Crimi, se Renzi ritira ministri no a nuovo governo con Iv

(ANSA) – “Se Renzi si rende colpevole del ritiro dei suoi ministri, con lui e Italia Viva non potrà esserci un altro governo. Esiste un limite a tutto. Se ora, nelle condizioni in cui siamo, qualcuno si chiama fuori e saluta la compagnia, per noi è fuori e resta fuori definitivamente”.

Lo sottolinea, in un colloquio con l’ANSA, il capo politico M5S Vito Crimi rispondendo a chi gli chiede della possibilità anche di un Conte-ter in caso di crisi. “Non si può abbattere la casa e poi fare un sorriso e dire che va tutto bene”, aggiunge il senatore del Movimento.

CRIMI “IL RITIRO DEI MINISTRI DI ITALIA VIVA SAREBBE UN TRADIMENTO AGLI ITALIANI”

(ANSA) – “Mi sembra un’ipotesi impensabile, sarebbe un tradimento verso gli italiani nel momento più difficile. Stiamo lavorando e facendo molto e tante cose ci sono da fare.

Le persone ci chiedono risposte, hanno bisogno di aiuto e che le istituzioni si facciano carico dei loro problemi, compiendo fino in fondo loro dovere. Chiamarsi fuori ora sarebbe di fatto un sabotaggio ai danni del Paese”.

Lo sottolinea, in un colloquio con l’ANSA, il capo politico M5S Vito Crimi rispondendo in merito all’eventualità che nel Cdm di questa sera Iv ritiri i suoi ministri.

“Siamo ancora nel pieno dell’epidemia, le crisi aziendali e quelle di tanti settori non possono essere lasciate in sospeso perché la politica sta pensando prima a se stessa. C’è un Paese che ha dimostrato molta solidarietà e capacità di reazione ma che è anche molto fragile”, sottolinea Crimi che, alla domanda se ci sia uno sbocco alla crisi osserva: “La domanda non va fatta a me o al Movimento 5 Stelle, che sta dimostrando un senso di responsabilità encomiabile e sta evitando di entrare in sterili polemiche ma resta concentrato sulle cose da fare”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

3 replies

  1. Tutti sappiamo chi è il rottamatore, un pinocchio che sogna di diventare volpe, con il contributo della fata boschina. Continuerà a chiedere cose improponibili, cercando di ricostruire una falsa parte del giusto in cui collocarsi e in cui il manipolo di eroi renziani sono gli unici a pensare al bene del paese, mentre l’odiato Conte perde tempo in un governo immobile invece che correre. Peccato che tutti i ritardi siano tutta colpa del partitino che non esisteva alle elezioni e che si propone come soluzione dello stallo da esso stesso creato.
    Stendiamo un velo pietoso sul monito di spendere bene i soldi, se l’autore è chi ha fatto un affarone con un aereo in leasing.
    Nulla di nuovo, basta guardare all’operato dell’ex-premier colmo di battaglie mai combattute sostituite con conflitti artificiali in cui si vede dalla parte del giusto contro chi ha sempre torto; lo è stato per i vaccini per cui l’allora PD era colmo di scienziati pro-vax, mentre chi proponeva più informazione, era a favore dei vaccini ma con meno obblighi, era la stessa cosa di un no-vax che per principio rifiuta i vaccini a prescindere; lo è stato per la riforma costituzionale la cui propaganda ometto di ricordare per questioni digestive.
    La cosa che mi disgusta di più sono tutti i giornali che propinano la questione come un teatro innescato e tra parti egualmente colpevoli, quando invece solo uno è responsabile, mentre dall’altra parte Conte ha fatto di tutto per non cedere alle provocazioni, per altro, stesso refrain al tempo dell’altro Matteo, si vede che il tutor Verdini consiglia allo stesso modo i due adepti.

    "Mi piace"

  2. Crimi, capo politico pro tempore, entro 30 giorni, ossia da febbraio 2020 avresti dovuto indire elezioni x la nomina del nuovo capo politico, siamo a metà gennaio 2021 e ancora non sono state indette le sospirate votazioni, chissà perché,
    Crimi, fare da testa di legno non giova alla tua credibilità, come non giova al mv5 * avere un capo occulto ( Giggino o bibitaro) che fino ad oggi le ha sbagliate tutte eccetto ritagliarsi un posticino a suo uso e consumo.
    Aspettiamo con ansia il nuovo direttorii.

    "Mi piace"

  3. Caro Crimi, va bene il senso di responsabilità verso il paese, ma ci voleva tanto tempo a rispondere a questo cazzaro in modo chiaro e senza sottintesi? Se ritira le ministre, è finita. Punto. Poi se si trova in parlamento qualche “responsabile” (non certo come il Berlusca a pagamento) bene, se no ad elezioni. Chiaro e semplicemente serio.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...