Renzi: reintrodurremo la ricchezza

RENZI: “LANCERÒ REFERENDUM PER ABOLIRE IL REDDITO DI CITTADINANZA”

(Marta Vigneri – tpi.it) – Matteo Renzi ha annunciato che lancerà un referendum per “abolire il reddito di cittadinanza” nel 2022, dopo l’elezione del presidente della Repubblica. “Partiremo con una raccolta firme per il referendum abrogativo”, ha dichiarato nel corso del convegno nazionale dei giovani imprenditori di Confindustria che si è tenuto oggi, venerdì 9 luglio, a Roma. “Chi di referendum perisce, di referendum ferisce. Io non voglio che in Italia continui a esserci uno strumento con cui si educano i giovani a vivere di sussidi e non di sudore. Vogliamo che siano gli italiani a dire se il Reddito di cittadinanza è diseducativo e va mantenuto o no”, ha spiegato.

Subito sono arrivati i commenti dei deputati grillini, tra cui Marina Pallini, che ad Adnkronos ha dichiarato: “Renzi ci riprova coi referendum. Evidentemente non ha ancora imparato la sonora lezione che gli è stata data qualche anno fa. È un recidivo che non si arrende all’evidenza dei fatti e che non riesce ad essere in sintonia con le esigenze concrete del Paese. Lo scorso anno il reddito di cittadinanza ha rappresentato una vera e propria boccata di ossigeno per gli italiani alle prese con la prima, violenta ondata del Covid-19”.

“Ora sta andando a regime la seconda fase – ha continuato l’esponente del M5S – quella dell’impiego dei percettori nei progetti utili alla collettività approntati dalle amministrazioni comunali. È una misura di sostegno e, al tempo stesso, di politica attiva del lavoro che non va assolutamente smantellata, checché ne dica Confindustria a cui Renzi forse è abituato a strizzare l’occhio. Piuttosto noi siamo ancora in attesa che dia corso alla sua promessa pubblica di abbandonare la politica”, ha concluso.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

25 replies

  1. “Io non voglio che in Italia continui ad esserci uno strumento con cui se educano i giovani a vivere di sussidi e non di sudore” dice il BOMBArolo e ( risposta) “noi non vorremmo che in Italia vi fossero ladri, truffatori, millantatori, nullafacenti papponi”…IMMAGINATI!!
    Te lo dico alla toscana:- Oh nini, lasciali stare i refendum un so’ roba pe te. E rischi di fa’ una figura hacina una seconda vorta, va’ a trovà ittuo amiho colle pezze in testa, lasciaci in pace che l’è cardo!-

    Piace a 4 people

  2. Sono tanti gli impiegati pizzicati a timbrare il cartellino e poi vanno a fare i cavoli loro.
    Proporrei un referendum per abolire il lavoro. Basta con questi furbi del cartellino!!!

    Piace a 2 people

    • Ci sono tanti prenditori che intascano incentivi non dovuti, tanti truffatori che truffano il sistema sanitario e il sistema scolastico.
      Aboliamo gli incentivi alle aziende, il sistema sanitario e il sistema scolastico.

      "Mi piace"

  3. Tutto dipende dal Parlamento. Se Letta e 5stelle si mettessero di traverso, qualche problemino…
    Ma figurati, ormai sono un’ unico Partito di Bibbiano.

    Inutile lebare grida manzoniane contro i “cattivi” se si segue la loro medesima strada. Anzi, è peggio…

    "Mi piace"

    • Le varie questioni irrisolte partono da lontano e si accavallano a nuove formulazioni che non potranno cambiare molto se vari problemi non vengono risolti alla radice., E non è Cetrin di Cesare Ragazzi, tanto per dirne uno, ma ancora più indietro, nei bandoli di storie rimasti sospesi nel vuoto come i tronconi del Morandi.
      Purtroppo il male comune e quello di esperire una dimensione politica quotidiana che impone di guardare avanti , come da formulario prosaico, in briciole di futuro consumate nell’ arco di un giorno.
      In questa compressione tempistica o temporale, molte dimensioni si sono perdute ma sono rimaste nel DNA politico e ogni tanto riemergono a squarciare i veli dell’ipocrisia o a ricordare che si viene da un passato comune dove il dolore o le capacità o le volontà individuali e collettive non hanno mai avuto risposte o sono state recise per impedire che invadessero la famigerata corsa al potere del petrol dollaro e di tutta la filiera della guerra insieme ad altre filiere come quella dei mass media con il controllo totale della cultura con tanto di vivace attività censoria sia su temi ma anche su concetti, costrutti e autori.
      Siamo a Disneyland e accontentarsi di ciò che passa il convento è quello che la maggior parte delle persone, fra cui anch’io, tende a fare.

      "Mi piace"

  4. giusto, bravo, cosi si fa, oltre al reddito togliamo: aborto (cosa che sua madre avrebbe……), divorzio, voto alle donne ecc ecc, cosi potrà iniziare il nuovo rinascimento italiano.
    GRAZIE INNO

    "Mi piace"

    • Dipende da chi ti copre le spalle
      Se è l’entourage di un certo Obama ti puoi permettere di tutto. Specie con questo governo.

      "Mi piace"

  5. Oddio, parlare di “giovani che vivono di sussidi e non di sudore” da un figlio di putt… ehm, di papà che non ha mai lavorato mezza giornata in vita propria e che per le puttanate che dice dal basso del suo nulla-percento percepisce migliaia di euro di soldi pubblici rubati con un sistema truffaldino… francamente mi fa ridere, prim’ancora che pena.
    Perché io penso che, al netto della sua inconcepibile antipatia, sia una delle persone, tra quelle che fanno finta di lavorare nei “palazzi” a Roma, oggettivamente meno intelligenti, il Frenzie. Uno che se non fosse diventato un intoccabile poiché uomo (?) politico, continuerebbe a prendere gli schiaffi da quelli più intelligenti di lui (cioè chiunque), come puntualmente gli succedeva sin da quando era ragazzino.

    Piace a 1 persona