Errico: “Fare squadra per il Recovery Fund e i Fondi Europei”

“Ormai sono mesi che parliamo di Next Generation, Recovery Fund, fondi europei ecc che sembrano lontane da noi e dai nostri territori ma che, in realtà, costituiscono un concetto molto vicino. È un’occasione storica. Le Amministrazioni comunali, altri Enti ed i territori sono chiamati ad accettare queste sfide: ognuno deve sentirsi parte attiva. Bene dunque le intese istituzionali tra diversi attori su temi strategici perché insieme si va lontano e si raggiungono i traguardi. Un singolo Comune da solo non può incidere sul Recovery Fund, per questo dobbiamo ragionare in termini di area vasta se vogliamo rilanciare il nostro Sannio. 
Sinergia anche per la realizzazione dell’Alta Velocità Na-Ba dove è necessario un approccio che guardi unitariamente alle aree interne del Sannio e dell’Irpinia. Una infrastruttura che connetterà due aree, quella campana e quella pugliese, che da sole rappresentano oltre il 40% della produzione meridionale. Attualmente sono in fase di realizzazione lle tratte Napoli-Cancello, Cancello-Frasso, Frasso -Telese e Apice-Hirpinia. Già aggiudicate e in fase di progettazione esecutiva le tratte intermedie. L’Hirpinia-Orsara e la Orsara-Bovino, infine, sono a gara. Tutti lotti che entro la fine del 2021, inizio 2022 si conta di cantierizzare. Non è escluso che la ‘scorciatoia’ del Recovery prevista dal Governo possa già garantire la prima accelerata.Pertanto per la definizione e l’ attuazione di uno sviluppo sostenibile attraverso la gestione dei fondi della Programmazione Europea 2021-2027 e delle risorse stanziate dal Recovery Fund bisogna fare squadra con progetti credibili e concreti”.