Sogno di scimmia

(Giuseppe Di Maio) – Si sono stancati. L’agone politico che stavano costruendo non li ha protetti dai continui attacchi del nemico. Avevano pensato ad un futuro post-ideologico dove le cose da fare non avessero colorazione: dove non fosse possibile distinguere la destra e la sinistra, e dove fosse giudicata solo la bontà dei provvedimenti. Così sono diventati un partito di cose, non di idee, un partito di fatti concreti. E poi hanno spaventato tutti. Tutti quelli che non hanno creduto alla neutralità delle loro posizioni. Allora i padroni della produzione e del consumo, i prenditori di risorse collettive, i camerieri delle lobbies, i servitori dell’informazione, gli allocati della funzione pubblica, tutti insieme: cieli, cornici e gironi hanno tremato per i denari e le carriere.

Ma adesso i pentastellati si stanno disfacendo. Poiché dovevano essere le idee e le strategie che da esse sorgevano a tenerli uniti. Invece ognuno le ha allevate per conto proprio: ognuno ha creduto di esserne il solo portavoce. Chi crede nel click collegiale con le domandine studiate, chi nella purezza entusiastica delle origini, chi nel primato della politica e del compromesso. Ciascuno pensa di essere il difensore di verità indiscutibili. E invece sono solo passanti, interpreti momentanei degli eterni sogni dell’uomo. Passanti che non hanno capito quanto la concretezza delle cose possa uccidere l’orizzonte del sogno.

Ciò che il Movimento ha smosso è stato un enorme deposito di inquietudini legittime e meno legittime ammassate nell’universo reazionario. La vis eversiva ad esse legate ha regalato il successo del 4 marzo del 2018. Attonito è restato il mondo conservatore, sostanzialmente inscalfito dal terremoto elettorale. Con l’introduzione dei provvedimenti reali è stato eroso l’orizzonte del sogno collettivo, e il potere taumaturgico del Movimento è velocemente declinato. E’ inutile pensare altrimenti: il consenso e la mobilitazione elettorale purtroppo sono eventi più onirici che razionali. E siccome i 5 stelle hanno fatto (in parte) proprio ciò che promettevano, hanno sottratto alla politica – che è soprattutto manipolazione della fantasia generale – buona parte della sua tensione utopica e messianica. Baffone è arrivato, ma era meglio quando lo aspettavamo.

Così la biodegradazione è stata anticipata. Ha preceduto il compimento del programma elettorale, che prevedeva appunto il dissolvimento del Movimento non appena la società non avesse più avuto bisogno del progetto delle stelle. Purtroppo l’illusione di confezionare provvedimenti solo buoni o cattivi, neutrali rispetto all’ordine sociale, costituisce la maggior debolezza dottrinale dei pentastellati. Viceversa, l’ideologia è un orizzonte incorruttibile protetto dalla concretezza delle politiche reali; ogni nuovo decreto non diminuisce ma aumenta la potenza del sogno collettivo.

I ragazzi del Movimento si sono trovati di fronte a una folla di nemici giurati e di beneficiari ostili alla loro politica. Finché si sono stancati. Quelli che correttamente non beneficeranno più di un altro mandato saranno sbattuti nella vita reale dove troveranno altri problemi. Tirarsi ancora addosso le frecce degli avversari, senza nemmeno la gratitudine  della gente, è sempre più arduo. Di Maio prende il suo trolley per un nuovo viaggio, ma si vede che non ha più l’entusiasmo di una volta. Si vede che non vede l’ora di passare ad altri il peso della contraddizione.

32 replies

  1. Caro sig. Di Maio, i 5 stelle si sono sciolti perchè semplicemente NON AVEVANO NESSUNA IDENTITA’!!! L’identità è TUTTO per qualsiasi movimento politico! I 5 stelle sono stati un movimento di OPINIONI…. e le opinioni, cambiano! Basta solo vedere tutte le giravolte da capogiro di Grillo. Che piaccia o non piaccia a questi faciloni del nè destra nè sinistra, mai come oggi sono stridenti le ineguaglianze di classe. E chiunque crei un movimento, un partito, un club, chiamatelo come cavolo volete, DEVE AVERE BEN CHIARI GLI INTERESSI CHE VUOLE DIFENDERE! Evasori fiscali o stipendiati? Banche o riders? Petrolieri o raccoglitori di pomodori in Puglia? Dire che si agisce PER IL BENE DI TUTTI,
    è la peggiore bugia e mistificazione che si possa affermare in politica. Che poi sia in crisi il modello-partito; come si esercita la rappresentanza, che cos’è la democrazia in un partito, è tutto un altro discorso…
    L’importante (FONDAMENTALE!) è sapere CHI SI E’, e di chi vuoi fare gli interessi!

    "Mi piace"

    • @Xerox
      👍👍👍
      E’ da tempi non sospetti, prima ancora dell’ubriacatura collettiva del 4 Marzo, che lo vado ripetendo:
      I Fatti, senza le Idee che li sostengano e li indirizzino, sono destinati a prendere direzioni non prevedibili
      e non controllabili.
      La Religione del Dio Profitto è riuscita a convincere anche chi da quella Religione è stato relegato al
      ruolo di paria senza anima e senza diritti reali che è giusto soffrire e ingoiare qualunque sopruso in vista
      di un “bene comune” che, nella realtà, è solo accrescimento di ricchezza e potere per i Grandi Sacerdoti,
      gli Officianti e i loro più devoti famigli.
      E’ passata l’idea che la Lotta di Classe sia il retaggio di un tragico passato, gonfio di stragi e miseria, e
      che mai più gli ultimi dovessero tornare a lottare per difendere la loro vita, i loro diritti, la loro dignità.
      Ora il Movimento si trova a fare i conti con quel Buco Nero.
      I Fatti li stanno annichilendo; non capiscono più chi sono, dove vogliono andare e perchè vogliono andarci;
      non sono capaci di riempire quel Buco perchè Qualcuno ha preteso di sostituire il proprio personale
      carisma alla forza di idee che, colpevolmente, non sono mai state rese esplicite.

      "Mi piace"

      • ma levati di culo, imbecille. NEMMENO capisci quello che scrivi.

        Sei tu che capisci benissimo quello che sei: un TROLL.

        Le idee erano esplicite, TROLLONZO, tanto è vero che un sacco di punti del programma sono stati portati a casa.

        Ora tornatene a fare la lotta di classe con la tua menta bacata, TROLLONZO del ca@@o.

        "Mi piace"

      • @andrea
        Trovo che rispondere per le rime ad una mente così disturbata, incapace di leggere e comprendere
        un testo, abbastanza semplice e scritto in italiano sufficientemente corretto, sia inutilmente vessatorio.
        Chi sguazza in un simile disagio mentale ha bisogno solo di compassione, comprensione e,
        se qualcuno è in grado di fornirglielo, aiuto psicologico.

        "Mi piace"

  2. Il vulnus del movimento si intravedeva nei 2 mandati…e mi sono sempre chiesta perché solo 2 mandati?
    Altro vulnus legato ai 2 mandati è stato restituire una parte cospicua dello stipendio da parlamentare o senatore.
    Uno dei primi, che appena eletto, si è tirato fuori andando al gruppo misto è stato De Falco. Si tiene il malloppo tutto intero e resta al senato e vota come gli pare, senza dire nemmeno grazie al movimento che lo ha nominato perché non era stato eletto. Anche lui è uno di quelli che ha vinto la lotteria senza comprare il biglietto…(esempio ampiamente seguito da altri, che ha prodotto l’emorragia cui abbiamo assistito nel M5S)
    Questa è la contraddizione che c’è nel movimento 5S…
    La frasina fatta ad effetto che era il mantra del Dibba: – dopo due mandati si va a casa perché la politica non è una professione- mi aveva sorpreso e avevo detto fra me :- Aspetta di vedere quando sei in parlamento…-
    Se la politica che per noi che siamo al di fuori da quella macedonia che costituisce la casta è qualcosa che ci accalora e ci prende, figurarsi se non può essere una professione. Ci sono professioni che si svolgono con onestà, correttezza e disciplina, perché queste virtù appartengono agli uomini che le fanno proprie, e professioni che si svolgono in modo disonesto e delinquenziale, la differenza la fanno gli esseri.
    Le cose espresse sopra, messe insieme non possono coesistere finchè non si corregge alla radice il problema: uno che viene nominato o eletto non può impunemente abbandonare il partito, deve decadere dalla nomina senza passare ad altro loco.
    Conte ha preso in mano il movimento e vediamo quali regole imporrà e quanti saranno disposti a seguirle.
    Per il resto il Movimento5S non ha fatto altro che la fine di tutti i movimenti, che nascono un po’ per protesta e un po’per dare casa a tutte quelle persone che non si riconoscono nei vari partiti che negli anni modificano il loro DNA, proprio come è successo al PD.
    Voglio fare i miei auguri a Conte perchè credo ne abbia bisogno.

    Piace a 2 people

      • pollice in su tra due TROLL. Siete due imbecilli. Le critiche devono avere un senso per stare in piedi. E voi due siete privi di senso. Due perfetti idioti.

        POLLICE IN SU. SCEMO O PIU’ SCEMO?

        "Mi piace"

    • sei prorpio assurda. Il LIMITE è anche dovuto alla restituzione. MALE hanno fatto, perchè se non restituivano niente, quel paraculo di de falco non sarebbe uscito dal m5s. Ma come ca@@o ragioni???

      Quindi era meglio con un paraculo in più dentro al m5s??? Ma NO, non si deve restituire niente, guai a farlo, altrimenti come lo racconti a chi vive, almeno il 40% della popolazione, con 700 euro al mese?

      Quando ragionate o parlate mi cadono le palle.

      Quindi era meglio non restituire NIENTE e NESSUN limite di mandato, ma rimanere in politica per almeno 40 anni, come ha sempre fatto il piddi. E come hanno fatto tutti gli altri.

      Bisogna SOLO colpire dove c’è un minimo di buonsenso in più, non in meno, e qualcosa di meno peggio o meno sbagliato, vero?

      Lo dico da sempre. Il vero problema è la gente che c’è in sto paese del ca@@o.

      Dimmi cosa scrivi e ti dirò chi sei. E tu chi sei lo sai benissimo.

      Più che fare gli auguri a Conte li dovresti fare a draghi, che ne ha MOLTO più bisogno.

      Ma tu vedi SOLO quello che vuoi vedere, come i giornali, che scrivono e non scrivono solo quello che vedono nelle loro menti marce.

      "Mi piace"

      • Andrea, Se si vuol obbiettare a qualcuno , lo si può fare senza offendere, io ho vissuto 2 anni in Giappone e ti assicuro che mi sono bastati, non solo perchè non mi rivolgo mai a chi non la pensa come me insultando, ma anche perchè quando si vive da stranieri, in un paese così diverso nella democrazia e nelle usanze, ci si interroga su molte cose. Non leggo mai i giornali nazionali, ne guardo la TV, ho le mie fonti, non asservite a questo o a quel padrone e ho la mia idea di democrazia. Come diceva Aristotele : Uno stato perfetto lo si può solo immaginare…
        Accontentiamoci di dare fiducia al meglio che c’è o a ciò che noi riteniamo il meglio in questo momento ed è per questo che ho fatto gli auguri a Conte-

        Piace a 1 persona

      • A volte ritornato, ma se sono italiani ritornano sempre.

        Ti faccio notare che su due concetti che hai espresso hai detto due CAZZATE.

        Cioè, con tutti i problemi che ci sono, hai colpito le sole poche e buone cose del m5s, cioè il limite di mandato per dare la possibilità di partecipare alla cosa pubblica in modo non esclusivo e per discendenza o parentela e la restituzione di parte dei soldi alla così detta “società civile”, che a quelle come te, piace solo se non dice le parolacce, ma non se spreca soldi pubblici e prega e/o se spara minchiate e non dice parolacce, proprio come fai tu.

        Ora, considenrando che TU, NON IO, hai criticato queste due cose sacrosante, ne desumo che se rimanevi in giappone, per me, era tutto di guadagnato.

        Purtroppo sei tornata qui, da buona italiana. E purtroppo mi tocca sorbirmi anche i tuoi deliri finali con l’augurio a Conte che sa più di scaramantico augurio alla sfiga piuttoso che di un sincero auspicio di riscatto. Perchè gli auguri li dovresti fare a draghi, che non ne sta facendo UNA giusta, UNA, non due. Riesci sempre a spostare il riflettore dei problemi dove vuoi tu, cioè dove il problema non c’è.

        Ma perchè non te ne sei rimasta in giappone? Questo mi chiedo.

        "Mi piace"

    • Sono d’accordo. Al primo posto metterei restituire metà dello stipendio: è populismo puro. O cambi la legge, o non ho capito perché il parlamentare 5s debba essere più fesso degli altri. Ma perché crearsi tutti questi danni da soli? Alla gente cosa vuoi che freghi di queste restituzioni? Solo ai fan quelli esalati può interessare, quelli che fa tutto schifo e uno vale l’altro.
      Dal mio punto di vista li pagherei anche di più se onorassero il mandato, ma siccome la maggior parte è composta da inutili elementi meglio abbassarlo a una media europea.
      Sui due mandati si può discutere, l’idea di base è apprezzabile, ma se si vuole creare un ricambio efficace della classse politica due mandati non bastano. Tra campare a sbafo solo di politica alla Salvini e avere almeno il tempo di imparare le regole del gioco ci sarà una sana via di mezzo.

      Piace a 1 persona

  3. Il movimento 5 stelle è sempre stato sotto attacco. Ma il motivo principale è che quando tradisci gli ideali per cui ti hanno votato e ti rendi conto che la poltrona, la notorietà e i privilegi non sono così schifosi come quando li combattevi, la gente ti manda poi un sonoro vaffanculo dentro la cabina elettorale.

    "Mi piace"

      • Gentile Andrea, basta essere intellettualmente onestu e dire le cose come stanno. Anche se ho votato negli ultimi dieci anni il movimento, l’ho fatto valutando ciò che dicevano, ciò che proponevano come idee e ciò che hanno fatto. Conte per me è stato il migliore presidente del consiglio degli ultimi 30anni,ma non ho votato il movimento per assistere a tutte le supercazzole di Grillo e a trovarmi al governo complice silente accanto a ladri, mafiosi, parassiti fancazzisti e relativi padroni a cani da riporto nel governo minestrone Mattarella Draghi.

        "Mi piace"

      • fai parte del 20/30%. Poi c’è l’altro 70/80%, fatto di ignoranza e marciume intellettuale “scambiato” per differenza di opinioni, quando noi parliamo di fatti. E delle opinioni non ce ne frega una beata mazza.

        "Mi piace"

  4. Pentastellati: ” … passanti che non hanno capito quanto la concretezza delle cose possa uccidere l’orizzonte delle cose”.
    Della serie in politica non fare niente di buono, prometti e basta, se no scompari.
    ” E’ stato eroso l’orizzonte del sogno collettivo”, “la politica è manipolazione della fantasia generale”.
    Potrebbe voler dire: ” tu politico, crea il sogno e non lo realizzare mai, manipola sempre la fantasia generale e camperai, politicamente, in eterno.
    Un po’ di verità c’è nel contenuto di queste ultime frasi, ma se fosse così, o solamente così, staremmo freschi, meglio darci all’ippica e lasciare decidere del nostro futuro agli: “algoritmi”.
    Concordo sostanzialmente con la mancanza di una identità precisa e chiara nel movimento cinque stelle. Devono imparare a capire chi sono e dove vogliono andare, come movimento come partito come più gli piace, se vogliono sopravvivere nel panorama politico italiano.
    Può darsi che Conte sia la giusta soluzione al problema.
    In fondo pur non condividendo alcune cose dei pentastellati mi dispiacerebbe la loro esperienza si disperdesse.

    "Mi piace"

  5. Un blog serio non permetterebbe la pubblicazione di commenti, (commenti…. ESCREMENTI) come quelli sopra, per cui, se non li cancellate, pace e amici come prima… Ho cose più serie da fare….

    "Mi piace"

    • tu sei il TERZO TROLL. Cioè il PRIMO.

      Quanto ti pagano, BUFFONE???

      Ti paga il piddi. Siete tre sporchi piddini, per come scrivete le VOSTRE OSCENE FALSITA’.

      Ipocrisia allo stato PURO.

      Cioè FECCIA piddina.

      "Mi piace"

  6. P. S. Non è l’ultima causa della sparizione dei 5 stelle l’opera meritoria di MILITANTI ILLUMINATI come questo enzima qui sopra…

    "Mi piace"

  7. Mentre continuate a cazzeggiare con la scimmia sulla spalla vi faccio presente quanto segue:

    https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/03/24/dl-sostegni-limprenditore-a-la7-ristori-con-conte-ci-arrivava-di-piu-non-e-nemmeno-paragonabile-a-quello-che-ci-aspettiamo-ora/6144417/

    La categoria dei ristoratori, che si è prestata tramite lo squallido condannato per evasione fiscale Vissani alla più feroce critica verso il governo Conte II, aizzata dalle destre fascio legaiolo, OGGI RIMPIANGONO IL PRECEDENTE GOVERNO.

    DOVE CAXZO SONO LE TELECAMERE DI RETEQUATTRO, DI MERDA SET, TG2 E LA7 IN QUESTO MOMENTO?
    IL BOMBA E LA SUA BANDA DI SALTIMBANCHI DISADATTATI NON HA NIENTE DA DIRGLI?
    MEB, BATTI UN COLPO, ANDREBBE BENE PURE CON SANDALO TACCO 12!

    Uhmmm, mi sa che sono ancora tutti concentrati su Scanzi.
    Quando si dice le PRIORITÀ.

    Ora potete continuavi a masturbarvi parlando del declino dei pentastellati.
    Che è cominciato quando si sono alleati col capitone sciacallo, quando si sono inventati l’impeachment del presidente della Repubblica per difendere uno speculatori come Savona, quando lasciavano correre una speculazione ferocemente ribassista contro l’Italia, alimentata dalle dichiarazioni sovversive del duo leghista borghi-bagnati sull’abbandono della UE.
    Soprattutto il loro declino e la certificata inadeguatezza l’ammiamo toccata con mano quando il vicepresidente del consiglio e biministro, accompagnato da un altro teppista del partito, si è appalesato di fianco a dei facinorosi e violenti farabutti fascisti francesi, su suolo straniero.
    È patetico e per nulla credibile che questo personaggio ignorante, volto “istituzionale” del suo partito parli oggi di svolta liberale e moderata, rappresentando l’Italia all’estero come ministro.

    Ma pensate davvero che un popolo allevato per rompere certe tirannide, certi clientelismi e nepotismo assortiti possa credere a chi, TRADENDOLO, si è fatto garante dello status quo?

    QUANDO VEDRÒ ANDARSENE AFFANQ. LO UN DI MAIO CON LA SUA CORTE DI INCAPACI (SIBILIA e simili), potrei riconsiderare.
    Altrimenti AUGURI A VOI CHE RESTATE.

    "Mi piace"

  8. Va bene l’inizio ma si perde alla fine come la magior parte dei film.Di Maio stanco…a me non pare proprio.La verita è che il potere corrmpe chiunque. No,non è dichiarazione qualunquista,ma solo una costatazione. È per questo che la regola dei due mandati era profeticamete esatta.Quando Di Maio,Taverna,Bonafede,Toninelli ecc…si ricandideranno per terza volta, cosa dirà l’autore di questo articolo? Altro che stanchi ,si saranno adeguati e sintonizzati con il sistema e il gattopardo l’avrà vinta anche questa volta.

    "Mi piace"

  9. Di Maio, Crimi, Lombardi e Grillo, più Casaleggio Jr.

    Le IATTURE del MoV.

    Di Maio: feroce democristiano, carrierista, damerino da 4 soldi ma con molta ambizione. Ha demolito i MEET UP, ha addirittura fatto un intervento a gamba tesa sulla candidata sindaca di Perugia spaccadno uno dei 6-7 meet up che ancora proponevano nel 2021.

    Crimi: un demente sosia di Homer Simpson che sta lì da 14 mesi quando doveva essere stato rimosso da 13 e parla lui di regole per espellere Morra, Lezzi, Villarosa e tanti altri.

    Lombardi: culona del PD, poltronara e ipocrita, nemica acerrima della Raggi.

    Grillo: vile e ipocrita, belin, quando c’é da rispondere di qualche cazzata dice che è un semplice comico, quando c’é da prendere decisioni arriva lui e naturalmente, non mette lo streaming.

    Casaleggio jr: carismatico come un frigorifero, è una delle ragioni dello sfascio dei 5S: RUSSEAU è una sola pazzesca, viene usata poco e male, e oltretutto costa ai 300 parlamentari la bazzecola di ben 300 euro al mese, che si sommano naturalmente alle ‘restituzioni’.

    Fossero stati più intelligenti i grillini si facevano un blog wordpress e il risultato era uguale.

    Gratis.

    E a parte questo, 300 euro a questo punto sono oltre 1 milione all’anno: che cazzo ci fa Casaleggio con tutti quei soldi? Dove si trovano i SUOI rendiconti? Boh.

    Bell’incentivo a restare nei 5 stelle, no?

    "Mi piace"

  10. La cosa più importante di tutto e che rimarrà è che alle ultime elezioni hanno votato per un cambiamento vero il 33% dei votanti.Sapete che significa?? Che questi non spariranno ma rimarranno nella società con la pressante richiesta di una politica seria onesta e nessuno li confondera` con tradimenti vari e con discorsi e leccaculismi dei giornatelevendoli venduti al sistema di baracche e ladri

    "Mi piace"

  11. Cazzeggiando ancora con il contenuto, ripeto contenuto, dell’articolo, che è la cosa secondo me cui dovremmo attenerci nei commenti evitando e di fare i professori e di insultare, nei limiti del possibile, chi la pensa in modo diverso dal nostro; dico, cazzeggiando, che la chiusa del giornalista mi sembra un po’contraddittoria.
    Che vuol dire ” i nemici del movimento si sono trovati di fronte una folla di nemici giurati.” Che dovevano trovarsi davanti solo pentastellati?
    ” … e di beneficiari ostili alla loro politica. Finché si sono stancati. ” Ma stancati di che. La verità è che il movimento ha avuto un successo insperato e travolgente a cui neanche i capi erano preparati figurarsi quei peones che senza sapere come e perché da un giorno all’altro si ritrovano a occupare un seggio al parlamento. Senza nessuna esperienza, senza nessun disegno politico se non quello inculcato dalla propaganda interna.
    Nonostante questo bisogna riconoscere che alcuni punti del loro programma li hanno attuati, e una certa onestà di base gli è rimasta a distinguerli. Poca cosa per chi li ha votati che si aspettava da loro di più, molto di più.
    Saranno di meno domani? Può darsi ma saranno cresciuti e se c’è qualcosa di buono al loro interno lo potranno portare avanti con più convinzione. Se no l’elettorato cercherà altro, come è sempre stato.

    "Mi piace"

    • “I ragazzi del Movimento si sono trovati di fronte a una folla di nemici giurati e di beneficiari ostili alla loro politica.”
      Mi pare che abbia ragione. Non solo hanno mantenuto le promesse, ma per es. tutti i percettori di rdc calabresi che fine hanno fatto? Si direbbe abbiano votato la Santelli. Beneficiari ostili.

      Piace a 2 people

      • I cinque stelle non hanno peso nelle amministrative, non sanno neanche come affrontarle quelle tornate elettorali e si è visto un po’ dappertutto nelle ultime elezioni.
        Ma chi prende il reddito di cittadinanza non è ostile a loro anzi è il contrario, penso che alle prossime politiche i voti gli verranno principalmente da quel lato.
        Loro hanno perso i voti, ancora solo nei sondaggi, perché non hanno mostrato la forza necessaria nel portare avanti le loro idee.
        Sono parsi troppo accomodanti, troppo accondiscendenti mentre ci si aspettava da loro la “rivoluzione”, in un certo senso,
        Non sono un cinque stelle ma lo stesso mi aspettavo da loro molto di più, pensa la delusione di chi li ha votati.

        "Mi piace"

      • “Ma chi prende il reddito di cittadinanza non è ostile a loro”
        Me lo auguro. Anche se essendo una pessimista già me li vedo siciliani, calabresi e metidionali in genere percettori di rdc a votare FDI quando va bene, quando va male lega.

        "Mi piace"

    • Rosario
      prendo spunto da un passaggio del tuo scritto: “che è la cosa secondo me cui dovremmo attenerci nei commenti evitando e di fare i professori e di insultare, nei limiti del possibile, chi la pensa in modo diverso dal nostro;”
      per avviare , se possibile, su questo blog un sereno dibattito sui comportamenti aggressivi e reazionari con cui molti aderenti usano rivolgersi alle controparti.
      Discutendo di una parola al giorno su proposta di chiunque.
      Partirei dal sostantivo SUPPONENZA, cui spessissimo si ricorre purtoppo, che secondo il Wikizionario è “atteggiamento di chi crede di poter criticare o giudicare l’interezza di una o più persone basandosi su uno o pochi elementi, in genere travisati o capiti soltanto in apparenza, appunto in malafede”

      "Mi piace"

  12. La delusione, come non essere deleso, come non essere delusi,
    Il mv incarnava e incanalava la rabbia di tutti, 11 milioni e mezzo di italiani, stanchi della gestione mafio massonica esercitata sia dalla dx sia dalla sx,
    E vedere che dopo pochi giorni seduti su una poltrona i big sono diventati come tutti gli altri ti fa incazzare di brutto,
    Se ad alcuni va bene osannare il big del momento come un qualsiasi ultras da curva sud cavoli suoi,
    Ma molti come me si ritirano nell’astensione in attesa di tempi migliori,

    "Mi piace"