L’effetto Brian

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Giuro che non ce l’ho con Draghi. Scrivo per il suo bene, alla luce dei sondaggi che lo danno in calo per colpa non sua (è lì da un mese e mezzo), ma dei suoi amici di lingua che si stanno rivelando i suoi peggiori nemici. Mi spiego: se tutti scrivono ogni giorno che “accelera sui vaccini” col famoso “cambio di passo” e le inoculazioni traccheggiano, la gente non pensa che sia per le poche dosi e per le solite Regioni: pensa di avere scambiato un freno a mano per un acceleratore, cioè che sia colpa sua. Se poi qualunque banalità esca dalla sua bocca (quandoque bonus dormitat Homerus, ed era Omero) diventa una frase geniale ed epocale, nessuno si accorgerà di quelle geniali ed epocali. È l’effetto Brian di Nazareth, il personaggio dei Monty Python scambiato per il Messia da una turba di squilibrati che gridavano al miracolo per qualunque sua banalità, anche se diceva che le bacche di ginepro crescono sui cespugli di ginepro. Se i media annunciano il “blocco delle esportazioni dei vaccini”, “scoperto il deposito segreto dei vaccini ad Anagni”, “lo schiaffo di Anagni” come se AstraZenaca fosse papa Bonifacio VIII e Draghi fosse Gino Bombaci, la gente pensa di aver risolto il problema: valle a spiegare che le fiale erano ad Anagni perché dovevano essere ad Anagni e tutto continua come prima.

Se Draghi dice che il Mezzogiorno è importante, sai che novità: lo dicevano già Franchetti e Sonnino nel 1876. Giusto, per carità, ma aprirci paginoni con titoli roboanti tipo “Draghi, missione Sud: ‘La ripresa dell’Italia passa dal meridione’” (sempre Rep) e “Draghi: spinta per il Mezzogiorno” (Corriere) fa ridere. Se “Letta parla con Draghi” (Foglio) è normale, ci parlano in tanti, mica gli è apparsa la Madonna. Domenica mi ha affascinato, rapito, paralizzato un’intera pagina del Corriere dal titolo: “Il messaggio di Draghi a (tutti) i partiti: se mi convince un’idea intendo seguirla” (sottinteso: mecojoni!). L’ho letto e riletto, girato e rigirato. Ma – confesso la mia inadeguatezza – non sono proprio riuscito a capire dove fosse il lampo di genio. Anche a me, nel mio piccolo, capita di seguire le idee che mi convincono e, viceversa, di ignorare quelle che non mi convincono. Anzi, dirò di più: mi parrebbe strano il contrario e mi preoccuperei se il Premier Migliore seguisse idee che non lo convincono. Ma non mi sono mai sognato di candidarmi a Bankitalia, alla Bce o a Palazzo Chigi per così poco. E ho il vago sospetto che lo stesso atteggiamento mentale che condivido con Draghi ci accomuni ad alcuni miliardi di esseri umani. Poi, certo, ci sono pure gli spiriti bizzarri che seguono rigorosamente ed esclusivamente le idee che non li convincono. Ma non si può avere tutto, dalla vita.

60 replies

  1. “Giuro che non ce l’ho con Draghi.Scrivo per il suo bene”
    e meno male
    intanto quotidianamente due colpi contro il Medium Unico e uno al Draghetto non li toglie nessuno

    Piace a 1 persona

    • @adriano58
      Eh…eh…eh (risatina sardonica) e se non glie la dà Travaglio qualche bottarella a SantoSubito Draghi
      e ai cori celesti che cantano le sue lodi chi glie la dà?
      Noi quattro sfigati che scriviamo su questo e altri forum, nel nostro piccolo, facciamo quello che possiamo,
      ma sappiamo che intanto non ci caga nessuno, a parte gli altri sfigati della combriccola, ma continuiamo
      con lodevole perseveranza… non sia mai che sia vero il detto: “Gutta cavat lapidem”😇

      Piace a 1 persona

    • Travaglio UNICO!!!! MI STO…SCOMPISCIANDO…. — ” Domenica mi ha affascinato, rapito, paralizzato un’intera pagina del Corriere dal titolo: “Il messaggio di Draghi a (tutti) i partiti: se mi convince un’idea intendo seguirla” (sottinteso: mecojoni!). L’ho letto e riletto, girato e rigirato. Ma – confesso la mia inadeguatezza – non sono proprio riuscito a capire dove fosse il lampo di genio. Anche a me, nel mio piccolo, capita di seguire le idee che mi convincono e, viceversa, di ignorare quelle che non mi convincono. Anzi, dirò di più: mi parrebbe strano il contrario e mi preoccuperei se il Premier Migliore seguisse idee che non lo convincono. “

      "Mi piace"

  2. Anche Chanche il giardiniere e Forrest Gump affascinavano tutti con le loro ovvietà!! Ma loro sono personaggi di fantasia.. o no? la realtà supera sempre la fantasia… C’era qualcuno che non era mai banale ma concreto ed impegnato, senza fama, con tanta voglia di rendere l’Italia migliore.. non era un film…

    Piace a 3 people

  3. Allora Travaglio Fido Coniglio confessa una aggravante….Tutte le palle che racconta, i pronostici sbagliati sono frutto delle sue convinzioni non di cattivi consiglieri…E tanto per citare personaggi cinematorgrafici a lui chi ricorda Chance il maggiordomo o Zelig su non è difficile è il suo mito per cui spreca secchiate di slingaucciamenti /(ciascuno si sceglie il culo da slinguazzare che ritiene più adeguato…)…Su se si impegna ci arriva…

    "Mi piace"

    • @camicimice bruna e pappagonica
      Tu dovresti essere quella bionda con frangia in secondo piano, mentre tiene fra le mani una zucca rilassante.
      Pappagone è quello che avrebbe riacquistato la vista, attraverso italexit e il suo certo finale.
      Il pregiudicato Bisignani, rinchiuso nelle tenebre massoniche della caverna, è il padrone del ginepro.
      Siete una banda guidata da d’Agostino che nel suo sparare minchiate a raffica vi ha indicato il profeta.

      Piace a 1 persona

    • Stamattina mi sono accorta che non mi fai più indignare per le scempiaggini cervellotiche e talvolta volgari che scrivi: mi fai solo tanta pena. SEI UN VERO E PROPRIO CASO UMANO!

      "Mi piace"

    • Bruna ti voglio incontrare. Ti offro anche un caffè, una bibita, degli stuzzichini. Voglio vederti “dal vivo”, capire quale sia il tuo problema, e se possibile aiutarti. Sono certo che hai delle qualità nascoste. Son o certo che hai tutto per superare il tuo disagio. Dimmi quando e dove.

      "Mi piace"

      • Mitico Paolo. …riesci ad avere questa colossale forza per incontrarla? Di sicuro sarebbe un’esperienza più unica checrara!!!!

        "Mi piace"

    • Brunooo ti saluta il transbrasileiro … Mi racconta che ti metti sempre davanti.🤣😂🤣E vaiiiii.

      "Mi piace"

    • Bruna per quello che dici e per come riesci a scatenare le reazioni degli altri scriventi su questo sito ti darei una medaglia.
      Beninteso sono talmente assurde e provocatorie le tue affermazioni, come quelle di Feltri, che stupiscono e mi fanno sganasciare al contempo.
      Ma una cosa voglio chiedertela: quando scrivi ti viene il singhiozzo permanente?

      "Mi piace"

  4. Fino a che ci siano ancora persone che alimentano curiosità e altre amenità verso questo troll imperversante .. Non ci sarà più alcuna speranza per il genere umano!

    "Mi piace"

      • Si dia una calmata @Elena.
        Sarà pure inglese, ma vedo che le due tre parole essenziali per stare a suo agio in questo blog le ha imparate bene.
        Io, se in Inghilterra sbagliavo una virgola venivo subito bacchettato. Be well

        "Mi piace"

  5. Implacable Travaglio con lo squallore cosmico di certi velinari che credono di essere giornalisti. Ma ho l’impressione, vorrei sbagliarmi, che i suoi colleghi, pasci di opulenti contributi all’editoria, che il wFatto no prende, lo considerino poco più di una zanzara fastidiosa mentre sonnecchiano al sole sulla tolda del loro yacht.
    Forse sarebbe ora che si occupasse anche d’altro

    "Mi piace"

    • Lei è molto bravo. Tra i commenti migliori che leggo, e ce ne sono. Condivido il fatto che i potenti se ne strafreghino, ma sbagliano. Travaglio li distrugge e ha molti più lettori di quanto riportino i dati ufficiali. E poi adesso qualche macigno se lo deve togliere dalla scarpa. Comunque è sempre un piacere leggere Travaglio, ammettiamolo. Un caro saluto.

      "Mi piace"

  6. ocio che il vaccino AstraZeneca pare abbia cambiato nome
    ora si dovrebbe chiamarsi Vaxzevria
    cambiato il anche il formato del packaging
    chissà, spera così di passare inosservato.

    "Mi piace"

  7. Il messaggio di Draghi a (tutti) i partiti: se mi convince un’idea intendo seguirla”

    Teofilatto: Cedete lo passo.

    Brancaleone: Cedete lo passo tu!

    Teofilatto: No, è a te cedere, io son cavaliere…

    Brancaleone: Et io che sono? Le hai viste le schiere mie? O non hai occhi?

    Teofilatto: Ne ho almeno quanto tu hai la lingua.

    Brancaleone: Allora è lo cervello che ti ammanca!

    Teofilatto: Mah, forse, ma non lo core… a piedi o a cavallo?

    Brancaleone: No no, caballo no!

    Piace a 2 people

  8. Ha la faccia del burocrate e i suoi discorsi sono da burocrate. Per questo annoia da morire e non trascina. Lo hanno dipinto come il salvatore convingendo la popolazione pronta credere a tutto pur di uscire da questa pandemia e le sue implicazioni,ma appena si sono accorti dell’inganno e del fatto che le azioni sono molto più difficili delle chiacchiere, sono rimasti delusi complice anche l’ingenuità che caratterizza milioni di persone semplici o se preferite sprovveduti.Non bisognerebbe credere mai all’esistenza taumaturghi,poteri miracolosi di certuni ma credere nella forza delle idee e della ragione di tanti che si coalizza in un progetto.Per questo è sbagliato credere anche in Conte,persona sicuramente per bene e molto più carismatico del banchiere,come elemento risolutore di tutti i problemi,per prima quelli del movimento che si appresta a riformare e a guidare.

    Piace a 2 people

    • @cesaregoffredogranese

      Più che appropriata la tua riflessione!
      Fino ad oggi Conte ha conquistato la fiducia di buona parte degli Italiani per quello che ha fatto
      e non per quello che ha detto o che hanno detto di lui.
      Tra pochi giorni sapremo come intende riformare il Mov e poi potremo giudicare il suo lavoro da
      ciò che farà.
      Le attese messianiche basate sulle chiacchiere invece che sui fatti sono destinate ad essere
      regolarmente deluse… aspettiamo i fatti!

      Piace a 3 people

  9. Certamente un errore grande Draghi l’ha fatto: confermare Speranza…Poco fa questo faccendiere dalemiano arrivato liì per l’inciucio con Casaleggio e D’Alema per sostituire il MEDICO Grillo, a pochi giorni da Pasqua ha ricorretto un suo provvedimento che tanti hanno considerato assurdo. L’impossibilità di andare da una regione all’altra ma consentito andare all’estero…Ora chiunque volesse farlo dovrà fare il tampone ed accettare 4 giorni di quarantena cosi come accadde per i divieti ai negosianti di riaprire comunicati il venerdi per la domenica, ancora una volta qse si è prenotato un viaggio ti arrangi…Davvero avere quel ministero deve comportare parecchi affari e D’Alkema si conferma con una capacità di ricatto enorme (Draghi ha lavorato con lui ai tempi della svendita Telecom per la quele una inchiesta dell’Espresso si disse Draghi avrebbe preteso una precisa assunzione di responsabilità da parte dello stesso D’Alema)..E’ per questo che quelli del FATTO insime al sodale Bersani lo amano tanto?

    "Mi piace"

  10. E quello ossessionato sarebbe Travaglio…

    DI STEFANO FOLLI
    Verso i giochi di potere e di corrente nel Movimento Cinque Stelle (i due mandati, la piattaforma di Casaleggio, le invettive di Grillo) è più che lecito mostrare disinteresse. Qualcuno li saluta come l’approdo del non-partito alla quotidianità decadente della politica romana, altri vi leggono un altro passo verso la disintegrazione di una forza che un tempo si pretendeva anti-sistema e oggi anela a essere una ruota dell’establishment. In entrambi i casi il M5S sarà valutato per le scelte che vorrà compiere rispetto al governo Draghi, della cui maggioranza è parte significativa. Nonché per l’uso che intende fare, probabilmente in abbinata con il Pd lettiano, di quel 17 per cento circa che i sondaggi gli attribuiscono.

    Resta il fatto che il futuro del “grillismo” passa in un modo o nell’altro per il ruolo di Giuseppe Conte. La popolarità dell’ex premier è ancora notevole, una specie di onda lunga di cui i 5S non possono in alcun modo fare a meno. Infatti vi si aggrappano come a un mantello in grado di coprire tutto il peggio del movimento e di esaltarne invece la residua vitalità. O forse solo la nuova immagine moderata. Conte attende che le grane interne siano risolte, ma non è chiara la sua posizione sui vari aspetti che stanno appunto mettendo alla frusta il vecchio sodalizio “grillino”: dai due mandati come limite massimo ai rapporti politico-commerciali con Casaleggio. E mentre attende, l’avvocato lascia che circolino le voci più disparate, compresa quella che lo vorrebbe alla testa di un nuovo partito personale, lasciando i 5S “miracolati” alle loro risse intestine.

    Al momento l’idea della lista autonoma ha tutta l’aria di un’astuzia per premere sul gruppo e condizionarlo. Ma non è questo l’aspetto che colpisce di più. Ciò che rende un po’ bizzarro il rapporto tra l’ex premier e il mondo “grillino” è il silenzio. L’assenza dal dibattito pubblico di un personaggio che si era fatto conoscere durante i suoi due governi per essere fin troppo ciarliero. Ora invece Conte tace. Non ha niente da dire, in apparenza, rispetto alle mille questioni che si aggrovigliano sul tavolo del governo e in Parlamento. Perché? La spiegazione che viene data – la più ovvia – è che la ferita della defenestrazione da Palazzo Chigi è ancora troppo recente. Ma si osserva anche come la riservatezza sia d’obbligo fintanto che la leadership del M5S non sarà resa ufficiale.

    In realtà i silenzi di Conte sono singolari. L’uomo che si prepara a guidare il secondo o terzo partito italiano avrebbe cento ragioni per intervenire. Per esempio sulle critiche che serpeggiano, anche da fonte autorevole, circa i ritardi e le inadempienze del suo esecutivo riguardo al piano per i vaccini. E ora addirittura si parla di una grave lacuna nel prendere atto dell’emergenza in Lombardia, un anno fa. Conte non ha bisogno di una veste formale per replicare a chi lo attacca; come non ne avrebbe per dire la sua sull’economia a pezzi e sul Recovery tutto da riscrivere, secondo un’altra accusa. Difficile capire se tale invisibilità dipende dalla scarsità di argomenti a disposizione o invece dalla volontà di non creare tensioni con Draghi: perché è inevitabile che ciò accadrebbe, basta vedere la linea editoriale della stampa più vicina all’avvocato. Il quale si affida in via esclusiva alla sua popolarità per supplire alla debolezza politica. Ma i sondaggi sono effimeri e a maggior ragione lo è la popolarità man mano che il tempo passa e i ricordi sbiadiscono.

    "Mi piace"

    • Ineccepibile…E semmai un editoriale analogo che ci ricordi che è esistito certo Conte Giuseppi ce lo aspetteremmo da Travaglio Fido Coniglio…

      "Mi piace"

      • Ma ineccepibile cosa? Gli hanno rotto le palle tutti i giorni accusandolo se inspirava col naso ed espirava con la bocca, e credi che la gente sana (quella che non prende le tue stesse medicine, per intenderci) non lo capisse?
        E mo dovrebbe rispondere a chi? A chi lo accusa di aver ottenuto 209 miliardi?
        Ma vatti a curare, fan acefala di dagopippa! Stai così tanto a rosica’ ma fattene una ragione: Peppino è il politico più amato. Il tuo amichetto di Rignano è primo nella classifica di quelli che, come se dice, fanno schifo ar…

        "Mi piace"

  11. Secondo me Conte ha già fatto passare troppo tempo ammesso voglia davvero fare il capo dei 5 stelle /cosa di cui dubito assai)….Molti saranno delusi da Draghi ma di certo improbabile rimpiangano Conte ormai obnubilato dall’oblio della memoria in cui sono semmai immersi gli italiani nell’angoscia del presente e dell’immediato futuro! Sai quanto gliene fregha delle angiosce di potere di Giuseppolillo e del terrore di tanti grillini di perdere la poltrona sotto il culo!

    "Mi piace"

  12. Ma davvero si può credere che il popolo che seguiva i 5 stelle sia un brancpo di duoi acefali come quello che segue Travaglio Fido Coniglio? Si può prescindere il successo dei 5 stelle da quell’onda inarrestabile di indignazione che ne aveva sgnato la nascita^? Ce lo immaginiano proprio l’avvocaticchio dai capelli tinti che a tavolino rifonda il movimento su tutt’altre basi! E dove sarebbe la novità rispetto ai montiani e a tutta quella schiera di poveretti che seguendo il centro si son visti mporire miseramente dietro un sogno traduito? Fate pure…E infatti non è un caso che il buon Travaglio Fido Coniglio il fedele vedeovo inconsolabile di Conte lo citi solo indirettamente e casualmente senza manco pronunciarsi sulle sue intenszioni i suoi progetti, ammesso ne abbia uno! E speriamo che il processo al figliolo di Grillo presunto stupratore avvenga presto cosi da levarselo il povero babbo dai coglioni e cominciare a ragionare con la propria testa, ammesso ne sia ancora capace!

    30 MAR 2021 13:19
    “SE SI DEROGA, FINIAMO AL 5%” – QUELLA DI GRILLO SUI DUE MANDATI NON ERA UNA BATTUTA: BEPPE-MAO RIBADISCE IL CONCETTO E I “BIG” CHE RISCHIANO DI TORNARE A FARE I BIBITARI SONO NEL PANICO – CONTE DECIDERÀ IN QUESTI GIORNI COSA FARE E SOPRATTUTTO SE PRESENTARE SABATO UN NUOVO PARTITO A 5 STELLE…

    https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/ldquo-se-si-deroga-finiamo-rdquo-ndash-quella-grillo-due-265406.htm

    "Mi piace"

  13. LA SOLITUDINE DEL MARATONETA
    di Barbara Spinelli 30-09-2021 da il fatto quotidiano

    La popolarità di Giuseppe Conte, anche dopo la caduta del suo governo, continua a essere un enigma
    strano e dunque incomprensibile per gran parte dei giornali…..
    Mi soffermo su due momenti decisivi nel cammino di Conte, che sono stati la pandemia e l’Europa…
    Hanno apprezzato la sua straordinaria empatia, e la costante adesione ai pareri dei principali tecnici e scienziati: L’empatia non andava a caccia di “consenso sui social”, come affermò Matteo Renzi quando sfasciò il governo…..
    Il secondo momento è quello europeo. … l’ostinato, indefesso sforzo di Conte per convincere la Germania a superare l’antica avversione per il debito comune e gli eurobond, ad abbandonare la strategia dell ’austerità che aveva piegato e umiliato la Grecia….
    All’inizio era solo. Poi il 25 marzo 2020 convinse sette governi europei a firmare una lettera a Charles Michel, presidente del Consiglio europeo,… La lettera può essere letta come manifesto programmatico del Recovery
    Plan e fu firmata da Francia, Spagna, Belgio, Grecia, Portogallo, Irlanda, Lussemburgo, Slovenia. “Non stiamo scrivendo una pagina di un manuale di economia –così Conte –stiamo scrivendo una pagina di un libro di storia”.
    dal libro Giuseppe Conte – Il carattere di una politica, ETS
    di Rita Bruschi e Gregorio De Paola

    "Mi piace"

    • “continua a essere un enigma
      strano e dunque incomprensibile per gran parte dei giornali”…. per Repubblica pare di no, è solo debolezza politica ,e popolarità effimera con sondaggi effimeri.

      Mi sa tanto di ” la paura fa novanta”

      "Mi piace"

    • @adriano58
      “Hanno apprezzato la sua STRAORDINARIA empatia, e la costante adesione ai pareri dei principali tecnici e scienziati”.
      “…L’OSTINATO, INDEFESSO sforzo di Conte per convincere la Germania a superare l’antica avversione per il debito comune e gli eurobond, ad abbandonare la strategia dell ’austerità che aveva piegato e umiliato la Grecia….”.
      Adriano58, a me Conte piace. Come direbbe Scanzi, è una brava persona. Ma qui si rischiano le stesse ridicole esagerazioni nei confronti di Draghi. La stessa idealizzazione. Non sarebbe meglio volare un po’ più bassi? Lo dico anche per Conte.

      "Mi piace"

      • in effetti….una voce solitaria (il fatto quotidiano) contro un coro assordante (il Medium Unico)…
        bisogna stare attenti perchè Conte potrebbe anche montarsi la testa…fate piano per carità

        "Mi piace"

    • IL FATTO er Barbara Spinelli, due fonti di una oggettività insindacabile…Ecco diciamo che se le stesse cose le scrivono i giornaloni per Draghi è leccaculismo se lo scrive la Spinellie Travaglio Fido Coniglio è giornalismo eppure sempre di lingue slingaccianti un culo si tratta…

      "Mi piace"

    • …stella..firmamento..galassia…
      ‘Azz che fantasia…
      il “belato” che vorrebbe far carriera nella Lega del Cazzaro Verde
      la sua piattaforma politica è:
      “dittatura rossa. SIAMO IN MANO A CHI ATTENTA OGNI GIORNO ALLA COSTITUZIONE IN NOME DEL POPOLO ITALIANO E DELLA DEMOCRAZIA”
      sentite che profondità di pensiero:
      https://www.open.online/2019/05/19/chi-e-fabio-lucentini-lideatore-delle-parodie-pro-salvini-lintervista/

      manda in giro il suo curriculum per diventare pubblicity manager…così ha scritto
      ma lavora per una società di Multilevel Marketing

      "Mi piace"

      • Anvedi che ideona!
        Mi consola che l’articolo è del 2019 e finora non l’ho mai sentito nominare. Vorrà dire qualcosa…

        "Mi piace"

      • X Adriano58:

        Lo so anche io questo.

        Ma le sue canzoni sono troppo ganze nondimeno.

        Più la passione per i cartoni animati giapponesi d’annata.

        Certo che adesso è tutto un ridere con la lega che è diventata parte del governo con PD e 5S.

        Ma pur essendo faziosissimo, quel che ha detto in questo video diventa sempre più vero ogni giorno che passa.

        Se vuoi c’é anche questo.

        "Mi piace"

  14. Aveva ragione la Amurri a Non è l’Arena ad evidenziare l’incoerenza, l’alterigia, la superbia di uno Scanzi (è lo stile della casa) che viene inondato di critiche che si scandalizzza quando lui risponde con la stessa volgaritàù di certi haters…Cosi’ la molliccia, ambiguiità, ipocrisia vagamente curiale alla Bersani quando crive io non critico Draghi, salvo poi pubblicare un disegno come quello che accompagna questo editoriale ed il quotidiano sbeffeggiamento dei titoli in prima pagina che accompagnano ogni iniziativa di Draghi che vien da chiedersi ma che gli ha fatto se non averela colpa gravissima di essere stato chiamato come ultima apiaggia a governare questo paese nel periodo più tragico della storia recente dopo il disastro delprecedente governo e solo perché quello gli aveva procurato vari favori mentre questo pare meno incline a farlo? Lo stiole è quello del vecchio Cuore ma con ben meno capacità e oltretutto quello era un giornale satirico e questo ha la pretesa di fare anche giornalismo oltre a vaudeville…Basta essere chiari ed una elemosina di qualche centesimo lo si può fare anche al FATTO, basta saperlo….

    "Mi piace"

  15. Il tribunale dei ministri l’ha assolto…Eccapirai che successone! A quelli non gli è parso vero di esserselo tolto dai coglioni ed avere definitivamente archiviato un governo a maggioranza 5 stelle!

    30 MAR 2021 19:11
    SCORTA DI POLEMICHE – IL TRIBUNALE DEI MINISTRI HA ARCHIVIATO IL PROCEDIMENTO CHE VEDEVA INDAGATO PER PECULATO L’EX PRESIDENTE DEL CONSIGLIO GIUSEPPE CONTE. LA VICENDA ERA QUELLA LEGATA ALL’USO DELLA SCORTA PER “SALVARE” OLIVIA PALADINO DALLA TROUPE DELLE IENE IN UN SUPERMERCATO DI ROMA, NEL QUALE ERA ENTRATA CON QUELLO CHE SEMBRAVA UN BORSONE DA PALESTRA (MA LE PALESTRE ERANO CHIUSE PER DPCM)

    https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/scorta-polemiche-tribunale-ministri-ha-archiviato-265482.htm

    "Mi piace"

  16. Pfuiiii, meno male…C’è da sperare che Draghi sia meno ricattabile di Conte rispetto alle nomine di faccendieri dalemiani coi quali aveva infarcito il suo governo…

    30 MAR 2021 18:47
    LA STAGIONE DELLE NOMINE SI AVVICINA E DRAGHI INIZIA A OCCUPARSI DI CASSA DEPOSITI E PRESTITI E DELLE CONTROLLATE – A DIFFERENZA DI CONTE, PRIMA COMPRENDERE STRATEGIE E OBIETTIVI E POI CERCARE NOMI IN GRADO DI RIEMPIRE LE CASELLE – DRAGHI HA INCARICATO IL SUO CONSULENTE ECONOMICO ALESSANDRO ARESU DI SEGUIRE IL DOSSIER CDP – AL VAGLIO I COMPENSI DEI MANAGER IN MODALITÀ D’ALEMA, A PARTIRE DA DONATO IACOVONE (WEBUILD) E RODOLFO ERRORE (SACE) – VIDEO

    https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/stagione-nomine-si-avvicina-draghi-inizia-occuparsi-cassa-265478.htm

    "Mi piace"

  17. Io vi ripeto che Bruna Nome Fantastico deve essere immessa nel mercato NFT. E che diamine! Una schiacciata di James LeBron l’hanno pagata duecentomila verdoni, che non la tiriamo fuori una milionata da ‘sta fenomena?

    Geronimo, spiegaglielo tu per favore.

    "Mi piace"