Benevento: rimossi i rappezzi di bitume sul Ponte Leproso

Dopo la nostra segnalazione riguardante la deplorevole presenza di rappezzi di bitume sul Ponte Leproso, l’amministrazione comunale si è subito attivata per rimuovere il bitume e generando malauguratamente altri danni alla pavimentazione dell’antico ponte romano.

E’ incontrovertibile che tali interventi vanno concordati scrupolosamente con la Soprintendenza Archeologica e seguendo un piano di manutenzione ordinaria, tuttavia è necessario porsi un interrogativo su quanto è accaduto, dal momento che ancora non è chiara l’identità dell’autore che ha dato disposizioni di utilizzare dell’orrendo bitume nero per ripristinare alcuni tratti di pavimentazione di un antico ponte del I secolo a.C.

Purtroppo nella nostra città continua a mancare la cultura per tutelare l’ambiente, il paesaggio e i nostri beni archeologici. In ogni caso chiederemo alla Soprintendenza Archeologica per le provincie di Caserta e Benevento
di attenzionare la vicenda, in modo da evitare che il Ponte Leproso venga profanato ulteriormente.

Giovanni Picone
Coordinatore Provinciale del Comitato Promotore del Club degli Amici della Terra Benevento

1 reply

  1. Ma come si fa??
    Questo ponte sorge in località Pantano, così chiamata perché situata alla confluenza del calore e del Sabato, i due fiumi che come il Tigri e l’Eufrate in Mesopotamia circondano la città storica.
    Ha resistito nel corso di oltre 2.000 anni a spaventose inondazioni e violenti terremoti.
    MA È SEMPRE IN PIEDI AL SUO POSTO.
    Come è a chi è venuto in mente di cominciare ad asfaltarlo?
    È un ponte di rilevante interesse storico, che si somma al maestoso Arco di Traiano superbamente conservatosi sino a noi. Al Teatro Romano, alla statua egizia del Bue Apis, alla Rocca dei Rettori, alle mura Longobarde, al chiostro della chiesa di Santa Sofia, patrimonio UNESCO e tante altre ATTRAZIONI culturali e artistiche.
    Una città che valorizzando i suoi lasciti potrebbe vivere alla grandissima di rendita turistica.

    Invece asfaltano uno dei ponti romani meglio conservatosi sino ai nostri giorni.

    "Mi piace"