Lo “Ius primae noctis”

(Dott. Paolo Caruso) – Da un palcoscenico napoletano con attori di primo piano che hanno fatto grande la storia teatrale popolare partenopea si arriva oggi alla farsa tragicomica di un personaggio come il governatore Vincenzo De Luca che sembra tratto proprio dalla scuola del più brillante umorismo napoletano. Ancora una volta “don Vincenzo” è riuscito a superare se stesso occupando le prime pagine dei giornali e focalizzando l’attenzione dei media sul suo comportamento non proprio lineare nel superare la fila per sottoporsi alla fiala di vaccino anti covid, andando in deroga ai diktat del mondo scientifico con le sue priorità,  fregandosene ampiamente del buon senso e del rispetto delle regole degne di un paese civile. In ragione del frainteso potere, in qualità di governatore della regione Campania, ha voluto quindi sottoporsi alla vaccinazione in barba a tutto e a tutti, precedendo personale sanitario, anziani e malati. Del resto per lo “sceriffo campano” la locuzione latina  “Ius primae noctis”, anche se in senso metaforico, è sempre attuale e da prendere come esempio così come il diritto che sancirebbe ancora una volta la superiorità dei potenti sui loro sudditi. Qualsiasi immaginario della commedia popolare napoletana in questo caso supera di gran lunga la realtà e il malcostume tutto italiano, del marchese del Grillo, dove “Io sono io e voi non siete un cazzo” auguriamoci che non venga ripreso da altri personaggi avvezzi ai privilegi del potere. Non del tutto marginale e ancora cosa altrettanto vergognosa è che gli altri glielo abbiano concesso. Se poi il gesto malandrino di De Luca  trova un’altra chiave di lettura e vuole essere letto come uno stimolo e un invito a sottoporsi al vaccino anti covid, lo si può lasciare solo alla libera interpretazione.    

1 reply

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...