Lopalco candidato con Emiliano, FI attacca: campagna elettorale con i soldi dei pugliesi

Il commissario D’Attis: 120 mila euro non per coordinare le misure anti Covid ma, evidentemente, per farsi campagna elettorale con i soldi di tutti gli ignari cittadini

(lagazzettadelmezzogiorno.it) – «120 mila euro non per coordinare le misure anti Covid ma, evidentemente, per farsi campagna elettorale con i soldi di tutti gli ignari cittadini pugliesi: la candidatura del prof Lopalco nelle liste di Emiliano è l’ultimo atto di un film che abbiamo iniziato a vedere qualche settimana fa e noi lo avevamo previsto e denunciato». La denuncia è del commissario regionale di Forza Italia, Mauro D’attis alla notizia della candidatura dello scienziato che in questi mesi ha coordinato il lavoro della task forza anti Covid.

«Il virologo ha avuto un prestigioso quanto oneroso incarico dalla Regione per affrontare l’emergenza Coronavirus, ma è sempre più chiaro che abbia utilizzato questa vetrina come trampolino di lancio per le elezioni regionali. Siamo convinti che questo “trampolino” lo porterà a fare un “tuffo di testa”, con una sonora bocciatura da parte dell’elettorato non solo per lui, ma anche per Emiliano: i pugliesi sono stanchi di veder sperperare soldi pubblici dal centrosinistra per gli interessi elettorali del presidente e dei suoi sodali. Ancor più considerando che stavolta hanno sfruttato i riflettori mediatici in un periodo catastrofico per tutti e ben 120 mila euro della Regione».

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.