Il giorno dello sciacallo

(Dott. Paolo Caruso) – In queste ore la tensione e le preoccupazioni per una eventuale crisi di governo, che ormai aleggia da settimane, sembrano avviate a conclusione con la conferenza stampa alla Camera nel pomeriggio di oggi del capo politico di Italia Viva. Infatti l’Innominabile Bomba di Rignano sull’Arno, insieme alle sue fedelissime ministre Bellanova e Bonetti procederà al probabile ritiro della delegazione di I.V. dall’esecutivo. Il Giorno dello sciacallo sembra proprio arrivato, il Killer toscano è già pronto a colpire il premier Conte, portando il governo all’epilogo finale. L’attesa dunque è trepidante; allo sciacallo fiorentino si aggiungeranno presto gli attacchi scomposti e gli ululati isterici delle iene  fascio leghiste, pronte anche loro ad aggredire la “preda” e spartirsi  successivamente l’insperato pasto (Recovery fund). Il cinismo  e l’irresponsabilità dell’Innominabile si rivela il peggiore dei mali in un momento di estrema difficoltà per il Paese, vuoi per la pandemia ancora in fase espansiva vuoi anche per il grave dissesto economico. Uno sciacallaggio politico costante quello del Cazzaro fiorentino che sempre pronto a ostacolare il premier Conte, depotenziandone l’azione di governo, oggi pomeriggio potrebbe pontificarne la fine. Siamo sull’orlo dell’abisso, un giorno importante per il futuro del governo e dell’Italia intera, quasi un regolamento di conti per colpa di un personaggio schizofrenico che sta portando il Paese ad una crisi irreversibile solo per le sue brame di potere. Lo spettacolo squallido offerto da certa politica in queste ultime settimane ai cittadini, in barba all’incremento ragguardevole dei contagi e all’elevato numero dei decessi, risulta particolarmente indigesto e a dir poco incomprensibile. L’accorato appello delle forze sane del Paese, che responsabilmente hanno invitato i partiti ad assumere dignità istituzionale, facendo a meno di fughe in avanti  per esclusivi interessi personali, insieme al monito del presidente della repubblica Mattarella affinché si lavori per il bene comune e tutti insieme si possa essere costruttori di un Paese migliore, pare fino ad ora non aver trovato ascolto. Cui prodest? 

2 replies

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...