Perché è caduto Conte?

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Dopo due giorni di travolgente emozione, commozione, brividi e pelle d’oca per i Grandi Discorsi di Draghi tra Senato e Camera, sobriamente celebrati dalla maggioranza politico-mediatica modello Pyongyang come il ritorno di Demostene e Cicerone fusi insieme, è finalmente chiaro ciò che il governo farà di buono e giusto (tutto) e di cattivo e sbagliato (niente). Un solo interrogativo resta inevaso: perché è caduto il governo Conte-2? Breve catalogo di opzioni.

Incapace. Conte era un premier incapace con ministri scappati di casa provenienti da partiti incompetenti ed è stato travolto dal “fallimento della politica” e dalla “crisi di sistema”? Draghi governa coi partiti incompetenti che appoggiavano Conte (più Lega, FI ecc.) e con 9 dei suoi ministri più 2 tecnici (Bianchi e Colao) che operavano con lui. Poi ci sono Brunetta, Gelmini, Giorgetti&C.

Recovery Plan. Conte aveva fallito sul piano, scritto coi piedi, in perenne ritardo e con una governance accentrata fra Mef, Mise e Affari Ue tipica dei dittatori, roba da cestinare e rifare da capo? Draghi dichiara al Senato che “il precedente governo ha già svolto una grande mole di lavoro sul Programma”, “finora costruito in base a obiettivi di alto livello” che ora “dobbiamo approfondire e completare, ma “le missioni del Programma resteranno quelle enunciate nei documenti del governo uscente”. Resta da fare ciò che due mesi di crisi impedirono a Conte di fare: “rafforzarlo per gli obiettivi strategici e le riforme che li accompagnano”. E la governance? Draghi l’accentra al Mef, molto più dell’accentratore Conte.

Pandemia. Conte ha fallito sulla gestione della pandemia, con le arlecchinesche Regioni a colori, le troppe chiusure, i ritardi sui vaccini, i disastri di Speranza, Arcuri e Cts? Draghi dichiara al Senato: “Ringrazio il mio predecessore Giuseppe Conte che ha affrontato una situazione di emergenza sanitaria ed economica come mai era accaduto dall’Unità d’Italia”. Conferma Speranza, il Cts e probabilmente Arcuri. E sui vaccini – salvo che riesca a fabbricarli in proprio – attende anche lui notizie dalla Commissione europea, quella dei competenti che si son fatti fregare dalle case farmaceutiche con contratti suicidi.

Prescrizione. Conte ha fallito perché non voleva cancellare la blocca-prescrizione di Bonafede? Draghi non la nomina, la Cartabia la rinvia a data da destinarsi e gli emendamenti contrari vengono ritirati da FI, Iv, Azione e +Europa che fino all’altroieri li ritenevano urgentissimi e decisivi.

Giustizia. Conte, presentando al Senato il suo secondo governo, annunciò “una riforma della giustizia civile, penale e tributaria, anche attraverso una drastica riduzione dei tempi”. E si dilungò sulla lotta alla mafia. Draghi promette di “aumentare l’efficienza del sistema giudiziario civile”; di penale e di mafia non parla, se non in replica; e aggiunge che la giustizia deve rispettare “garanzie e principi costituzionali che richiedono a un tempo un processo giusto e di durata ragionevole”. Ovvietà copiate dall’art. 111 della Costituzione e dai discorsi degli ultimi 30-40 predecessori. Per sua fortuna la relazione Bonafede, su cui è caduto il Conte-2, già prevede 16 mila nuovi assunti nei tribunali con 2,8 miliardi del Recovery.

Carceri. Conte non fece nulla contro il sovraffollamento delle carceri, Draghi sermoneggia fra le standing ovation sulle “carceri, spesso sovraffollate” e su chi ci vive “esposto al rischio della paura del contagio e particolarmente colpito dalle misure contro la diffusione del virus”. Ma il rischio Covid è molto più alto fuori che dentro (in un anno 12 morti in carcere su 100mila detenuti passati per le celle, contro i 95.223 morti fuori su 60 milioni: 0,00012% contro 0,00015); e Bonafede nell’anno del Covid ha ridotto l’affollamento dai 61mila presenti a marzo ai 52.515 di oggi.

Mes. Gli incompetenti Conte e Gualtieri, per compiacere la follia dei 5S, rifiutavano i 36 miliardi del Mes? Il competentissimo Draghi manco lo cita e chi lo invocava un giorno sì e l’altro pure – FI, Iv&giornaloni – ha improvvisamente deciso che non serve più.

Ponte sullo Stretto. Vedi Mes, una prece.

Scuola. Conte ha fallito sulla scuola per colpa dell’incompetente Azzolina? Draghi nomina ministro Bianchi (già capo della task force dell’Azzolina); promette di “tornare rapidamente a un orario scolastico normale” (difficile, con l’aumento dei contagi con varianti Covid) e di “recuperare le ore di didattica in presenza perse” con le scuole aperte fino a giugno. Ma questo l’aveva già detto la Azzolina che, dopo aver garantito in piena pandemia un numero di ore in presenza superiore alla media Ue (dati Unesco), vede elogiare la Dad da lei inventata un anno fa come “notevole e rapida” nella kermesse mondiale Google Education, in corso negli Usa.

Ambiente. Conte non era abbastanza ambientalista? Draghi ha dato fondo a tutti gli slogan sul tema. Conte già nel settembre 2019 parlò di “transizione ecologica”, “riconversione energetica, fonti rinnovabili, biodiversità dei mari, dissesto idrogeologico, economia circolare” e stop alle trivelle. E disse le stesse cose che avrebbe detto Draghi 17 mesi dopo anche su fisco, pagamenti elettronici, Sud, atlantismo, europeismo, ricerca, Pa, digitalizzazione e migranti. Quindi il giallo del premiericidio senza movente rimane irrisolto: perché è caduto il governo Conte?

171 replies

  1. Ringrazia la Toffanin, Mediaset, Berlusconi che al contrario di altri, ha accolto le sue raccomandazioni sulla pandemia, chiede di riferire i ringraziamenti al marito il figliolo di Silvio e riconosce che hanno fatto gli interessi dell’Italia a contrario diquelli che avrebbero favorito la upper class rivolgendoglisi invece che a tutto il popolo italiano come hanno fatto loro…The end…

    "Mi piace"

  2. Quante capre ci stanno tra i decerebrati fans di Travaglio Fido Coniglio…
    Ovvio che Mieli intendesse un caso analogo con questo governo…Immaginiamo cosa succederebbe se la magistratura tanto vicina a Travaglio e al precedente governo cosi’ ben descritta da Palamara che agisce anche a causa sua nel passato per correnti e direttive politiche aprisse una indagine su uno vicino a Draghi o un ministro di questo governo…Che farebbero i grillini sputtanandosi ancora una volta se non facessero niente visti gli sfracelli che hanno preteso con altri governi nel passato?
    Clemente Mastella assolto dall’inchiesta che nove anni fa causò la caduta del Governo Prodi
    Roberto Fuccillo
    Clemente Mastella
    Aveva lasciato la carica di ministro della Giustizia dopo un avviso garanzia e l’arresto della moglie Sandra Lonardo
    12

    "Mi piace"

    • Se Palamara sta vuotando il sacco sul marcio della magistratura dopo decenni di silenzi è UNICAMENTE a causa del clamore delle intercettazioni ottenute GRAZIE al trojan introdotto con la legge di Bonafede e dei tanto odiati e denigrati GRILLINI, e questo nonostante TUTTO e nonostante TUTTI coloro che hanno SEMPRE E SOLO remato contro quella legge: politici, media, tv, giornali, la stessa gente che ora ringrazia “il cielo” di poter usare le parole di Palamara per fini politici e commerciali…

      "Mi piace"

    • Bene il troyan…ma se questo si rivolta contro e svela magagne anche dalla parte propria che si fa, si censura tutto? Un troyan che sveli solo le magagne dei “nemici” vero? Sarebbe divertente se un troyan confermasse il ruolo di Travaglio se ci fosse stato nel colpire i nemici e censurare le inchieste sugli amici? Sarebbe ancora tanto gradito?

      "Mi piace"

  3. Quando si é di parte si perde il senso dell’orientamento ..E ‘ tutto l’opposto di quanto scritto..E ‘ proprio vero non ci vuole nulla ad insabbiate la verità e gettare fango..

    "Mi piace"

  4. Se quei deficienti dei 5 stelle non espellevano decine di parlamentari il Governo Conte ancora avrebbe voti in abbondanza! Altro cghe cianciare di congiure dei poteri forti contro il governo “di sinistra” che barzelletta più ridicola di questa non esiste!

    "Mi piace"

  5. La dimostrazione che Travaglio Fido Coniglio non è degno manco di lustrargli le scarpe a D’Agostino il quakle nonostante i recenti insulti rivoltigli dal nostro Fido Coniglio gli fa ragione su Mieli con questo articolo! Travaglio Fid Coniglio non ne sarebbe maai capace…

    21 FEB 2021 16:27
    1. SENTI CHI PARLA! LE “SUPERCAZZOLE” DELLO SMEMORATO PAOLINO MIELI SUI MAGISTRATI CATTIVI CHE POTREBBERO INGUAIARE Il GOVERNO DRAGHI VIA “IL FATTO QUOTIDIANO”-5STELLE
    2. DIMENTICO, IL TAPINO, DI AVER DIRETTO IL ”CORRIERE DELLA SERA” MANETTARO NEGLI ANNI DI TANGENTOPOLI (1992-1997) CON TANTO DI “SCOOP” (PILOTATO DA SCALFARO E BORRELLI) SULL’AVVISO DI GARANZIA PER CORRUZIONE AL PREMIER IN CARICA BERLUSCONI (22 NOVEMBRE 1994) E IMMEMORE DELLE MIGLIAIA DI POLITICI ARRESTATI IN ATTESA DI GIUDIZIO E MESSI ALLA GOGNA DAI SUOI CRONISTI ANTI-CASTA, IN NOME DELLA FIAT (AGNELLI & ROMITI), PRIMA AZIENDA PER DAZIONI MILIARDARIE AI PARTITI, NONCHE’ PROPRIETARIA DEL QUOTIDIANO DI VIA SOLFERINO

    https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/senti-chi-parla-ldquo-supercazzole-rdquo-smemorato-paolino-mieli-261809.htm

    "Mi piace"