Tutto Travaglio

(Giuseppe Di Maio) – E’ indiscutibilmente il migliore giornalista che abbiamo. Attento, obiettivo, scrupoloso, parla di quello che sa e si produce in rapidi e leggeri affondi sillogici nelle cose che non sa. Si documenta, cerca di non entrare in contraddizione, si scusa per le rare imprecisioni. Marco Travaglio è un esempio vivente di un giornalismo esemplare, e mi scopro quasi sempre a sottoscrivere il suo pensiero; insomma, come dicono coloro che vogliono ostentare una precisione fasulla, fino al 90%. Oggi vorrei parlare di quel resto, di quell’inezia con cui non sono d’accordo.

E’ meglio precisare che la distanza che mi separa dalle sue posizioni non è di tipo ideologico – non lo accuso di essere di cultura liberale, anche se preferirei in lui una coscienza della struttura sociale marxista. Ma poi chissà, forse è meglio così: troppo spesso la farina ideologica vetero-comunista oltre a mostrare segni severi di ottusità è di una noia mortale. La distanza invece riguarda una parte del suo lavoro, e una fedeltà a certi amori che forse gli impediscono di essere totalmente obiettivo.

Un buon numero dei suoi articoli si poggia sulla polemica con i giornaloni. Ed è uno spasso impastare il primo caffè con le fake di Sallusti e Belpietro, le omissioni di Giannini e Molinari, le intemperanze di Feltri e Senaldi. Ma perché mai il lavoro che fa il nostro Travaglio non potrebbe essere svolto dalla magistratura? Ho sempre pensato che un programma televisivo con smascheramento di balle news, sarebbe più seguìto del festival di Sanremo. E anche Marco lo sa. Difatti una legge sulla stampa che punisse le menzogne sarebbe di certo considerata da ogni giornalista come un attentato alla libertà di stampa. Che nel caso di Senaldi è libertà di mentire, e in quello di Travaglio è libertà di giudicare e scoprire la menzogna del collega. Insomma, una legge sulla stampa danneggerebbe la stampa e la sua funzione di vendere fumo e manipolare il consenso.

E a proposito di consenso mi sorge il dubbio che forse ogni redazione vorrebbe dettare l’apologia di un leader e di un governo. Negli anni ’80, ad esempio, il giornale “La Repubblica” era l’eco di De Mita e del palazzo DC. Adesso come allora, chiunque abbia una speciale entratura nelle anteprime di palazzo ha il lavoro assicurato per anni. Perciò: la sostituzione di Draghi con Conte ha certamente nuociuto alla pagina politica del Fatto Quotidiano, che adesso si deve accontentare di notizie di seconda mano. Ma oltre quest’affondo semiserio sulla politica delle notizie, penso proprio che Travaglio sbagli a bocciare l’adesione del M5S a questo governo.

Tutti conosciamo il curriculum di Draghi, sappiamo quali sono le sue amicizie e di quali volontà politico-finanziarie sia stato finora l’esecutore. Tutta l’Italia lo aspettava come il meglio del meglio, e Mattarella lo aveva indicato come alto profilo. Non assecondare dunque questo momentaneo consenso al “migliore” ci avrebbe costretto ad un esilio infruttuoso in cui la stampa nemica ci avrebbe definitivamente affossato. Far finta di sostenere un governo di salvezza nazionale, ci consente invece di collezionare tutti i motivi che un esecutivo sfacciatamente reazionario e antidemocratico prima o poi ci fornisce. Ecco l’obiettivo: esaltare la contraddizione, è dimostrare che la caduta di Conte è legata al terrore per il M5S. E’ fare esattamente quello che fa Travaglio quotidianamente, smascherare i cosiddetti migliori e mostrare dietro di loro la cruda volontà del padrone.

25 replies

  1. Che fine ingloriosa per i grulli, “Far finta di sostenere un governo di salvezza nazionale…”: fantastico!

    Inoltre, “E’ (sic) fare ESATTAMENTE quello che fa Travaglio quotidianamente, smascherare i cosiddetti migliori e mostrare dietro di loro la cruda volontà del padrone…”: proprio no, ché NON FA FINTA, ma soprattutto lo fa DA FUORI! Ma voi “Di Maio” siete tutti uguali?

    "Mi piace"

  2. “Far finta di sostenere un governo di salvezza nazionale, ci consente di collezionare tutti i motivi che
    un esecutivo sfacciatamente reazionario e antidemocratico prima o poi ci fornisce. (cit.)”
    E che vuol dire?
    Che ogni giorno avremo una figurina da aggiungere alla nostra collezione?
    E quando l’album di figurine sarà completato che ce ne faremo?
    Lo presenteremo trionfanti all’attenzione del Paese dicendo: “Ecco! Vedete che cosa sono stati capaci di fare?”
    “Ma ci siete anche voi in quella squadra! E’ anche colpa/merito vostro se questi hanno potuto fare e disfare a
    loro piacimento! Adesso di che vi lamentate?” direbbe il “cittadino qualunque” che non riesce a capire perché,
    se non vuoi rubare, ti sei intruppato in una banda di ladri.
    E come dar torto al “cittadino qualunque” se avrà difficoltà a distinguerci dagli altri?

    Piace a 2 people

    • Sai cosa vuol dire aloysius: sentire di maio ieri sera a scanzi diretta: cosa vuoi essere all’opposizione con la meloni? Da dentro puoi difendere le tue battaglie…..
      Poi guardi e : ritardo nel bloccare il vitalizio a del turco, tutti a favore tranne i 5s!!!!
      Ecco tu fai la parte del pirla, gli altri comandano e fanno quello che gli pare, tu perdi la faccia e gli altri ridono, fra un po entri semestre bianco, il banchetto è quasi pronto poi vatti a lamentare..
      e arriva il 2023 con il sistema che investe tutto il Rf nei progetti 5s e gli asini cominciano a volare..
      Solo marco travaglio lo ha capito!!!!!!!
      È vero che se prendi il 3-7%, vai in barca con calenda e la bonino che è una gran bella gita, e il reddito di cittadinanza lo elargiscono salvini e berlusconi….

      Piace a 1 persona

  3. Sicuramente Marco Travaglio è un Giornalista di prim’ordine onesto intellettualmente e materialmente ma sopratutto è preparatissimo, come cronista giudiziario poi non ha eguali, tutto questo da molto fastidio ai cosiddetti colleghi per non parlare dei politici mascalzoni corrotti. Mi trovo d’accordo con i suoi scritti al 100%.
    “LA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA ” con intervento di Marco Travaglio.

    "Mi piace"

  4. Chi ha il privilegio di divulgare gli accadimenti, di cronaca o politica, dovrebbe attenersi ai fatti, essere giornalista è un grande privilegio ma soprattutto dovere e responsabilità!! Travaglio è il migliore anche se non sempre condivido il pensiero (raramente però) la sua onestà intellettuale è superiore!! I giornalettari menzionati non dovrebbero avere il patentino da giornalista!! Non commento oltre!! Dico solo che fanno schifo 😁!! Non perché non condivida le idee politiche, perché sono mentitori seriali a volte è insopportabile sentirli, da quanto mentono sapendo di mentire!! Sono uscita dal tema principale ma era da un po’che volevo esprimere un parere riguardo ai giornalisti!!

    Piace a 1 persona

  5. E no,le cose non stanno cosi’.Questi non sono pivelli,sono volponi che sanno il fatto loro.Non si fanno smascherare perché troveranno scuse per ogni decisione criminale e la solita informazione di regime a supercazzolare. Resterà ,per la cittadinanza comune solo l’idea che anche loro si sono venduti e fusi con il sistema,quel sistema che volevano abbattere. Del resto se uno come Di Maio da un’intervista alla “Repubblica”con quelle risposte ,non si può biasimare il cittadino che li mandasse a quel paese e parlasse di alto tradimento.

    Piace a 1 persona

  6. “Far finta di sostenere un governo di salvezza nazionale, ci consente invece di collezionare tutti i motivi che un esecutivo sfacciatamente reazionario e antidemocratico prima o poi ci fornisce”

    Insomma, gira e rigira… ma sempre lì si arriva, ossia alla giustificazione di una situazione paradossale e omologante che in tempi non troppo lontani disprezzavamo apertamente come il frutto di una classe politica classista, oppressiva, corrotta e corruttrice nel corpo e nell’anima. E questo continuo e ossessivo affermare che è sempre meglio stare nella maggioranza piuttosto che all’opposizione offre la giustificazione per accelerare ancora, se possibile, il processo di conformazione. Che è ormai diventato un atto di fede richiesto a tutti.

    "Mi piace"

  7. Io sono d’accordo con l’articolo (ho votato SI su Rousseau fra mille dubbi).
    Penso che la scelta sia giusta. Secondo me siamo lì dentro solo per impedire il più possibile le schifezze che questi potrebbero fare, poi quanto ci riusciremo è da vedere, su questo sono d’accordo.
    Sono d’accordo pure che questo è difficile da spiegare, e infatti trovo molti commenti negativi di delusi del Movimento.

    Un solo esempio fresco, fresco: se fossimo stati fuori la legge Bonafede sulla prescrizione sarebbe già stata cancellata, dopo solo una settimana, invece grazie al voto negativo di M5S che ha trascinato PD e Leu c’è stata la maggioranza all’interno del governo che ha costretto in qualche modo FI e Lega ad astenersi e Cartabia a dire che adesso non è il momento di modificare nulla.

    Sono d’accordo sul giudizio su Marco Travaglio che stimo immensamente ma col quale ultimamente sui suoi articoli sul M5S non mi trovo molto d’accordo. Un esempio di questo viene dagli articoli sui sottosegretari del Fatto Quotidiano. Si dice che FI abbia imposto Sisto alla giustizia ma non si evidenzia che ogni ministero ha almeno due sottosegretari e che alla giustizia c’è pure Anna Macina (M5S). In ogni ministero c’è almeno un sottosegretario M5S o PD. E’ ovvio che siano stati nominati sottosegretari FI e Lega in un governo del genere.

    Diverso è il discorso sull’intervista a Di Maio (moderati e liberali??? maddeché) o su quello che sta emergendo adesso su Conte e il Movimento per il quale voglio attendere notizie ufficiali. Un ruolo per Conte va trovato secondo me, ma abbiamo appena votato l’abolizione del capo politico e non possono imporci un nuovo capo politico.

    Piace a 2 people

    • si, si, intanto con m5s dentro la maggiornaza hanno lasciato il vitalizio al condannato del turco che ha pure un isee di 113mila euoro l’anno…!!
      massiii, rimanete dentro la maggioranza, é così bello farsi coglionare dai ladri, corrotti e corruttori di detra e di manca che ci prendete pure gusto a farvi in…(finocchi)are… (la parola sarebbe un’altra e credo si sia capita…)!!!

      Piace a 1 persona

    • Mauro, Condivido il tuo pensiero. Anche io avrei votato sì, turandomi il naso alla Montanelli, giustamente per difendere le notevoli riforme del Movimento che sarebbero sicuramente state sotto attacco dei parlarmentari retrivi. il fallimento è stato totale invece nella comunicazione, sbalorditivo dopo anni di efficace interazione con le persone, e nella negoziazione, considerando che tuttora il M5S è la forza più rappresentata. La fetta di potere ed influenza conseguita nel nuovo governo è penosa, il peggior nemico dei 5S non avrebbe potuto operare meglio. E la diaspora di deputati e senatori e le lacerazioni interne sono la logica conseguenza di questi sciagurati errori. Speriamo di non finire come la fiammata de “L’uomo qualunque “. Il patrimonio ideologico e politico del Movimento è di ben diverso spessore e sarebbe una iattura per l’Italia futura

      "Mi piace"

  8. Giuse’ il problema di questo paese è che molti dei suoi abitanti credono alle balle di sallusti, senaldi, molinari ecc.

    Alcuni di questi svolgono una funzione di megafono: ripetono le stesse balle sulla rete e scrivono sempre gli stessi commenti contro Travaglio, minc..ate senza senso e MAI UNA CRITICA NEL MERITO.

    Infatti commentano sempre e solo gli editoriali di Travaglio.
    E sono sempre i soliti 4 gatti…😏

    Piace a 1 persona

  9. Secondo me la cosa migliore sarebbe stata fare muro al governo draghi e con l’appoggio del pd impediro e tornare su Conte.
    Ma il pd è il pd, come lo scorpione sulla rana.

    Allora ho votato sì (con anch’io un 40% di opposizione interna), con l’idea che il piano B sia entrare nel governo e provare a influire da dentro, e se non si riesce a influire si esce e si denuncia la cosa.

    Se va così io sono soddisfatto.
    Era straovvissimo che il governo draghi sarebbe stato un monti bis, coi poteri occulti dietro le quinte a dare ordini e tempi, la casta ad abbuffarsi al tavolo e il gran maestro d’orchestra a dare ordini a tutti, ma il bluff andava visto secondo me.

    Se uno ti dice: trasformeremo il paese in un paradiso che fai? Non vai nemmeno a vedere? Immaginate cosa avrebbe detto il potere tramite media unificati …
    Poi venirsene via è un attimo, e spero che lo faranno senza restare incollati ai sottosegretariati, come invece quasi sicuramente farà la lega e il pd.

    Secondo me non tutto è perduto.

    Piace a 2 people

  10. Quello che mi stupisce leggendo i vari commenti, è che nessuno dice wuello che è ovvio,
    Il mv ha perso consensi quando ha lasciato campo libero al cazzaro verde, nessun contrasto, nessuna iniziativa, la scena tutta x il fancazzista verde, poi il colpo di grazia lo ha avuto alleandosi alla peste nera, il pd+leu, una banda di ladroni e mettinculo di primordine,
    Come se cio non bastasse liste congiunte regioni e comuni sempre con la melma raggiungendo il traguardo di un misero 7%
    Dulcis in fundo sostegno all’orgiastica ammucchiata e vari bunga bunga che hanno il solo scopo di assicurare al bibitaro gigino un posticino caldo caldo e la distruzione del mv5 *

    Piace a 1 persona

    • A parte la tua ossessione per Di Maio, hanno iniziato a perdere consenso PRIMA della nascita del Conte-1. Alcuni fenomeni contrari all’accordo con la lega, evidentemente, credevano che un partito potesse governare da solo con il 32% dei seggi.🤦‍♂️

      Poi gli autogol: la barzelletta sulla “manina”, il voto a favore di Salvini nella giunta per le autorizzazioni (una trappola nella quale sono caduti con un’ingenuità incredibile) e la visita ai gilet gialli.🤐

      Se a questo aggiungiamo la loro scarsa preparazione nei talk shaw (quasi tutti contro di loro), dove vengono sistematicamente presi a pesci in faccia… è un miracolo se alle prossime elezioni prendono il 10%.🙂

      Piace a 2 people

      • Non capisci un’emerita minkia, ma sei in buona compagnia col cialtrone ignorante che ti ha preceduto.
        Le promesse SI ONORANO, SEMPRE.
        Se carpisci la mia fiducia, la mia buonafede promettendomi che MAI ti saresti alleato con la lega poi NON PUOI PERMETTERTI DI TRADIRE ME, TUO ELETTORE.
        1) La legge elettorale ROSATELLUM fu votata da PD RENZIANO, Forzamafia e Lega ladrona col preciso scopo di RESPINGERE l’avanzata del M5s.
        2) Dopo lo strabiliante risultato conseguito il 4 marzo 2018 io non mi calo le braghe, non mi faccio assalire da fregole di potere, smanioso di occupare quante più poltrone.
        3) Con molta Freddezza, ALZO LA POSTA E RILANCIO. O SOTTO SCRIVETE IL MIO PROGRAMMA O SI VA A NUOVE ELEZIONI A GIUGNO.
        4) Poi li avrei voluti vedere tutti e tre i rosatelli fare l’ammucchiata pur di non essere DEFINITIVAMENTE PIALLATI. Quanto tempo sarebbero durati con programmi tanto opposti fra loro?
        5) Io dico, ma ti vai ad alleare col partito più CRIMINALE del parlamento? I complici nelle devastazioni del Codice Penale di Berlusconi? I coautori delle peggiori legge CRIMINOGENE? I guerrafondai di tragiche e costose campagne di aggressione basate sulle menzogne? I razzisti costruttori di campagne d’odio?
        6) Poi, firmato il contratto, ti appropri dei ministeri più complicati da gestire, con ZERO ESPERIENZA, ZERO CULTURA ECONOMICA ED ISTITUZIONALE e nel contempo lasciando campo libero al capitone nelle sue campagne finto securitarie, con una vetrina ministeriale attraverso cui sciacallare consenso?

        IL resto vado descrivendolo, IN SOLITARIA BEATITUDINE dall’estate del 2018.
        Il tetrapoltronaro ambizioso ma disastroso nei risultati raccolti. L’incapacità di presidiare i canali mediatici, surclassati dal capitone.
        La politica è propaganda, è costruzione e veicolamento dei propri punti di forza. Quelli positivi, si capisce, non l’alimentazione della paura contro l’invasione dell’uomo nero, pompata grazie alla diffusa ignoranza del popolino.
        Oggi il movimento si sta dilaniando e polverizzando in guerre intestine fra bande di parassiti che non vorrebbero rinunciare agli agi di una vita da benestanti.

        Piace a 1 persona

      • Ciccio, Di Maio non ha mai detto che non si sarebbero mai alleati con la lega.

        Ti sei fatto un film, tra le altre cose.🙋‍♂️

        "Mi piace"

  11. Ma chi scrive tutte ‘ste fesserie? Mi sembra un emulo di Gaetano Pedulòlà…Bel trio di giornalisti (?) obiettivi….Se questo è il miglior giornalista che abbiamo, poveri noi….

    "Mi piace"

  12. A me sembra evidente (certo posso anche sbagliare) che Marco Travaglio come cittadino ha visto con favore la nascita del Movimento ed avrà sperato, come me e come tanti altri che hanno benedetto la “discesa in campo” di Beppe Grillo e dei suoi grillini, nel suo successo e nella sconfitta della malapolitica. Ciò non toglie però, che sia sempre stato obiettivo nel riportare i fatti sul suo giornale e nelle sue partecipazioni alle varie trasmissioni televise. Se molti hanno avuto la sensazione che Travaglio fosse per il Movimento 5 stelle ciò che Sallusti o Feltri sono per Forza Italia o altri giornalisti per i loro Editori hanno preso una solenne cantonata. Travaglio come cittadino può anche essere un 5 stelle (alla fine sono affari suoi), ma essendo un Giornalista con la G maiuscola nel mentre fa il suo lavoro non parteggia per i 5 stelle o per altri, ma racconta i fatti come sono. È serio come uomo e come giornalista dovrebbe essere apprezzato per questo.

    "Mi piace"