei miliardi di persone, La valutazione dell’EMA è in rolling review cioè in autorizzazione condizionata, ma se non bastasse c’è pure il trial dei vaccini sui bambini cominciato nel 2021 e che terminerà nel luglio 2024, quindi è sperimentale in senso tecnico e scientifico. Potresti provare ad essere anche più educato e regolato invece di insistere su ciò che non capisci

      "Mi piace"

      • “Condizionato” e “sperimentale” sono due concetti MOLTO DIVERSI.
        Condizionato significa che, anche se la SPERIMENTAZIONE SI è CONCLUSA, si richiedono ANCHE (in più, quindi) altri dati successivi, per MAGGIORE sicurezza.
        C’è quindi, un’attenzione MAGGIORE, non minore, rispetto ad altri farmaci.
        Non ti bastano i numeri stratosferici dei vaccinati e l’attenzione che viene riservata da 1 anno ad ogni singola segnalazione di eventi avversi?
        Potresti provare a dire cose SENSATE, invece che tirare fuori inesattezze (pensa come sono educata) da opporre a tutto il mondo scientifico, che continua inutilmente a raccontarvi le stesse cose, come se voi foste in grado di capire e non, semplicemente, di parlare a vanvera.

        "Mi piace"

      • “Condizionato” e “sperimentale” sono due concetti MOLTO DIVERSI.
        Condizionato significa che, anche se la SPERIMENTAZIONE SI è CONCLUSA, si richiedono ANCHE (in più, quindi) altri dati successivi, per MAGGIORE sicurezza.
        C’è quindi, un’attenzione MAGGIORE, non minore, rispetto ad altri farmaci.
        Non ti bastano i numeri stratosferici dei vaccinati e l’attenzione che viene riservata da 1 anno ad ogni singola segnalazione di eventi avversi?
        Potresti provare a dire cose SENSATE, invece che tirare fuori inesattezze (pensa come sono educata) da opporre a tutto il mondo scientifico, che continua inutilmente a raccontarvi le stesse cose, come se voi foste in grado di capire e non, semplicemente, di parlare a vanvera.

        "Mi piace"

      • Di quali inesattezze parli Anail, sono cose diverse ma collegate. La sperimentazione clinica include tre fasi di studi:
        Studi di fase 1 generalmente condotti su volontari sani per l’identificazione della dose ottimale e la valutazione della sicurezza nell’uomo
        Studi di fase 2 a carattere esplorativo e condotti su piccoli gruppi di persone, generalmente meno di 100
        Studi di fase 3, disegnati allo scopo confermativo e condotti su migliaia o decine di migliaia di persone.
        Il monitoraggio della sicurezza è parte integrante di tutte le tappe dello sviluppo.
        L’EMA può raccomandare un’autorizzazione condizionata all’immissione in commercio per i farmaci che rispondono a esigenze medico-sanitarie non ancora soddisfatte, in particolare in situazioni di emergenza come appunto nel caso della pandemia da SARS-CoV-2. Corre precisare che il mondo scientifico mainstream non è tutto il mondo scientifico, ti basta andare a vedere in TV il confronto tra prof Frajese e Sileri sulla sperimentazione in corso sui vaccini per i bambini e ti rendi conto di come si costruisce l’informazione di cio’ che si vuole far credere, ho solo fatto un ragionamento in termini scientifici, non si capisce perchè qualcuno si senta toccato sul vaccino, forse non si puo’ mettere in discussione il dogma. Sperimentale o no che ti importa, chi ti impedisce di fartelo a dosi successive, buon pro ti faccia.

        "Mi piace"

    • A proposito di sieri magggici sperimentali, sentire l’inizio di questo video:

      CR3TINO, BUFFON3, IDIOT4, IMB3CILL3… ECC., ECC…

      "Mi piace"

      • Che io sappia non è stato fatto un monitoraggio attivo neanche per le donne incinta, figuriamoci tutti gli altri. Questo significa che se hai una reazione avversa devi essere tu, o un medico, o uno della tua famiglia a fare la segnalazione. Lo so perché la reazione avversa ce l’ho avuta e nei pronto soccorso non prendono minimamente in considerazione che il problema che hai te lo abbia potuto dare il vaccino.

        "Mi piace"

  2. Draghi ha sentenziato che la sua missione è compiuta: ha sconfitto il virus e portato a termine i progetti per ottenere in soldi del PNRR.
    Nessuno dei servi lecchini e plaudenti (e dire che dovevano essere giornalisti… i cani da guardia della democrazia!) presenti in sala conferenza che gli abbia fatto notare che i numeri del Covid siano in preoccupante peggioramento e che dei piani per i Next Genertion EU poco si sappia se non che le mafie stanno già mettendoci le mani sopra…
    D’altra parte col Migliore é così: le cose se le dice da solo e tutti approvano, se qualcuno non è d’accordo rimane Egli perplesso (vedasi lo sciopero generale che proprio non si riesce a spiegarselo), ma poi procede senza indugio tra ali festanti.
    E il popolo servo e ignorante zitto e muto: i 250 morti degli ultimi giorni si vede che non li aveva avvertiti per tempo…

    Piace a 2 people

    • Questi cazzari saranno organici, se non punto di riferimento, per i vari Agamben, Cacciari, Mattei e Zhok.
      Approccio Stregonesco e confusionario, non scientifico.

      Piace a 1 persona

      • A proposito di “parole di bugiardo”.

        “È giusto, arrivati a questo punto, non concedervi più la mia attenzione e possibilità di linkare questi articoli sui social.
        Restate, anzi resta, a macerare fra i fascio-legaioli novax.”

        Ah ah ah!

        "Mi piace"

      • X J B:

        Farsi dare del bugiardo da un calunniatore è veramente una ganzata.

        Dove sono le tue scuse per i morti ‘inventati’ dell’altra discussione?

        Ah, non pervenute.

        Non ti vergogni, vero? Non è nelle tue corde e forse nemmeno nelle pasticche che tieni sul comò assieme allo scolapasta.

        "Mi piace"

      • Gatto Coso e Sifilitica Mentalita’, vi ringrazio per aiutare la mia depressione mattutina. Senza di voi mi sentirei solo, sfiduciato, inutile. Ma appena aprite bocca su robbe che come dicevano al paese quando giocavo a pallone: “Cussu’ n’arcuje ‘na case”, non en azzeccate una e tutte le figuracce che fate non servono a togliervi la benda dasgli occhi.

        Quanto meno fesso mi sento! Un grazie, e vi prego non smettete…

        Piace a 1 persona

      • Buahahahah…
        Il somaro criminale Negazionista e MARCHETTARO si accoppia al bugiardo seriale in un’orgia bufalara.
        E rilanciano le stronzate di una nota diffamatrice, utente compulsiva dei social.

        Dopo le dimissioni dall’Aulss 5 Polesana, la dottoressa rischia di perdere un altro lavoro. Colpa del troppo tempo dedicato ai social quando era di turno. Un comportamento che l’Azienda ha definito “poco professionale”.

        Nuova batosta per Barbara Balanzoni, medico anestesista salita agli “orrori” della cronaca per le sue innumerevoli esternazioni offensive a mezzo social nei confronti degli infermieri. Decine e decine di post su Facebook, pubblicati al solo scopo di denigrare la categoria, sottraendo per giunta tempo all’attività lavorativa. Un’autentica ossessione, dalla quale sono scaturite la petizione online “Fermiamo Balanzoni e C.”, che ha raccolto 1.376 firme, e la segnalazione dell’Aadi (Associazione avvocatura di diritto infermieristico) all’Aulss 5 Polesana, azienda in cui la dottoressa prestava servizio.

        Dopo le dimissioni dalla stessa Azienda, probabilmente rassegnate per non incorrere in sanzioni disciplinari, Balanzoni non si è fermata. Anzi, ha rincarato la dose, prendendo di mira, sempre con video e commenti comparsi sulla bacheca personale, anche l’Aulss 5 (che si è riservata di adire le vie legali), l’Aadi, la Fnopi e noi di Nurse Times. Non solo. Successivamente assunta con contratto a gettone dalla Asl Vercelli, l’anestesista ha continuato, durante il turno di lavoro, a sferrare attacchi social contro gli infermieri, prendendosela pure con l’assessore alla Sanità dell’Emilia Romagna, Sergio Venturi, che ha accusato di “collaborazionismo” con la categoria da lei tanto disprezzata.

        1/2

        Piace a 1 persona

      • Ma dicevamo di una nuova batosta. Già, perché anche l’Asl Vercelli ha ora voltato le spalle alla dottoressa Balanzoni. Lo ha fatto a seguito di un’altra segnalazione da parte dell’Aadi, a cui ha indirizzato la comunicazione, firmata dal direttore generale Chiara Serpieri, che riportiamo di seguito.

        “La presente per comunicare che, a seguito della segnalazione Prot. N. 080/2019, questa Azienda ha chiesto alla ditta aggiudicataria del servizio di Guardia attiva anestesiologica presso il presidio ospedaliero di Borgosesia di non gradire la collaborazione della dr.ssa Barbara Balanzoni.

        La richiesta è stata motivata dal comportamento poco professionale della dottoressa, che, seppure nei momenti del turno in cui non era richiesta la sua attività, è stata per molto tempo attiva sui social. Ovviamente indipendentemente dal contenuto delle sue dichiarazioni, per cui eventualmente altri soggetti sono titolati ad agire, qualora lo ritengano.

        Vogliamo l’occasione per ringraziarVi, in quanto gli episodi da Voi segnalati sarebbero potuti sfuggire, dando pubblicamente l’immagine negativa di un’Azienda poco attenta alla gestione dei propri contratti, che di fatto non ci appartiene”.

        Servirà questa nuova tegola a placare i “bollenti spiriti” di Barbara Balanzoni? Staremo a vedere.

        ECCOVI SERVITI!!
        Ma vi accorgete o no di dare spago a una fancazzista malata di protagonismo?

        Siete tutti malati di narcisismo patologico.

        Il disturbo narcisistico di personalità è un disturbo della personalità i cui sintomi principali sono egocentrismo patologico, deficit nella capacità di provare empatia verso altri individui e bisogno di percepire ammirazione, che iniziano entro la prima età adulta e sono presenti in svariati contesti.

        Questa patologia è caratterizzata da una particolare percezione di sé del soggetto definita “Sé grandioso”.

        https://it.m.wikipedia.org/wiki/Disturbo_narcisistico_di_personalit%C3%A0

        Piace a 2 people

  3. “Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l’esperienza.” O. Wilde – Zohk e’ in tale conclamata malafede, che in un suo articolo aveva attribuito alla manifestazione No G. Pass , quella culminata con l’assalto alla CGIL , 80.000 partecipanti , quando anche i giornali antigovernativi non andavano oltre i 10.000. Figuriamoci sul resto……

    Piace a 1 persona