Tutti a casa

Estratto dell’editoriale di Marco Travaglio sul Il Fatto Quotidiano del 25/08/2021 dal titolo “Tutti a casa” – L’abilità tutta italiota di trasformare anche la peggior tragedia in farsa è nota. Ma su Kabul si esagera. Per giorni i mejo strateghi del bigoncio si lambiccavano in avvincenti spiegazioni dell’ignominiosa ritirata americana, roba che Caporetto al confronto fu un capolavoro di compostezza. Per alcuni era tutta colpa di Di Maio: se non andava in spiaggia poteva tagliare la strada ai talebani. Per altri era il titolo del Fatto “I talebani fanno i democristiani” che rafforzava i mullah e fiaccava la resistenza dei nostri (come se fare, cioè fingersi, equivalesse a essere). Merlo su Rep ci dava degli “italiban” e spiegava che “i talebani mettono bombe e tagliano gole nelle città dell’Occidente” (chi di voi non ne ha mai incontrato uno sotto casa con cinturone esplosivo e coltello da picnic?). Poi Conte diceva un’ovvietà: “serrata trattativa coi talebani” coinvolgendo Cina e Russia. Apriti cielo! […]

31 replies

  1. Tutti a casa
    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – L’abilità tutta italiota di trasformare anche la peggior tragedia in farsa è nota. Ma su Kabul si esagera. Per giorni i mejo strateghi del bigoncio si lambiccavano in avvincenti spiegazioni dell’ignominiosa ritirata americana, roba che Caporetto al confronto fu un capolavoro di compostezza. Per alcuni era tutta colpa di Di Maio: se non andava in spiaggia poteva tagliare la strada ai talebani. Per altri era il titolo del Fatto “I talebani fanno i democristiani” che rafforzava i mullah e fiaccava la resistenza dei nostri (come se fare, cioè fingersi, equivalesse a essere). Merlo su Rep ci dava degli “italiban” e spiegava che “i talebani mettono bombe e tagliano gole nelle città dell’Occidente” (chi di voi non ne ha mai incontrato uno sotto casa con cinturone esplosivo e coltello da picnic?). Poi Conte diceva un’ovvietà: “serrata trattativa coi talebani” coinvolgendo Cina e Russia.
    Apriti cielo! È “l’avvocato dei tagliagole” (Sallusti, Libero), subisce “il fascino del kalashnikov” (Messina, Rep), “Il dna del M5S è la fascinazione per regimi e autocrazie: Iran, Venezuela, Russia, Cina” (Cappellini, Rep),“Conte ha una grave lacuna: gli Esteri” (Sorgi, Stampa), “I talebani ringraziano Cina e 5Stelle” (Minzolingua, Giornale). In sottofondo, gli alti lai dei Nando Mericoni twittaroli, da Johnny Riotta a Polito el Drito ai poveri Iacoboni e Lavia, ormai tutt’uno con l’orchestrina renziana. Poi purtroppo il mondo intero si fa grillino e diventa una gigantesca Volturara Appula. Borrell (Ue): “La Ue deve dialogare coi talebani”. Grandi (Unhcr): “I talebani mostrano pragmatismo, bisogna trattare”. La Merkel, Johnson, Prodi, il G7: “Trattare coi talebani”. Angela chiede financo aiuto a Putin e Draghi, oltreché Russia e Cina, vuol coinvolgere pure il Pakistan (che ospitava Bin Laden): gli italoyankee in gramaglie. Ieri, il giorno più nero. Lucio Caracciolo, firma di punta di Stampubblica, si dà alla clandestinità sul Riformista per dire che “è ovvio, bisogna trattare coi talebani”, “sono cambiati”, ma non sono mai andati “a fare attentati in giro per il mondo: si son sempre e solo occupati dell’Afghanistan” (un modo elegante per dare del somaro al Merlo). Ieri, i due colpi di grazia: Biden agli ordini dei talebani (“Ok, ok, ce ne andiamo il 31”) e la serrata trattativa fra il mullah Baradar e il capo della Cia Burns, altro noto burattino di Conte. Colpiti e affondati, gli amerikani a Roma si chiudono in un luttuoso silenzio: solo marce militari. Se fossero spiritosi, chiamerebbero qualcuno dal bar, come Sordi in Tutti a casa: “Signor colonnello, accade una cosa incredibile! I tedeschi si sono alleati con gli americani! Ah no? È tutto finito?! Ma non potreste avvertire i tedeschi? Ci stanno continuando a sparare!”.

    Piace a 5 people

  2. una buona barzelletta l’ha raccontata Di Maio oggi In audizione davanti alle commissioni riunite Affari esteri e Difesa,
    l’Ambasciata d’Italia a Kabul si è immediatamente ricostituita presso il Ministero degli Affari Esteri a Roma.

    Piace a 1 persona

    • Vedo che te ne intendi molto di affari esteri, chissà che hanno fatto tutti gli altri stati europei invece??

      Ahhh, una cosetta, la notizia non è di ieri (che Di Maio in audizione ha ripetuto per gli ignoranti come te) ma del 17 agosto………. .

      "Mi piace"

  3. A Travaglio è sfuggito che perfino il Papa si è espresso in questo senso: “Vi chiedo di pregare con me il Dio della pace affinché cessi Il frastuono delle armi e le soluzioni possano essere trovate al tavolo del dialogo”, ma ormai il giochino l’hano capito anche le fughe delle piastrelle: per la mejo informazione nostrana, una cosa (una qualsiasi) è una cazzata solo quando la dice Giuseppi. Se immediatamente dopo la stessa identica cosa la dicono Draghi e Merkel, per dire, sono dei grandi statisti.

    Non risulta che i numerosi (nonchè autorevolissimi) pulpiti da cui è stato fatto lo stesso discorso siano stati minimamente criticati, o tantomeno attaccati (in certi casi anche con una discreta dose di violenza verbale) da chicchessia, solo per aver a loro volta espresso un’ovvietà come quella preconizzata da Conte (ovvero che, adesso che la guerra è persa, l’unica cosa che rimane da fare è sperare nel dialogo coi Talebani vincitori).
    Pazienza, tutti possono sbagliare. Però, quando capita, specialmente in un caso macroscopico come questo, basterebbe ammetterlo per riguadagnare immediatamente qualche punto, in termini di credibilità e onestà intellettuale. Ma la turpe verità, brillantemente (nonchè quasi quotidianamente) squadernata da Travaglio è solo una: il coro monotematico che ha attaccato Conte per quella frase non ha sbagliato nulla, ma ha semplicemente fatto ciò per cui è pagato, e se domani Conte dovesse ribadirlo, con grande sprezzo del ridicolo non esiterebbero a dargli addosso nuovamente. Del resto, quando non si possiede una dignità, non è nemmeno possibile vergognarsi.

    Mi viene in mente una gag dei Griffin, a proposito di pregiudizi:

    Piace a 5 people

    • Egregio Jonny, ai famosi pulpiti di dignità, onestà intellettuale, credibilità non gliene fr… NULLA. Tirano solo alle ” quattro paghe per il lesso” e basta. Indignarsi di costoro è inutile: i giornali sono in grave calo di diffusione da anni.
      MOLTO più pericolose, nella disinformazione, le televisioni.
      Che errore, quello dei 5stelle, di credere che l’ info sarebbe passata e cresciuta solo nel web…

      "Mi piace"

      • Paolo credo che succederà invece, l’informazione passerà in rete, solo che non a breve, ci vuole qualche anno ancora, ma secondo me è inevitabile.

        Piace a 1 persona

    • Jonny, intervento condivisibile il tuo, eccetto per quell’inciso fra parentesi tonde dove il “quasi” va tolto senz’altro. Da mesi e mesi Travaglio non commenta un fatto con parole sue, ma si limita a chiosare frasi già scritte e rimasticate.
      E’ in crisi d’ispirazione? Uno spunto glielo fornisco io: le primarie truccate del PD, alleato del M5S e del beniamino Conte. Non ha nulla da obiettare su questo fatto?

      "Mi piace"

    • Ma che scuse vuoi che chiedano, per la critica ad una frase? È già tutto dimenticato, come pure durigon: se non ci fosse il fatto q, ma chi se lo ricorda?
      Per un anno hanno chiesto il mes ogni giorno due volte al giorno tutti, politici e giornalisti, e poi improvvisamente è scomparso dai radar. Hai sentito qualcuno chiedere scusa? Zero.

      Piace a 1 persona

    • Oggi Canfora ci ha vendicati.
      Ha dichiarato davanti alla COSTERNAZIONE di Concita che Conte ha parlato da grande statista.
      Che soddisfazione. 😊

      Piace a 1 persona

  4. A latere: di cose sull’Afghanistan se ne sono sentite tante, ultimamente, ma “che ritirata di merda, alle evacuazioni non potevano pensarci prima, visto che era una cosa decisa da mesi?” risulta ancora piuttosto raro, pertanto vorrei provvedere a colmare tale lacuna.

    Ancor più off topic (e a mio perenne detrimento), voglio portare un esempio personale di cosa intendo per onestà intellettuale.
    Càpita che, rileggendo le reazioni alle dichiarazioni di Conte, mi salga la curiosità di vedere quanti, qui sul blog, fossero partiti lancia in resta, in perfetto Sallusti-style. Ebbene: è pur vero che le dichiarazioni degli altri leader (perfettamente sovrapponibili a quelle contiane) non siano certo tardate, ma, dopo aver svolto una seppur breve ricerca, posso dire di non aver trovato commenti che fossero particolarmente a supporto e/o a difesa alle tesi bislacche di cui sopra, tutt’altro, pertanto va’ dato pubblicamente atto a TUTTI i commentatori di questo blog, compresi i più faziosi, di possedere almeno quel minimo di dignità necessaria (forse solo la Gazzella sarebbe potuta scendere tanto in basso).
    Cosa c’entra l’onestà intellettuale? E’ la mia, che sono caduto nel tranello della tesi precostituita ma sono qua ad ammetterlo, quando avrei potuto far finta di niente, con la certezza di non venire scoperto.
    Tutta colpa di Anail, che mi sprona ad essere più presente (e mia che le do’ retta, ma tant’è, adesso me ne rollo un’altra, così non ci pensiamo più).
    Si fa per scherzare, eh.

    Piace a 1 persona

    • E continuerò a farlo.😉
      Però non ho capito: qual era la tesi precostituita nel cui tranello saresti caduto? Mi è sfuggito… 🤔

      "Mi piace"

      • Carissima, te lo spiego subito: mi sono messo a spulciare tutti gli articoli di quei giorni sull’argomento, convinto di trovare tra i commenti attacchi a Conte per la frase sul dialogo coi talebani, ma mi sono dovuto ricredere. Zero al quoto.

        Piace a 1 persona

  5. E’ tutto business: prima gli “portiamo la democrazia” occupandoli e rendendoli profughi ( soldi in armamenti ed interessi geopolitici e vari), poi , dopo averli resi profughi, li “accogliamo” con la medesima solerzia ( soldi in “accoglienza” e interessi della globalizzazione: mescolanza con gli autoctoni, schiavitù, ecc….)
    Logico, no? Non fa una piega. Portano la democrazia apposta: nel caos ci guadagnano in tanti. Tanto pagano i soliti.

    Piace a 2 people

    • Aspe’,
      Ricordami chi votò per accodarsi alle sciagurata missioni militari per invadere l’Iraq e l’Afghanistan, come cani di compagnia di Bush jr e Blair.
      Fu per caso la maggioranza fascio-legaiola a trazione forzamafia?
      E oggi costoro, gli stessi che criticano il ritiro, che soluzione proporrebbero?
      Il tuo capitone sciacallo e BACIASALAMI come vorrebbe uscirne?
      Il suo idolo Trump è stato colui che ha voluto il ritiro. Biden lo ha messo in atto con il consenso degli americani.
      Come al solito l’unico argomento di consenso elettorale che tirate fuori è l’invasione extracomunitaria.
      Siccome questo paese corre spedito verso un invecchiamento precoce, ci sarà da ridere quando fra 5 anni, non più 10 MA Cinque, con la destra medievale al potere, vi scoppierà tra le mani la bomba previdenziale.
      Come ne uscirete? Alla maniera di Orban? Costringendo i lavoratori a lavorare in straordinari remunerati, forse, dopo 3 anni?
      Uscendo dalla UE e dall’ €URO per ripianare tutto emettendo moneta ultrasvalutata come se non ci fosse un domani?
      Dai, stratega internazionale di sta ceppa di MlNKlA, facce ride.

      Piace a 2 people

      • Ciao Jerome !!!!
        Quanto tempo….
        È un bel po’ che non leggo più i tuoi feroci e divertenti commenti…
        Ero quasi preoccupato.
        Non so se ti ricordi…
        3 anni fa ci siamo insultati quasi quotidianamente.
        Io ero pro salvini e tu eri contro.
        Beh…….con il senno di poi posso solo dirti che avevi ragione.
        Ammetto di essermi bevuto tutte le vaccate che ci raccontava all’epoca.
        Quando è entrato in quella specie di orgia chiamata governo draghi mi sono decisamente cascate le palle.
        Adesso sono superdeluso e ( se nel frattempo non cambia nulla) non ho la più pallida idea di chi votare nel 2023.
        Suggerimenti?
        Ciao e buona giornata 😊

        "Mi piace"

  6. Occorrerebbe dare sempre un’ occhiatina alla stampa estera. Qui pare che Draghi sia l’ organizzatore ed il Deus ex Machina di ogni G7, G20… Là praticamente non è neppure nominato.
    Dell’ Italia in genere si interessano pochissimo, esattamente come i libri di storia (non nostri). Valiamo poco, contiamo ancora meno, e al netto della propaganda si vede.

    Piace a 1 persona

    • @Carolina
      L’itaglia conta poco anche in itaglia, vedi i vari politici al soldo di stati stranieri,
      Figuriamoci x la stampa e tv straniera, l’itaglia è Inesistente e ininfluente, come se non esistesse.

      "Mi piace"

  7. In Afghanistan è ormai chiaro da giorni che i Talebani hanno il potere in mano,
    con chi si dovrebbe trattare se non con loro?
    La situazione è talmente di facile lettura da essere banale e le dichiarazioni di Conte ineccepibili,
    chi critica strumentalizza.
    Come sempre,grazie Travaglio e FQ che,a mio avviso,
    continuano a fare vera informazione.

    Piace a 1 persona