L’odio per le scollature

(Pietrangelo Buttafuoco) – Niente scollature al Museo d’Orsay. È successo in Francia, pur patria del libertinismo, dove è stato impedito l’ingresso a un’affascinante visitatrice, accusata – perdindirindina – di aver violato il regolamento interno di decenza col suo adorabile décolleté. Inutile dire che non sarebbe successo nulla all’ingresso se la signora fosse stata di bellezza nascosta. Meno che mai – una cosa così – con chiunque di genere liquido. Il moralismo, ahinoi, dilaga spietato in questo tempo così ideologicamente corretto. In odium ficae.

6 replies

  1. Io credo invece che si è perso il senso e la misura.Oggi tutto fa brodo, tutto non “deve fare scandalo,tutto deve essere accettato in nome di…non si comprende quale apertura mentale.Io ho 70 anni e sono aperta a tutto,ognuno è libero i fare o di essere,sono convinta che si nasce in un certo modo e la natura non si può cambiare.Purtroppo nel mondo,in tutto il mondo,si sta esagerando e tutto va verso un unico verso e cioè quasi a discriminare un tipo di persone che,fino a ieri,hanno avuto una natura che si dice normale.Coppia uomo donna,oggi non fa tendenza anzi quasi quasi viene demonizzata.Ecco queste sono le cose da aggiustare.Oggi purtroppo abbiamo giornali,tv,social pieni di nudo femminile e maschile,prostituzione del proprio corpo.Eppure tutte noi pecore,dietro a guardare,sbirciare e mettere like.E ogni like porta soldi a sta gente che non sa fare nulla se non vendersi.Percio’ siamo abituati a tante schifezze che a volte un decolté audace censurato,puo’ sembrare un obbrobrio.Ma non è cosi!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.