Smemoranda

(“Smemoranda” di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Non si sa se sia peggio chi si ricorda chi è o chi se lo scorda. Tra gli smemorati di se stessi ci sono le senatrici 5Stelle della Giunta per le immunità, D’Angelo, Evangelista e Gallicchio, ieri astenute (a braccetto col Pd) sugli arresti domiciliari per Giggino ’a Purpetta (indagato per camorra) e sulla relazione […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

42 replies

  1. Smemoranda

    (Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Non si sa se sia peggio chi si ricorda chi è o chi se lo scorda. Tra gli smemorati di se stessi ci sono le senatrici 5Stelle della Giunta per le immunità, D’Angelo, Evangelista e Gallicchio, ieri astenute (a braccetto col Pd) sugli arresti domiciliari per Giggino ’a Purpetta (indagato per camorra) e sulla relazione di una forzista che vuol trascinare alla Consulta i pm fiorentini dell’inchiesta Open per aver violato la Costituzione e l’immunità parlamentare acquisendo corrispondenza telematica di non parlamentari in contatto con Zerovirgola. Dal 2013, quando entrarono in Parlamento, i pentastellati avevano sempre votato contro qualunque pretesa impunitaria, anche in casa propria. Cosa abbia indotto le tre Grazie a dismettere quell’ottima abitudine non è dato sapere. Per fortuna Conte ha rimediato in serata, annunciando il no in aula alla doppia porcata. Invece il centrodestra (e quindi Iv) si ricorda benissimo chi è e vota pro Giggino e pro Matteo.
    Anche Minzolingua conserva ottima memoria e aggiunge altre minacce a quelle che quotidianamente riserva a chi, nel centrodestra, fosse tentato di non votare B. al Quirinale: o lo eleggono presidente della Repubblica, o “le conseguenze non saranno indolori”. Non potendo mandargli a casa Vittorio Mangano (purtroppo scomparso) con una testa di cavallo mozzata, si troverà qualche rappresaglia adeguata. Ma come si farà a sapere, col voto segreto, se i traditori saranno leghisti o meloniani o, peggio, forzisti? Semplice, flauta Minzo: “Basterà, per scoprirlo, che i ‘Silvio Berlusconi’ nelle urne non corrispondano al numero dei grandi elettori azzurri, i ‘Berlusconi Silvio’ a quelli dei leghisti e i ‘S. Berlusconi’ a quelli della Meloni”. Cioè: il Parlamento si trasformerà in una cosca, dove il voto è segreto per finta e ciascuno firma la sua scheda con un nome in codice (per partiti minori e peones, suggeriamo “Il piduista”, “L’amico degli amici”, “Il pregiudicato”, “Il puttaniere” e così via). Era già accaduto nel 2006 per l’elezione del presidente del Senato, quando ogni sigla dell’Unione, per distinguersi e stornare i sospetti, indicò Franco Marini in tutte le combinazioni possibili: “Franco Marini”, “Marini Franco”, “F. Marini”, “Francesco Marini”, “Marini” e basta, con alcune schede annullate perché di senatori Marini ce n’erano due e lui si chiamava proprio Franco (Andreotti, candidato di centrodestra, ironizzò sui “franceschi tiratori”). Uno spettacolo mafioso, che merita il bis. In alternativa, i parlamentari di destra potrebbero fotografare con lo smartphone le proprie schede, come nei seggi controllati dai clan: per dare il buon esempio e confermare che questa è proprio l’Italia dei Migliori.

    Piace a 9 people

  2. Di questo passo, non oso immaginare le % future del movimento!! O si danno una regolata o precipiteranno.. e le percentuali degli astensionisti aumenteranno ancora, nell’attesa di Di Battista!! Conte ha rimediato e meno male!! Ma ce ne sono di cose da rimediare ancora!! Si prospettano poi elezioni presidenziali in odore di mafia!! Di bene in meglio!! Dai che chiudiamo il cerchio e diventiamo un paese sudamericano in Europa!! Spero che gli italiani di buon senso, quelli che rimangono, aprano gli occhi perché la deriva italiana sta arrivando a limiti insopportabili.. io ci sarò..

    Piace a 1 persona

  3. “Cioè: il Parlamento si trasformerà in una cosca, dove il voto è segreto per finta e ciascuno firma la sua scheda con un nome in codice (per partiti minori e peones, suggeriamo “Il piduista”, “L’amico degli amici”, “Il pregiudicato”, “Il puttaniere” e così via).”
    😆🤣😭

    Piace a 3 people

  4. Perché non andiamo a fare i complimenti alle tre senatrici (mai sentite nominare) e a m5s in particolare? Su FB si può fare. Anche se servirà a poco.

    "Mi piace"

  5. OGGI ASTENSIONE, DOMANI ESTINZIONE-Viviana Vivarelli.
    I 5 stelle in Parlamento dovevano ‘controllare’ l’operato del Governo ma non solo non controllano nulla ma, quando devono votare in Parlamento, dove sono il partito di maggioranza relativa, si appecorinano davanti a Draghi oppure “si astengono”.
    Si sono astenuti su Assange, sulle intercettazioni alla Open di Renzi, sul dimezzamento degli F35, sulla riforma della giustizia penale, sull’arresto di camorristi… Non hanno battuto ciglio davanti alla disgregazione del reddito minimo. Sono arrivati a votare la privatizzazione dell’acqua, il taglio di 6 miliardi alla sanità pubblica, il raddoppio degli stipendi di sindaci e assessori, il furto di 300 milioni agli invalidi, l’aumento incostituzionale di regali alla scuola privata, la legge Cartabia che distrugge la riforma Bonafede reintroducendo la prescrizione che libera 150.000 criminali…
    Ormai i 5 stelle governisti si sono allineati al peggio marciume del Parlamento e non solo votano religiosamente per trasformare in legge tutti gli orrendi decreti di Draghi (ne hanno già votati 26 alla fiducia e si apprestano a votarne altri 34 per trasformare la Repubblica italiana nella dittatura ultraliberista di Draghi!) ma si allineano anche nella difesa di corrotti, piduisti e mafiosi.
    I poveri ultras grillini che continuano a manifestare la loro fede cieca a Grillo e a Conte sono come le camicie nere che seguirono Mussolini nella Repubblica di Salò, anzi sono peggio, perché almeno i repubblichini difendevano la pelle mentre loro difendono una poltrona.
    E nessuno ormai è in grado di capire quanto in basso ancora vorranno scendere, mentre i loro decerebrati più fanatici danno la colpa del proprio tracollo a chi si oppone alla loro linea governista di Draghi come se il vero reato fosse quello. Grazie, Grillo, grazie Conte, per aver sfasciato il primo partito del Parlamento, quello che poteva raccogliere tutti i nemici di Draghi, e di averne fatto un vassallo ubbidiente.
    Per colpa di Grillo e Conte siamo l’unico Paese d’Europa privo di una opposizione e dunque di una democrazia e della possibilità di una alternanza di Governo come in Germania, un Paese in cui è morta anche la libertà di espressione e in cui chiunque si mostri contro Draghi viene punito con la sospensione dai social, assurde querele o il biasimo della stampa embedded, al punto che persino uno sciopero contro le iniquità di una riforma che penalizza poveri e pensionati è visto come un reato, perché sotto Draghi il dissenso è vietato. Davvero un ottimo lavoro! Il primo partito del Parlamento che si suicida in diretta a favore del peggior governo che la Repubblica abbia mai avuto. E per salvare cosa?????????
    Oggi astensione, domani estinzione. La morte del Movimento è segnata. Diceva Edmund Burke: “Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all’azione.” Ma anche se ‘i controllori’ della Repubblica dimenticano che il loro compito è pubblico e non riguarda il loro interesse privato o sono troppo deboli e fiacchi per combattere il male, non produrranno altro che discredito e disfacimento di ogni democrazia.

    Piace a 6 people

      • Sarebbe interessante rileggere i commenti di tutti durante la fase che potremmo definire “Draghi Grillino”.
        Sì discuteva se entrare o meno nel governo.
        Io ricordo i tanti sostenitori M5S, ancora ferventi o almeno non eccessivamente delusi, favorevoli all’entrata nel governo “così controlliamo meglio”.
        La mia posizione era quella di un appoggio esterno, perché si può controllare anche da fuori, se sei in grado di comprendere le leggi.
        Era evidente che l’ingresso era solo legato a questioni di potere e prestigio.

        La sensazione è che siamo tutti statisti, col senno del poi.

        Quanto alla tua cara sinistra, Mr Landini si è opposto ad una legge sul salario minimo e ad una che regoli il lobbyng.

        Chi pensa che il problema sia principalmente Draghi, è un finto tonto.

        "Mi piace"

    • È talmente tanto chiaro che queste persone si sono vendute per un posto sicuro in qualche consiglio di amministrazione di una partecipata statale nel 2023, che qui il vincolo del doppio mandato (per molti di loro un miraggio) non basta più.
      Qui occorre, anzi è urgente, anche il divieto di prendere incarichi pubblici o para-pubblici per i successivi 5 anni.
      Viviana fonda un partito, c’è bisogno di te, io sarò il primo a votarti. 😉

      "Mi piace"

    • Viviana ho riletto il tuo post più di dieci volte..
      Sono delusissimo, la mia rabbia è contro me stesso, tutta la vita a contrastare un modo di fare politica, pensavo alla soglia dei 60 anni di aver intravisto la luce dopo un lunghissimo tunnel.
      Invece era la luce di un fuoco e sono caduto nella brace
      Non sono riuscito a capire Beppe Grillo.
      La mia presunzione ha pagato un biglietto enorme. Il mio voto ai 5s è servito a toccare la brace, ciò che pensavo aver buttato nel fosso.
      Nel rinnovarti viviana for ever, non sono in grado di proseguire.
      Chi è causa del proprio mal, pianga se stesso
      Necessito di molto tempo dietro la lavagna per la vergogna.
      Saluti

      "Mi piace"

  6. Ormai il fu movimento è andato. Al prossimo giro elettorale, speriamo in una nuova proposta politica interessante. Per le elezioni del PdR suggerirei a Silvio B. di mettersi in diretta TV all’ingresso della cabina con due gnocche stratosferiche, un cappuccio sul volto con compasso in mano, una coppola in testa e lupara a tracolla ed un baule pieno di bei milioncini di euro. Sono certo che così potrà risvegliare il senso patriottico dei votanti e potrebbe trovare i voti che ancora gli mancano per l’elezione.

    "Mi piace"

  7. Il voto delle tre Grazie conferma quello che Grillo denuncia da una vita: due mandati (massimo) e via a casa, che col tempo il sistema ti cambia, e la “giustizia” sfuma nel “garantismo”, i ladri in “non colpevoli fino al terzo grado di giudizio”, i mafiosi in “però ha fatto anche cose buone”, ecc..

    Piace a 1 persona

    • Pensa che io leggendo la storia di queste tre ho pensato esattamente il contrario.
      1) le giunte, le commissioni sono cose serie. Ci vuole gente preparata, in gamba. Qua non si tratta di fare dichiarazioni di voto in aula. Qua serve ben altro. Wuesti ruoli di danno a gente su cui devi dirmire sogni tranquilli.
      2) Se non avessero avuto la spada di damocle del doppio mandato avrebbero fatto il meglio per essere eventualmente tra quelle riconfermate per un terzo mandato. O per avere un ruolo nel partito. Insomma non sarebbero state disponibili.

      Piace a 1 persona

    • Il guaio è che ancora sono al secondo mandato, neanche questo hanno finito per poter tradire come già stanno facendo.

      "Mi piace"

  8. Eh, ragazzi mi spiace dirlo, ma la pezza non ce la metti la sera dopo il voto.
    Qua vedo un sacco di problemi all’orizzonte!
    Chi sono queste qua? Dovrebberro essere “tecniche” peraltro scelte da Fico.
    Possibile che non si abbia il controllo manco di un voto contro il camorrista. Del bomba non parlo proprio.

    Piace a 1 persona

  9. mi sa tanto che il vincolo dei due mandati sia una trappola, meglio un solo mandato, 5 anni e poi pala e piccone x altri 5 anni,

    "Mi piace"

  10. Il mondo è fatto a scale, c’è chi scende e chi si butta.

    Altra astensione da ignavi, e come suggeriva Virgilio: non ti curar di loro, ma guarda e passa.

    "Mi piace"

  11. Il mercoledi’ di Suor Germana

    L’ex PdC Giuseppe Conte ha fatto perdere le proprie tracce approfittando, immediatamente dopo il voto della Giunta, di una festicciola improvvisata messa su dai suoi colleghi di partito. Siamo riusciti ad ottenere solo informazioni parziali, ed ancora del tutto non confermate, ma al momento Giuseppe Conte si troverebbe nel Principato di Andorra per discutere la propria richiesta di asilo politico. Una coppia di italiani in vacanza afferma di averlo visto discutere, animosamente, al telefono a gettoni di una stazione di servizio in Alta Garonna, captando frasi come “Batuffolina perche’, ma perche?” e “ma tanto sei gia’ ricca di tuo porco cane!”. SWencondo un lancio di agenzia Rocco Casalino, precedentemento direttore della comunicazione di Conte, ha annunciato un “instant-book”, senza pero’ specificarne i topici.

    "Mi piace"

    • Signor Ennio e le sue fi s-ime da nottambulo maldestro e mai una volta, che si chieda dove sia il Tempo e quindi: i ritmi e le situazioni ritmate che animano il pascere umano.
      Il suo è un virtuosismo viziato dall’ozio di un’anima peregrina che oggi incontra un orso, domani un lupo e che giunge a credere di poter agguantare un orco senza il calcolo giusto che costui essere la potrebbe divorare in un sol boccone.
      Le armonie sfuggono al paesaggio perché si è già persa la memoria del perché dei luoghi e con essa i suoni e i vocalizzi che attestino a noi stessi in primis e si presuppone ad altri simili a sé che si sia in presenza della stessa specie umana di “ieri”.

      "Mi piace"

      • Lei è un bel volpino! Come si diceva secondo il calendario di antiquariato, chiudiamo la partita 1a1(-) 0a0 con la seguente sequenza in cadenze crescenti e altrettanto evanescenti come bollicine di gas :.
        Calendario del calmiere che cala e cale senza che a nessuno cali, caldo d’estate e freddo in inverno, ti calmi solo caldeggiando e cadendo giù nella tomba del tempio del Tempo.

        "Mi piace"

      • Caldeggiando e cadendo giù nel Tempio del Tempo.
        E LASCI STARE ANDORRA E IL CASTELLO DI SOMBRES, NON SA CHE È UNA NUVOLA BASSA E NERA CHE ATTANAGLIA LE TEMPIE? !
        LE OMBRE NERE SONO QUELLE CHE STRISCIANO E CHE FUGGONO INTORNO AI PIEDI, A DIFFERENZA DELLE OMBRE DI LUCE..

        "Mi piace"

      • Primo, abbassati la spallina. Puoi scegliere quale.

        Poi, a sud di Utrecht si trova uno dei piu’ alti antennoni d’Europa, se non il piu’ alto. E da domenica scorsa hanno azzeccato delle luci e lucette ai cavi di sostegno facendone l’albero di natale piu’ alto di, insomma, di qua, forse del mondo a parte i soliti coreani e giapponesi. Ecco, immagina quando le nubi son basse, o appena incorporano la punta, o quando la nebbia si colora di luce alle otto del mattino. Eccetera… Pensa a questo, non pensare ad imitare Anna quando va a letto dopo aver letto Arthur Miller.

        Adesso puoi tirarti su la spallina.

        "Mi piace"