Di Battista dovrebbe farsi i fatti propri…

(Bartolomeo Prinzivalli) – Ecco qua, facile adesso fare il Di Battista e parlare del ponte Morandi con gli oltre 920 giorni trascorsi dalla tragedia. Dov’era lui quando i suoi ex compagni annunciavano in quindici occasioni diverse di aver tolto le concessioni ad Atlantia? Dov’era quando i tifosi rilanciavano puntualmente tali annunci al grido di “yuhuuuu, evviva, è fatta, sukate Benetton, abbiamo vinciuti”? Eh, dov’era?A spasso per il mondo, a fotografare beduini e fare figli, ecco dov’era! Adesso è facile, dopo averli visti governare con cani, porci, delinquenti e ora pure con la mafia, rinfacciare quanto promesso e dato per fatto ma non mantenuto. E che ci vuole? Sono bravi tutti così.

Invece dovrebbe stare zitto e prendere esempio dai Benetton che, da seduti belli comodi e fischiettando come cardellini, potrebbero infierire con i classici “gnegnegne, noi tanto siamo ancora qua”, invece non lo fanno, perché sono signori. Sì, i morti, i morti, i morti sono morti ormai e possono piangerli giusto i parenti stretti, che senso ha rivangare una figura di merda a milioni di persone per appena 43 cadaveri? Ci vuole rispetto. Che avrebbero potuto fare i parlamentari, pagati per questo, oltre che annunciare il falso? Insistere? Puntare i piedi? Minacciare dimissioni? Ma facciamola finita. E lui invece per cosa è pagato? Gli piacerebbe se gli ex compagni in un post gli dicessero “guarda che non si fotografa così un beduino”? Gliel’hanno mai detto? No, perché hanno rispetto. Se ne avesse anche lui dovrebbe farsi i fatti propri…

46 replies

  1. Ma glielo ha ordinato qualcuno di cercare di sputtanare Di Battista. Non si capisce dove vuole andare a parare, non fa altro che elogiare i Benetton. Questo è fuori come un balcone. Che articolo stupido, inutile e grondante di livore.

    "Mi piace"

    • @Giulio Fadda
      Si chiama SARCASMO.
      Il senso vero dell’articolo si ricava leggendolo all’incontrario.
      Quindi non è uno sputtanamento di Di Battista e un elogio ai Benetton,
      ma il suo esatto contrario.
      Sono certo che se conoscessi le idee e il modo di scrivere di Prinzivalli
      non saresti incorso nell’errore di prendere alla lettera ciò che ha scritto.
      Colgo l’occasione per invitare Bartolomeo ad essere un po’ più presente
      con la sua prosa graffiante e la sua passione politica.

      Piace a 3 people

  2. chi è sto essere SPREGEVOLE che scrive ste cose indegne? I be****** sono signori? E tu cosa sei, oltre a essere un pezzo di merda?

    Saranno mica sti pezzi di merda, FALSARI del m5s, che non vogliono più il dibba dibba dibba?

    Questi sono peggio della mafia, per i post IGNOBILI che scrivono.

    Dare dei signori a dei delinquenti. Questa mi mancava. Poi diranno che Falcone è morto perchè l’autista era ubriaco.

    ESSERE INDEGNO. VERGOGNATI. E VATTENE DAL M5S! INDEGNO!

    "Mi piace"

  3. Poveretto, fare la presstituta non ti fa onore, capisco che pur di mettere un pasto in tavola tu sia costretto ad abbassarti i pantaloni, spero che farai buon uso di preservativi e creme lubrificanti.

    "Mi piace"

  4. Gli attacchi di presstituti indirizzati ad ALESSANDRO DI BATTISTA dimostrano che ai piani alti c’è un certo timore, non sia mai che il mv rinasca piu forte di prima,

    "Mi piace"

    • Non potevi mancare all’assemblea degli analfabeti funzionali che non capiscono il SARCASMO.
      Vi autoproclamate DESTRORSI, quindi 5s per caso, solo perché vi piaceva taaanto il VAFFA.

      "Mi piace"

    • No! Oggi non mi sento la vena ironica,
      Anzi, sono con le vene collassate,
      La corrente del fiume sta portando di tutto, non si capisce piu niente, confusione su confusione, macerie su macerie,

      "Mi piace"

      • Concordo Alessandro! La voglia di ridere passa e il sarcasmo di certi giornalisti, giova a far fare quattro risate solo ai sinistrati (loro ridono sempre…), gli unici che, DICONO, sarebbero in grado di capirlo.

        "Mi piace"

      • Non dovevi AVERLA TU, la vena ironica, ma CAPIRLA.
        O almeno conoscere B. Prinzivalli.
        Ma aspettarsi conoscenza e cultura da un leghista è davvero troppo.

        "Mi piace"

  5. Maaaroooonna che massa informe di scemi.
    E vorrebbero commentare ‘la Politica ‘, ma ritiratevi a vita privata, per non dire suicidatevi!
    Bartolomeo, come al solito hai fatto centro!

    Piace a 2 people

  6. Chiedo scusa con l’autore , ho fatto una figura di m….
    Non avevo compreso che era ironico. In giri si trovano di scritti simili che rilanciano le stesse teorie. Un Veneziani potrebbe riportare le stesse argomentazioni.

    Piace a 2 people

    • “Un Veneziani potrebbe riportare le stesse argomentazioni.”: penso fosse di gran lunga più condivisibile la cantonata che hai postato all’inizio del 3D!

      "Mi piace"

    • Giulio Fadda,
      Giusto per chiarire: il mio commento non era rivolto a te, ma agli idioti che non sono tali perché non hanno capito Bartolomeo, ma per tutti gli altri commenti idioti che fanno ogni giorno.
      Infatti sei l’unico che ha capito l’errore. E il parallelo col fascistello di Bisceglie ti riposiziona subito in cima.

      Piace a 1 persona

      • Vattene affanculo SOMARO CRIMINALE NEGAZIONISTA Traini e pure cojone maso-sociopatico. Aggiungo pezzente demmerda se no infossannio mi dice che l’ho già scritto.

        "Mi piace"

      • “Penzate” (cit. Zichichiricchichì…), il BUCO DEPILATO ha persino stancato il “logaritmo” (cit. Gazzelloni)!

        "Mi piace"

      • Paola, io, comunque, pur riconoscendo che Bartolomeo è sarcastico, non ne condivido il pensiero.
        Cioè sta rimproverando a coloro che hanno TENTATO in tutti i modi di risolvere la questione Benetton, tipo Toninelli, di NON ESSERCI RIUSCITI e difendendo la posizione di un Dibba che non ci ha MAI neanche tentato, perché sempre altrove a farsi i caxxi suoi?
        Non scherziamo.
        Dibba non è nella posizione di rinfacciare ALCUNCHÉ ai suoi ex compagni.
        Anche ammettendo che si siano fatti degli errori(e quali? la caduta del governo giallo verde ad opera del capitone, alla vigilia della cacciata?
        L’ignavia della De Micheli? Le oggettive difficoltà legali e burocratiche? La caduta del Conte2 ad opera della serpe?), solo chi lavora sbaglia.
        CHI NON FA NULLA NON SBAGLIA MAI.
        Quindi Dibba muto.

        "Mi piace"

      • La gente che si è scagliata contro comunque non è che non era d’accordo in quel senso, non lo era per le ragioni che ripeto da tempo.
        Lo sai come la penso su Di Battista, ne abbiamo parlato molte volte, per cui sono d’accordo con Bartolomeo e pure sui Benetton.

        "Mi piace"

  7. se questa ironia, anche i graviano sono signori. Stanno zitti zitti, tra l’altro da tanto tanto tempo, mica come il diba dibba dibba, che urla.

    Questa NON è ironia. E’ IDIOZIA!

    "Mi piace"

  8. Un Vaffa di cuore x tutti i sx e tutti i dx,
    E speriamo che i dissidenti del mv vengano espulsi da un capo politico che non è capo politico da oltre 11 mesi perche scaduto,
    Piu le acque sono torbide meglio si pesca,
    Solo dalle ceneri puo rinascere la fenice, oramai il mv5 * si è ridotto a far da stampella alla feccia pd-leu

    "Mi piace"

    • Ecco appunto, solo la CULTURA del Vaffa, quella l’hai capita perché era al tuo livello.
      MA VAI A RIVOTARE LEGA.
      Solo quello sei, un leghista ANALFABETA.

      "Mi piace"

  9. Toh, era da diverso tempi che non venivo pubblicato da qualche parte, da quando avevo deciso di prendere una pausa dalla politica, in effetti. Visto il casino scatenato, penso sia necessario chiarire un po’ di cose: la prima è che non sono un giornalista né ho aspirazioni in tal senso, scrivo quel che voglio sul mio diario Facebook per gli amici che mi conoscono, a volte capita (spesso, in passato) di ritrovare il mio post in giro su qualche quotidiano online, senza che io abbia concesso o negato alcun permesso, in quanto il mio diario è pubblico e senza filtri o restrizioni varie. L’ironia del post, evidente per chi mi segue in quanto mi conosce, difende Alessandro nel suo diritto di evidenziare problemi come cittadino qualsiasi, invece bacchetta i pentastellati non per non essere riusciti a scippare le concessioni ai Benetton (conoscendo perfettamente la mole di paletti, burocrazia e connivenze che gliel’hanno impedito), ma per il viziaccio mai superato di annunciare come fatte azioni appena iniziate, finendo per fare figuracce loro e chi ingenuamente rilancia tali notizie. La pelle dell’orso va venduta quando se ne viene in possesso, mai prima. All’inizio atteggiamenti del genere si potevano perdonare perché frutto di genuina inesperienza, adesso no. Tutto qui. Buona continuazione ed evitate di prendermi troppo sul serio, ciò che leggete di mio non ha ambizioni di essere divulgato, è solo uno sfogo
    personale pubblicato sul mio diario privato, niente di più…

    Piace a 2 people

    • “Toh, era da diverso tempi che non venivo pubblicato da qualche parte”

      Qui ti pubblicano spesso, e a tanti piace leggerti. Direi tutti tranne qualche minus habens, peraltro grillino.
      Però te prego Bartolome’, non ci spiegare i tuoi pezzi…

      "Mi piace"

  10. ALESSANDRO DI BATTISTA risponde su Instagram (clicca per sentirlo)

    “Ho ricevuto migliaia di domande, le ho divise in gruppi e cerco di rispondere (sunto):
    -non credo in questo Governo perché è un’accozzaglia indecorosa, un assembramento perlamentare pericoloso. Salvini è un pavido che ha avuto sempre paura di governare, per questo non vuole andare al voto. Tutti hanno disatteso se stessi, anche il M5S lo ha fatto e questo mi ha spinto a lasciarlo. Tutti hanno idee contrastanti e malgrado questo vogliono stare insieme.
    -la pandemia ha aumentato la forbice tra ricchi e poveri. Soprattutto negli ultimi 30 anni si è ristretto il potere della classe media. Purtroppo la maggior parte dei partiti non ha difeso la piccola e media impresa ma le grandi imprese e Confindustria, che è quella che ha benedetto maggiormente il Governo. Non credo che la Meloni farà una opposizione sostanziale. Draghi è l’antitesi delle nostre idee per quello che ha fatto e per come si è comportato in passato. Se poi si dovesse convertire allo stato sociale, al pubblico, alla piccola e media impresa…staremo a vedere, ma io non mi fido. Con Alessio Villarosa nel 2016-17 girammo il Paese denunciando la bancocrazia e i conflitti di interesse tra banche e funzionari di Stato, soprattutto i Ministro del Tesoro, finiti poi in Banche d’Affari. Studiatevi anche metanopoli. Vergognosa la scelta di regalare autostrade ai Benetton, scelta anche di Draghi che era direttore generale del Tesoro. Il metano difeso da Mattei fu svenduto alla Goldman Sachs, la maggior banca d’affari americana, la stessa da cui viene Prodi, che sembra diventata la scuola di molti politici italiani e non solo. Barrosso finisce il suo mandato di presid. europeo e va in Goldman Sachs. Lo stesso Letta che per me ha partecipato a questa congiura di Governo ben organizzata da una serie di poteri, totalmente appiattiti come tappetini sotto Draghi. Per cui occorre fare opposizione. Per me è vergognoso che dopo 3 anni dalla strage di Genova non siano state ancora revocate le concessioni. E ho forti dunni che lo faccia lo stesso Draghi che fu uno di quelli che autostrade le regalò ai Benetton.

    -non sono affatto d’accordo con Crimi sulle espulsioni. Io se fossi stato un parlamentare avrei votato NO. Ma io non sto capitanando correnti, scissioni, gruppi alternativi, partiti… No. Porto avanti da fuori determinate battaglie. Sto fuori anche perché temo che in Parlamento il M5S non farà determinate battaglie. Sarà una scelta giusta far votare gli iscritti, scrivendo il quesito in modo molto molto chiaro. Secondo me, la maggioranza voterebbe contro l’espulsione.

    -non lasciate sola Virginia! Io l’ho sempre sostenuta.

    -ho lasciato il M5S perché 3 anni fa ero cotto, ho sempre detto che avrei fatto una sola legislatura per poi tornare alla mia vera vita che è scrivere libri, articoli, reportage. E’ il mio lavoro e mi piace molto farlo. Ho le mie ambizioni personali che non sono legate a poltrone. Sono uscito 59 minuti prima che Mattarella chiedesse a tutte le forze politiche di sostenere un Governo di altissimo profilo, perché immaginavo che si sarebbe arrivati a Draghi. Ho sempre scelto quel che è giusto e non quel che conviene.
    -molti hanno detto: “Non vogliamo lasciare agli altri la gestione del RF che è stato ottenuto grazie a Conte e al M5S”. La vera domanda è: Tu quanto pensi di incidere con i tuoi 300 parlamentari sul Governo Draghi? Credi di essere stato considerato per i risultati ottenuti nel 2018? No. Magari Draghi è venuto per la promessa di diventare Pres. della Rep., ma le cose non vanno sempre come uno se le immagina, vedi Prodi che era stato dato per certo o Andreotti. Io penso che una forza politica deve sempre guardare al futuro e per me governare con questa accozzaglia non rafforza il M5S. L’opposizione serve a questo. Dato che prima o poi si andrà a votare, se il M5S si fosse astenuto, dicendo in modo chiaro che non si fidava di Draghi per i suoi precedenti e non gradiva questa accozzaglia di governo, voteremo tutte le proposte in cui siamo d’accordo a partire dal sostegno alla classe media, perché un Paese è più forte quando è più forte la classe media, non quando sono più forti i gruppi di potere o il sistema finanziario da cui proviene Draghi. E ci opporremo alle schifezze. Questo ci avrebbe rafforzato. Hanno scelto un’altra cosa. Ma non è un voto come gli altri, come per es. il processo di Salvini. E’ un voto che intacca i principi generali del M5S, principi che non andavano attaccati e riguardano anche la non possibilità di governare con Forza Italia. Io sono andato a legggere sotto la casa di Berlusconi la sua sentenza di condanna dov’è scritto che B pagò Cosa nostra, la stessa che ha fatto fuori magistrati, politici, polziotti, cittadini innocenti, neonati..! A causa di questo sono stato oggetto di insulti, minacce, minacce di querela, ogni sorta di attacchi. Sono stato diffamato in maniera totale. Andavo bene io allora? Ero utile al Movimento? E quando ho le stesse posizioni ora, addirittura dopo una sentenza, sulla trattativa Stato-mafia dove c’è scritto che B pagava Cosa nostra ‘anche’ da Pres. del Consiglio, e che Dell’Utri è stato il tramite di B con la mafia anche per la morte di Bersellino, di fronte a tutto questo, COME E’ POSSIBILE AVALLARE UN GOVERNO CON FORZA ITALIA???
    Per me è impossibile!! Non vi vado bene adesso?? Amen. Vado bene a me stesso! Non sono io che la penso più come il M5S. E’ il M5S che non la pensa più come me. Poco tempo fa all’inizio della crisi aperta da Renzi sono stato risentito dal Movimento. Io sono per Conte anche se non sempre sono stato d’accordo, ma è un galantuomo, una persona perbene, molto leale. Ho fatto una intervista e mi hanno scritto moltissimi degli eletti ringraziandomi. Non sono io che ho cambiato la linea. Renzi aveva organizzato tutto, con Letta, coi leghisti, con i suoi agganci, giornaloni che attaccavano Conte e ora incensano Draghi che di voler fare le tesse cose. Quello che diceva Conte 2 era letame, le dice Draghi: è il Messia. Se lo votino gli altri questo Governo come votarono Monti, e lo fece anche la Meloni anche se faceva leggi contro la collettività, il pareggio di bilancio in Costituzione o la Legge Fornero, cose che erano state chieste anche da Draghi. Io di Draghi non mi fido e il voto si chiama fiducia. Draghi se lo votasse il Pd, se lo votasse la Lega, se lo votasse la Bonino che è sempre stata per le privatizzazioni. Io la mia linea no mla cambio, anche perché il Movimento non ha ottenuto quel che meritava. La trattativa non ha funzionato. Grillo ha chiesto che la Lega stesse fuori perché non capisce nulla di ambiente e la Lega sta dentro. Ha chiesto che Draghi si esprimesse pubblicamente e non lo ha fatto. Il superministero che avevamo chiesto non c’è. E anzi a gestire miliardi per lo sviluppo economico c’è Giorgetti, un bocconiano di apparato, amico di Draghi. L’Ilva chi la gestirà? Giorgetti!

    -come mai a Conte fecero le pulci mentre nessun giornalista ha ricordato che fu Draghi da governatore di Bankitalia ad autorizzare l’acquista da parte di MPS di Antonveneta acquistata dagli spagnoli, Banco Santander, al triplo del valore, operazione che autorizzò per MPS l’operazione sui derivati che aumentò il debito di MPS che portò poi a varie condanne. Poi è arrivato Profumo anche lui condannato per aggiottaggio e false comunicazioni. Anche lì l’approvazione ‘un po’ sempliciotta’ dell’esperto’ Draghi contribuì all’aumento di debito di MPS poi coperti con denaro pubblico. Gentiloni e Padoan consentirono tutto questo. Lo stesso Gentiloni andrà in Unicredit che acquisirà MPS. I conflitti di interessi sono enormi. E’ questo che distrugge le casse dello Stato, i diritti dei cittadini, le piccole e medie imprese. E non è vero che queste cose ‘si sanno’!
    Gli espulsi facciano ricorso. Io avrei votato No come loro per tutta una serie di ragioni, politiche, di idee, di progetti, di crescita..
    futura del mondo

    -Con Conte io la mia disponibilità ad entrare nel Governo l’ho data, ma no a Renzi, no alla Boschi. Dentro Renzi, fuori io.
    o pagati noi erano debito buono o cattivo? -Draghi è un uomo della Finanza, di certi poteri, fu lui sul Britannia a presentare il piano di distruzione dell’Italia. Fu lui a comandare le grandi privatizzazioni fatte nei governi Prodi e D’Alema per ubbidire a quel parametri del Trattato di Maastricht che ora tutti dicono di voler cambiare. Poi Draghi andò in Bankitalia prendendo decisioni secondo me contro l’interesse pubblico, finì poi alla BCE e partecipò a quella letterina che chiedeva enormi sacrifici alla classe media italiana con riforme strutturali che l’hanno colpita, partecipò alla crisi della Grecia (leggete Varoufakis) .. e arriviamo alle banalità dette al meeting di Cl. Ora parla di debito buono e debito cattivo. Ma le scelte con cui gli ammanchi del Monte dei Paschi di Siena sono stati pagati da noi erano debito buono o cattivo?

    – i miei rapporti con Luigi sono ottimi anche se oggi ha fatti scelte diverse da me. Ho molto affetto per lui.

    -non credo che andremo presto a votare

    -non mi candido per il direttivo

    -oggi sono per l’Europa ma vorrei un’Europa più forte sganciata dall’Atlantismo, cioè dalla soggezione agli USA

    "Mi piace"