Le proposte indecenti sulla Raggi

(Gaetano Pedullà, – lanotiziagiornale.it) – Al Senato i 5 Stelle, Pd e Leu danno vita a un intergruppo, in Campidoglio si fanno gli sgambetti sulla Raggi. Niente di nuovo in una storia che vede dissanguarsi sempre e solo il Movimento, come avvenuto in tutte le occasioni in cui dem e 5S hanno provato a collaborare, comprese le ultime regionali in Puglia, per non parlare di quelle in Emilia Romagna e Toscana, dove il voto utile in funzione anti-destra ha penalizzato una parte sola, sempre la stessa.

Naturale che il partito di Zingaretti ci abbia preso gusto, e l’idea di riprendersi la Capitale compensando la sindaca con qualche sediolina circola da tempo. D’altra parte, l’impresa della prima cittadina uscente è quasi disperata. Dal suo primo giorno di lavoro i poteri forti della città, con la forza della loro propaganda e di giornali menzogneri, l’accusano di tutto, financo di aver dato una ventiquattresima pugnalata nell’assassinio di Giulio Cesare.

Balle grandi quanto la voglia di tornare ai bei tempi andati, quando si rubava alla luce del sole e si tollerava una corruzione diffusa, tanto una mano lava l’altra e tutte e due acchiappano dalle casse pubbliche, non a caso lasciate dai partiti di destra e di sinistra sistematicamente vuote. Di fronte a questo scempio la sindaca ha lavorato sodo e ottenuto importanti risultati, a tal punto che a destra non si trova un kamikaze disposto a sfidarla, tranne il solito Gasparri, consapevole che neppure a Giurassic Park i dinosauri sono più antichi di lui in Parlamento, e pertanto non gli costa nulla sperare in un miracolo.

Un film identico a quello a cui si assiste pure a sinistra, dove un altro aspirante suicida – elettoralmente parlando – Calenda, non sa più che inventarsi per non prendere meno voti di Marchini, altro protégé dei salotti dei Parioli, che per due volte ha speso un botto per farlo lui, il botto. In tutto questo nel Pd c’è chi vorrebbe giocare la carta Gualtieri, ben eletto alle suppletive alla Camera sempre nello stesso enclave della Ztl del centro cittadino, ovviamente a spese della Raggi che dovrebbe farsi da parte e senza sporcare. Un disegno che purtroppo piace pure a qualcuno nel Movimento, ma dove si vuol far passare per coalizione una annessione.

26 replies

  1. La domanda sorge spontanea, cos’hanno di cosi attrattivo i pidioti per indurre quel poco che rimane del mv a fsrsi fagocitare?
    Poltrone, segreti?
    Ai posteri l’ardua sentenza.

    "Mi piace"

    • Perchè hanno già perso 7 MLN di consensi e ora devono sperare nel PD + LEU per contare qualcosa nella prossima legislatura.
      Dovevano chiedere elezioni, anche a rischio di perderle, ai primi tentennamenti di Salvini sul TAV, battaglia identitaria del M5S che è contro le grandi opere INUTILI. Invece, per paura di perdere le elezioni, il M5S ha fatto la fine della rana bollita, arrivando ora ad una cosa impensabile solo 2 anni fa: M5S+DRAGHI+BERLUSCONI. Ovvero l’acqua che bolle con dentro il M5S.

      Piace a 1 persona

      • Eh sì, nonostante le supercazzole dei sorcini del blog, alcuni dei quali si sono trasformati, notte tempo, in detrattori accaniti degli “scappati di casa”, questa è la triste, nuda e cruda realtà dei fatti!

        "Mi piace"

      • @ Guido: dato che sei in vena di conti della serva, nel conto mettici anche che, se le cose fossero andate come dici, molto probabilmente avremmo avuto un governo Salvini a gestire la pandemia. Dato che, tuttora, lo stesso propone come linea da seguire quella di applicare al Paese intero il modello Lombardia (record mondiale di morti), ciò basta a rendere raccapricciante anche solamente il provare ad immaginare le conseguenze. Venti Lombardie invece che una. Col senno di poi, cosa è stato meglio?

        "Mi piace"

      • @Jonny. “Col senno di poi, cosa è stato meglio?”: Draghi-M5S-PD-Lega-FI ! ? ‘Sti cazzi… Hai voglia a rimbrottare la Gazzelloni.

        "Mi piace"

      • @ Gatto:

        Scusa, ma ci eravamo lasciati con te che mi chiedevi di seguire il consiglio della stimatissima Anail di ignorarti, e adesso mi chiami in causa? A parte che la domanda era retorica, ma soprattutto l’avevo chiesto a Guido.

        Facciamo che faccio come mi pare, come peraltro rivendicato dalla stessa Gazzelloni quando ne hai preso le difese (ma io non la stavo affatto rimbrottando, il mio era un purtroppo vano tentativo di farla prendere coscienza di essere un caso ai limiti del patologico, caratterizzato da un disperato, quasi bulimico bisogno di attenzione, certificato vieppiù dalla sua presenza sempre più assidua e sempre più sconclusionata: ormai, siamo al livello che un commento su quattro porta la sua firma, ed almeno altrettanti sono inutili tentativi di replica alla suddetta; tutto questo, oltre all’immensa pena per il miserrimo spettacolo offerto dalla protagonista, oltretutto ha lo spiacevole effetto di diminuire di molto la qualità generale della discussione sul blog, annacquandola in mezzo ad una marea di cazzate).

        In ogni caso, visto che si parlava di conti della serva e ragionamenti col senno di poi, anche senza retorica basta saper aspettare, e neanche tanto a lungo: quando sarà finito (secondo me prima della scadenza naturale), sapremo se il governo Draghi sarà stato meglio o peggio dei potenziali trecentomila morti con annessi e connessi del potenziale governo Salvini, se davvero questo è ciò che ti interessa sapere.

        Hasta la vista, baby.

        "Mi piace"

      • Infatti, ti avevo chiesto di ignorarmi (la morte informatica – cit. “GLI” -, brrrrr, ddddicui tutti si riempiono la boccuccia, ma nessuna pratica…), non che ti avrei ignorato: ERGO (cit.)?

        "Mi piace"

  2. “ma dove si vuol far passare per coalizione una annessione”

    Pedullà, riconnetti il cervello, a forza di stare da Porro e simili ti è venuta la Sindrome da Disconnessione

    "Mi piace"

    • @Tracia
      Non hai minimamente argomentato il tuo punto di vista per cui io, che condivido il senso della frase
      incriminata, non ho capito perché la ritieni una fesseria.
      A mio parere l’analisi di più di un anno di convivenza tra PD e 5S e delle ultime vicende politiche
      giustifica ampiamente lo scrivere che sia in atto un tentativo di annessione/fagocitazione.
      Se pensi il contrario, perchè non ci spieghi i motivi?

      "Mi piace"

      • Aloysius

        E’ una fesseria perchè solo un fesso può sostenere che il PD vuole fagocitare M5S, questo lo sostengono nei salotti destrosi
        che frequenta Pedullà ,dove non dovrebbe mettere la faccia se vuole fare bene al M5S, e a forza di sentirlo dire ci crede pure lui,
        senza farsi manco la domanda in 1 anno dal 32,7 % al 17″% chi si lo ha fagocitato (annesso) il movimento.

        Zingaretti e il PD senza Renzi vuole alleanze non annessioni, poi se non le trova nel movimento pazienza, alle prossime
        elezioni si va tutti all’opposizione, o c’e qualcuno che sogna ancora 4.03.2018?

        "Mi piace"

      • @Tracia
        Dunque la tua “spiegazione” si riduce sostanzialmente allo scrivere che “è una fesseria perché solo
        un fesso può sostenere che il PD voglia, se non fagocitare, almeno svuotare il Mov.”
        O.K. Prendo nota e sorvolo sul fatto che tu, implicitamente, mi abbia iscritto nella categoria dei fessi.

        Piace a 1 persona

      • “Chiedo scusa se involutamente ti ho offeso, non era mia intenzione…”: ahahah… Questi sono i grulli! ahahah…

        "Mi piace"

  3. la notizia strabiliante odierna di Pedulla’ sarebbe che alle recenti regionali in Emilia e Puglia 5* e sinistra avrebbero collaborato ,Notiziona!Vero soop ! Se nessuno lo aiuta questo fara’ la fine di Feltri: beve troppo.
    Per riprendersi occorre che qualcuno gli dica che con la sinistra non si fara’ nessun accordo e invece con Salvini si e’ addirittura proceduto a una fusione vera e propria a cui potrebbe,in un secondo tempo aderire pure la Meloni.
    Come gia’ verificato in tal modo il dissanguamento dei 5* verra’ evitato, anzi raddoppieranno i consensi in sei mesi! (Salvini pero’)
    Cin, cin Pedulla’!

    Piace a 1 persona

    • @Franceso
      Per essere uno che accusa altri di bere troppo dimostri con le cazzate che scrivi di non avere problemi
      di alcool ma di psicotropi molto, ma molto pesanti.
      “… e invece con Salvini si è addirittura proceduto ad una fusione vera e propria a cui potrebbe, in un secondo
      tempo aderire pure la Meloni… (cit.)
      Fatti aiutare prima che sia troppo tardi!

      "Mi piace"

  4. Per ritornare al magna magna collettivo è venuta l’ora di abbattere la sindaca Virginia Raggi, rea per i tanti ladroni della capitale, e non solo, di aver chiuso da sempre le stalle e quindi la mangiatoia…..Staremo a vedere le mosse dei pentastellati per la riconferma della loro sindaca. Chi vivrà vedrà!

    Piace a 1 persona

  5. Un film identico a quello a cui si assiste pure a sinistra, dove un altro aspirante suicida – elettoralmente parlando – Calenda,”
    Mo Calenda è di sinistra?
    Pedullà, ti vedo affaticato.

    Piace a 1 persona

  6. G. Pedulla’ quello che Lei dice ,purtroppo e’ la lucida triste realta’. Senza una attiva societa’ civile, questi sporchi giochini continueranno a scapito del Paese.(Pochi ,i soliti, ci guadagnano a scapito del gregge, sempre piu’ tosato.) L’ONESTA ,e’ un bene da salvare a tutti i costi.

    Piace a 1 persona

  7. La Raggi non si tocca. Se i Romani sono tanto imbecilli e depravati da privarsi della miglior sindaca immaginabile, peggio per loro. Ma non si tollerano le solite manovre da basso impero dei parassiti rimasti all’ asciutto per l’impossibilità di corrompere questa donna eccezionale

    Piace a 1 persona