Il carosello degli agenti

(Pietrangelo Buttafuoco) – La Rai dovrebbe essere privatizzata e basta. Così reclamano in tanti. La Rai, dicono poi i benintenzionati, dovrebbe essere la prima azienda culturale italiana. Già coi suoi caroselli fu, in effetti, una tra le più belle tivù al mondo – una vera eccellenza – ma l’azienda di Stato, dove è ricominciato il balletto delle nomine, è privatizzata da un pezzo: vi comandano solo gli agenti delle star e le società di produzione che si sono imposte sul palinsesto a sua volta controllato dal Pd, il partito degli agenti e delle società di produzione. Il famoso carosello che torna a se stesso.

10 replies

  1. Io avrei ricordato i grandi sceneggiati, le commedie, la serietà delle tribune politiche… per carità, “carosello” è memorabile, specie per chi era bambino, con suoi piccoli sketch, piccole commedie interpretate da grandi attori, ma identificare in ciò la sua eccellenza mi sembra eccessivo.
    Diciamo che tentava di avere un ruolo culturale, non inseguiva lo share, anche perché non c’era concorrenza. Ora, pur di adeguarsi al livello culturale dello spettatore medio, gareggiando con mediaset, è scaduta molto e ha perso il suo ruolo educativo (salvo RAI3, che ancora ci tenta).
    Buttafuoco ci sta dicendo che il PD controlla TUTTE le reti RAI? La zampa della lega è estranea? Il m5s di sicuro lo è , per loro responsabilità ed “eccesso” di correttezza…
    E comunque, vogliamo contare le reti mediaset e la 7?
    Che c’è, questi destri le vorrebbero tutte? Con una serie infinita di Porro, Giordano, Del Debbio, Giletti per ogni dove?
    Dio ce ne scampi.
    Davvero, a quel punto, meglio carosello, tutta la vita.

    Piace a 2 people

      • Eccesso era tra virgolette: hanno voluto essere onesti, seguire la loro regola di non occupare politicamente la RAI. Peccato che così l’hanno occupata solo gli ALTRI, che hanno usato tutti i media possibili CONTRO di loro.
        Non so fargliene una colpa, perché le intenzioni erano buone, ma anche l’ingenuità diventa una colpa se, alla seconda recente occasione, non si sono nuovamente presentati.

        "Mi piace"

  2. Io penso che oramai la missione “culturale” della RAI sia andata a ramengo da decenni. Il vero nodo della questione, adesso, è che sia un servizio pubblico che si comporti come uno privato, ma che pretenda soldi pubblici, estorti con i più vili trucchetti da western.

    Piace a 1 persona

  3. Bei tempi quando il pdc coincideva con l’agente dei vip: bastava una telefonata per piazzare tutte le sue star. E anche per ritardare morte di papi, falsare gli exit poll e chi piú ne ha piú ne metta.

    Piace a 1 persona

  4. Caro Buttafuoco, bei tempi in cui il filantropo Berlusconi comandava democraticamente contemporaneamente in RAI e mediaset. Allora si che fioccavano i bei programmi cul- turali infarciti di bei valori per i giovani e per le famiglie. E l’informazione era libera di esprimere idee e dare notizie senza censura. Poi ti svegli e ti accorgi che per fortuna da 25anni è tutto invariato.

    Piace a 1 persona

  5. Fabio Fazio con Burioni la sera, a dominare e dispensare verità e tutti i potenti della Terra da lui.

    Incredibile.

    Mi rifiuto di guardarlo da almeno 5 anni.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...