Andrea Scanzi si vaccina nella lista di riserva in Toscana. Scatta la polemica sui social

(huffingtonpost.it) – Il giornalista e scrittore Andrea Scanzi ha annunciato sulla sua pagina Facebook di essersi vaccinato nella lista di riserva messa a disposizione dalla Regione Toscana, in quanto caregiver familiare con due genitori considerati “fragili”.

Sui social però c’è stata più di una critica nei confronti di Scanzi. Innanzitutto perché proprio la Regione Toscana è penultima nella vaccinazione degli over 80, con solo il 5% che ha ricevuto le due dosi. E poi perché fino a oggi la lista di riserva a cui si è iscritto Scanzi non si trovava.

Tra i commenti al post di Scanzi, c’è chi scrive: “Ho seguito le Tue indicazioni: ho fatto proprio come Lei. Vediamo se funziona per “i comuni mortali” o vale solo per “amici degli amici”. Mentre un altro dice: Ho chiamato oggi il numero verde e l’operatore mi ha detto che non esiste attualmente nessuna lista per la somministrazione delle dosi che andrebbero buttate e che attualmente chiamano solo quelli che hanno in lista di prenotazione a seconda dell’età e delle patologi”.

Un altro ancora: “Io penso che i “panchinari dei vaccini” dovrebbero prima essere quelli che sono in attesa di essere chiamati direttamente dall’ausl, persone che hanno patologie…”. C’è poi chi commenta: “Guardi Scanzi, io la stimo molto come giornalista, ma che lei ora si presenti come un eroe che ha fatto da cavia, dato l’esempio e favorito addirittura la diffusione delle liste di attesa mi pare troppo”.

23 replies

  1. scanzi mi è sempre piaciuto poco come persona, anche se dice molte cose condivisibili. Ma il punto vero è un’altro: dice cose condivisibili solamente per la TOTALE ASSENZA DI GIORNALISTI in questo paese. Altrimenti sarebbe dalla d’urso pure lui, o dalla de filippi tra i tronisti vip.

    Con la t-shirt con scritto numero 1. A 50 anni suonati.

    "Mi piace"

      • questo ha FOTTUTO il vaccino ad altri che avevano la precedenza e che sono e restano molto più critici, fragili e a rischio di lui.

        NO, non mi faccio schifo quando mi guardo allo specchio, considerando che lo faccio raramente a differenza di scanzi, che passa tutto il giorno a guardarsi, per poi passare avanti a chi ha la precedenza, VANTANDOSENE, come fa sempre lui.

        Voi due siete due coglioni. Sarete gay per difendere l’indifendibile così, non posso pensarla diversamnete…

        Vi lascio al vostro destino.

        Piace a 1 persona

    • Per una volta sono d’accordo con te.
      Questo deve ringraziare Dio e tutti i santi che lo dobbiamo per forza di cose paragonare agli attuali suoi colleghi. Ma anche lì se andiamo a vedere bene come scrive ci sarebbe da piangere. Stesso discorso per l’amica sua Lucarelli.
      Il loro unico obiettivo è essere al centro di una qualunque polemica.

      E ci è riuscito perfettamente. Anche se io del suo vaccino me ne frego altamente.

      Piace a 1 persona

      • “Il loro unico obiettivo è essere al centro di una qualunque polemica.”
        Sbagliato. Scanzi si è prostituito da mo’ e ormai va d’accordo con tutti, pur di essere chiamato in TV a dire cose perlopiù banali, scontate e retoriche oltre ogni limite. Anche le sue analisi politiche (la famosa politica politicante che tanto odia, ma che gli dà la pagnotta) ormai sono previsioni da bar che qualunque scemo sarebbe in grado di produrre. Le polemiche “intorno” a lui, facci caso, sono tutte vacue e blandissime, sostanzialmente inesistenti de facto.
        È un paraculo pazzesco, non controbatte mai nulla (più) a nessuno. Pur di farsi piacere all’universo-mondo, ormai si è appiattito a livelli modestissimi (per non dire di peggio).
        Lo stesso Luca Sommi, ad Accordi & Disaccordi mercoledì 17 marzo scorso, in chiusura ha detto una roba tipo: “Dovremmo rinominare questo programma, perché qui disaccordi non ce ne sono più e sono tutti d’accordo”, o giù di lì… pensando di fare una battuta. E Scanzi rideva pure di gusto. Il top, quando i due paraculi magni Scanzi e Giannini si incontrano e vanno appunto assai d’accordo pur di non darsi addosso… francamente l’ho trovato imbarazzante.
        Anche a me del suo vaccino non frega assolutamente nulla, però il dubbio che se lo sia potuto fare – a poco meno di cinquant’anni – perché è uno “visibile” a differenza degli altri morti di fame che non sono nessuno… francamente viene. Caregiver o meno.

        È l’unico del FQ che ha iniziato da tempo a starmi pesantemente sulle palle. Gli altri, da Travaglio a Gomez, ivi compreso il sommo Padellaro, li adoro tutti, sono gli UNICI giornalisti italiani degni di questa professione, ma Screnzie (il Renzie dei poveri Fonzie, come lo chiamo io)… è ormai divenuto una barzelletta per gonzi(e).

        Piace a 1 persona

      • Cekko Bilecco: Riguardo al vaccino, poiché si tratta di quello somministrato a insegnanti che non vanno a scuola, a giudici che non vanno in tribunale, non vedo la stranezza di somministrarlo al figlio di due genitori anziani che la regione più lenta d’Italia (almeno sugli over 80) non ha ancora vaccinato. Ti dirò, mi sembra addirittura giusto.
        Sul resto penso che lui sia l’equivalente di un qualunque giornalista di libero ma a sinistra, fa analisi elementari, ma non è vero che è d’accordo con tutti, solo che i suoi obiettivi sono quelli dell’uomo della strada, con una dose immensa di autoreferenzialità. La sua trasmissione non l’ho mai vista, solo qualche volta l’intervento di Travaglio, che quel tale (Sommi? È il fidanzato di qualcuna che non ricordo, ed è l’unico motivo per cui è lì) cerca pure di interrompere per far credere di essere indipendente. Possono togliere il resto e lasciare Travaglio, farebbero il 20%.

        Piace a 1 persona

      • Ma infatti, Paola, ormai Accordi & Disaccordi lo guardo esclusivamente per la presenza cazzuta di Travaglio, assistendo all’episodio – peraltro in streaming, dato che la TV non la uso mai – perlopiù mandando col mouse il cursore avanti fino alle parti in cui appare Travaglio stesso: il resto, quasi sempre, salvo ospiti che mi intrighino (cioè spesso), lo salto a piè pari.
        Penso comunque che si stia dicendo la stessa cosa, di Screnzie: pur di non andare in disaccordo con nessuno, si mostra d’accordo con tutti. La tua espressione “uomo della strada”, tecnicamente mi darebbe ragione, essendo appunto l’ “uomo della strada” (che io chiamerei “da bar”, ma vabbè) statisticamente quello presente in numero maggiore in questo paese di cialtroni senza cultura né senso civico. È davvero una questione di numeri.
        Se vuoi andare d’accordo con la maggior parte dei tuoi ascoltatori/follower… semplicemente sposerai la parte più bassa e quel che ulula, che è statisticamente quella più numerosa, ancorché meno rilevante sul piano culturale.
        CVD, Screnzie è una macchietta, il grande saggista… 😅

        Sul vaccino, hmmmsì, posso anche darti ragione, forse è perfino cosa buona, ma me ne importa il giusto, come detto. Anche Gomez, poco fa sulla diretta su FB del FQ, ha sottolineato che, sebbene non sia un “furto” di vaccino ai danni di qualcun altro che pur sia in attesa, in un momento così delicato e teso sarebbe forse stato meglio che Scanzi non si fosse prestato a questa menata in favor di telecamera. Era meglio evitare. Cosa che, di ritorno, continua a darmi ragione: Screnzie è ormai diventato un coglione, che per passare da maschietto alfa, fa la figura dell’omuncolo omega senza spina dorsale. Contento lui.
        La qual cosa, ci tengo a precisare, mi dispiace assai, nella misura in cui una volta lo apprezzavo.

        Piace a 1 persona

  2. Persino Vauro da Giletti lo sfancula! Ma quanto fanno schifo questi con le loro mistificazioni! Dovremmo ddirittura ringraziarlo Scanzi perché quando nessuno – e non è vero – si sarebbe cvaccinato con l’astrazeneca lui si è sacrificato e l’ha fatto! Ma vaff…lo Scanzi!

    "Mi piace"

  3. Scanzi usa il politichese, come giornalista fa proprio schifo; le masse retrograde hanno introiettato il mantra mediocre che ormai si è marmorizzato nelle loro menti da decenni e l’imbarbarimento della società insieme alla destrutturazione degli impianti educativi non hanno fatto altro che accelerare la montagna di sterco su cui la politica mangia da decenni.. il politichese è più facile della lingua degli zulù basta non dire niente ripetendo parvenze e attori in un infinito teatro vuoto adagiato sul denaro pubblico e su kili di tritolo per lasciare che l’antistato si spanda a macchia d’olio mangiando e divorando quello che è rimasto di qualcosa che si chiamava società civile…

    Piace a 1 persona

  4. 21 MAR 2021 20:47
    LA REGIONE TOSCANA NON VACCINA GLI OVER 80 (PENULTIMA CON SOLO IL 5%), MA HA GARANTITO LA DOSE AD ANDREA SCANZI – IL GIORNALISTA SI GIUSTIFICA: “VACCINATO GRAZIE ALLA LISTA DI RISERVA”. MA QUALE LISTA? “L’HO DETTO AL MIO MEDICO, LA LISTA ERA VERBALE” – E SUI SOCIAL ESPLODE LA PROTESTA: “ONLINE È IMPOSSIBILE FARE COME LUI” – E IN EFFETTI NON SI POTEVA, VISTO CHE IL LINK DELLA REGIONE NON ERA STATO ANCORA ATTIVATO…

    https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/dio-ce-ne-scanzi-cazzaro-vaccino-regione-toscana-non-vaccina-264518.htm

    "Mi piace"

  5. come giornale fate abbastanza schifo in quanto pare abbastanza chiaro che c’è fretta di vaccinare e non disperdere neppure una fiala a costo di vaccinare chiunque.

    Piace a 2 people

  6. …E soprattutto che cosa c’entrano gli over 80?
    A loro non danno l’Astra Zeneca.
    Tutto, pur di dar fiato alla bocca e voce a Dagospia, che dovrebbe tacere per sempre, per quanto è becero e diffusore di fake…
    Certo che qui gli odiatori seriali si sprecano, ormai.

    Piace a 2 people

  7. Scusate eh ma c’è scritto che si è vaccinato come caregiver….. che se non sbaglio, secondo il nuovo decreto, dovrebbero avere la precedenza sui panchinari….

    "Mi piace"

  8. Figliuolo ha detto che va vaccinato anche “chi passa”, e quindi lui è passato.
    Se una affermazione del genere, che fa a pugni con la tanto sbandierata programmazione, le avesse fatta qualcun altro…

    Piace a 1 persona

  9. Intanto Adelmo Agnolucci, aretino doc e presidente dell’Avis Toscana, parlando con l’AdnKronos ha detto che il comportamento di Scanzi vaccinato come caregiver dei suoi genitori è stato corretto: “È previsto nella normativa dei vaccini che se si accudiscono persone fragili e a rischio, come lo sono i genitori anziani di Scanzi, si ha diritto al vaccino. Una cosa prevista anche per le badanti e per chi si prende cura in generale di soggetti fragili. Scanzi ha fatto ricorso a questa normativa e quindi è in regola, non ha fatto alcun intrallazzo per vaccinarsi prima”.

    Piace a 2 people