Un rimpasto che offende il Paese

(Gaetano Pedullà – lanotiziagiornale.it) – Uno rinuncia a redditi professionali per un milione e si taglia lo stipendio da premier mentre l’altro in pochi mesi ripaga il prestito con cui si è fatto la villa. Come Giuseppe Conte e Matteo Renzi interpretino in modo differente il servizio alla politica si può misurare anche da qui, ma è sull’idea di bene comune che la distanza tra i due assume dimensioni siderali.

Che piaccia o no, il primo sta combattendo una battaglia durissima contro la pandemia, si è procurato fondi europei per duecento miliardi e oggi presenta il piano con cui spendere questi soldi e far ripartire l’economia. Il secondo invece non si fa scrupolo di lasciare il Paese senza un governo nel momento più acuto della pandemia, salvo probabilmente dirci tra breve che tutto è perdonato perché il Recovery Plan grazie ai geniali consigli di Italia Viva ora sì che funziona, e seppure in ogni trasmissione tv ha detto di non volere poltrone, ne incasserà di nuove.

Le voci che girano in queste ore sono le più varie: in quello che il Centrodestra chiamerà efficacemente Conte ter si parla della Boschi al posto di una ministra straordinaria sui temi del Lavoro, come la Catalfo. In bilico sarebbero pure Azzolina e Lamorgese, mentre nel Pd i giochi sono apertissimi per imbarcare Orlando e forse anche lo stratega della vecchia guardia, Bettini, a spese a quanto pare della sola De Micheli.

Partite di Palazzo, insomma, che non solo non interessano un’acca ai cittadini, ma rallentano proprio adesso i ministeri coinvolti nell’avvicendamento. Una girandola che serve al potere, ma di cui l’Italia non ha affatto bisogno.

24 replies

  1. no Pedullà, interessano eccome i cittadini! A me interessa eccome! ll conte 2 si è fatto ponendo come veto la Boschi, ella non doveva e non deve assumere ruoli governativi. Spero che non si sacrifichi la poltrona del 5S per la Boschi, non è giusto ne hanno già poche per la loro rappresentanza in parlamento. NOn è GIUSTO!!!!

    Piace a 3 people

    • Ylenia, dormi sonni tranquilli!
      Avrei voluto dire” stai serena”,
      ma nel pensarlo sono stato pervaso da un sentimento negativo

      "Mi piace"

  2. Tutta questa manfrina è disgustosa. Il fatto che provenga da due bugiardi palesi ( stai sereno e mai più in politica) la rende maggiormente ripugnante.

    Piace a 3 people

    • Aggiungo che queste stesse argomentazioni si dovrebbero poter sentire in TV.
      Ovunque. A tappeto.
      Dovrebbero farci PROCLAMI.
      Invece silenzio dal fronte…e dove giri giri: Renzi, Bellanova, Boschi, Salvini, Meloni e tutto il giornalame che ingigantisce i loro peti virulenti.

      Piace a 4 people

  3. Guadagnava prima un milione l’anno, quando non lo conosceva nessuno. Quando tornerà a lavorare triplicherà. Dovremmo incatenarlo a quella poltrona.

    Piace a 4 people

    • “Dovremmo incatenarlo a quella poltrona”
      soprattutto per salvaguardare e sfruttare al meglio quei 209 miliardi.
      immagino che pacchia se arriva qualcun altro

      Piace a 4 people

  4. Difendere un individuo mentitore e ignobile come Renzi e offendere chi su di lui dice la verità fa scendere l’onore di chi lo fa allo stesso livello di Renzi che non è proprio un bel livello. Del resto ognuno sceglie le persone che gli somigliano.

    Piace a 1 persona

  5. Renzi ha venduto l’anima al diavolo, cosa che, vista la famiglia da cui proviene, gli è risultato abbastanza facile. E’ partito coi soldi e l’aiuto politico di Berlusconi, ha avuto Verdini come tutore, si è venduto alla P2 grazie ai legami di famiglia, si è asservito alla Troika e al Bilderberg e ha promesso di distruggere in Italia qualsiasi cosa fosse di sx per favorire ideologie reazionarie, lobby e sistema bancario. Più che un rottamatore è un distruttore. Ha distrutto o tentato di distruggere l’articolo 10, i diritti dei lavoratori, le tutele dei giovani, lo stato sociale, la Costituzione, la giustizia, la certezza della pena, i diritti elettorali, la democrazia… Come Lorenzo de Medici passò alla storia come ‘Lorenzo il Magnifico’, così Matteo Renzi ci passerà come ‘Matteo il Miserabile’.
    Impossibile la redenzione di un essere così spregevole.

    Piace a 4 people

  6. In tutta questa messinscena a dir poco grottesca, l’unico
    coerente è Renzi.
    Comunque, visto che ci troviamo al bar tra una brioche e un tramezzino, archivio il mio intervento sotto alla birretta che sta arrivando.

    AUGH, Capo indiano.

    "Mi piace"

    • @Untu
      Posso capire tutto, il poltronaro Di Maio, i limiti del blog, della sua moderazione e gestione, i limiti dei candidati, i limiti nella trasparenza. Insomma i limiti del M5S li conosciamo tutti e non sono pochi.
      Ma come si fa a ritenere Renzi una persona coerente?
      Letta stai sereno è diventato un cult, non ci ha insegnato nulla?
      Se giudichiamo severamente il M5S dovremmo utilizzare lo stesso metro con tutti.
      E gli altri uscirebbero da questo confronto con le ossa rotte perché la partitocrazia è una vera cloaca e Italia Viva è il peggio della partitocrazia.
      A dirlo non è stato Casaleggio ma un certo Berlinguer.

      Piace a 1 persona

  7. Ha ragione in tutto. Se si verifica questo ignobile epilogò, sai quante persone autorevoli e fuori dai partiti carogna saranno disposte a dare una mano per risollevare questo paese alla deriva? Nessuna. NESSUNA. Fare un eroismo, come ha fatto Conte, per essere sbertucciato da ignobili quaquaraqua che si sentono padreterni, come il Bomba, il Cazzaro, la Pesciola o la MEB che solo producono danni è intollerabile per qualsiasi persona seria

    Piace a 1 persona

  8. Renzi, che voleva rottamare la partitocrazia, ne è il più alto e fulgido rappresentante.
    È un intrallazzatore che potrebbe tenere dei corsi di intrallazzamento anche a Verdini e Bisignani messi insieme.
    Non dico che non abbia detto di tanto in tanto delle verità ma quando lo ha fatto è stato solo strumentale.
    Nelle rare occasioni in cui Renzi predica bene, lo fa solo nella speranza di razzolare male.
    Renzi è, politicamente parlando, una testa di cazzo.

    Piace a 2 people

  9. Renzi? Ha perso ogni dignità… Non è un uomo di parola… poiché quasi mai ha la capacità di tenere fede a ciò che LIBERAMENTE ha promesso.. E chi perde la dignità non ha nulla più da perdere.. Uomini.. mezziuomini e quaquaraqua… Che tristezza.

    "Mi piace"