Renzi rilancia la sfida a Conte: “Se non ha i numeri si fa un altro governo”

(agi.it) – Matteo Renzi torna a lanciare la “palla nel campo” di Giuseppe Conte e sfidarlo sui tre piani di scontro dei giorni scorsi: Mes, conta in Aula e delega sui servizi. “Presenteremo un nostro documento che chiederà: sì o no al Mes?”, annuncia il leader di Italia viva. “Non saremo complici di uno sperpero, siamo pronti a dimetterci e andare all’opposizione. Se Conte, come sembra, vuole cercare i voti dei responsabili in Aula lo aspettiamo lì”. “Iv non si spacchera’ – assicura l’ex premier – e se Conte non avrà i numeri, si fa un altro governo, non le elezioni”. “Io non sono un inciucione ma sul Recovery bisogna parlare con l’opposizione”, aggiunge. E ancora: “Si faccia presto il Cdm. A chi chiede se il Mes è la conditio sine qua non per andare avanti, rispondo: perchè no al Mes?”.

Il nuovo, ennesimo, ultimatum di Renzi arriva alla vigilia di una delicata riunione di maggioranza, convocata dal presidente del Consiglio per domani alle 18 con l’intento di discutere la bozza del Recovery plan da portare in Consiglio dei ministri nelle ore successive.  

Altro tema che Renzi pone è quello della delega sui servizi segreti.  “E’ assurdo che il presidente del Consiglio non voglia cederla”, insiste, “come hanno fatto tutti i suoi predecessori”, Ma, aggiunge poi, per rispetto agli agenti che rischiano la vita ogni giorno e che agiscono sotto copertura o quando c’è da pagare un riscatto o da difendere le istituzioni, non ne parlerò più. Da qualche mese i servizi sono oggetto di una polemica assurda, sono sconvolto”.

Infine, il leader di Italia viva si associa alla sua ministra Teresa Bellanova nel definire “timida” la condanna di Conte all’assalto di Capitol Hill da parte dei sostenitori di Donald Trump.  “E’ stato importante che anche Boris Johnson, altro uomo di destra, abbia detto parole durissime come Angela Merkel. Ha ragione Bellanova, lo ha detto Veltroni – sostiene -: quando c’è una ferita alla democrazia, si sta tutti dalla parte della democrazia, non è che se uno è amico di Trump non dice parole chiare”. “Il rispetto delle forme è parte della democrazia”, sottolinea. 

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

13 replies

  1. Personaggio squallido sempre ospite delle tv e dei giornaloni, un mondo avulso dal popolo italiano. Speriamo davvero nell’intelligenza del popolo onesto che certo non non è rappresentato dalle lobby.che lo adorano…..
    Ovvero un grande calcio nel sedere del Bomba per nn rivederlo mai. più!!!!

    "Mi piace"

  2. Sono d’accordo e nutro anch’io la speranza di non doverlo più sentire nominare. Penoso, vigliacco, e servile il ruolo dei media e sono felice di non vedere più la televisione e di stare alla larga dai quotidiani. Conte è un gentiluomo e in “Itaglia” queste qualità non pagano, noi siamo da secoli servi proni a leccare la mano del padrone.

    "Mi piace"

  3. Costui ha fatto la hot water’s discovery del secolo: se un governo non ha i numeri CADE. Perbacco ! Chi l’avrebbe mai immaginato? Occorre ringraziarlo calorosamente per una informazione ignota ai più, ma ben conosciuta da chi ha la laurea in Giurisprudenza. ( il costui dell’inizio). Figurarsi se lo può sapere Conte che è solamente professore di Diritto Privato e avvocato.
    Quanto alla delega per i Servizi, proprio perché è avvocato e professore non vuole cederla: professore si, fesso no.
    Quanto ai giochi di parole, MES si, Mes no,forse,subito etc.lasciano il tempo che trovano. Sono solo provocazioni raccolte solo dagli stipendiati dei giornali.

    Piace a 2 people

  4. Quando appare in TV cambiare canale. Non comprare giornaloni. Sono le mosse che possono dare, se occorre, una ulteriore prova della pochezza del personaggio e dei mass media che si prestano servilmente a questo squallido spettacolo.

    Piace a 1 persona

  5. Che non abbia i numeri è tutto da dimostrare, ma se non li avesse si va al voto come ha più volte detto la persona che ha le carte in regola per dirlo, cioè il presidente della repubblica. Se Renzi fosse un uomo con gli attributi dovrebbe avere il coraggio di affrontare Mattarella , ma non lo ha fatto e non lo farà perchè è un pusillanime.

    "Mi piace"

  6. Per me uno può chiedere quello che vuole, che so renzie il mes, il m5s può chiedere e pretendere il taglio degli stipendi dei parlamentari o il no alla tav o quello che vuole, o pd o leu loro istanze. Però poi cmq si porta tutto in cdm, dove tra loro i ministri del governo portano a votazione i punti, poi in caso positivo si porta tutto in Parlamento. Non funziona ad ultimatum del tipo che uno dice al premier “o fai così o ciao(ne)”,poi boh magari sbaglio eh…

    Piace a 1 persona

      • @anail,
        E visto che si è capito che il problema è il malloppo RF ,cioè “o la borsa o la vita”, sarebbe bello che se facesse cadere il governo , i cittadini lo sgamassero tipo lanciargli le monetine come con Craxi! Così si’ che forse gli passerebbe la voglia di far politica!

        Piace a 1 persona

      • @Maristella
        Monetine, hai detto?
        E’ dal giorno del referendum (2016) che raccolgo tutte le monetine da 1cent. che mi capitano tra le mani .
        Come valore poca cosa, ma come peso siamo sui 5/6 Kg.
        Aspetto il momento di potergliele lanciare addosso.
        Ma non una per una… ci vorrebbe una vita!
        Tutte insieme.
        Senza neanche toglierle dal sacco.
        Magari salendo dal 6° piano di un palazzo.😡🖕

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...