Le manone che sfasciano il Paese

(Gaetano Pedullà – lanotiziagiornale.it) – Che fessi che sono i nostri imprenditori, costretti a improvvisare nelle loro strategie o ad affidarsi a consulenti di provincia quando c’è la multinazionale americana McKinsey che spiega come spendere oltre 200 miliardi al prezzo straccione di 25mila euro. Tariffa un po’ troppo generosa anche in tempi di saldi da pandemia, e che rafforza le preoccupazioni sulla quantità di manine e manone all’opera per spartirsi i soldi europei già sottratti alla gestione dell’ex premier Conte.

Miliardi sui quali grava già un terribile indizio: la quasi totalità dei ministri chiamati da Draghi sono del Nord, e siccome non c’è politico che non pensi prima di tutto al proprio orticello elettorale, c’è un rischio fortissimo che il grosso della spesa vada al Settentrione e le briciole al Sud. Una ripartizione che non sarebbe una novità, ma che in questa fase storica può mettere le basi per la disgregazione del Paese.

Se le aziende del Nord sono state certamente penalizzate dalla pandemia e devono recuperare il Pil perduto, quelle del Sud semi-morenti prima del Covid sono state rase al suolo. Destinando quindi tutto il cucuzzaro alle regioni locomotiva – come spingono la Confindustria, la grande finanza e le multinazionali stile McKinsey – le ancoreremo alla Germania e al Centro Europa, mentre al resto della nazione non rimarrà che saldarsi all’Africa. Per un’Italia già così segnata dalle diseguaglianze, questo sarebbe il colpo di grazia. L’Unità della nazione che svanisce. Il disegno della Padania che vince.

6 replies

  1. Nessun timore: l’unità d’Italia non si tocca: ci sono le mafie a fare da collante, da garibaldini all’ incontrario. Tu, imprenditore del nord vuoi smaltire i tuoi veleni a poco prezzo? Risolto, c’è la terra dei fuochi. Tu, lavoratore vuoi divertirti in discoteca, bene bene? Risolto, ecco ecstasi e cocaina e baldracche esotiche. Tu, industria agroalimentare vuoi prodotti buoni e a prezzo ridotto? Risolto, eccoti il frutto dell’impegno di negri e immigrati vari che sono i nuovi schiavi.
    Magari i Lumbard se ne potessero andare da soli a fare danni. Dovremmo chiedere rimborsi per quelli che ci hanno causato diffondendo il covid perché ” Milano non chiude, Milano vuole e deve lavorare”. Lavorino di meno e pensino di più.

    Piace a 1 persona

  2. La questione meridionale è sempre più che attuale….. Anche con ministri meridionali l’arretratezza del sud è sotto gli occhi di tutti. È proprio vero che Cristo si è fermato ad Eboli ed oggi molto più su, nella legopadania.

    "Mi piace"

  3. Qualcuno può indagare sul perché 209 miliardi sono diventati 191,5..?? Se è una decisione a livello europeo va’ bene altrimenti è già iniziata la pappatoia

    "Mi piace"