Ma mi faccia il piacere

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – La pulce con la tosse. “Io oggi sono talmente felice del risultato che non riesco a capacitarmi di come, col risultato impressionante di Italia Viva, non ci diciate bravi” (Matteo Renzi, segretario Italia Viva, L’aria che tira, La7, 22.10). Lo portano via.

Il portafortuna/1. “Auguri di pronta guarigione al Presidente e alla First Lady” (Renzi, Twitter, 2.10). Poi, non si sa come, Donald e Melania Trump l’hanno sfangata.

Il portafortuna/2. “Alleanza Pd-M5S a Torino: si arrende anche Fassino” (Repubblica-cronaca di Torino, 4.10). Allora l’alleanza è praticamente fatta.

Spallista. “Devo dire che riservatamente parroci, frati, suore… siamo arrivati a circa 300 rosari mandati in omaggio dopo i due strappati. Tra l’altro, io non credo a certe cose, ma dopo il ‘Ti maledico, ti maledico!’ di quell’ossessa, mi è venuta l’ernia, c’ho la spalla bloccata da una settimana” (Matteo Salvini, segretario Lega, Stasera Italia, Rete4, 30.9). Tranquillo, quelle sono le famose spallate al governo.

Avanzi di Gallera. “Vaccini, Lombardia virtuosa come l’Emilia e il Veneto” (Giulio Gallera, FI, assessore alla Sanità della Regione Lombardia, Corriere della sera, 7.10). Uahahahahahah.

Facci ridere. “Sulla proroga dello stato di emergenza abbiamo bisogno di verità” (Maria Elisabetta Alberti Casellati, FI, presidente del Senato, Corriere della sera, 5.10). Lei è ferma alla verità sulla nipote di Mubarak.

L’hanno presa bene. “Mi ha parecchio colpito un sondaggio di Swg secondo il quale i ragazzi fra i 18 e i 21 anni hanno votato in prevalenza No (quasi il 53%). Fosse per loro, avremmo ancora un Parlamento non mutilato” (Mattia Feltri, La Stampa, 6.10). “Un sondaggio Swg dimostra che il No presupponeva in generale – salvo eccezioni, è ovvio – una più matura coscienza delle istituzioni, soprattutto tra i giovani. Viceversa ha vinto il Sì, nonostante la crisi già in atto del M5S” (Stefano Folli, Repubblica,7.10). Ma sì, dài, la prossima volta facciamo votare solo chi la pensa come voi: salvo eccezioni, è ovvio.

Benvenuto fra loro. “… quella vera e propria faida politico-giornalistica che furono i processi a Silvio Berlusconi” (Michele Serra, Repubblica, 7.10). Sallusti, è lei?

Intervista senza domande. “Matteo Salvini, poteva andarle peggio: potevano arrestarla”, “È che lei fa ancora paura, senatore Salvini”, “Forse, Salvini, il problema è lei”, “Attorno a lei c’è ancora un cordone sanitario”, “Il Conte2 potrebbe cadere per un incidente parlamentare?” (le domande più ficcanti dell’intervista di Annalisa Chirico a Salvini, Foglio, 5.10). Scusi, ma lei come fa a essere così bravo?

Sindaco multiuso. “Si sa che i leader del centrodestra hanno offerto a Giletti di correre a Roma o a Torino: ‘Non smentisco, mi fa sorridere che mi accostino a tutte le città’, lo stringato commento a Rtl del conduttore” (Corriere della sera, 10.10). Sapessi a noi.

Sollecitudine. “Raffaele Sollecito ancora nei guai: ‘In carcere da innocente, adesso sono sul lastrico’” (Repubblica, 10.10). Può sempre chiedere i danni alla famiglia Kercher.Incubi. “Calenda si candiderà per ridare a Roma la possibilità di sognare” (Foglio, 8.10). Che non si candidi.

Calende greche. “Calenda, i piani per correre a Roma: ‘Qualche giorno e tutti sapranno’” (Corriere della sera, 10.10). Carle’, magna tranquillo.Secondarie. “Roma, Calenda affossa le primarie del Pd: ‘Follia farle col Covid’” (Repubblica-cronaca di Roma, 10.10). Nel caso, si sta liberando una piattaforma Rousseau. Anche a nolo.

La parola all’esperto. “Non puoi obbligare alla mascherina, devi chiedere alle persone di essere prudenti, come quando prendono un maglione se c’è freddo, l’ombrello se piove, il preservativo se vanno a scopare… ora invece ci si mette il preservativo per farsi una sega, questa è la mascherina!” (Vittorio Sgarbi, deputato FI, Quarta Repubblica, Rete4, 28.9). Montesano, è lei?

Pizzo. “Casaleggio ora nega i servizi agli ingrati grillini che non pagano più il pizzo” (Francesco Merlo, Repubblica, 4.10). Bei tempi quando la Rai renziana pagava il pizzo a Merlo.

Radicali liberi. “Palamara radiato. Lavorerà coi Radicali” (Verità, 10.10). Dopo Toni Negri, Cicciolina, Capezzone e Taradash, non si butta via niente.

Il titolo della settimana/1. “La Cassazione sbugiarda il solito Gratteri” (Riformista, 7.10). O meglio: la solita Cassazione sbugiarda Gratteri.

Il titolo della settimana/2. “Palamara affondato, giustizia ancora marcia” (Giornale, 10.10). Non ci sono più i bei Metta, Squillante e Previti di una volta.

Il titolo della settimana/3. “Salvini diventa liberale. E conviene credergli” (Pietro Senaldi, direttore di Libero, 10.10). Se no?

Il titolo della settimana/4. “Tornano le tasse” (Giornale, 5.10). Panico tra i forzisti.

2 replies

  1. Ieri sera ho visto Giletti e il magistrato Sabella ammiccare, genuflettersi e chiedere”scusa” per le loro interruzioni all’omicida pluricondannato Salvatore Buzzi, ospite d’onore nella trasmissione di Giletti. Buzzi ha avuto l’ardire di paragonare la spartizione delle correnti della magistratura con la spartizione dei suoi appalti in correità con l’altro pregiudicato Carminati.
    Fortuna che mancava il pubblico, se no l’avrebbero pure applaudito…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.