Alessandro Di Battista: “Perché dico no a Draghi”

(Alessandro Di Battista) – Ogni ora che passa, per quanto mi riguarda, si aggiungono ragioni su ragioni per dire NO a Draghi. Si dice: “non sarà un governo tecnico ma un governo politico”. Benissimo. Allora ragioniamo di politica. C’è chi si batte da 906 giorni, ovvero dal 14 agosto del 2018 (giorno della Strage di Genova) , per revocare le concessioni autostradali ai Benetton. Davvero qualcuno crede che Draghi, colui che, da Direttore generale del Tesoro, assegnò le concessioni autostradali ai Benetton, possa revocarle? C’è chi combatte per l’istituzione di una banca pubblica di investimento. Pensate davvero che Draghi, uomo legato a doppio filo alla Goldman Sachs possa realizzarla? Io credo che sia indispensabile un durissimo provvedimento sul conflitto di interessi che proibisca, per legge, consulenze (o conferenze ben retribuite) a politici ed amici della politica. Si potrà mai approvare una legge del genere con Renzi al governo, per giunta rafforzato politicamente, che si sta arricchendo a dismisura grazie a conferenze estere strapagate? Pensate che sarà possibile portare avanti battaglie sulla legalità e sulla giustizia stando al governo con Berlusconi? E ancora. C’è chi crede nei beni pubblici, nella scuola pubblica, nella sanità pubblica. Secondo voi i Calenda e le Bonino, sponsor delle privatizzazioni, saranno d’accordo? E chi sostiene interventi per le piccole medie imprese crede davvero che un governo che nasce con la benedizione di Confindustria li sosterrà? Governo politico è una parola che non ha alcun senso in questo scenario. Cosa c’è di Politico nel governare con PD, LEU, Forza Italia, Più Europa, Centro Democratico e, probabilmente, Lega Nord? Ci sarà qualche “politico” dentro. Un numero, tra l’altro, decisamente inferiore a quel che si immaginano molti sostenitori del sì a Draghi. Ma di politico non vi sarà nulla. Draghi, nei primi mesi di luna di miele concessa da una pubblica opinione stremata da un anno di pandemia, si dedicherà al piano vaccinale e a mettere nero su bianco un Recovery gradito ai potentati che lo incensano. Nulla più. Poi, senza colpo ferire, si farà eleggere Presidente della Repubblica. D’altro canto non avrebbe mai accettato senza questa garanzia. A quel punto ci si renderà conto che il “governo dei migliori” come già viene definito, altro non era che l’inizio della restaurazione. Un film già visto, tra l’altro. Opporsi a questo scenario è l’unica scelta, propriamente politica, che si possa fare.

22 replies

    • Io non riesco proprio a capire ma possibile che non riesci a capire che se li lasci senza un controllo del movimento i cittadini italiani dei 200 e passa miliardi ne vedranno le briciole e poi ti contraddici perché dici che revocheranno la concessione ad autostrade e poi non vuoi entrare nel governo ma riesci a capire che senza di noi il governo lo faranno lo stesso alla faccia nostra e ci toglieranno tutto quello che il movimento ha fatto fino ad ora e allora cerchiamo di entrarci bene e difendere gli interessi degli italiani perché stare all’opposizione non serve ad un caz….scusa il termine ma io la penso così

      "Mi piace"

  1. Mi sembra surreale che il M5S stia vagliando la possibilità di far eleggere un potentissimo massone tecnocrate calato dall’alto come presidente del consiglio.
    Evidentemente c’è parecchia gente tra gli eletti che non ha niente a che fare col M5S e la sua storia. Stanno portando il M5S sempre più in basso nei consensi, ma fanno finta di niente. La stampa può avere una parte di responsabilità, ma anche prima di prendere il 33% avevano la stampa contro.
    Grillo, se è vero che è per il SI condizionato (poi aspetta e spera) a Draghi, evidentemente ha la strizza per la vicenda del figlio.

    "Mi piace"

      • No assolutamente, ma per la MORALE del M5S è più che un reato, dato che ha cacciato degli eletti perche massoni.
        Massoneria equivale a segreto, nel bene e nel male, e non è conciliabile con chi ha sempre detto che non ci dovrebbero essere segreti nelle istituzioni.

        Piace a 1 persona

      • No, un momento: se i 5S hanno cacciato persone perché massoni vuol dire che non è un segreto. Allora, o dimostri che essere massone, segreto o meno, è un reato, oppure ci fai la figura di palta che resta sempre merd4 anche se a farla sono gli honesti! Ma poi, il segreto non è affatto sinonimo di delinquenza e le cose taciute non sono necessariamente empie; o per caso, lei, va a spiattellare a tutti il pin del suo bancomat? Che cosa nasconde, sotto, sotto, questo segreto inconfessabile: sarà mica per caso un evasore, vero?

        "Mi piace"

      • Se posso dare la mia opinione, a rendere detestabile la Massoneria, non è la segretezza ma l’organizzazione autoprotettiva.
        La Massoneria è una mafia in guanti bianchi; un coacervo di soggetti che si proteggono l’un l’altro, allo scopo di scalare i posti di prestigio e potere. Uno dei tanti modi meschini di driblare la meritocrazia distorcendo il concetto di la giustizia.
        Una volta raggiunta la carica di potere, il massone si adopererà per agevolare l’ascesa di un altro massone, ostacolando quella di soggetti estranei ad essa. Pensate a un giudice… o un barone universitario…
        Ho conosciuto personalmente 2 massoni (uno vecchio amico di famiglia). Il figlio, a 23 anni era laureato (certamente un ragazzo brillante). Già l’anno successivo era a dirigere un museo…

        Piace a 2 people

      • Mi scusi, Copronio, quella da lei descritta non è una procedura massonica, ma del tutto generale. E’ come sostenere che la pedofilia sia una procedura ecclesiastica: continuare volutamente a confondere il principio con le sue deviazioni, fa di voi delle macchiette e vi mette in una posizione insostenibile, oltre che comica!

        "Mi piace"

  2. Certo che io chiederei pubblicamente questi provvedimenti al Drago… Domandare è lecito… Rispondere No… Altrettanto.. Sia da parte del M5S… che di Drago Draghi… quindi non con il mio consenso… Certo che Pirro Renzi. Avrebbe vinto una battaglia… non la Guerra

    Piace a 1 persona

  3. Si ,le cose stanno proprio così.Caro di Battista mi piacerebbe il tuo punto di vista sull’inversione ad U dei tuoi compagni del movimento con cui hai condiso la tua vita politica fatta di battaglie, a cominciare da Grillo continuando con Di Maio,Crimi ecc..Cosa e chi li ha convertiti sulla strada di Damasco ?

    "Mi piace"

  4. Grazie Di Battista, è anche grazie a te, e alla grandissima Barbara Lezzi, se Draghi scorrazza per Montecitorio cercando di formare un nuovo governo. Chapeau!

    "Mi piace"

    • Grande DIBBA
      Purtroppo gigino o bibitaro non è della tua stessa pasta, gigino ama le auto blu, la poltrona di ministro, i voli con gli aerei di stato, i ricevimenti istituzionali, che poi, per ottenere ciò sia disposto a farsi inchiappettare dai pidioti, leucoti, italovuoti non conta niente, e tutto ciò non per i risultati ottenuti, infatti, tutte le iniziative del mv5 * sono ferme al palo dal 2019, la melma piddina non consente di muoversi, si dirà che la colpa è della pandemia, e che cavolo, la de micheli èra impegnata a misurare la febbre alla famiglia benetton e tutti gli altri ministeri a sorreggere il povero mortimer speranza, pure il guardasigilli, costretto a rimirarli, non sia mai che i sigilli scappino, intanto verdini la sua vittoria l’ha ottenuta, arresti domiciliari nella sua lussuosa residenza romana da dove puo liberamente fare i caxxi suoi
      Ma la colpa e del DIBBA,
      Il tapino, non solo non vende bibite, ma gira il mondo, scrive libri, non vive di denaro pubblico e non gira con l’auto blu come avrebbe potuto, è colpa del DIBBA se gigino o bibitaro è riuscito nella missione impossibile di far crescere a dismisura il cazzaro verde e resuscitato il cadavere dei pidioti, è colpa del DIBBA se gigino o bibitaro è riuscito in meno di 3 anni a portare il mv5 * dal 33% al 10/12%
      Tutta colpa di Alessandro Di Battista e sicuramente c’ha messo pure lo zampino la Raggi.

      "Mi piace"

  5. Dicendo no ,e ci puo’ stare, quali vantaggi concreti si avrebbero per chi ha votato e creduto nel movimento 5 S. Il confronto delle idee tra persone oneste e’ comunque fondamentale.

    "Mi piace"

  6. D’accordissimo con Di Battista.
    Però prima bisogna andare a vedere il bluff.

    Secondo me il M5S deve dare la disponibilità ad ascoltare le proposte di draghi, anche se quasi certamente saranno inaccettabili (in sintesi tutto ai padroni e il popolo si fotta), e se saranno quelle che ovviamente saranno, rifiutarle.
    Dopodichè come per magia la lega darà la sua disponibilità ad entrare nel governo (borghi e bagnai già dicono che draghi è un fuoriclasse) e faranno quello che devono fare. e il M5S tenterà di arginarli da fuori, con scarso successo però, perchè la casta unita ha un unico padrone e si muove unita.
    L’unico aspetto positivo di questo ennesimo golpe antidemocratico è che destra e sinistra mostreranno la loro comunione di interessi, e anche se la tv farà di tutto per giustificarla, eroderanno ancora un po’ della loro credibilità.
    Del resto Roma non fu distrutta in un giorno.

    Inutile ragionare di ideologie con una politica che si vende al miglior offerente.

    "Mi piace"

  7. Lezzi: “Con B. e Renzi? Fatale per noi, sciagura per l’Italia”
    “Non posso credere che ci sia tra noi la convinzione che sedere allo stesso tavolo dell’operazione Verdini da Rebibbia possa rappresentare il bene per il Paese ancor più in questo drammatico momento. Il M5S le ha tentate tutte per dare agli italiani un governo che potesse occuparsi di loro ma esistono limiti che devono essere riconosciuti con coraggio e con la memoria alle azioni di questi personaggi che, come avvoltoi, hanno lavorato per far fuori quella persona perbene che è Conte per ritornare a spartirsi la torta come hanno sempre fatto e come la storia ci insegna. Un governo con Berlusconi, Calenda, Renzi, Bonino e Salvini, non è un governo politico ma un’attrazione fatale per il M5S ed una sciagura per gli italiani”. Lo scrive su Facebook Barbara Lezzi.Ps Invece lasciare campo libero a questi ceiminali di destra è una mossa astuta?Da dove peschi queste fini analisi politiche?Babbara. Renzi è da escludere a priori sei tu che lo infili…forza italia in questo momento è il male minore visto il troiaio che c’è più a destra.Al voto non si va? Opposizzione a far che?Rousseau non è (10 milioni di italiani)..che vi hanno votato per decidere e governare.Se non sapete decidere per il “bene” di quei voti è meglio che andate a zappare.Avete il 33% in parlamento vuole dire che in teoria dovreste “pesare” e invece cosa pensate di DI FARE andare all’opposizione.Ripeto a fare che?Penichella e soldini.Draghi non farà mai un governo con er nutella e la triglia zoppa.Guido: Ma quale identità..non vi riconoscete manco davanti allo specchio.L’identità la dovete ritrovare perchè la senzazione comune è che in molti di voi la hanno persa per strada.Saluti

    "Mi piace"

    • Andare a sedersi con questi signori vuol dire uccidere completamente il mv gia agonizzante,
      Se uno non capisce ciò è stupido cercar di ragionarci,
      Uno ce l’ha oppure non ce l’ha.

      "Mi piace"

  8. Andare a sedersi con questi signori vuol dire uccidere completamente il mv gia agonizzante.Non andare incece farà rvingoglire il mov come nella prateria in primavera.Già io non capisco.

    "Mi piace"

  9. Va bene tutto Alessandro,anzi si potrebbero aggiungere decine di motivi per cui il movimento non dovrebbe “sporcarsi” le mani ma: dall’opposizione come fare /impedire che tutte queste cose fatte/evitate?con un po’ di buona volontà e con trattative serie e alla luce del sole, siamo sicuri che non si possa ottenerne qualcosa dì importante (certo non tutto)? E comunque,ok,opposizione dura e pura,recuperiamo un po’ di punti percentuali e qualche deputato /senatore dalla debacle che si prospetta per le prossime elezioni,ma non saranno anche queste “poltrone” tanto più inutili quanti non spendibili in fase di futuri governi?

    "Mi piace"

  10. Chi ha una storia professionale di 50anni dalla parte del Capitale, perchè Draghi ha lavorato per il Capitale anche quando era Direttore Generale del Tesoro, quello che ha praticato il prelievo forzoso, presente nella disfatta della battaglia contro Soros e la svalutazione della lira, al progressivo deteriorarsi e disfacimento della I° repubblica, all’avvento della Mafia alla Presidenza del Consiglio, alla cooptazione all’interno della Massoneria internazionale, Direttore esecutivo Banca Mondiale, autore della legge di regolamentazione dei mercati finaziari, cosiddetta Legge Draghi che lascia ampio spazio alla auto regolemtazione, Governatore della Banca d’Italia megli anni del gioco del risiko delle banche, presidente della banca centrale in anni in cui prima è stato attore poi spettatore della mattanza nei confronti di Italia e Grecia poi salvatore quando oramai i danni sono stati fatti.
    Una siffatta personalità lo si lascia in mano alle destre compreso Renzi?
    o si cerca di imbrigliarlo oppure dura opposizione in Parlamento e nella società.

    Piace a 1 persona