De Luca: “Salvini mi ricorda sempre che lui è ancora allo stadio evolutivo del Neanderthal”

(leggo.it) – «Lasciamo perdere Salvini, quando dice queste cose Salvini mi ricorda sempre che lui è ancora allo stadio evolutivo del Neanderthal, prima di arrivare al Sapiens Sapiens ci vogliono altri 40mila anni».

Così il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, rispondendo a chi gli chiedeva un commento alle parole del leader della Lega Matteo Salvini sulla vaccinazione per i bambini della fascia di età compresa tra i 5 e gli 11 anni.

«Ricordiamo a Salvini – ha aggiunto De Luca – che sono stati già vaccinati centinaia di milioni di persone e milioni di bambini di questa fascia di età e non è successo assolutamente niente. Veramente è irresponsabile continuare ad alimentare un clima di paura, di preoccupazione».

De Luca ha citato l’infettivologo Bassetti «che ieri in una trasmissione tv ha fatto vedere una radiografia di un polmone normale e di un polmone aggredito dal Covid. Ricordo, per mia soddisfazione narcisistica, che ho fatto una cosa del genere un anno fa e qualche giornalista vostro collega ha gridato al terrorismo psicologico.

Mi sono limitato a far vedere cosa succede quando hai un fenomeno di aggressione pesante del Covid, perché il Covid puoi prenderlo di striscio, puoi essere positivo e asintomatico, ma se il contagio è pesante tu ti bruci i polmoni. Questa è la realtà, stiamo semplicemente dicendo la verità. Mi pare opportuno ricordare a tutti i nostri concittadini che il covid non è un problema banale – ha concluso De Luca – è un problema serio se il contagio diventa pesante».

«In Campania abbiamo deciso di accompagnare la battaglia contro il Covid con altre misure, cioè il divieto di feste e festini in piazza alla vigilia di Natale e a Capodanno, e il divieto di consumazione per strada e davanti ai negozi.

Ho chiarito che non è vietato l’asporto, la pizza a casa la possono portare tutti quanti; è vietato fare i cafoni, cioè consumare le pizze in mezzo alla strada come tanti profughi», ha detto De Luca ribadendo il contenuto dell’ordinanza firmata ieri con la quale sono state vietate le feste in piazza nel periodo di Natale e in particolare a Capodanno ed è stata imposta una stretta alla vendita e al consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici. «Cerchiamo di fare come a Barcellona – ha aggiunto De Luca – dove il consumo di alcol in mezzo alla strada è vietato sempre e non per il Covid, ma per ragioni di civiltà e per il decoro urbano».

Per bambini 5-11 anni ancora poche prenotazioni

Ancora poche prenotazioni per il vaccino anti Covid-19 in Campania nella fascia di età compresa tra i 5 e gli 11 anni, ha detto De Luca. «Siamo sicuramente pochi rispetto alle prenotazioni che abbiamo in altre regioni del Nord – ha detto De Luca – e credo che pesi anche un rapporto nelle famiglie molto più intenso che abbiamo qui al Sud con i bambini.

Un rapporto più protettivo, diciamola così, non volevo dire di mammismo. Credo che un pò alla volta le cose prenderanno il verso giusto. I pediatri ci stanno accompagnando trasmettendo messaggi di serenità per superare questi mesi di imbecillità, di confusione, di irresponsabilità che abbiamo alle spalle, anche per colpa di un sistema di comunicazione e informazione che ha prodotto più confusione che certezze. Se Dio vuole, cominciamo ad imboccare la strada della ragione».

De Luca ha spiegato che «stiamo cercando di far comprendere a mamme e papà, che hanno obiettivamente delle preoccupazioni, che il vaccino Covid dev’essere omologato in pratica al vaccino che già facciamo contro la polio, la difterite, contro il tetano. Questo è il vaccino anti Covid. Un pediatra stamattina ha fatto l’unica dichiarazione che dovremmo fare, e cioè che dobbiamo avere paura del contagio Covid, non del vaccino.

Siamo estremamente fiduciosi, un poco alla volta cresce la fiducia, a mano a mano che si afferma il valore della ragione su quello della confusione e dell’irresponsabilità. Siamo nel territorio più giovane d’italia, abbiamo una popolazione giovanile numerosissima, la fascia di età da 5 a 11 anni ci porta a 400mila unità, e quindi dobbiamo fare un lavoro molto attento».  «Abbiamo immunizzato il 100% del personale scolastico», ha detto ancora De Luca. «Sul personale scolastico siamo all’avanguardia – ha detto De Luca – in pratica abbiamo immunizzato il 100% del personale e questo ci dà tranquillità per il futuro».

Tv e giornali fanno parlare imbecilli e parcheggiatori

«Paura dei vaccini? La metà della colpa è del sistema informativo. Per mesi avete fatto parlare nelle televisioni e sui giornali la più grande quantità di imbecilli che si era concentrata in Italia e questa è una cosa incredibile». 

«Non è tollerabile – ha aggiunto De Luca – che ci siano intere trasmissioni televisive nelle quali parlano parcheggiatori abusivi e primari di pediatria. In quale paese del mondo succede? È evidente che si è creato un clima di confusione che ovviamente ha creato incertezza nelle famiglie. Adesso dobbiamo recuperare, con molta pazienza ma soprattutto facendo una cosa civile: facciamo parlare i pediatri e i medici, non gente che non ha niente da fare dalla mattina alla sera».

«Il tampone obbligatorio per gli ingressi in Italia? Una volta tanto il Governo italiano ha fatto benissimo e ha fatto meglio degli altri». «Noi abbiamo un vantaggio di una ventina di giorni rispetto agli altri Paesi d’Europa – ha aggiunto De Luca – il contagio arriva anche in Italia se non stiamo attenti. Arriva con 20 giorni di ritardo, ma arriva, non è che freghiamo la variante Omicron alle frontiere del Brennero. In Germania siamo a 70mila contagi al giorno, in Francia 60mila, noi siamo arrivati a 23mila, quindi la situazione è ancora gestibile. È evidente che, se vogliamo conservare questo vantaggio che ha oggi l’Italia rispetto ad altri Paesi, non lo possiamo perdere facendo entrare in Italia persone contagiate».

12 replies

  1. Gran pezzo di… politico:

    «Ricordiamo a Salvini – ha aggiunto De Luca – che sono stati già vaccinati centinaia di milioni di persone e milioni di bambini di questa fascia di età e non è successo assolutamente niente. Veramente è irresponsabile continuare ad alimentare un clima di paura, di preoccupazione»

    OH certo, assolutamente niente, tranne l’impennata di 100 volte rispetto ai dati normali di morti segnalate al VAERS, tra cui due bambine di 5 e 11 anni.

    ” Credo che un pò alla volta le cose prenderanno il verso giusto. I pediatri ci stanno accompagnando trasmettendo messaggi di serenità per superare questi mesi di imbecillità, di confusione, di irresponsabilità che abbiamo alle spalle, anche per colpa di un sistema di comunicazione e informazione che ha prodotto più confusione che certezze. Se Dio vuole, cominciamo ad imboccare la strada della ragione».

    I messaggi di serenità vengono meglio se oppurtunamente oliati, vero De Luca?

    «Abbiamo immunizzato il 100% del personale scolastico», ha detto ancora De Luca. «Sul personale scolastico siamo all’avanguardia – ha detto De Luca – in pratica abbiamo immunizzato il 100% del personale e questo ci dà tranquillità per il futuro»

    Ricordo tra gli altri un’insegnante di 31 anni morta a Capua dopo la vaccinazione.

    Un’altra, Annamaria Mantile, 62 anni, sentitasi male dopo 2 ore e mezza dal vaccino AZ e morta 3 giorni dopo.

    Sonia Battaglia, 54 anni, anche lei AZ, impiegata scolastica, morta causa emorragie+trombosi.

    Un collega di Sonia, anche lui ‘trombato’, non si sa se sia ancora vivo o meno.

    Un bidello di circa 60 anni, anche lui vaccinato.

    Ma il mascellone è ‘all’avanguardia’, tirano dritti e se ne fregano. Tanto mica capita ai suoi figli una roba del genere, no? Finché non tocca a loro, è tutto OK.

    Esempio? Articolo del 2012 della CTV:

    WASHINGTON — Pfizer has agreed to pay the federal government $60 million to settle allegations that its employees bribed doctors and other foreign officials in Europe and Asia to win business and boost sales.

    The Securities and Exchange Commission said Tuesday that Pfizer’s overseas subsidiaries made illegal payments to health care officials in China, Italy, Russia, Croatia and other Eastern European countries. As early as 2001, Pfizer sales representatives tried to conceal the bribes by recording them as legitimate business expenses for travel, entertainment and marketing purposes, the agency said.

    “Pfizer subsidiaries in several countries had bribery so entwined in their sales culture that they offered points and bonus programs to improperly reward foreign officials who proved to be their best customers,” said Kara Brockmeyer, chief of SEC’s foreign enforcement division.

    Pfizer’s China operation created a point program that allowed doctors to purchase gifts based on points earned for prescribing Pfizer medications. In other cases, Pfizer would invite high-prescribing doctors to club-like meetings as a reward for choosing Pfizer products.

    The settlement includes alleged violations by Wyeth, the New Jersey-based drugmaker which Pfizer acquired in 2009. As part of the action, Pfizer’s HCP subsidiary agreed to pay $15 million to resolve similar bribery allegations with the Department of Justice. In addition to the settlement fee, the Pfizer unit agreed to a two-year deferred prosecution agreement.

    New York-based Pfizer first disclosed the misconduct to SEC and Justice Department officials in October 2004, and co-operated with the government’s investigation. Pfizer, the largest pharmaceutical company by sales, neither admitted nor denied the allegations.

    The charges against Pfizer were brought under the Foreign Corrupt Practices Act, which bars publicly traded companies from bribing officials in other countries to get or retain business. In the past five years, the Justice Department has investigated a number of pharmaceutical and medical device companies that operate overseas in connection with the law.

    Last year J&J agreed to pay $70 million to settle civil and criminal charges of bribery brought by the Department of Justice.

    Industry experts say giving gifts and payments to doctors is not unusual for drug and medical device companies who operate in dozens of countries.

    Shares of Pfizer Inc. slipped 40 cents to $23.85 in midday trading.”

    Capito come convincono i ‘dottori’?

    "Mi piace"

  2. SM dai troppo peso alle stronzate che dice questo farabutto. La mia soddisfazione è sentir dire a tante, ma tante persone, di essersi pentite di averlo (ri)votato.

    "Mi piace"

  3. Legaioli, lo sapete gia’ perche’ siete notoriamente intelligenti, ma comunque ribadiamo il concetto a miracol mostrare.

    Legaioli! Nun ve dovete vaccina’. Nun ve dovete vaccina’ voi, nun dovete vaccina’ li figlioletti legaioletti vostri, nun dovete vaccina’ le mogli legaiole, i papini legaioli, le sorelle legaiole, i fratelli legaioli, i cugini legaioli, i nonni legaioli, i nipoti legaioli… nemmeno un legaiolo di cielo, di terra o di mare deve essere vaccinato, ma manco uno, zero spaccato, zero.

    Ma, direte voi amisci legaioli, lu governu comunista ci mette lu griin passu, come dovemu fa, nun potemu anna’ a lavura’, nun potemu anna’ a munge la mucca Erculina, come facemu?

    Amisci legaioli, ma, pur dovendo escludere la pericolosissima vaccinazione che sta sterminando i comunisti fessacchiotti, il mezzo per procurarvi il green pass ce l’avete: beccatevi il Covid, che tanto nun e’ periculosu, aveto capito?

    Andate da un legaiolo col Covid (variante omicron che e’ piu’ contagiosa) e portate con voi i figlioletti legaioletti, le mogli legaiole, i papini legaioli, le sorelle legaiole, i fratelli legaioli, i cugini legaioli, i nonni legaioli, i nipoti legaioli, la mucca Ercolina, tutti tutti tutti e chiudetevi assieme in una discoteca legaiola, ballate, cantate e mischiatevi, contagiatevi, propagate l’infezione ad ogni legaiolo presente.

    Dopodiche’, quando alla fine sarete sicuramente guariti, avrete anche voi diritto al griin passu, e avrete fregato gli odiati comunisti e Big Pharma. Ma che volete deppiu’?

    Legaioli, che vi venisse un can…, pardon un Covid, buona salute a tutti.

    Piace a 1 persona

  4. «Ricordiamo a Salvini – ha aggiunto De Luca – che sono stati già vaccinati centinaia di milioni di persone e milioni di bambini di questa fascia di età e non è successo assolutamente niente. Veramente è irresponsabile continuare ad alimentare un clima di paura, di preoccupazione».Non è successo niente giusto appunto. Nessuno è immunizzato e salvo. Cena al “pescatore” frittura per tutti?

    "Mi piace"

  5. bisognerebbe dire allo sceriffo che i Neanderthal non sono diventati Sapiens
    al massimo si sono incrociati con essi
    sono due linee evolutive separate come i Denisova
    e che, probabilmente, erano già più evoluti del “capitano”

    Piace a 1 persona

    • Sono andata su google translate.
      Ma quante ne sai?
      Comunque sì. Facilissimo dargli ragione perché parla del deficiente, ma dopo essersi fatta una risata (a volte fanno sentire i suoi interventi in una trasmissione radiofonica che seguo e che prende un po’ in giro tutti e devo dire che i tempi ce li ha, fa ridere) bisogna ricordarsi il soggetto.

      Piace a 1 persona

      • Rimasugli di titoli nietzscheani (nonché straussiani) e di qualche vocabolo crucco qua e là, tutta apparenza. 😉
        Sì, il personaggio è esecrabile, ma gli riconosco anch’io delle notevoli doti da attore comico.

        "Mi piace"