Doppiopesisti

(Pietrangelo Buttafuoco) – Fatta salva la squisita buonafede di Mimmo Lucano – santo subito – c’è un dettaglio proprio rivelatore a carico dei suoi difensori, tutti accesi di squillante virtù democratica. Ed è questo: “Non ho preso soldi per me” ma per la giusta causa. Così la sua versione dei fatti innanzi al pubblico di Otto e Mezzo l’altra sera. Ma il dettaglio, appunto, se ne resta a galleggiare oltre l’audience. Quando lo dicevano gli imputati di tangentopoli – “non ho preso soldi per me” ma per il partito… – ricevevano solidarietà da questi sepolcri imbiancati di oggi, a quel tempo tutti mozza orecchi forcaioli? Doppiopesisti direbbe (anzi, avrebbe detto a suo tempo Paolo Mieli…) 

9 replies

  1. Beh, no, sono imparagonabili le due cose: da una parte il beneficiario finale sono gli immigrati, gente comune, gli ultimi, dall’altra il partito che non sono altro che loro stessi, i privilegiati, in una sorta di autoreferenzialità . Da molto fastidio leggere articoli del genere. Ti danno sempre impressione che siano scritto ad arte per confondere

    "Mi piace"

  2. Ma analizzare le ultime leggi sull’immigrazione e l’accoglienza? Che scribacchìni decerebrati!
    Altro che rubare per il partito, nella prima Repubblica magnavano tutti con la scusa del partito.

    "Mi piace"

  3. Non c’è differenza/ scusa: entrambi, chi più chi meno, hanno rubato/ sprecato soldi pubblici. Chi difende l’uno o l’altro è in malafede oppure è complice/colluso.

    Piace a 1 persona

    • Qualunquismo allo stato puro. Che dibattito vuoi intavolare con queste premesse? Sarò in malafede a mia insaputa

      "Mi piace"

    • La differenza c’è: Craxi era un ladrone politico che ha reso sistemica la corruzione ed il malaffare a tutti i livelli della società italiana, in un’Italia che ancora contava qualcosa nel mondo… Lucano è “solo” un truffatore seriale che in spregio ad ogni legge toglieva a disperati aventi diritto, per dare ad altri disperati non aventi diritto alcuno, in un’italietta altrettanto disperata in cui tutti ormai rubacchiano a tutti…

      Piace a 1 persona

    • Signor Paolo,
      rubare e sprecare sono due cose diverse. Ma anche sprecare per dolo o colpa sono due cose diverse. E pure diversi sono rubare per mangiare e rubare per comprare l’hotel alla propria mistress facendolo pagare ai contribuenti (a debito, peraltro).
      Il codice penale è chiaro, quindi credo si possa difendere l’uno e lasciare l’altro morto latitante, mantenendo la propria buona fede.

      L’appello e la cassazione faranno chiarezza: e lo puniranno per le colpe che ha, dove colpa non è termine religioso, ma tecnico.

      "Mi piace"

  4. Mimmo Lucano è indifendibile , questa sinistra ladra di merda pensa di rifarsi una verginità difendendo quello che vorrebbero presentare come amico dei poveri quando invece era un intrallazzatore che sperperava il denaro pubblico per acquisire consenso personale.
    Un Craxi non giustifica un Lucano.
    Zero, di propaganda live, è la personificazione vivente di questa sinistra ipocrita e finto buonista.

    "Mi piace"