L’Alternativa al Governo adesso c’è. Gli ex 5 Stelle diventano partito

(Stefano Iannaccone – lanotiziagiornale.it) – Un partito per rilanciare le battaglie “di opposizione contro il governo Draghi”. Aprendosi a tutto il mondo dell’associazionismo e delle forze civiche” che vorranno farne parte. Per essere pronti già alle elezioni Amministrative del 2022, guardando alle Politiche del 2023. Si chiamerà Alternativa il nuovo soggetto che verrà presentato ufficialmente venerdì in una conferenza stampa. La base è la componente alla Camera che da mesi si batte contro le politiche dell’esecutivo.

Un nucleo costituito dai fuoriusciti dal Movimento 5 Stelle, che a Montecitorio vede Andrea Colletti e Pino Cabras (nella foto) come punti di riferimento, mentre a Palazzo Madama (dove la componente si è sciolta il 9 novembre in attesa di nuovi sviluppi), è Mattia Crucioli l’esponente più in vista. In totale ci sono 18 parlamentari, tra deputati e senatori. Il progetto, però, non coinvolge ancora Alessandro Di Battista, impegnato nel suo tour con l’amico e attuale deputato Alessio Villarosa, che resta nel Misto della Camera.

SPAZIO POLITICO. Sul dialogo con “Alessandro” dal nascente partito sono cauti: “Siamo aperti al confronto con tutti e andiamo avanti con le nostre iniziative”. Tradotto: porte aperte a Di Battista, ma il soggetto nasce indipendentemente dalle intenzioni dell’ex deputato. Così come non c’è un filo diretto con Davide Casaleggio. La modalità di votazione online, per quanto riguarda il confronto con militanti e simpatizzanti, usufruirà di altre infrastrutture digitali. Sulle potenzialità di questo nuovo partito, il direttore di Winpoll, Federico Benini, spiega a La Notizia: “Esiste una domanda politica di una forza che richiami le origini del Movimento, facendo leva sulle istanze anti-casta, sul no alle alleanze. Il punto è quello di capire se ci sono delle figure interne a questo movimento capaci di rappresentare queste istanze”.

Una delle certezze è il completamento della trafila burocratica per la nascita di Alternativa. Nei giorni scorsi è stato depositato lo statuto ed è stata effettuata la registrazione all’Agenzia delle Entrate. Di fatto è tutto pronto: occorre solo il lancio ufficiale. La Notizia ha visionato in anteprima anche il simbolo scelto dal nuovo partito, una lettera A stilizzata su sfondo arancione, ed è molto simile a quello della componente parlamentare, che nel frattempo si è adeguata rinominandosi semplicemente Alternativa. Come il partito.

GRUPPO IN SOSPESO. L’obiettivo, almeno alla Camera, resta quello di costituire un gruppo: per riuscirci occorre raggiungere la quota di 20 deputati. Dopo la defezione a fine ottobre di Massimo Enrico Baroni, a Montecitorio risultano 14 aderenti. Da settimane si vocifera di un avvicinamento di un drappello di parlamentari che potrebbe favorire la formazione di un gruppo (che porterebbe vari benefici in termini di risorse e di presenza negli organismi di controllo). Al momento, però, resta tutto fermo.

Ma a chi si rivolge il partito? “C’è uno spazio politico, una prateria all’opposizione di Draghi. Siamo in contatto anche quei consiglieri regionali e comunali che non si riconoscono nelle politiche del Movimento”, spiegano fonti interne. E non c’è alcuna preclusione “nemmeno chi proviene da altre forze politiche”, a patto “di aderire al progetto per convinzione e non per convenienza”, fanno sapere ancora i fondatori di Alternativa. E sulla adesioni, Benini esprime una convinzione: “Un partito del genere può valere il 3-4% se c’è una figura come quella di Di Battista che possa trainarla”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

16 replies

  1. Certo che il nome ben esemplifica lo spirito della “nuova” formazione… qual miglior “alternativa” al ritorno ad un normale lavoro, ammesso che avessero mai lavorato in vita loro, per degli “ex-miracolati 5 stelle” che fondare un micro-partito?

    "Mi piace"

    • Di sicuro non avranno un reddito di natura “CRIMINALE”, come quello sporco di sangue del bomba rignanese che incassa dai dittatori.
      Ne tantomeno si potrà rinfacciargli una vita da parassiti inconcludenti, perennemente alla caccia di nemici da odiare e dare in pasto alle belve ignoranti affamati di carne umana che seguono lo sfaccendato sciacallo padano.
      Se poi volessi far briscola aggiungerei il cambiamento della “zokkola” (Cit.) fascio coatta e peracottara che è passata dal babysitteraggio al figlio di Fiorello all’attuale ruolo di urlatrice razzista e violenta.
      Con un incasso di oltre 20.000€ al mese NETTI, tra indennità parlamentari e ruoli di riferimento politico in Italia e in Europa il suo cambiamento è avvenuto anche fisicamente, con una nuova dentatura, stuccaggio in volto, abiti di pregio, pur restando la solita goffa diversamente alta che si concia da clown circense.

      Piace a 3 people

      • Prova a darle della cessapienademmerda, vedrai sollevarsi delle paladine della solidarietà femminile che le hanno manifestato solidarietà quando è stata chiamata bastarda da Saviano. Mentre Saviano c’ha la scorta, lui che è contro gli sperperi dello Stato, lui che vive a New York ricco e si fa beffe di noi.
        Questo il livello del dibattito una settimana fa su infosannio: non uno che non dico desse ragione a me che sono triviale, per carità, ma almeno che evidenziasse la follia del ragionamento altrui su scorte, soldi e bla bla bla.

        "Mi piace"

  2. E qua come si presenta con il suo personal trainer Mr Photoshop

    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t31.18172-8/28164911_10156084788267645_5467528935922064827_o.jpg?_nc_cat=107&ccb=1-5&_nc_sid=8bfeb9&_nc_ohc=U9boE1gK-I0AX-tIUJN&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=a6bd213aca20a8e4f3fe7398ef95eef2&oe=61B80957

    Questa non ha mai amministrato un catso in vita sua, ma ha la ricetta pronta per risolvere ogni problema, con un unico ingrediente:
    Dagli addosso ai “Nekri”.

    Piace a 2 people

  3. Quella che con il passare degli anni, grazie ad una dieta a base di carne umana di colore, si asciuga in volto.

    "Mi piace"

  4. Una bella prospettiva!
    Anziché provare a governare, promuovere e difendere provvedimenti a favore degli ultimi, meglio sarebbe un partitino che toglierebbe voti al campo progressista, aiutando di fatto la restaurazione e regalando il paese ad Confindustria.
    Però, sai quante belle manifestazioni, quante comparsate ai talk show, qualche libro che magnifica il progresso sociale e la tristezza della condizione dei poveri, senza davvero rappresentarli nello scrivere le leggi.
    Non sarà che faranno il gioco di quelli che descrivono come i propri avversari?
    Meglio essere ministri e testimoni delle esigenze degli ultimi, o testimonial innanzitutto di se stessi?
    Senza i 5 stelle al governo il reddito di cittadinanza sarebbe già stato eliminato, la riforma cartabia già approvata nel suo contenuto iniziale, ecc.
    Peccato, per qualcuno è più facile pontificare sul disastro che provare a costruire.

    Piace a 1 persona

    • Un nuovo partito di Bertinotti che, nel suo assolutismo, garantisce ospitate televisive e taglia l’erba sotto ai piedi del proprio versante.
      Saranno gli avversari più desiderati dalle destre sfasciste.

      Piace a 1 persona

      • Ti aggiusto io, senti questa:

        “Dobbiamo ristabilire il bisogno di una nuova narrazione del territorio, della cittadinanza e dei suoi diritti con garanzie di progressismo vero”

        SI APRE IL CONCORSO: Due righe di programma

        Vinci una foto omaggio di paolapci in costume da bagno e di Anail col costume da bagno! Scrivi in due righe il migliore, il piu’ santo, giusto, auspicabile, salutare Programma di Governo che comunque nessuno voterebbe perche’ ha paura delle multe se posteggia sullo scivolo per le carrozzelle. Lascia ai posteri la migliore strategia di risanamento del Paese, di sviluppo ecologico per l’infanzia, di incremento dei beni pubblici, di protezione e valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico, di arricchimento spirituale, insomma: tutto quello che faresti fare agli altri!

        Piace a 1 persona

      • Qua ho bisogno di aiuto, non ho tenuto conto del fatto che i miei font non sono i vostri, che il vostro monitor scala come gli pare, eccetera eccetra. Io ho lo zoom a 200% su Firefox con lo schermo a 16:10/1680×1050; voi quando scrivete provate con 150% o 170% se il PdG di cui sopra entra nelle due righe e prendetelo come modello. Oppure diamo un limite di 21 (ivi esibito) o 22 parole. Concorrete comunque e cercate di stare all’interno dei stabiliti.

        "Mi piace"

    • Per difendere il reddito di cittadinanza, che comunque è diventato una sorta di sussidio di disoccupazione o mitigare l’obbrobrio della riforma Cartabia, stanno sostenendo un governo che sta approvando leggi di stampo neoliberista e perdendo l’appoggio di buona parte dei loro sostenitori. Quel poco che hanno salvato ora, sarà spazzato via alla prossima tornata elettorale. Di Maio sembra diventato il nuovo Bostik della politica italiana.

      "Mi piace"

      • “Lascia ai posteri la migliore strategia di risanamento del Paese, di sviluppo ecologico per l’infanzia, di incremento dei beni pubblici, di protezione e valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico, di arricchimento spirituale, insomma: tutto quello che faresti fare agli altri!”
        Bella, zio!

        "Mi piace"