5 giorni all’alba e poi i cinghiali diventeranno graziose attrazioni per residenti e turisti

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Avvertenza per i tenutari della rubrica fissa “Raggi flop/ disastro/ catastrofe/ apocalisse” sulla Testata Unica Nazionale: affrettarsi a sparare gli ultimi colpi sulla sindaca, perché restano cinque giorni. Lunedì la finestra temporale si chiuderà e il sole, dopo il quinquennio nero, tornerà a splendere sui colli fatali di Roma. Ergo, scovare immantinente gli ultimi cinghiali, […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

22 replies

  1. 5 GIORNI ALL’ALBA

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Avvertenza per i tenutari della rubrica fissa “Raggi flop/ disastro/ catastrofe/ apocalisse” sulla Testata Unica Nazionale: affrettarsi a sparare gli ultimi colpi sulla sindaca, perché restano cinque giorni. Lunedì la finestra temporale si chiuderà e il sole, dopo il quinquennio nero, tornerà a splendere sui colli fatali di Roma. Ergo, scovare immantinente gli ultimi cinghiali, topi, gabbiani, storni, pitoni, capre, istrici e unicorni non ancora immortalati col dovuto sdegno: dal 19 ottobre queste e altre specie animali, onta e disdoro dell’oca del Campidoglio, diventeranno graziose attrazioni per residenti e turisti, simboli viventi dell’empito ambientalista della nuova Amministrazione (infatti stanno tornando pure le lucciole). Titoli come quelli di Repubblica di ieri, “Il lungo silenzio di Virginia prima di twittare contro il raid” fascista e “Cantieri aperti, girone infernale: circolazione in tilt” andranno riconvertiti come segue: “Cantieri aperti, il Paradiso delle grandi opere ripartite dopo la Sindaca dei No: i romani in coda urlano di giubilo dai finestrini” e “Il nuovo sindaco, chino h24 sui dossier, non ha tempo di sgomitare nella passerella dei soliti tweet contro il raid”.
    Alla prima pioggia, in luogo delle solite battute su tombini intasati, canotti, mute da sub, arche di Noè e Mose, adottare la titolazione modello Sala sugli allagamenti alla milanese (“Colpa del surriscaldamento globale”) e sentire Greta sull’indefesso impegno del sindaco contro i mutamenti climatici. Sulle buche, la spiegazione sarà quella preclusa alla sindaca precedente: “Colpa della sindaca precedente”. Sui rifiuti: è il romano che è zozzo. E basta titoli su Spelacchio: se una pianta si secca, è sfiga. Al primo avviso di garanzia, evitare il trattamento Raggi (“Nuova Tangentopoli”, “Peggio di Mani Pulite”, “La doppia morale grillina”, “Patata bollente”, “Dimissioni”) e importare a Roma la formula in voga per tutti i sindaci non 5Stelle: “Invasione di campo dei pm”, “Paura della firma”, “Nessuno farà più il sindaco”. In caso di bus incendiati, prevedibilmente più rari per la fine dei sabotaggi, risparmiarsi ironie su Nerone e i “flambus”, evidenziando lo show pirotecnico offerto gratuitamente a cittadini e visitatori quando meno se l’aspettano, tipo rave. Stadio della Roma: finora era tutto facile, perché la Raggi sbagliava sia se lo faceva sia se non lo faceva; ora invece andrà scelta e mantenuta una posizione sola, sennò poi i lettori capiscono. Case dei Casamonica: fotografare il nuovo sindaco accanto alle macerie di quelle abbattute dalla Raggi, tanto nessuno lo sa e tutti crederanno che siano fresche di giornata. Da lunedì sarà tre volte Natale e festa tutto il giorno. E Roma tornerà più bella e superba che pria. Benebravobis!

    Piace a 8 people

    • Giorni fa, invitando,in un commento sul “Fatto”,i romani a votare la raggi per non pentirsene successivamente di non averlo fatto, citavo i maltrattamenti mediatici durati l’intero lustro a cui era stata sottoposta la sindaca pentastellata. Un tale mi accusava ,in risposta al commento, del solito vittimismo dei 5stelle e della mia scarsa considerazione verso gli elettori, capaci a dir suo, di riconosceri i meriti dell’amministratore prescindendo dal giudizio e gli insulti volgari e menzogneri della stampa unica. Vorrei ricordare a quell’ipocrita (molto probabilmente pdino) che le aziende spendono fortune in pubbliità e non lo farebbero certamente se non fossero convinti di condizionare con essa i consumatori. Gli elettori non sono nel 95 % interessati dalla politica per cui non la seguono ma poi votano lo stesso. E come votano ? condizionati da quello che gli è rimasto nelle orecchie quelle poche volte che seguendo un tg hanno udito (buche,cinghiali etc…) . Non per questo sono degli idioti ,anzi, sono molto attenti se deve arrivare un provvedimento che gli nteressa (aumento pensione, modalità domanda rdc, condono etc) ma per tutto il resto pensano ad altro. Con un quadro del genere ,più o meno simile in tutto il mondo, come può essere premiato un amministratore che si rompe la testa per ridurre il debito o risanare i conti dell’azienda dei traporti ? Per questo la propaganda dei media paga ed angor di più la demacogia.

      Piace a 4 people

  2. Non solo i giornali per 5 anni 24 ore su 24 hanno massacrato la Raggi ,non dimentichiamo tutti i canali televisivi ,tutti i Tg e tutte le trasmissioni ,poi ditemi come faceva a vincere la Raggi con questo lavaggio del cervello fatto ai romani

    Piace a 8 people

    • Mica solo ai romani! Il casino che han fatto, 24/7 per cinque anni (5!!) contro la Raggi i giornaloni e la TV-spazzatura del mainstream prezzolato, lo si sentiva perfettamente anche da qui a Firenze! Pensa te!

      "Mi piace"

  3. Credo che molti cosiddetti influencers, e per fare nomi gli sciacalli di Repubblica, Stampa, Corriere, Mesaggero & compagnia , più i ceffi che deliziano i nostri fake shows in prima serata TV, l’odioso Formigli con la sua corte di damazze sgallettate, la lobotomizzata Borallevi, l’architetto calvo con demenza senile Puksas o come diavolo si chiama, la Lady Botox Palombelli avranno goduto come ricci per la sconfitta di Virginia Raggi, peraltro più che onorevole visto l’indegno linciaggio che ha sopportato con troppo stile da gran signora quale è.
    Ma durerà poco, vedremo se Mchetti o Gualtieri o chicchessia avrà la bacchetta magica che pretendevano da VR. Comunque, sappiano, tutte queste seppie maleodoranti, che di VR ne sentiranno parlare a lungo, anche quando loro saranno pallide e squallide ombre

    Piace a 8 people

    • E come faceva a vincere la Raggi se nel movimento cinquantino erano più quelli che la sabotavano invece di difenderla dai vergognosi attacchi di Zingaretti, trattavano con lui per consegnargli la capitale in cambio di una poltrona, anche di seconda fila!!!!?
      Come poteva vincere la Raggi se nel suo partito erano più i tifosi di Gualtieri, tipo Roberta Lombardi, che di Virginia Raggi!!!!
      Come poteva vincere Virginia Raggi se Conte e soci facevano le scampagnate a Napoli ( lo afferma De Luca, uno senza peli sulla lingua,) prima per sostenere e poi per festeggiare con Manfredi.!!!!!
      Come poteva vincere Virginia Raggi se Conte ogni volta che compariva al suo fianco invece di attaccare gli avversari di Virginia elogiava Gualtieri!!!!!

      Piace a 4 people

      • La Lombardi era una che votava a destra prima di entrare nel Movimento ora ha un posto come assessore alla transizione ecologica con Zinga, beh, mica lo può compromettere. E’ molto curioso che stando in giunta regionale non abbia mai mosso un dito sui cinghiali, o sullo smaltimento dei rifiuti, una che sta lì qualcosa poteva fare, credo. Speriamo che sparisca al più presto, e la Raggi nuovo Leader del Movimento, tié

        Piace a 2 people

    • Io penso, invece, che, con Gualtieri, rifiuti e cinghiali spariranno come d’incanto, grazie alla rinnovata collaborazione di Zingaretti: si ricorderà all’improvviso che spettava a lui.
      Con Michetti: cinghiali, fascisti e rifiuti vari, laddove i cinghiali saranno il segno di “degrado” più edificante e meno pericoloso…

      Piace a 1 persona

  4. Virgì, è la tua occasione, gioisci e mannali tutti affan’bucho. Hai fatto bbene/male, mò vedemo li fenomeni. Nun sò romano, manco cho du metri de torace, rem Caio Gregorio di carosello, ma meritavi molto di più, dai fu elettori e popolo dell’urbe.

    Piace a 1 persona

  5. Spiace per la Raggi, ma i romani si sono espressi in merito. Se è arrivata dietro al nulla cosmico Calenda qualcosa vorrà pur dire? O pensiamo che tutti gli elettori che non l’hanno votata (80%)sono tutti dei pupazzi manovrabili piuttosto che non è stato solo il gioco al massacro mediatico a cui è stata sottoposta? Ci vuole la giusta autocritica e onestà intellettuale.

    "Mi piace"

    • No Davide.
      A votare c’è andato MENO del 50% degli elettori, cioè quelli del M5S, schifati da Conte, Di Maio e gli altri venduti non sono proprio andati a votare.
      Quelli della destra e del centro destra invece sono adnati in massa per sfruttare l’occasione di fare fuori la Raggi.

      Se i tuoi elettori rimangono a casa, mentre quelli avversari vanno in massa a votare, diciamo che vincere la vedo dura

      Cmq bene così. Adesso Roma andrà in mano ai fascisti o a Mafia Capitale, e i Romani meritano totto lo schifo che questo porterà (tasse più alte, mazzette e tangenti, appalti truccati, etc. etc.

      Piace a 2 people

      • Gentile, non condivido il suo pensiero ma lo rispetto. Così come merita rispetto l’80%dei romani che non hanno votato la Raggi. Non credo che chi non è andato a votare siano tutti elettori del movimento, pensarlo sarebbe offensivo della propria intelligenza. Fossi nella Raggi e nel movimento ripartirei da quel 20% che ha avuto fiducia, farei autocritica sul perché e dura opposizione, recuperando quei valori che altri (a livello nazionale) hanno perduto e svenduto per strada. Cordialità.

        "Mi piace"

      • No scusa riassumendo questa teoria, quelli che sono andati a votare sono tutti di destra (e si sono divisi tra 3 candidati) e quelli non andati a votare (il 52%) dei romani sono tutti 5s schifati da Conte?

        Mi piace un sacco questa analisi tecnica e logica dove il 20% che ha votato per la Raggi non rientra nella destra, ma il 27% che ha votato per Gualtieri ha comunque votato a destra, e ancor di più mi piacciono il giansenista e bugsyn che l’hanno apprezzata.
        Quando si dice avere le competenze, e mi gioco qualsiasi cosa che ancora una volta siamo davanti a chi Roma l’ha vista in viaggio di nozze. SI-CU-RO!

        "Mi piace"

      • X Paola: tranquilla, che adesso ti aspettano 5 anni con Gualtieri oppure, e te lo auguro, con Michetti.

        X Davide: ma l’hai letto l’articolo di M.T. o no? Che autocritica vuoi fare, quando dopo avere ridotto il debito del comune, presentato bilanci in ordine, rifatto centinaia di km di strade, smantellato le case abusive dei casamonica e abbattuto il progetto olimpionico, ti danno contro tutti, dalla Lombardi alla Meloni e tutti i TG e giornaloni annessi e connessi?

        Questo significa giocare una partita truccata.

        Piace a 1 persona

    • Comunque vada, voglio vedere Calenda super-assessore all’Igiene ed alla Mobilità Urbana, a privatizzare anche l’aria

      "Mi piace"

  6. Cari romani e mo’ andatevelo a pijà intau…lo. Avevate la possibilità, quelli non intrallazzati col marciume politico-affaristico, di far continuare lo sforzo titanico di Virginia di risanare i conti e migliorare i servizi. Ma siete rimasti casa o avete abboccato alle bufale propagandate a reti e stampa unificate o alle sirene dei piddi e frarelloni d’Italia, proprio quelli che la vostra città l’hanno spolpata per decenni a spese nostre dei non romani. Affanc….

    Piace a 1 persona

  7. Per il demente a 5g: io sono tranquillissima!
    E se non lo fossi tu saresti l’ultimo il cui consiglio ascolterei!
    Got it?

    "Mi piace"