Perché il Green Pass è un’iniziativa inaccettabile e va abrogato?

(Andrea Zhok) – Perché il Green Pass – nella forma che ha preso in Italia – è un’iniziativa inaccettabile e va abrogato?
Abbiamo speso molte parole, forse troppe, per spiegarne contorni, implicazioni, per mostrarne il pessimo significato politico, morale e strategico. Proviamo ora a prendere la strada di un argomento minimalista, diretto, forse più comprensibile.

1) Premessa: Il requisito di Green Pass rappresenta una grave violazione della libertà personale. Vietare l’accesso di un ragazzo ad una biblioteca o ad una palestra, di uno studente all’università, o addirittura minacciare con la perdita del lavoro e del salario un insegnante sono atti di estrema gravità, discriminazioni pesantissime, non formalismi, non bazzecole.

2) Per giustificare un atto discriminatorio di questa gravità ci devono essere motivazioni a prova di bomba, non congetture, non illazioni, non auspici. Una simile limitazione della libertà può essere giustificata solo se è incontestabile che essa sia l’unico, o almeno il migliore, metodo disponibile per evitare che la libertà di qualcuno (il discriminato) produca un danno a qualcun altro (l’incluso). Questo sfondo motivazionale richiede due condizioni:

2.1) Dev’essere manifesto che l’accesso dell’escluso (no GP) ad un certo luogo possa creare un danno ai presenti che l’accesso dell’incluso (sì GP) non crea. Così, se un bambino è malato e la sua malattia è contagiosa possiamo dover ricorrere alla sua esclusione dalla classe, sulla base del fatto che il suo accesso alla classe metterebbe a repentaglio la salute altrui, mentre l’accesso di un bambino sano non lo farebbe.

2.2) Dev’essere parimenti incontrovertibile che non vi sono strade alternative, egualmente percorribili, che potrebbero permettere di non procedere con l’atto di esclusione. Nel caso in cui esistesse un modo semplice e non oneroso per fare in modo che il bambino non risultasse più contagioso per gli altri, insistere nel non ammetterlo sarebbe un atto ingiustificabilmente discriminatorio.

3) Né il primo punto, né il secondo corrispondono allo stato di cose nella presente fattispecie del Green Pass “anti-Covid”, focalizzato sull’avvenuta vaccinazione.

3.1) In primo luogo non è vero che l’accesso, supponiamo, di uno studente non vaccinato rappresenti una minaccia alla salute dei presenti in un’aula che uno studente vaccinato non rappresenterebbe. L’ipotesi su cui si poteva fondare una procedura del genere è che, come avviene per altri vaccini, anche qui il vaccino eliminasse la possibilità che il vaccinato risulti contagioso. Questo fatto è però oggi smentito al di là di ogni ragionevole dubbio: i vaccinati con gli attuali vaccini anti-Covid possono perfettamente trasmettere il virus. Dati epidemiologici e test di laboratorio provenienti da vari paesi lo hanno ampiamente confermato. Circa quanto e come avvenga la diffusione, i dati sono ancora controversi. Alcuni studi testimoniano la presenza di un’equivalente carica infettante nei soggetti vaccinati e non vaccinati (vedi riferimenti nei commenti); a ciò alcuni replicano che però, forse, la durata della contagiosità è minore; altri replicano che, al contrario, la rilevante permanenza del virus nel cavo orofaringeo in assenza di sintomi, tenuti sotto controllo dal vaccino, fa dei vaccinati dei superdiffusori.

Qui siamo sul piano delle congetture. Il dato solido è che un non vaccinato che entri in un ambiente di vaccinati può forse temere per sé (loro sono protetti, lui no), ma di principio non rappresenta una minaccia ai vaccinati diversa da quella che sarebbe rappresentata dall’ingresso di un ulteriore vaccinato.

3.2) Ma prima di lanciarci nell’usuale lotta a base di congetture, chiediamoci se la soluzione discriminante che è stata adottata non abbia alternative. Ora, si dà il caso che un’alternativa non discriminante, e soprattutto molto più sicura per tutti, esiste. Se vogliamo davvero minimizzare i rischi di contagio in certi ambienti la strada maestra non è il vaccino, ma un tampone rapido per tutti. E’ un’opzione adottata peraltro in molti paesi. In Austria, ad esempio, se vuoi accedere ad una palestra o alle terme o a un concerto fai un tampone salivare all’ingresso (gratuito), o porti il risultato di uno recente. Questo metodo è semplice, non invasivo, non oneroso, non discrimina nessuno ed è di gran lunga una garanzia di contenimento dei contagi migliore.

4) Conclusione.

Se l’intento del Green Pass è quello dichiarato di fornire un presidio di sicurezza, la sua attuale forma è fallimentare, ingiustificabile, e gravemente discriminatoria: non garantisce nulla in termini di ridotto accesso del virus in certi ambienti e trascura soluzioni alternative che forniscono garanzie molto superiori. Naturalmente se l’intento non è quello dichiarato, allora si spiega il carattere punitivo riservato alla strategia dei tamponi, concepiti come una piccola tortura (tampone molecolare nasale) a carico del cittadino (abbiamo i tamponi più cari d’Europa).

Ma qui entriamo su un piano squisitamente politico, di cui le argomentazioni di salute pubblica rappresentano semplicemente la foglia di fico, e di cui abbiamo discusso altre volte.

79 replies

  1. L’alternativa tampone rapido é incompleta: se non vi é sanzione non puó avvenire o la coercizione o l’induzione. Sempre ad un registro centralizzato e statale bisogna addivenire: non si puó tamponare con tamponi per piú di due, o financo tre mesi. Dopo *deve* intervenire una sanzione coercitiva.

    É cosí stupido fare il paragone con le cinture di sicurezza? Vi sono soluzioni migliori che non sollevino l’ormai falsa questione della cosiddetta “libertá pe’ noantri”?

    Piace a 1 persona

    • X Ennio,

      sì, è altamente stupido perché il GP non protegge da un bel niente per le ragioni che ha detto Zhok qua sopra.

      "Mi piace"

    • Sanzione coercitiva?!?!? Cioè o ti vaccini o ti sequestriamo la casa? O ti vaccini o ti sopprimiamo il gatto? O ti vaccini o ti rasiamo la testa? O ti vaccini o ti deportiamo? O ti vaccini o ti mettiamo ai lavori forzati?

      È proprio vero: le camicie nere è un attimo che tornino divisa nazionale!

      "Mi piace"

  2. A me sembrano considerazioni in gran parte ragionevoli.

    Noto però che il paese è spaccato in due e che la propaganda di stato ha soffiato sul fuoco per estremizzare la contrapposizione, così che entrambi gli schieramenti pensano che gli altri sono dei minorati mentali.
    Il risultato è che se qualcuno affronta l’argomento si becca applausi dalla sua parte e fischi dall’altra, a prescindere da cosa dica. Bianco o nero, come se il grigio non esistesse.
    Ogni occasione è buona per mettere gli uni contro gli altri, annullandone le forze.

    Il lasciapassare non ha sostanzialmente vantaggi netti sicuri e incontrovertibili dal punto di vista dei contagi, e rischia anche di avere degli aspetti negativi in questo senso, perchè il vaccinato munito di lasciapassare tenderà naturalmente ad essere egoisticamente meno cauto, pensando di non rischiare nulla essendo vaccinato.
    Ora poi durerà un anno col rischio che il vaccinato torni scoperto e infettabile come i non vaccinati (bisognerà capire quanto dura la copertura, per ora è incerto), ma con la convinzione di non esserlo, quindi ancora più pericoloso del non vaccinato.

    Il motivo vero del lasciapassare è che ha spinto e spinge molte persone, la maggior parte delle quali minorenni o sotto i quarant’anni, cioè le fasce di età meno a rischio e che quindi hanno meno motivo di assumersi il pur basso rischio del vaccino, a farsi il vaccino, senza però ricorrere all’obbligo.

    Penso che se lo stato è certo dei vantaggi del vaccino dovrebbe renderlo direttamente obbligatorio, e se invece ha dubbi dovrebbe lasciarlo facoltativo, senza ricorrere ad obblighi indiretti.

    Io sono dell’idea che un vaccino funzionante e con minimi effetti collaterali sarebbe un’ottima cosa, anche se non è detto che risolverebbe definitivamente il problema, e anche se per ora non ci sono certezze mi sono vaccinato.

    Il lasciapassare però non l’ho scaricato, e finchè possibile ne farò a meno.

    Piace a 2 people

    • “A me sembrano considerazioni in gran parte ragionevoli.”: mi raccomando fc, non ti sbilanciare troppo con semplice “sono”…

      "Mi piace"

  3. La Certificazione verde COVID-19 nasce per facilitare la libera circolazione in sicurezza dei cittadini nell’Unione europea durante la pandemia di COVID-19. Attesta di aver fatto la vaccinazione o di essere negativi al test o di essere guariti dal COVID-19. La Certificazione contiene un QR Code che permette di verificarne l’autenticità e la validità. La Commissione europea ha creato una piattaforma tecnica comune per garantire che i certificati emessi da uno Stato possano essere verificati nei 27 Paesi dell’UE: apre una nuova finestra più Svizzera, Islanda, Norvegia e Lichtenstein. In Italia la Certificazione viene emessa esclusivamente attraverso la Piattaforma nazionale del Ministero della Salute in formato sia digitale sia stampabile.

    "Mi piace"

    • Bravo 👏🏼 hai fatto il compito assegnatoti! Hai però deriso in un altro commento la finalità UE per la libera circolazione 🤡 !!!!!
      Continua a leggere il documento e la sua rettifica, coraggio, anche se non ti pagano per leggere tutto ma solo le prime righe.

      "Mi piace"

      • Deridevo te, non a te….
        Non ti preoccupare, prima devi imparare a leggere, poi a scrivere.
        Per i vaccinati ci saranno ottime scuole di sostegno (l’ha detto Draghi alla tv, ospite di Vespa).
        Buona serata,
        “Il riso abbonda sulla bocca dello stolto….”

        "Mi piace"

  4. Caro Zhok, hai delle basi scientifiche per poter contestare le decisioni o i provvedimenti di persone altamente qualificatecon le tue opinioni del cavolo?

    "Mi piace"

    • Bellissima domanda.
      Egli, forse, fa una religione di quella che considera la libertà personale: quella di drogarsi, guidare pericolosamente, mettere la musica al massimo volume, non lavarsi e puzzare, ubriacarsi o scopxxre in pubblico, in ogni caso infastidire il prossimo.
      Guai però a fagli notare che, appunto, dà fastidio oppure è pericoloso. Eccolo subito strillare al fascismo e alla libertà violata. Vada a godersi la sua pseudolibertà nel deserto, nella jungla o in cima alla montagna ( ricordando che in mezzo alla Natura, tanto amata, l’unica legge che vale è quella del più forte che se ne frexa di diritti, uguaglianza, democrazia).

      Piace a 2 people

      • PDR,

        ti facevo più intelligente, invece sei un fanatico della vaccinazione pure te.

        Eppure Zhok ha dimostrato chiaramente che non c’é una logica dietro la decisione del GP e i limiti delle persone non vaccinate, che in realtà non risolvono un bel niente.

        E’ scritto qua sopra, e non venirmi a parlare di ‘pseudolibertà’ perché le migliaia di casi gravi e gravissimi dovuti alla vaccinazione non sono invenzioni, anche se a te sembra che lo siano oppure te ne freghi, perché da bravo itagliano, pensi che tanto se non tocca a te allora va bene per tutti.

        "Mi piace"

      • E che cosa ti faceva facére (dedicata al re dei SOMARI… Lui lo sa chi è…) che fosse più intelligente? E’ comunque uno di quelli come te che quando sente parlare di Logge mette la stelletta al petto, gli speroni e inizia a sparare per aria con la Colt col sottofondo musicale di Sergio Leone, per la gioia del bobolino festante che finalmente riesce a far quadrare il motovo del suo fallimento…

        "Mi piace"

      • …Potrei al massimo fare una sveltina con te, non certo amarti, se fossi meno cojone però… Ma di questi tempi, sei il massimo che il mercato può offrire.

        PS: “motovo” era voluto 🙂

        "Mi piace"

    • E tu? Hai delle basi scientifiche per condividerle?
      Secondo il tuo ragionamento, non dovresti esprimerti proprio in nulla. Quindi per l’educazione dei tuoi figli, per la tua alimentazione, per la scelta della tua casa, degli amici, dello sport dovresti affidarti ai dettami degli esperti specializzati e curriculum muniti; tu silenzioso e diligente esecutore. Così come per le analisi e terapie mediche o per gli interventi chirurgici: un team di esperti potrebbe prelevarti con cadenza semestrale da casa, o dal posto di lavoro, e senza rivolgerti la parola, potrebbe sottoporti a analisi, consulti e operazioni per il tuo bene, senza il tuo consenso, tanto loro sono esperti e tu ignorante. Poi per delega potrebbero valutare l’opportunità di farti riprodurre, o persino di tenerti in vita, e come, e quanto; loro esperti e tu ignorate….
      Beata ignoranza!
      Abbiamo avuto governi tecnici, governi di esperti, ora il governo dei migliori…..devo dire che gli effetti di tutti questi sapientoni sono sotto gli occhi di tutti: l’Italia è un eden, niente debito pubblico, strade lastricate d’oro, ponti che non cadono, nessuna corruzione, mafia, massoneria, nessun reato, giustizia sociale, felicità e taaaaanta speranza nel futuro. Che bravi questi esperti! Quasi, quasi, facciamo in modo di non votare nemmeno più, tanto loro pensano a tutto minuti di carta bollata e titoli accademici.

      "Mi piace"

  5. Un giorno chissà se dall’ alto della sua immensa filosofia capirà il caro Zhok che il greenpass serve a far circolare le persone – quindi tra le mille cose possibili anche quelle di tenere le attività in tutta europa aperte, far vivere i cittadini di tutta europa (non è una scelta politica italiana) – nonostante la circolazione del virus (infatti distanziamento sociale, mascherine e disinfezione delle mani ecc sono ancora “norma di legge” in quelle situazioni di alta concentrazione di persone).

    La logica è quella di far circolare le persone – sapendo che con loro circola anche il virus – ma se il virus “gira” tra chi ha gli anticorpi antivirus non creerà grandi danni ne alla popolazione ne al sistema sanitario.

    Posso essere d’accordo che il greenpass non è un sistema infallibile, il problema principale di questo “meccanismo” è la potenziale nascita di nuove varianti del virus, in virtù della natura stessa dei virus di sopravvivere e di raggirare eventuali ostacoli alla sua “libera” circolazione, potenzialmente raggirando i vaccini; ancora non è successo, e speriamo non succederà, altrimenti altre chiusure, lockdown e altre restrizioni delle libertà individuali (in tutta europa…).

    Ma secondo me è comunque molto meglio il greenpass (europeo), anche se ha queste limitazioni, all’obbligo di t.s.o. (europeo o peggio ancora italiano) del vaccino anticovid, proprio perchè il certificato non risolve il problema della pandemia e della libera circolazione del virus.

    Piace a 1 persona

    • Ops: il Nostro è stato bannato come un F. qualsiasi! ahahah… Che cosa avrà mai detto di non pubblicabile, addirittura su Infosannio che pubblica anche i commenti di Pacciani? ahahah…

      "Mi piace"

      • Così?? Tu, dopo aver spacciato fake news, dopo aver ricevuto richieste di veridicità delle informazioni spacciate, dopo non aver risposto mai a niente, ritorni qua senza dare spiegazione alcuna e continui, senza nessuna vergogna, a spacciare fake news ad minchiam??? Sei un essere totalmente inaffidabile insieme a quei mentecatti del blogghe semplicissimo!! Mi spieghi delle 251 volte dei super diffusori? E del fenomeno ADE che non riguardai coronavirus? VERGOGNATI SOMARO IGNORANTE NEGAZIONISTA

        "Mi piace"

      • AHAHAH… Il tempo sta per scadere per voi progressisti, tic, toc, tic, toc…AHAHAH… Parla di affidabilità e di ignoranza la zappa che non sa usare un pronome… Dovrete marcire all’inferno rottincul0… ahahah…

        "Mi piace"

  6. “Stragi di libertà e di ragione. Una settimana dentro l’assurdo

    Siete pronti per le assurdità di questa settimana? Ecco un piccolo riepilogo delle storie più ridicole da tutto il mondo che tuttavia se possono essere considerate una sorta di giustizia poetica contro la menzogna, danno la misura di quanto le nostre la libertà e la stessa umanità, ma anche la scienza siano minacciate.

    I pediatri senza memoria e senza testa

    Per anni l’American Academy of Pediatrics (AAP) ha sottolineato l’importanza dei segnali visivi nello sviluppo dell’infanzia. In altre parole, i bambini piccoli sviluppano abilità linguistiche vedendo le espressioni facciali negli adulti con cui interagiscono: quando la mamma sorride, aiuta il bambino a capire le parole che sta usando e questo contribuisce notevolmente allo sviluppo generale del linguaggio. L’AAP aveva persino pubblicato una ricerca significativa sull’argomento, sottolineando quanto fosse fondamentale per i bambini essere in grado di vedere le espressioni facciali.

    Ma poi è arrivato il COVID… … e improvvisamente la “scienza” è cambiata perché nelle ultime settimane, l’AAP ha totalmente cambiato parere visto che le mascherine dovrebbero avere un ritorno di fiamma così come al signor Alhzeimer della Casa Bianca è stato imposto di dire. Su Twitter l’AAP ha affermato che ” non ci sono studi a sostegno della preoccupazione” che, se gli adulti indossano maschere quando parlano con i bambini, lo sviluppo sviluppo del linguaggio potrebbe essere danneggiato. Sorprendente. Dopo anni di pubblicazioni e di studi sui segnali visivi e le espressioni facciali improvvisamente l’AAP afferma che non ci sono studi. Sono persino arrivati ​​a pulire il proprio sito Web e a cancellare la propria ricerca. Non si cosa pensare

    Un nero suprematista bianco

    Il governatore della California il democratico Gavin Newsom rischia di perdere il posto dopo che una petizione firmata da 1 milione e 700 mila cittadini ne ha chiesto la rimozione. Uno degli sfidanti per sostituirlo come governatore è il conduttore televisivo conservatore Larry Elder, che in totale controtendenza è nero. Quindi la macchina diffamatoria dei ricchi ha cominciato a fare gli straordinari e il Los Angeles Times ha recentemente pubblicato un articolo, “Larry Elder is the Black face of white supremacy. You’ve been warned.”, ovvero “Larry Elder è il volto nero della supremazia bianca. Siete avvertiti”. La cosa assolutamente ridicola di questo titolo è che il LA Times si è “svegliato” abbastanza da scrivere la “B” maiuscola di nero e usare la “w” minuscola per bianca rispettando la correttezza sacramentale del wokeness.

    Naturalmente, l’articolo è privo di fatti per spiegare effettivamente cosa rende Larry Elder un suprematista bianco, dice solo che è un conservatore politico il che non è un segreto, visto che si presenta in questa veste agli elettori. Ma a quanto pare essere un conservatore dichiarato è tutto ciò che serve per essere considerato un suprematista bianco tra i media californiani.

    Droga e vaccini

    Sempre il governatore uscente Newsom ha proposto di utilizzare i soldi federali del Medicare che già sono terribilmente insufficienti alla cura dei pensionati per premiare i tossicodipendenti ogni volta che superano un test antidroga. Lo stesso Newsom, davvero una merda d’uomo, ha accennato al fatto che dovrebbe essere cancellata l’assicurazione sanitaria privata di chi non si fa vaccinare, ma se scegli di drogarti, dovresti invece essere pagato con i soldi pubblici, visto tra l’altro che test antidroga segnalano solo poche sostanze e naturalmente non quelle che Big Pharma distribuisce legalmente.

    Giudici inquietanti

    Due diversi giudici di New York City hanno chiesto che agli imputati nei loro tribunali si faccia un vaccino contro il Covid. Uno è un giudice della contea del Bronx che ha costretto un uomo accusato di taccheggio e possesso di droga a ricevere il vaccino come parte della sua condanna, l‘altro era un giudice federale di Manhattan che richiedeva la vaccinazione di un imputato come condizione per la scarcerazione preventiva.

    Questo giudice ha sostenuto di avere il potere di forzare il vaccino poiché è suo compito determinare chi era un pericolo per la comunità. Ha detto che i non vaccinati rappresentano un “rischio maggiore di infettare altre persone innocenti e persino di causare la loro morte”. Questa è la logica dello squilibrio covid che ci sta portando fuori dallo stato di diritto. Il giudice dovrebbe determinare la minaccia alla comunità in relazione alle accuse . L’imputato è stato accusato di spaccio di droga, non di tosse sulle persone e secondo questa logica si dovrebbero arrestare tutti quelli che non sono vaccinati.

    Strage di cani

    I volontari di un canile a Cobar, in Australia, sono stati incaricati di salvare diversi animali da un canile situato a circa 100 miglia di distanza nella città di Bourke. Ma il consiglio cittadino di questo sperduto centro non voleva che nessun essere umano, disgustoso e malato entrasse nella città e così ha ordinato l’uccisione dei cani “per proteggere i suoi dipendenti e la comunità, comprese le popolazioni aborigene vulnerabili, dal rischio di trasmissione di Covid.”

    Così è chiaro che l’unica protezione che sarebbe veramente utile è quella contro i venduti e gli imbecilli che purtroppo si sono moltiplicati come un’erba infestante in pochi decenni. Di certo i veri cani non stanno nei canili.”.

    "Mi piace"

  7. C’è del marcio in Danimarca, tra un poco smettono di chiedere il green pass, sti incivili, un cordoglio per lo Zhok locale che smetterà di ammorbidente i lettori danesi, anche se lui, forse, non vuole farsi eleggere e non si sa perché lo facesse

    "Mi piace"

    • Egregio Marco-Bo, non bisogna credere ai giornali e soprattutto al Corriere che ha pubblicato la notizia sulla Danimarca: nostri amici Danesi hanno annullato, ieri, il viaggio in Italia per la recrudescenza, lassù, delle infezioni tra i giovani. Altro che abolizione delle restrizioni!
      Saluti

      "Mi piace"

    • E gli Italiani mafiosi spiegano ai danesi come vivere!! Non vi sentite ridicoli?? Fatevi un giro e vedrete che abbiamo tutto da imparare!! Tranne prendere a calci un pallone o buttarsi in area di rigore!!
      Ma tutto il resto è da imparare… quindi se uno stato così annulla il green pass e l itallietta lo mette pure per parlare ci sarà qualcosa che non va?
      Via ste fette di salame dagli occhi e dal cervello!!

      "Mi piace"

  8. “É cosí stupido fare il paragone con le cinture di sicurezza?”

    No, se è una cintura di sicurezza che si stacca a ogni frenata (il vaccinato che continua a infettare e infettarsi). Ma nel caso di una ciofeca di cintura del genere si parlerebbe di truffa e si ritirerebbe dal mercato, invece qui abbiamo gli esperti dell’ISS e del CTS che strillano: accattatevillo! (il vaccino).

    Ecco, il green pass equivale a dire: hai montato questa ciofeca di cintura? puoi circolare; non l’hai montata? peccato!, non puoi circolare.

    "Mi piace"

    • E non solo, pensa che la vaccinazioen anti-suina degli anni ’70 venne interrotta dopo circa 50 decessi sospetti (a memoria), mentre qui il VAERS è a 7.000+ e questi continuano come se niente fosse.

      "Mi piace"

      • Scusa un poco, ma non sei tu per caso quello che nel 1989 hai fatto secco un vecchietto in carrozzella a sprangate cancellando le tracce versandogli addosso un bidone di calce viva e coprendo la ormai irriconoscibile poltiglia con pagine strappate dalle dispense mensili della rivista Agricoltura Biodinamica Oggi?

        L’ho letto nel sito VAERSanghenoi.org

        "Mi piace"

  9. “Il giornalista di scienza Alex Berenson è stato sospeso in modo permanente da Twitter, solo un giorno dopo una serie virale di tweet su uno studio di preprint israeliano che ha mostrato che l’immunità naturale di un’infezione precedente Covid-19 è 13 volte più efficace dei vaccini contro la variante del delta.”.

    https://www.zerohedge.com/covid-19/twitter-permanently-bans-alex-berenson-after-viral-tweets?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+zerohedge%2Ffeed+%28zero+hedge+-+on+a+long+enough+timeline%2C+the+survival+rate+for+everyone+drops+to+zero%29&utm_content=FeedBurner

    "Mi piace"

  10. Così, Zhok e Cacciari NON possono parlare di GP, mentre un costituzionalista e un politico possono parlare di come eliminare la pandemia:

    Una risposta l’ha data il costituzionalista Alfonso Celotto: l’esclusione dal servizio sanitario nazionale, garantendo solo le cure urgenti ed essenziali”. Così Franco Dal Mas, senatore di Forza Italia, componente della commissione giustizia. “E’ vero, secondo la Carta, la salute è un diritto dell’individuo, un diritto che però vale come l’obbligo, di stesso rango costituzionale, dell’adempimento di doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale, come appunto la vaccinazione. E allora la strada può dirsi tracciata, ove necessario, per evitare nuove morti e chiusure, abbiamo lo strumento, i vaccini, ed anche la pena per chi non lo usa, l’esclusione dal servizio sanitario nazionale. Alla politica, adesso, il compito di prendere decisioni coraggiose”, conclude Dal Mas.

    "Mi piace"

    • Un deficiente TOTALE come TE, ovviamente, non sa distinguere tra un filosofo de noantri che mette bocca nella genetica e un costituzionalista che ci parla di che cosa prevede COSTITUZIONE.
      Non ci arrivi. Prevedibile.
      Se ogni tanto tacessi, o meglio, fermassi la protervia di quel dito, faresti una figura migliore.
      Sicuramente permetteresti a qualcuno di non avere continuamente le tue stronzate sotto gli occhi a ricordargli quanto ragliano certi asini umani.
      Anche a saltare continuamente ci si stanca, come per la Gazzella!
      Ma lei era più divertente.

      "Mi piace"

  11. Pfizer: autorizzato, o approvato?

    Categoria: Medicina & Salute
    Pubblicato: 24 Agosto 2021
    Visite: 29709

    La cosiddetta “approvazione definitiva” del vaccino Pfizer da parte della FDA sta scatenando una gran confusione in rete, a causa del modo ambiguo in cui sono stati scritti i documenti relativi. Cerchiamo di fare un pò di chiarezza.

    I documenti che creano confusione sono due: il comunicato stampa ufficiale della FDA, e la lettera della FDA alla Pfizer che comunica l’avvenuta approvazione.

    La confusione deriva soprattutto dall’uso, apparentemente intercambiabile, dei termini “autorizzato” ed “approvato”. I due termini sono invece sostanzialmente diversi, e non devono essere confusi fra loro: con il primo si intende la autorizzazione d’emergenza (EUA – Emergency Use Authorization), concessa dalla agenzia del farmaco americana (FDA) in presenza di una sperimentazione ridotta, ed in mancanza di cure alternative ufficialmente riconosciute. Con il secondo termine si intende invece che il farmaco è approvato definitivamente (“Licensed”), e può essere immesso sul mercato con il suo nome commerciale.

    Ed è proprio qui che scatta la confusione, con il doppio nome del prodotto. Il vaccino originale infatti si chiama ufficialmente “Pfizer-BioNTech COVID‑19 Vaccine”, mentre il secondo si chiama “COMIRNATY”.

    Nel primo paragrafo del comunicato stampa si legge: “Oggi la FDA ha approvato il primo vaccino per il Covid-19. Il vaccino era conosciuto come Pfizer-BioNTech COVID-19 Vaccine, e andrà ora sul mercato come Comirnaty, per la prevenzione della malattia Covid 19 negli individui dai 16 anni in su. Il vaccino rimane anche disponibile sotto l’autorizzazione per l’uso d’emergenza (EUA), compreso per gli individui dai 12 ai 15 anni, e per la somministrazione di una terza dose in certi individui immunocompromessi.”

    E’ in quell’ “anche”, contenuto nell’ultima fase, che nasce l’ambiguità del documento. In realtà, se si legge integralmente la lettera dell’FDA alla Pfizer, la cosa diventa più chiara: il nuovo vaccino (Corminaty) è ufficialmente approvato per il mercato, mentre quello vecchio (Pfizer-BioNTech COVID-19) rimane in circolazione sotto l’autorizzazione di emergenza.

    Questo nonostante la formula del vaccino vecchio e di quello nuovo sia – a detta della Pfitzer – identica.

    Evidentemente (questo lo presumo io) una volta che x milioni di fialette sono state distribuite per il mondo, non si può più cambiare la formula legale con la quale sono state rilasciate.

    Tanto è vero, che al punto Y della lettera della FDA (pagina 11) è scritto chiaramente: “Tutti i materiali stampati, pubblicitari e promozionali relativi all’uso del vaccino Pfizer-BioNTech COVID‑19 devono indicare in modo chiaro e visibile che questo prodotto non è stato né approvato né licenziato dalla FDA, ma è stato solo autorizzato per l’uso d’emergenza nella prevenzione della malattia Covid19, per l’uso in persone dai 12 anni in su”.

    In altre parole, ogni nuova fialetta che uscirà con la scritta “Comirnaty” sull’etichetta potrà essere considerato vaccino approvato definitivamente. Mentre tutte le vecchie fialette che ci sono ancora in circolazione, con la scritta “Pfizer-BioNTech COVID‑19 vaccine” rimangono solo autorizzate per uso di emergenza.

    In ogni caso, il mio consiglio è di non stare a montare inutili polemiche sui termini usati. Il succo della faccenda è molto più grave e profondo: un vaccino del quale non si conoscono gli effetti a lungo termine, non può risultare “sicuro ed efficace” fino a quando quel “lungo termine” non sarà trascorso, indipendentemente dalle parole che vengono usate.

    La accelerazione impressa dalla FDA al processo di approvazione è soltanto una mossa di maquillage estetico, intesa a far apparire meno pericoloso lo stesso identico prodotto di prima, nel momento in cui la campagna vaccinale mondiale sta rallentando vistosamente.

    Restano quindi legittimi i dubbi delle persone che non vogliono vaccinarsi, perché – fra le altre cose – di questi vaccini non sono noti gli effetti a lungo termine.

    Un maiale con il rossetto sulle labbra resta sempre un maiale.”.

    https://luogocomune.net/21-medicina-salute/5842-pfizer-autorizzato,-o-approvato

    "Mi piace"

    • Sempre a spacciare fake news stai? Ma non ti fai schifo da solo??

      Ti sei vergognato di scrivere la firma di Massimo Mazzucco???

      Si proprio lui, quel noto bufalaro complottista conosciuto anche per biobblù…….. .

      "Mi piace"

      • Mi vergognerei di mettere la firma e metto il link? Ma quella str0nza di tua madre non ti ha mai detto che le fai schifo da sola? ahahah… Brutti rotincul0, Tutti complottosti eh? Anche i Nobel, tranne che Triglia Lessa/Speranza. Melma filantropa puzzolente, arriverà a breve anche il vostro momento “sotto-sopra”! Non ho più insulti per descrivere tutto lo schifo che inconsapevolmente rappresentate: gente in buona fede, la peggior specie esistente sulla Terra, che per dispetto vorrebbe tirar giù tutto e tutti, in quel buco di merd4 dove ha sentore di essere finita senza manco accorgersene.

        "Mi piace"

      • Ahahahahahahahaha coglione bufalaro complottista di un gatto vedo che ancora campi…. quante altte fake news sparerai oggi???
        Ah ca22aroooooo

        "Mi piace"

  12. Regolamento europeo green pass :

    Rettifica del regolamento (UE) 2021/953 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 giugno 2021, su un quadro per il rilascio, la verifica e l’accettazione di certificati interoperabili di vaccinazione, di test e di guarigione in relazione alla COVID-19 (certificato COVID digitale dell’UE) per agevolare la libera circolazione delle persone durante la pandemia di COVID-19
    (Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 211 del 15 giugno 2021)

    «(36) Ènecessarioevitareladiscriminazionedirettaoindirettadipersonechenonsonovaccinate, per esempio per motivi medici, perché non rientrano nel gruppo di destinatari per cui il vaccino anti COVID-19 è attualmente somministrato o consentito, come i bambini, o perché non hanno ancora avuto l’opportunità di essere vaccinate o hanno scelto di non essere vaccinate. ….”

    Cari i miei vippini punturati, che non vi accontentate di farvi inoculare a ripetizione ma volete far siringare pure tutti gli altri, che volevate sentirvi tanto nel salottino chic del privè del risto pub : la discriminazione, oltre che antidemocratica e abominevole, è illegittima! Il vaccino non può essere obbligatorio, trattandosi di sperimentazione. Anche fosse approvato in via definitiva, e va dimostrato il rapporto beneficio/danno nel medio lungo termine del vaccino, il Green Pass a orologeria è una cagata pazzesca!

    "Mi piace"

    • “o hanno scelto di non essere vaccinate.”… Questa ultima frase, i rottincul0 che abbiamo al governo, costretti obtorto collo a pubblicare il Regolamento, l’avevano, in un primo momento, fatta sparire. Sono stati i Napalm51 no-vax a scovarla e a costringere queste brave ed oneste persone a pubblicare il Regolamento per intero. Con questa lurida feccia abbiamo a che fare signori miei, altro che cinture di sicurezza e bombe atomiche con cui gli ovini mannari istruiscono i loro sillogismi, per regimentare i reticenti misantropi.

      "Mi piace"

      • Il sistema “Movimento Sovereign” applicato ai modelli statistici proprio non funziona. Come bisogna fartelo capire?

        "Mi piace"

    • Ma la notizia di oggi sarebbe che l’Europa non ha posto nessun obbligo vaccinale quando ha legiferato sul green pass???

      …. e che il green pass serve per agevolare la libera circolazione delle persone durante la pandemia di COVID-19????

      Ahahahahahaha me fate morì dal ridere 🤣🤣🤣🤣🤣

      "Mi piace"

  13. Inutile agitarsi: per la mia esperienza lo chiedono assai in pochi: nei bar che ho frequentato, nessuno. Ci si limita al cartello sul tavolino.
    E vedrete quando comincerà a piovere e i tavolini all’ esterno saranno inagibili…
    In Italia va così.

    "Mi piace"

  14. Rob Etro, reparto genio guastatori, motto “obbedire e credere”: negare perfino i documenti europei?!?! La sua ortodossia cieca è piena di fides! Bravo! La sua missione è proprio questa: snidare il complottista, difendere la puntura, deridere, negare e poi abbattere il renitente!

    La cagata pazzesca del Green Pass che non serve a un Cass, perché un pezzo di carta non terrorizza il virus facendolo arretrare e non è garanzia di non contagiarsi e contagiare (ma per voi uomini di fede carta, fogli e libro hanno rivestito sempre un ruolo magico e taumaturgico, pure il santino per punzonare) deve essere ritirata, annullata, devono chiedere scusa a tutti gli italiani e dimettersi! Non mi interessa che “in Italia pochi lo chiedono” ….ma cos’è?!?! Devo veder negato il regolamento europeo, la carta dei diritti dell’uomo, la Costituzione italiana pietendo di entrare in un posto in cui spendo il mio denaro? È finita la stagione dei balconi fioriti: cercate dentro di voi un po’ di onestà intellettuale e di morale.
    Nessuno neghi a altri di credere nel vaccino sperimentale OGM con proteina spike attiva e rmna messaggero, nessuno però obblighi a chi non credo di stuprare le proprie opinioni contrarie.

    "Mi piace"

    • “negare perfino i documenti europei” …io?🤣🤣🤣

      “snidare il complottista, difendere la puntura, deridere, negare e poi abbattere il renitente!” Ciao complottista, tu continua pure che poi continuo pure io. 🤣🤣🤣🤣🤣🤣😁😁😁😁😁

      "Mi piace"

      • @Elena: è lui che paga, magari lo pagassero! Questi non sono dei venduti, questi la dignità se la comprano…

        "Mi piace"

      • Eccololà… Vai Gatto dicci della tua dignità, la tua che rilanci fake dietro fake, sei verognoso, invece almeno Elena sembra onesta delle sue opinioni, diverse dalle mie, ma onesta intellettualmente, cosa che mai e poi mai potrei dire di te.

        "Mi piace"

      • “rilanci fake dietro fake”: e chi lo dice, CONGIUNTIVITE? Ah, beh allora…”Elena SEMBRA [notare la prudenza: ahah, ndr.] onesta delle sue opinioni, diverse dalle mie, ma onesta intellettualmente, cosa che mai e poi mai potrei dire di te.”. Adesso mi metto a piangere! A proposito: “Quanto te pagano? (cit.)” AHAHAH…

        "Mi piace"

  15. Per quel che vale la tua capacità di analisi, la tua propensione alla ricerca e lettura dei documenti, la tua onestà intellettuale nel leggere le ultime ricerche israeliane e uk, la tua morale, il tuo sostegno a qualsivoglia lobbies del farmaco, sarebbe tempo perso. Se chi non è d’accordo con il dogma oscurantista è un complottista, io rilancio: sono un’eretica!

    (Ora, parlando di cose serie: quanto ti pagano? 3 € al pezzo o un tanto al mese?)

    "Mi piace"