La ritirata

(Giuseppe Di Maio) – Nelle democrazie occidentali non c’è una sola dichiarazione dei governi che corrisponda alle loro reali intenzioni. L’America lascia l’Afghanistan perché l’occupazione era insostenibile dal punto di vista militare e finanziario. Però l’ex padrone del mondo non può ammettere di aver perso, e allora il suo presidente dice che “la nostra missione in Afghanistan non è mai stata pensata per costruire una nazione”. Nessuno gli ha creduto, a parte quelli pagati per credergli. Difatti i sondaggi scendono a picco.

Vuol far credere che la partita appena persa non è quella che si è giocata ma è stata tutt’altra. Vuol far credere che per ammazzare Bin Laden, e dimostrare al mondo che l’America non si fa attaccare in casa sua senza reagire, ci sono voluti 2448 morti loro e 19650 feriti, 1144 morti di altri (54 morti nostri) e 685 tra personale umanitario e giornalisti. Un tributo di sangue di 240mila vittime tra militari e civili, e una spesa di 2,26 trilioni di dollari. Incredibile! I cunta ball democratici non hanno niente da invidiare a quelli repubblicani.

Eppure per vent’anni abbiamo sentito il contrario. Abbiamo sentito che gli USA stavano costruendo il loro modello di democrazia in un paese incivile, e che la lotta al terrorismo internazionale era un obiettivo ausiliario al buon esito del progetto principale. Invece l’Afghanistan aveva un governo corrotto, un esercito foraggiato dai dollari, nessuna idea di società condivisa, se si esclude l’esplicita ricerca del consenso (spendibile anche tra l’opinione internazionale) con la proposta di inclusione civile e politica delle donne.

La rivoluzione talebana, al contrario, reca con sé una morale arretrata ma non corrotta. L’idea di condurre la lotta di classe reprimendo la sessualità femminile è di certo inaccettabile, ma è un’idea che assume delle colorazioni estreme in un bacino islamico e orientale che non la pensa poi in modo così diverso. I talebani si appoggiano a quella vasta reazione planetaria che dice: fuori l’Occidente, che dice: Boko Haram. La funzione antemurale costituita dall’URSS durante il ‘900 è stata sostituita da un’opposizione non corale all’americanismo, che annovera in ordine sparso ogni distretto del pianeta che si oppone al liberismo e alla finanza occidentali. Essa passa per il colosso economico cinese che oggi compra i debiti sovrani, per la finanza islamica che non genera titoli tossici né utili da anatocismo, per l’affrancamento di tanti paesi in via di sviluppo dalla tutela politica ed economica USA.

E allora aver portato il virus dell’Occidente in un paese che viveva delle proprie tradizioni è stato sommamente ingiusto. La disperazione che leggiamo nelle scene all’aeroporto di Kabul ci dicono che non ci saremmo mai dovuti andare, certamente non con l’intento di portare la democrazia. La figurina che cade dall’aereo in volo, e le mamme afgane che lanciano i propri figli ai soldati americani, che ricordano le madri ebree dei lager nazisti, indicano l’inferno in cui affonderà da oggi in poi una parte della popolazione. Indicano che abbiamo portato lo scontro di civiltà dentro un paese che lo subiva marginalmente. Ma non tutto il mondo inorridisce alle scene e ai pianti degli afgani, non tutto il mondo è scontento del disastro americano. E sono in tanti, troppi, anche in Europa.

“Voglio ricordare — dice Biden — che l’obiettivo, quando 20 anni fa, dopo l’11 settembre, iniziò questa missione, era evitare che l’Afghanistan fosse la base per altri attacchi terroristici in America. L’obiettivo era riuscire a fermare chi ci aveva attaccati”. E allora, caro presidente, avete proprio fallito, anche dopo 20 anni, perché i vostri nemici sono più vivi che mai.

50 replies

  1. Naturalmente in tutto questo discorso non si nomina mai l’oppio….,e non intendo quello dei popoli (religioni) ma proprio quello vero,il papavero da oppio….
    Basti pensare che guardacaso negli Stati Uniti c’è un “epidemia” decennale di dipendenza da derivati dell’oppio….,con moltissimi morti, e tra questi mi viene in mente persone come Prince,Michael Jakson,e molti altri…,e poi si capisce perché gli aerei della NATO facevano avanti e indietro carichi di oppio.
    Meno comprensibile è dove siano finiti i profitti della vendita dell’oppio e chi ne a beneficiato…sicuramente non sono finiti nelle casse dello stato…,come sempre si socializzano le perdite e si privatizzano i profitti.

    Piace a 1 persona

  2. In effetti la “Dipendenza dalle Religioni” è infinitamente più grave di quella dai derivati dell’oppio e l’unico antidoto nei loro confronti è la diffusione della “Cultura Scientifica”. La nostra Società dipende integralmente dal pensiero scientifico, diretta derivazione di quel metodo iniziato dai pensatori greci, bloccato nel suo sviluppo per tutto il medioevo, e riscoperto grazie a quegli studiosi islamici che hanno conservato le loro opere, distrutte dai cristiani. Solo qualche “povero idiota” può negare questa evidenza.
    Naturalmente le conoscenze scientifiche progrediscono ad una tale velocità che nessuno specialista è più in grado di gestirle integralmente e può fornire il suo contributo solo in settori sempre più ristretti. A maggior ragione un soggetto che non ha potuto dedicarsi professionalmente alla Scienza non può certo sperare di comprendere completamente il suo metodo ma le “Idee Fondamentali”, quelle possono e “devono” divenire un patrimonio collettivo! A titolo d’esempio è possibile considerare l’idea che tutti condividiamo di “spazio” e “tempo”, anche se non abbiamo mai preso in mano un libro di Fisica, perché questi concetti “inventati” da Newton fanno parte della nostra cultura. Lo spazio “vuoto” era infatti un concetto incomprensibile per i suoi contemporanei, per non parlare dei problemi che fa insorgere quel tempo che “scorre” in una sola direzione. Tutti abbiamo almeno “sentito parlare” della successiva unificazione dello spazio con il tempo, realizzata da Einstein, ma quanti tra i “non specialisti” hanno realmente compreso il significato di questa idea? Neppure Einstein l’aveva compresa infatti gli è stata suggerita da Minkowsky che a sua volta l’ha ripresa dagli studi di Poincarè. Einstein era un mediocre matematico ma aveva delle splendide “intuizioni fisiche”, mentre oggi molti fisici teorici sono dei notevoli matematici ma hanno “perso di vista” la Fisica (questa è una velata critica agli “strighisti”, ovvero coloro che stanno sviluppando la Teoria delle Stringhe). Lo stesso Einstein aveva comunque già intuito che nel suo “modello” quadridimensionale il “Tempo” era solo una “persistente illusione”… a differenza degli stringhisti.
    Ma è proprio il “Metodo Scientifico”, ed in particolare il “Principio di Falsificabilità” di Karl Popper, che garantisce il progresso della Scienza, nonostante la babele di teorie spesso in contrapposizione.
    Tutti (speranza forse troppo ottimistica) hanno letto qualche libro sulla Teoria dell’Evoluzione ma quanti, tra i “non specialisti”, ne hanno veramente compreso la “sconvolgente” portata anche “filosofica”? Nonostante le continue conferme sperimentali si trovano infatti ancora dei “poveri idioti” che ne negano l’evidenza.
    Ma qui mi devo fermare, certo di ricevere qualche insulsa replica da parte del solito “povero idiota” che infesta questo blog e la cui prosopopea viene superata solo dalla sua inarrivabile ignoranza. Le “vere” riflessioni filosofiche, le quali nulla hanno da spartire con le sue deliranti citazioni, integrano infatti perfettamente la ricerca scientifica. Tutti i grandi scienziati si sono occupati di filosofia e tutti i filosofi odierni, almeno quelli degni di questo nome, fanno infatti derivare le loro riflessioni dalla Scienza.

    "Mi piace"

    • Discorso normalmente condivisibile….si direbbe da “manuale”.
      Quello che manca a mio modesto parere è il “finanziatore” dell’opera (molte opere) scientifica,filosofica,artistica,ecc.
      Non è forse vero che il potere (imperiale,politico,militare,ecc),è il principale finanziatore (a spese nostre) di ciò che la “stirpe imperiale” che comanda questo mondo intenda come scienza,filosofia,arte,ecc
      Si e mai chiesto chi decide per tutti cosa sarà “il progresso” e “il futuro”…anche alla luce degli evidenti fallimenti che tutti possiamo vedere?
      Io e lei e molti altri (massa) di sicuro non decidiamo un bel nulla…ma al limite ci è permesso di scegliere tra le “opzioni” che loro hanno scelto per noi.
      Se è il denaro che fa “girare il mondo”,allora sono quelli che lo controllano che decidono come deve girare…il resto è solo “fuffa illusoria” per continuare a prosperare “nei secoli dei secoli” a scapito nostro (massa).

      Pare un assurdo, eppure è esattamente vero, che, tutto il reale essendo un nulla, non v’è altro di reale né altro di sostanza al mondo che le illusioni.
      (Giacomo Leopardi)

      "Mi piace"

      • Condivido la sua (tua) posizione ed infatti in precedenti messaggi ho già esposto il mio pensiero (condiviso da ben più illustri soggetti): “L’apparizione dell’Homo Sapiens è stato uno di più grandi errori commessi dall’Evoluzione, l’Antropocene terminerà come le tante ere geologiche che l’hanno preceduto. Speriamo che la prossima volta… vada meglio!”

        "Mi piace"

    • “Ma è proprio il “Metodo Scientifico”, ed in particolare il “Principio di Falsificabilità” di Karl Popper, che garantisce il progresso della Scienza, nonostante la babele di teorie spesso in contrapposizione.
      Tutti (speranza forse troppo ottimistica) hanno letto qualche libro sulla Teoria dell’Evoluzione ma quanti, tra i “non specialisti”, ne hanno veramente compreso la “sconvolgente” portata anche “filosofica”? Nonostante le continue conferme sperimentali si trovano infatti ancora dei “poveri idioti” che ne negano l’evidenza.”: e infatti, la comica e tragica teoria dell’Evoluzionismo-Trasformismo non è nemmeno falsificabile! Sulle continue conferme sperimentali, ci facciamo come al solito una grassa risata, gentilmente offertaci da questo poveraccio (ma che ti rode in quella testolina, che ogni cosa pro ti fa per sparare a zero su quello che dai prova di non capirci un cazzo, tanto sei di una banalità devastante?).

      Eccole qua le tue conferme scientifiche, smontate una per una, non da Mons. Ravasi, ma da uno scienziato serio che, guarda caso, come altri Nobel (non, bau, bau, micio, micio) sono stati infangati perché hanno osato mettere in discussione “oggi le comiche” di quelli che, lungi dal derivare dalle scimmie, lo stanno diventando a grandi passi!

      Sei semplicemente un “povero imbecill3”

      "Mi piace"

      • Circa lo “scienziato serio”, mi riferivo soprattutto, ma non esclusivamente, al biologo Giuseppe Sermonti e al paleontologo Roberto Fondi e al loro libro “Dopo Darwin, critica all’Evoluzionismo”.

        E questo sarebbe il bel risultato ottenuto dall’ometto di passaggio, che sostituisce, con l’assasinio di Dio da parte dei bestENNIATORI in mondovisione e dei loro amichetti marinai, quello che si ritene essere una superstiziosa favoletta per bambini, con una per adulti sc3mi, della più ingenua, crassa e insulsa specie anche. IL PEGGIOR ATTO DI FEDE CHE L’UMANITÀ ABBIA MAI CONOSCIUTO E NELLO STESSO TEMPO, ANCHE IL PIÙ COMICO, CHÉ HA L’ASSURDA PRETESA DI AVERLO DEFINITIVAMENTE SUPERATO!

        "Mi piace"

      • X Gatto, ma per carità.

        Quel documentario è una serie di stronzate una dietro l’altra.

        Vuoi un esempio? Dovresti spiegare, senza evoluzione, come è possibile che i cavalli siano passati da una condizione a CINQUE DITA ad un cavallo attuale con UN DITO.

        Oppure, come puoi pensare seriamente a questo documentario se non consideri che ci sono stati degli strati geologici in cui con ogni evidenza i fossili rappresentano forme di vita abituate a climi DIVERSI da quello attuale.

        Sapresti spiegarmi, per esempio, come nel periodo Carbonifero ci fosse così tanto ossigeno, così tante piante e insetti conseguentemente così grandi, ma li e SOLO li, in quel periodo?

        Mentre non esiste nulla di simile in nessun’altra parte geologica del mondo.

        Sennò potremmo anche ricordarci di come abbiano fatto gli elefantidi a crescere dal moeritherium in sequenza fino alle forme attuali.

        Oppure, come abbiano fatto i mammuth a passare, tra un interglaciale e l’altro, da forme di vita africane, a quelle siberiane, tra cui il mammuth delle steppe, per poi finire con il mammuth lanoso.

        L’ingrandimento del cranio e del cervello e la progressiva attitudine alla camminata eretta e alla vocalizzazione che si riscontrano nelle forme di ominidi, stranamente una più recente dell’altra nella sequenza H-Abilis-H erectus-H Sapiens.

        Oppure parliamo pure delle sequenze geologiche e datazione. Quello scienziato che parla di datazione con metodi radioattivi, lo capisce che non si possono fare paragoni così sballati per qualsiasi elemento, o serve un’idea per capirlo meglio?

        Ti faccio presente un semplice quesito: quanto ci ha messo per aprirsi l’Oceano Atlantico? 6.000 anni? O diverse decine di milioni?

        L’Himalaya quanti milioni di anni ha avuto per innalzarsi di 8 km sulla superficie terrestre?

        Le montagne anthicissime come gli Urali, per esempio, in quanto tempo si sono degradate per arrivare in quella condizione ai giorni nostri?

        E gli enormi strati di carbone, ritrovati quasi escusivamente nel periodo geologico CARBONIFERO, come mai non si trovano anche in altri, supposti più giovani strati geologici?

        E questi sono solo alcuni dei discorsi che si possono fare.

        Poi che ci siano scienziati anche prestigiosi che non credono all’evoluzione ci sta.

        E’ che i loro argomenti sono smontabili facilmente e da quando hanno fatto quel documentario niente è emerso per dare loro prove decisive.

        Sennò diciamo che pure tutta l’archeologia è una truffa, visto che pure gli archeologi scavano per trovare cose antiche, e che gli strati, secondo questi ‘scienziati’ si formano tutti insieme, quindi non vale nemmeno la pena di prenderli in considerazione, no? Che si scava a fare, basta prendere a pretesto un paio di scienziati che negano la formazione progressiva degli strati geologici, con tanto di fossili-guida come le ammoniti e i trilobiti, che guarda caso sono sempre ben distanziati nella stratificazione ‘orizzontale’.

        "Mi piace"

      • “Che si scava a fare, basta prendere a pretesto un paio di scienziati che negano la formazione progressiva degli strati geologici”:

        …ahaha… povero SM, sì, un paio, e magari ubriachi di Tavernello! D’altronde SM è l’acronimo di Stereotipato Miscredente: tutto quello che puzza di destra, non va bene (vedi la Svezia e i morti di Covid), e il Creazionismo, banalmente e volgarmente detto, andando contro l’assioma (degli assiomi) ateo-sinistrato del Trasformismo, che ci ha calati in questa splendida società di evoluti coglioni, non può che essere frutto di oscurantismo etilico! Siamo arrivati al punto di credere (a proposito di fede cieca) che il “più” possa trarsi dal “meno”. E chi mette in discussione questo semplice procedimento logico dicendo il contrario, ossia che è il “meno” che caso mai può derivare dal “più”, perfettamente in linea col Secondo Principio della Termodinamica, deve essere per forza di destra, perché non va in piazza a protestare contro Gallera e Fontana: MA VA A GA6AR3, VAH! Sei della stessa pasta del marinaio odifreddiano: avresti dei numeri ogni tanto, ma anche tu sei inzuppato di favolette per adulti sc3mi, che iniziano a raccontare all’asilo nido e dalle quali non ci si libera più… Tanti auguri.

        "Mi piace"

      • Gatto & SM

        Quando MAI capire che “destra” di sto caz** e “sinistra” di sta fav* vi hanno incula_to entrambi senza vasellina?

        Il m5s era nato per questo, FUNZIONAVA PERFETTAMENTE. Ha funzionato almeno per 3 anni, non tre giorni Non tre notti. Non 3 scopate. Molto di più.

        Poi è diventato la vasellina. Per la felicitaò delle Meschine (1 e trina) e dei Falsari (gli andreaex).

        Evitate di scannarvi tra voi, che le Meschine e i Falsari sono PEGGIO. MOLTO peggio, anche delle scoreggione, che a 70 anni suonati, nonostanti i mariti sbagliati, continuano a mangiare fagioli e pane bianco e non conoscono la tisana al finocchio e il digiuno.

        Il SUBDOLO è il Nemico vero, non quello finto che cercate e al quale sparate a salve. NON otterrete NIENTE.

        Buttate via cartucce utili e polvere da sparo, INVANO.

        p.s.

        Non capisco perchè Mark Twain abbia cambiati nick, alla fine scriveva anche cose sensate e intelligenti, sulle religioni specialmente. CODARDIA senile? Sarebbe peggio del covid. Sveglia.

        "Mi piace"

      • “Quando MAI capire che “destra” di sto caz** e “sinistra” di sta fav* vi hanno incula_to entrambi senza vasellina?”: scusa, Andrea, perché lo vieni dire a me? Ti pare che abbia votato, quando valeva la pena, M5S perché avevo dei dubbi in merito? A parte questo, non è che c’entri molto ‘sta cosa con quanto si andava discutendo…

        "Mi piace"

      • Tu sei un Presupposizionalista
        e voli basso basso
        perche’ anche un paperino
        ti piscia sul capino…

        COSO! ANCORA APPRESSO A ‘STA ROBA? E LE FAVE DI FUCA? LE PRENDI?

        "Mi piace"

      • Micetto bello (Gatto),

        avesti detto 1 singola parola che risponde ad alcune delle domande che ho fatto prima.

        Te le rifaccio in ordine, così le capisci meglio:

        1- come sono passati gli equini da 5 a 1 dita?

        2- come mai solo in alcuni strati, identificati come ‘carbonifero’ si trovano grandi quantità di insetti giganti, di carbone, di piante fossili di tipi oramai (nei tempi ‘moderni’) ridotte di dimensioni (equiseti e licopodi)?

        3- quanto ci ha messo l’Atlantico ad aprirsi totalmente, come è testimoniato a tutt’oggi faccia tramite la dorsale atlantica?

        4- quanto ci ha messo quell’immenso ammasso di rocce metamorfiche chiamato Everest a sollevarsi dal piano oceanico dove indubitabilmente esisteva fino a quando (‘teoria’ geologica) la placca indiana si è incontrata con quella asiatica?

        5- come hanno fatto gli elefanti ad evolversi dal Moeritherium all’attuale Elephas?

        6- come hanno fatto i mammuth, visto che non sono vissuti nell’arco di mlioni di anni ma nel tempo biblico o giù di lì, a passare da forme africane, al mammuth delle steppe, al mammuth lanoso?

        7- come mai negli ominidi più recenti si nota un progressivo avvicinamento a quelle caratteristiche dell’uomo moderno?

        8- come mai il clima di alcuni strati geologici era indubitabilmente diverso da quello attuale, come testimonia la presenza di animali tropicali in Canada?

        10- come mai le strutture montuose degli Urali sono così erose rispetto a quelle di montagne più ‘gggiovani’ e quanto tempo ci hanno messo per arrivare a quello stato?

        Ecco, prova ad applicarti su qualcuna di queste domande, invece di rispondere a supercazzole.

        "Mi piace"

    • A ulteriore conferma dell’attuale “dipendenza” nei confronti del cristianesimo basterebbe citare l’assordante silenzio di tutti i commentatori nei confronti dell’evidente analogia tra la furia distruttrice dei talebani e quella dei primi cristiani nei confronti dei “pagani” da “convertire”! Basti ricordare l’emblematica distruzione della Biblioteca di Alessandria e l’uccisione della matematica, astronoma e filosofa Ipazia. La “religione” che intende eliminare la “ragione”… e continua a farlo!

      "Mi piace"

      • I primi cristiani sono stati MASSACRATI per il loro credo, tu parli di ‘primi’ alla fine del IV secolo, ma vai aff vai.

        "Mi piace"

      • Caro Sado-Masochista, preferisci parlare dell’Inquisizione, degli eretici collocati 30 per volta in un unico cassone sotto il quale si accendeva il fuoco (impiegavano parecchio a morire ma si risparmiava la legna), oppure della simpatica tecnica per convincere le signorine a convertirsi (infilare una sbarra rovente nella vagina)? Guarda che posso andare avanti parecchio… fino alle scuole cattoliche in Irlanda e in Canada ma ti avverto che ci vuole un bello stomaco per ascoltare certi racconti….

        "Mi piace"

      • no, preferisco che tu smetta di confondere le carte del mazzo tirando fuori solo quelle che interessano a te.

        Quanto ai cristiani, ti informo anche che se conosciamo tanta parte della letteratura classica, lo dobbiamo agli amanuensi e in generale all’ordine dei benedettini.

        La stessa chiesa che, con le sue ingenti spese, fu motore cardine per il RINASCIMENTO (hai presente le cattedrali costruite all’epoca, no? O te le sei perse nella tua furia iconoclasta?)

        E tu parli di compararli ai talebani e ad altri bastardi che abbattono pure le tombe dei patriarchi perché nel corano c’é scritto che non bisogna fare tombe sopra il terreno.

        Per questo chiunque tu sia, non puoi essere altro che un falsario e un falsone.

        "Mi piace"

      • Ma in quale mondo vivi SM? Se non fosse per gli studiosi islamici tutta la scienza greca sarebbe andata perduta! Il cristianesimo ha bloccato per 1000 anni lo sviluppo della conoscenza! Gli amanuensi sono quelli che hanno cancellato il Palinsesto di Archimede, che dimostrava come avesse intuito il calcolo infinitesimale, con delle preghiere! Sono quelli che in omaggio alla “pia frode” inserivano nei testi copiati le frasi che giustificavano le frottole che la Chiesa intendeva tramandare! Le cattedrali rappresentavano semplicemente il mezzo per “controllare il territorio”. Da dove arrivavano i soldi per le ingenti spese? Dalla falsa “Donazione di Costantino”?
        Io non sono certo un falsario ma è evidente come tu sia stato “condizionato” a ripetere come un pappagallo delle tesi assurde!
        Non ti piace parlare invece delle “guerre di religione” e di quanti cadaveri hanno prodotto, dei massacri perpetrati “in nome di dio”?

        "Mi piace"

      • “…hai presente le cattedrali costruite all’epoca, no?”, ecco, proprio quelle! E sai chi le ha cotruite? Proprio quelli che si trovavano a ordire “tramacci” in quei posti che tanto mi fanno venire il prurito quando se ne parla: lo sapevi?

        "Mi piace"

      • “Se non fosse per gli studiosi islamici tutta la scienza greca sarebbe andata perduta! Il cristianesimo ha bloccato per 1000 anni lo sviluppo della conoscenza!”: sì. certo, tutta la Scolastica, in particolare il Tomismo, si sono dedicati solo al rosario nel mese di Maggio!

        Lo Stereotipato e il Marinaio Twain: una lotta tra titani!

        "Mi piace"

    • In effetti l’obbiettivo dell’Islam non sono gli attentati ma la realizzazione del “Califfato Mondiale”, la vera strategia è stata espressa in passato da un loro leader di cui non ricordo il nome: “Con le vostre leggi democratiche vi invaderemo; con le nostre leggi religiose vi domineremo”.
      Apparentemente si dimostrano pacifici e “fingono” d’integrarsi nella nostra società ma è una semplice questione aritmetica, la nostra natalità si riduce e la loro aumenta, di conseguenza acquisiranno un “peso” politico, eleggeranno i loro rappresentanti… e un po’ alla volta ce lo “metteranno in culo”…

      "Mi piace"

      • …E io non vedo l’ora! Pacificamente, lubrificantemente, inevitabilmente, i marinai e le loro favolette per adulti sc3mi dovranno, purtroppamente, cedere il passo.

        "Mi piace"

      • Chiedo venia : oggi non è giornata giusta per postare : anche se ” repetita iuvant” ! Non capisco perché non mi riesce l’invio

        "Mi piace"

      • In effetti i “cristiani” potrebbero anche tentare di accordarsi con i “musulmani” per “spartire la torta” e le recenti “aperture” dell’Amministratore Delegato della Vaticano s.p.a nei loro confronti potrebbero far intuire una simile strategia. Il “dio” di rifermento che si sono inventati è il medesimo ma il grave problema risiede nel fatto che le gerarchie vaticane non credono più nelle cazzate che raccontano da parecchio tempo mentre nel “campo islamico” ci credono veramente! Evidentemente le Madrasse funzionano meglio delle Scuole Cattoliche… e poi bisogna ammettere che 72 vergini che ti aspettano in paradiso se ammazzi un po’ d’infedeli sono un bell’incentivo! Al contrario, come scrisse Mark Twain nel divertentissimo “Letters from Earth”, “andare in giro per il paradiso con un paio d’ali e un’arpa non è poi così divertente…”

        "Mi piace"

      • “…andare in giro per il paradiso con un paio d’ali e un’arpa non è poi così divertente…”: caspita, da fare invidia all’ironia di Mastro Travaglio!

        "Mi piace"

  3. Signor Ennio,
    Ma non hai letto un po’ di tempo fa che lui prende solo la fava di fuca?
    Per la precisione ha detto che il resto delle fave è come l’amaro a fine cena, lo beve, sì, ma per compiacere l’oste che gli e lo ha offerto. Fa proprio un sacrificio.

    P.s. Da domani però ripestalo a sangue, che è sabato.
    Sono quasi tentata di vedere il documentario per pestarlo da me.

    "Mi piace"

    • Aaaah, bugiardella, bugiardella, ma non avevi detto che non leggevi nemmeno, ché non c’era challenge? Che fai, mi leggi a tua insaputa?

      Circa il Trasformismo, a vedere il risultato che le fave di fuca hanno raggiunto dopo miliardi e miliardi di anni di selezione naturale, questo basterebbe per demolirlo completamente, senza nemmeno scomodare teleologie (che il tuo erudito parabolano olandese, manco sapeva esistesse come termine…) ardite…E le risaliteeee…

      Poveracci, se anche la scienza, quella che, nonostante tutti i suoi limiti, ha ancora una deontologia metodologica (cit. wiki) seria, ha abbandonato le teorie darwiniane che fanno acqua dappertutto ormai, voi fate la figura di Hiroo Onoda e continuate imperterriti col sussidiario delle elementari a cantarvela, spacciandovi per intelligentoni. I veri pestati a sangue siete soltanto voi: dei pugili rintronati a fine carriera, prossimi all’Alzheimer.

      PS: un amaro fine cena come te, nemmeno per compiacere l’oste lo berrei: vabbeh gratis, ma a tutto c’è un limite!

      "Mi piace"

  4. Danilo, ti vorrei un po’ più sul pezzo: abbiamo assodato da tempo che repetita iuvEnt.
    Il tuo amico sociopatico docet.

    "Mi piace"

    • Paola : non mi ci provo nemmeno o forse non sono in grado di sostenere un confronto e competere in dialettica con un Micio , Uno di Passo, Jonny, Ennio, Uno Erre e per brevità non cito i molti che proliferano in questo blog : cerco di tenere un profilo più basso per evitare di fare la fine di un pungiball ! A proposito: sapete che fine hanno fatto i Piero Jula , Adriano 58 ? Mi sento orfano a non poter più leggere più i loro illuminati commenti ! Si saranno stancati o volati verso altri lidi ? Mi auguro e spero cmq che stiano bene ! Un saluto a tutti e….ad maiora!

      "Mi piace"

      • Danilo, era uno scherzo: il sociopatico, in uno dei suoi innumerevoli sfondoni, scrisse repetita iuvent. E io sono qui per ricordarlo v.n.d.

        Scusa ma mi scappa da ridere sul confronto dialettico con uno di passaggio: confronto cervellotico direi, è di una noia mortale, come altri eh!
        p.s.
        Adriano manca molto anche a me.

        "Mi piace"

    • @ Paolapci
      Sai, io lèggo post positivi e i sia negativi alla mia idea :confronto, valuto e se possibile me ne faccio ragione ,C’è sempre da imparare anche se alla mia età “se la mi non son fatta, l’idea, (milanese-oriundoVeneto) non vale più la pena e qualcuno potrebbe anche dire che è tempo sprecato ! In parte, concordo: ma devo pur sentirmi vivo ! Ciao!

      "Mi piace"

    • Ti fa buon gioco, favetta impunita, con Danilo (che tanto dici di rispettare, ma in realta perqli…), spacciare “repetita iuvEnt” come un errore, e fargli credere che non avrei saputo si scrivesse “repetita iuvAnt”, vero fuca disonesta? Sempre a proposito di “trasformismo”… ahah… Com’è, com’è, la storiella che nella vita, di solito, sei migliore di come sei qua? …ahahah… Ricordiamo che nel “Strange Case of Dr Jekyll and Mr Hyde”, R. L. Stevenson ebbe l’accortezza di spiegare bene a chi avrebbe potuto non capire un cazzo del suo romanzo, che il protagonista era UNO SOLO e non si trattava affatto di due persone numericamente differenti! Ma a quanto pare, pochissimi bidelli l’hanno capito, invece quelli con il QI di Atena-Minerva si trovano in grandissima difficoltà.

      "Mi piace"

  5. Sociopatico,
    Ma com’è che ti è sfuggito lo sfondone del marinaio? Solidarietà maschile aldilà delle divergenze parallele?

    "Mi piace"

    • Nessuna solidarietà di sorta, figuriamoci: i maschietti in quanto tali hanno, da perte mia, ancor meno considerazione delle fave (mica mi chiamo sociopatico per nulla), dopotutto a calarsi le braghe sono stati loro per primi: voi ne avete solo giustamente approfittato, ché all’epoca dei fatti eravate ancora ad alzar sottane!

      No, il punto è che sono occupatissimo con la segnalazione degli sfondoni delle eccellenze del blog, ma se troverò qualche minuto buco, te lo farò sapere.

      "Mi piace"

  6. È sempre interessante analizzare la retorica scientista: sebbene piuttosto prevedibile nelle sue “argomentazioni”, stupisce sempre per la sua incorreggibile sicumera e per le profonde contraddizioni del suo sistema, di cui nemmeno ha il minimo sentore. Il classico ricorso agli scienziati alla moda, come Einstein e Popper, senza averne la minima padronanza e citandoli spesso a sproposito (fallacia ad verecundiam), non sapendo che lo stesso Popper, tanto per fare un esempio, era ben consapevole che, oltre al mondo delle emozioni e degli oggetti, c’è da considerare anche un mondo 3, come lui lo chiamava, di cui debolmente intuiva la sua natura intangibile, e che però, a guardare bene, è la cosa più importante. Classico anche il ricorso agli insulti, “povero idiota”, che come diceva Shopenhauer è l’argomentazione di chi non ha argomentazioni. Non stupisce nemmeno il parallelismo evoluzionismo-progresso, sono la stessa identica credenza, un’idea messa in testa al popolino e agli pseudo-scienziati, per convincerli a fare le cose più raccapriccianti, di cui il Nazismo e l’eugenetica sono l’esempio più paradigmatico. Patetica l’affermazione secondo cui ci sarebbero delle prove a favore dell’evoluzione, quando ad ogni scoperta scientifica, ad esempio in biochimica, si capisce perfettamente che i geni non spuntano dal nulla, che l’ordine non nasce spontaneamente dal disordine, così come il più non nasce dal meno, e che quindi c’è qualcos’altro da considerare. Altrettanto patetico sciorinare la filosofia, per altro senza conoscerla – Aristotele sembra essere uno sconosciuto ad esempio – quasi per salire sulle spalle di qualcuno, con argomentazioni così impressionanti che noi tutti dovremmo correre a nasconderci, quando invece, e qui mi immagino Gatto sorridere sornione, ci fanno solo sorridere per la loro natura naïve e fanciullesca, fatta di superficiale estetismo e antropocentrismo, ad un livello che non può neanche essere considerato scientifico, perché diciamolo, non solo la scienza è limitata, ma soprattutto qui non vedo nessuno di voi essere qualificato nemmeno a questo livello, per cui, non vedo proprio perché insistere, quando fate sfigurare quel poco di buono che la scienza moderna può dare alla nostra disastrata civiltà. Le frasi “tutti i grandi scienziati” è veramente da studente universitario alle prime armi, che con un’infelice bozza per la tesi di laurea, le spara più grosse di Pierino, senza sapere che un’espressione del genere, “tutti gli scienziati”, è irricevibile anche per una tesi triennale e ti qualifica come totale somaro, ad un livello da osteria numero 20. Non è per insultare alcuno di voi, siete certo meglio di tanti altri, ma questo riempirvi la bocca di cose che non conoscete è veramente difficile da sopportare, senza perdere la compostezza.
    Un consiglio, specialmente a quello che dice di essere qui per caso: non metterti a discutere con persone che ne sanno talmente più di te che non sei nemmeno in grado di capirlo. Qui non sei su fb, qui c’è gente più qualificata di te, per cui o ti metti in pari con lo studio oppure può rimediare solo brutte figure.
    Un ultimo appunto per i fanatici credenti nello scientismo: non solo la scienza trova nelle sue improbabili inferenze solo ciò che prima ci aveva già messo con le sue indimostrate premesse epistemologiche, ma ancora più importante è capire che la produzione scientifica è talmente corrotta e in conflitto di interessi, che non solo è epistemologicamente infondata, ma è proprio scientificamente falsa, proprio deliberatamente falsa, con dati statistici manipolati e conclusioni totalmente arbitrarie; gli scienziati, oramai, si sono trasformate in vere e proprie prostitute, per cui… Naturalmente, per sapere queste cose, bisogna avere un minimo di esperienza di ricerca, che voi, e questo è certo, non avete…

    "Mi piace"

    • Ringraziando Volpe per il suo intervento, adesso aspettiamo quelli che credono di “pestare a sangue” coloro che si oppongono alle “linkate” delle fonti (risate) mainstream, usate come clave contro il cosiddetto Creazionismo. Questi bifolchi scientisti e i loro comici lacchè, sì, brandiscono clave, ma quelle di plastica piene d’aria che si usano a carnevale, che quando vibrano il colpo, suonano come le linguette di Menelik, per cui, lungi dal far zampillare sangue, fanno solo il solletico, la risata in luogo del dolore essendo il loro più efferato effetto ottenibile.

      I minuti stanno per scadere e l’Ora si avvicina funesta, soprattutto per i Pagliacci e i gradassi/e: tic, toc, tic, toc, tic, toc …

      "Mi piace"

      • “…Non stupisce nemmeno il parallelismo evoluzionismo-progresso, sono la stessa identica credenza, un’idea messa in testa al popolino e agli pseudo-scienziati, per convincerli a fare le cose più raccapriccianti, di cui il Nazismo e l’eugenetica sono l’esempio più paradigmatico…(cit.)”.

        Volevo aggiungere, perché è sintomatico del livello di inconsapevolezza e crassa stupidità a cui è giunto il genere umano, che i fautori più sfegatati del progresso e dell’evoluzionismo, nella sua accezione trasformistica, sono di solito i cantori del peana “O bella ciao”, i quali, come sempre, scagliandosi contro tutto ciò che puzza di Fassssismo e/o Nazismo (ricordiamo a proposito, la scemenza megagalattica del “Fascistometro” dell’illuminata Michela Murgia), non si avvedono nemmeno lontanamente, di essere le ridicole vittime della loro stessa insulsa sicumera, e di cadere in una delle più comiche e tragiche trappole che la storia abbia mai teso all’umanità. Questi berciatori del nulla, non si avvedono nemmeno lontanamente della contraddizione che sta alla base del loro bolso credo propagandistico, rappresentate, senza esagerazione, la più colossale frode di tutti i tempi.

        Altro che “Tutti (speranza forse troppo ottimistica) hanno letto qualche libro sulla Teoria dell’Evoluzione ma quanti, tra i “non specialisti”, ne hanno veramente compreso la “sconvolgente” portata anche “filosofica”?” di cui il nostro “Ominicchio di passaggio” si fa garante! Ma come si può spiegare la luce a delle talpe rintronate?

        "Mi piace"

    • ”Patetica l’affermazione secondo cui ci sarebbero delle prove a favore dell’evoluzione”

      La battuta comica dell’intera discussione.

      Salutami Aristotele.

      "Mi piace"