Più vaccino e meno olio di ricino

DELEGAZIONE DEL CENTRODESTRA MATTEO SALVINI GIORGIA MELONI SILVIO BERLUSCONI

(Gaetano Pedullà – lanotiziagiornale.it) – Di fronte a uno zoccolo duro di italiani che non vogliono saperne di vaccinarsi, il governo ha fatto l’ultima cosa possibile prima di avventurarsi nel campo minato dell’obbligo vaccinale. Evitare il Green Pass anche per andare a lavorare sarebbe stato possibile, oltre che auspicabile, ma i dubbi suscitati per mesi da Salvini e Meloni, rilanciati da un manipolo di politicanti e opportunisti di complemento, hanno bloccato di fatto l’avanzamento della campagna vaccinale.

Dunque non c’era alternativa, e c’è da sperare che quando si andrà a votare gli italiani si ricorderanno di chi ha costretto lo Stato a dover imporre una misura tanto drastica come il certificato verde quasi per tutto. Ora che la decisione è presa, però, Fratelli d’Italia e qualche pelo superfluo del mondo intellettuale non si rassegnano. Tra questi sicuramente ci sarebbe stato anche il leader della Lega, ma sconfessato dai suoi e per non uscire dalla maggioranza si è rimangiato di tutto

Gli altri che non ci vogliono stare, invece, invocano il diritto di dissentire dal pensiero unico pro-vax, adducendo scuse che però appaiono sempre più infondate, e dati pseudoscientifici che solo loro riescono a trovare, quando basterebbe fare un giro degli ospedali Covid per vedere quanto la situazione pur migliorando resta grave. A questo va aggiunto che tra breve ripartirà la consueta circolazione dell’influenza, e senza misure drastiche ci si mette niente a tornare a chiudere scuole, fabbriche e la vita in libertà che sogniamo tutti di fare.

Uno scenario che non smuove i no-vax, che un po’ per la paura indotta, un po’ per assecondare l’ala negazionista delle destre si ostinano a rifiutare la dose. Una scelta senza senso per i motivi sanitari che conosciamo, ma pure dal punto di vista politico. Se il Salvini di governo ha dovuto capitolare, al di là degli slogan che si sparano gratis dall’opposizione anche la Meloni in una ipotetica maggioranza avrebbe fatto lo stesso di Draghi, a meno di far contare i morti a migliaia come Bolsonaro. E con la Meloni premier oltre al vaccino c’è in omaggio l’olio di ricino.

14 replies

  1. Dove starebbe scritto che chi non vuole vaccinarsi debba essere per forza di destra, o addirittura estrema destra (ammesso che destra e sinistra significhino ancora qualcosa), lo sapete solo voi.

    "Mi piace"

  2. Ha parlato matusalemme il saggio della montagna che sa tutto sui vaccini e il loro beneficio antivirus.Gaetano Pedullà

    "Mi piace"

  3. Pedullà, e forse ti fa ma chi ti scrive questi articoletti. Quindi non mi vaccino e sono di destra. Bevi troppo , dormi poco e la tua stitichezza mentale, produce il nulla .

    "Mi piace"

    • La cosa è da un po’ che mi stupisce (positivamente): lo sai Zio Girino che se continui così, il blog privato con le tue amichette e con il drogato te lo potrai scordare, vero? Sì?

      "Mi piace"

  4. Questi sono gli articoli dei “guastatori” : il troppo stroppia sempre.
    Si sa, ormai, il “buoni” sono pro-vax, i cattivi invece ci pensano su.
    Abbiamo capito.
    Tanto ormai i “cattivi” hanno i giorni contati: tutti “convertiti” entro il 15 ottobre. Altrimenti non si mangia.
    Ma c’è sempre la libertà di digiunare…

    Quello che mi fa paura, è che quando tutti avremo il green pass ci sentiremo “liberi” e “tornaremo alla vita di prima”, senza mascherine, distanziamento, tutti ad “abbracciarci”…
    Il Covid si sta già fregando le mani…

    "Mi piace"

  5. —-adducendo scuse che però appaiono sempre più infondate, e dati pseudoscientifici che solo loro riescono a trovare, quando basterebbe fare un giro degli ospedali Covid per vedere quanto la situazione pur migliorando resta grave

    Padullà, vai a ripetere questi concetti a casa di qualcuno dei 12.000 segnalati come reazioni gravi o gravissime dei vaccini, poi ne riparliamo. Inizia con casa Canepa, prima di dare degli ‘pseudoscientifici’ a chi non vuole effetti collaterali ai propri danni, cosa che putroppo è successa a moltissime persone da 9 mesi a questa parte.

    Ma che te lo dico a fare, per dare addosso alle destre qualsiasi scusa va bene, no? Magari pure Cacciari e Barbero sono de destra, vero grande giornalista?

    "Mi piace"

  6. Volete fare l’apericena?Allora dovete vaccinarvi.Non vi volete vaccinare ?E allora rinunciate all’apericena.zChe sara’ mai?

    "Mi piace"

    • Se fosse solo una questione di apericena… Qui si tocca il lavoro. Cioè il mutuo, l’ affitto, le bollette, la scuola dei figli, la “cena” (senza “aperi”)…
      Unico Paese che si può permettere questo. E si continua con più decessi di tutti gli altri. A me sembra inaudito.
      Qualche domanda ce la dovremmo fare ora, prima che sia tardi…

      "Mi piace"

  7. “A questo va aggiunto che tra breve ripartirà la consueta circolazione dell’influenza”

    non è detto, se al chiuso continua l’obbligo della protezione individuale, detta mascherina
    potrebbe succedere come l’anno passato che l’influenza, in giro per il mondo, se ne è vista poca

    in realtà credo che pure le allergie primaverili non abbiano infastidito più di tanto, con dispiacere
    dei produttori di antistaminici.

    in ogni caso stanno studiando l’effetto congiunto dei due virus (che non deve essere una gran bella situazione
    naso gocciolante e mancanza d’ossigenazione),
    come pure studiano per fare un vaccino unico che serva al duplice scopo, ma sono agli inizi

    "Mi piace"