Massimo Fini: “Catto-complotto contro Conte”

(di Massimo Fini – massimofini.it) – Diceva il “divo Giulio”, che per competenza, conoscenza dell’Italia, sia in senso storico che amministrativo, intelligenza, arguzia e stile sta cinque spanne sopra i nani di oggi e che in qualsiasi altro paese europeo sarebbe stato un grande uomo di Stato, ma che in Italia ha dovuto essere una sorta di ircocervo, metà uomo di Stato e metà, forse, delinquente (anche se è sempre uscito indenne dalle sue vicende giudiziarie difendendosi nei processi, al pari di Forlani, come deve fare un politico che abbia il senso delle Istituzioni), diceva quindi Andreotti che “a pensar male si fa peccato, ma ci si azzecca quasi sempre”.

Quindi faremo anche noi, in questo Paese zeppo di cattolici, che non vuol dire cristiani, un cattolico processo alle intenzioni. Il Recovery Fund di 209 miliardi, il massimo ottenuto da un paese Ue, grazie a Giuseppe Conte con l’appoggio decisivo di Angela Merkel, ci è stato accordato il 21 luglio 2020. È da quel momento che il catto-boyscout Matteo Renzi comincia a tirare la corda e a fare il suo sordido lavorio per abbattere Conte. Perché quei miliardi facevano gola a molti, banchieri, finanzieri, persone irreprensibili perché vestono in giacca e cravatta e pranzano all’ora di pranzo e cenano all’ora di cena, partiti, e si sapeva benissimo che Conte può avere molti difetti – io non ne vedo – ma non era moralmente corruttibile. Quindi andava fatto fuori. Da qui parte la trama ordita, concordemente, dal catto-boyscout, dal catto-Tatarella e dal catto-banchiere di “altissimo profilo” Mario Draghi. Questa, secondo me, posso sbagliare naturalmente, è la storia di quel golpe di Stato mascherato che ha portato al governo Draghi, altrimenti non si spiegherebbe come l’attuale governo che pantografa sostanzialmente quello precedente tenga insieme tutti, il diavolo e l’acqua santa, però con la decisiva esclusione di Conte (oltre che, per ovvi interessi berlusconiani, di Bonafede).

Messaggio per il cattolico Marco Travaglio. In questa fogna di paese chiamato Italia siete tutti cattolici. Questo non ti fa venire qualche dubbio non sulla tua fede, che son cazzi tuoi, ma sulla potenza che il cattolicesimo, che non ha nulla a che vedere col cristianesimo, cioè coll’affascinante borderline di Nazareth, ha assunto negli ultimi decenni in Italia? In fondo a tener fede alle parole del laico e liberale Camillo Benso di Cavour, “libera Chiesa in libero Stato”, sono stati proprio i democristiani a partire da don Sturzo passando per De Gasperi ed arrivando a Fanfani e alla sua generazione. Adesso abbiamo uno Stato prigioniero dell’ipocrisia cattolica, dei catto-boyscout, dei catto-banchieri, l’unica vera e sola Santissima trinità.

16 replies

  1. Sono secoli che la chiesa, che come dice lei niente c’entra col falegname di Nazareth, rappresenta un freno allo sviluppo civile del nostro paese, saremo anche nel G7 per il PIL ma siamo indietro su senso civico, libertà di pensiero, livello di istruzione e compagnia bella, non é un caso che dopo la riforma protestante, liberi dal giogo cattolico, molti paesi del nord Europa abbiano raggiunto elevati livelli di civiltà.

    "Mi piace"

  2. Ritengo necessario contestare la benevola distinzione proposta dall’ottimo Fini tra “cristiani” e “cattolici”. I secondi derivano, evidentemente dai primi i quali, dopo un’iniziale (troppo enfatizzata “persecuzione”) si sono dimostrati loro stessi i peggiori assassini e persecutori che la Storia ricordi. Solo attraverso la violenza e gli accordi con il potere politico, il quale riteneva di utilizzarli e ne è stato invece totalmente condizionato, hanno potuto diffondere in tutto il mondo quel cancro che si chiama cristianesimo. Delle colossali menzogne restano tali anche se le ripeti per 2.000 anni e tenti di occultare in ogni modo le prove che le smentirebbero!

    "Mi piace"

  3. Si come no , discorso deviante cher non porta a nulla . Come se l’ Europa , la finanza e tutto il resto non ci fossero in questo contesto . Questo parla di catto ecc. ecc. come negli anni 60 . Nostalgia canaglia
    Per Fini la macchina del tempo si e’ fermata a Campo de Fiori .

    "Mi piace"

  4. Fini, ha battuto la testa?
    ha usato delle metanfetamine?
    sé fatto di coca?
    Andreotti è sempre uscito indenne dalle sue vicende giudiziarie?
    Secondo grado di giudizio
    “In buona sostanza i giudicanti ricollocarono le condotte contestate a Giulio Andreotti in due differenti epoche,
    corrispondenti ad una prima stagione antecedente (fino al 1980) e ad una seconda stagione successiva (dal 1981)
    all’avvento dell’egemonia dei ‘corleonesi’ all’interno di Cosa Nostra in seguito alla cd. seconda guerra di mafia,
    per poi arrivare a riconoscere che Giulio Andreotti era stato un colluso con Cosa Nostra fino all’ascesa dei ‘corleonesi’,
    quando cioè i suoi referenti mafiosi erano stati eliminati (Stefano Bontate) o messi da parte (Gaetano Badalamenti).”
    Terzo grado di giudizio
    “Anche secondo i supremi giudici, in conclusione, Giulio Andreotti è stato un associato di Cosa Nostra fino
    alla primavera del 1980, momento a far data dal quale ha inteso dissociarsi dal sodalizio arrivando financo
    a promuovere, all’interno degli ultimi gabinetti (1989-1992) da lui presieduti in qualità
    di Presidente del Consiglio dei Ministri, provvedimenti normativi di contrasto alla criminalità mafiosa.”

    la prescrizione non è assoluzione

    manco fossi una Bongiorno o un Ghedini a caso, “ma và a ciapar i rat”

    Piace a 1 persona

    • Ma secondo te ,con tutto quel po’ po’ che hai scritto , Andreotti è mai stato in prigione??? Non hai fatto che confermare quello che Massimo Fini voleva dimostrare!! Quindi quello che deve prendere i topi non è lui!!….

      "Mi piace"

      • X Fabrizio:

        Fini si è bevuto il cervello su Andreotti, anche se a lui piace provocare anche in modo molto esplicito visti i nani e ballerine di oggi.

        Ma che Andreotti fosse intoccabile non significa che non fosse colpevole, da Moro ai rapporti con la mafia.

        Fini a prenderlo sul serio, non è credibile.

        E anche Berlusconio non è stato mai in prigione, se è per questo.

        "Mi piace"

  5. Fini
    hai fatto un toppone gigantesco
    con Andreotti e cristiani e cattolici
    qui di vero c’è che il solito “grumo” incrostato di interessi coalizzati tra di loro, hanno fatto fuori un galantuomo.
    Gli è andata anche bene, nel recente passato chi si metteva di traverso veniva ammazzato.
    Mafia, servizi segreti, terrorismo pilotato (da Pza Fontana in poi)

    Piace a 2 people

  6. Continuo a leggere di questi fantomatici 209 miliardi.
    Il paese è fermo da un anno, c’è un danno stimato di
    800 /1000 miliardi, visto e considerato che la pandemia è piovuta dal cielo e colpe non ne abbiamo (?).
    Dovevamo solo passare allo sportello e ritirare l’assegno
    e l’europa solidale pagava, noi e il resto dei disgraziati.
    Un mezzo vaffanculo lo posso dire?
    ..nculo.
    209 miliardi ce li fumiamo in 2 minuti.

    "Mi piace"

      • Anche tu non scherzi.
        Le stesse cose che sosteneva Giannini, il proffe. qualche tempo fa, è una mancetta, perdipiù vincolata.
        .. tranne qualcuno, a momenti finisce a carte bollate. Ahahahah.. che ridere. I bolli, fortemente bolli.

        "Mi piace"

  7. Le persone che ostentano la loro fede religiosa, sono le più egoiste del mondo.
    Ma non solo i cattolici, anche testimoni di Geova ecc.

    "Mi piace"

  8. forse, delinquente? Approfondisca. Comunque a parte la gloria postuma di belzebù il pezzo ha un senso. Ma arriva tardi.

    "Mi piace"