La bugia più odiosa

(Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Le bugie di Giorgia Meloni nella conferenza stampa di fine anno le abbiamo ascoltate tutti. Quelli che per lei non sono condoni (ma “tregua fiscale”) sono condoni. La flat tax per le partite Iva discrimina eccome i lavoratori dipendenti. La sua opposizione al Mes ai tempi di Conte non riguardava solo il fatto di chiederlo […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

50 replies

  1. La bugia più odiosa

    (Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Le bugie di Giorgia Meloni nella conferenza stampa di fine anno le abbiamo ascoltate tutti. Quelli che per lei non sono condoni (ma “tregua fiscale”) sono condoni. La flat tax per le partite Iva discrimina eccome i lavoratori dipendenti. La sua opposizione al Mes ai tempi di Conte non riguardava solo il fatto di chiederlo per la sanità (non lo chiese neppure Conte), ma anche di approvarne la riforma europea (lei disse no e ora dirà sì). Il tetto più alto al contante favorisce non solo l’evasione, ma pure il riciclaggio dei bottini dei delitti a scopo di lucro. La revoca del Rdc ai disoccupati (pardòn, “occupabili”) è una guerra ai poveri, visto che non manca chi ha voglia di lavorare: manca il lavoro. Il Conte-1 non fece alcun condono a Ischia: si limitò a chiedere ai quattro Comuni terremotati di rispondere in sei mesi alle domande giacenti da anni relative non a un nuovo condono (inesistente), ma a quelli vecchi di Craxi e B., per decidere quali case si potevano ricostruire e quali no, escludendo le aree a rischio sismico e idrogeologico e a vincolo ambientale, artistico e paesaggistico. Bonafede non scarcerò alcun mafioso durante la pandemia, non avendone il potere e avendolo anzi vietato: lo fecero alcuni giudici di sorveglianza, poi Bonafede varò un decreto per far riesaminare le pratiche e riportare i boss in cella. La “certezza della pena” così cara alla premier è stata contraddetta dal voto della sua maggioranza per ridare i benefici penitenziari, cioè il carcere finto, ai ladri di Stato che la Spazzacorrotti aveva tolto. E così via.

    Ma le bugie più odiose, e anche vigliacche, della Meloni e dei tanti altri politici e opinionisti che le usano sono quelle generiche e dunque impossibili da provare e da smentire. Tipo: “Le intercettazioni sono utili, ma vogliamo impedirne gli abusi”. Un mantra che, cambiando l’oggetto, si ripete paro paro da trent’anni su tutti gli strumenti di repressione al crimine, soprattutto dei colletti bianchi: “La custodia cautelare è utile, ma vogliamo impedirne gli abusi”. “L’abuso d’ufficio è utile, ma vogliamo impedirne gli abusi”. A ogni accusa devono seguire il nome dell’accusato e le prove a suo carico: accusare un magistrato (non “la magistratura”, che è un’idea platonica o una categoria di 9 mila addetti) di abusare delle intercettazioni, delle manette o di un reato significa accusarlo di un delitto che, se dimostrato, deve portare all’incriminazione dell’accusato; ma, se non dimostrato, è l’accusatore che va incriminato per diffamazione o per calunnia. Vale per la Meloni, per gli altri politici e per gli opinionisti sfusi da talk: avete in mente qualcuno di questi famosi abusi? Diteci quali, chi li ha commessi e quando, così possiamo verificare chi ha ragione e chi ha torto. O il garantismo vale solo per voi?

    Piace a 10 people

    • Una pupazzetta sovranista da avanspettacolo, piegata come una bacchetta di stagno al cospetto di usa e europa.
      Fasulla come una moneta da tre euro e viaggia sul 30%.
      Auguri ai tordi allo spiedo che l’hanno scelta, soprattutto per premiare la sua leggendaria coerenza. Lei è coerente.

      Piace a 13 people

      • @giansenio
        potresti twittare questo commento sui social della suddetta? Nella speranza che i tordi si rendano conto di che razza di gattoparda figlia del sistema è andata al potere.
        Passa per coerente quella che tuonava contro i volta gabbana e aveva pure una proposta di legge in merito.
        Fratelli di Italia credo sia il partito con più volta gabbana di sempre.
        Però aho con coerenza underdog…ripristiniamo la lingua italiana Fuck!

        Piace a 1 persona

    • Grazie giansenio per il filmato!!! la morale della vaiassa meloniana consente questo e altro: si può mentire, si può dire un giorno una cosa e il giorno dopo un’altra, si può urlare come una pescivendola, si può sillabare «che merda» quando parla Giuseppe Conte, ridere sguaiatamente quando parla Matteo Renzi… persona volgarissima!!! e qui mi taccio che è meglio🫢🫢🫢

      Piace a 5 people

  2. Condivido tutto tranne la difesa ad oltranza della magistratura,Travaglio vuole i casi ,vuole i nomi ,io posso dargli i numeri, ogni anno lo stato (cioè noi) paga risarcimenti per ingiusta detenzione per 20 milioni circa,per errori dei magistrati

    Piace a 1 persona

    • 20 mln di risarcimento sai cosa significa? 10 errori ogni milione di persone condannate. E tra questi 10 te lo dico io che sono nel settore, ce ne sono anche per vizi formali. Apri gli occhi anche tu tordo.
      Poi se per lo 0,00001% di errori giudiziari mi dici che la magistratura è corrotta fai tu. Io so solo che quando Travaglio dice le stesse cose in TV, non c’è interlocutore che gli sappia citare un caso che non sia ancora quello di Enzo Tortora.

      Piace a 7 people

    • Matteo, quindi stai dando ragione piena a Travaglio. Nessuno dirà mai che i magistrati non sbagliano e se c’è dolo, pagano anche in proprio. Pensavi davvero che non dovessero sbagliare mai?
      Ti faccio un semplice esempio: se in più persone si mettono d’accordo e dicono che tu hai rubato, il magistrato ti deve condannare e tu vai in galera. Sei innocente, ma vai in galera lo stesso.
      Hai un modo per evitarlo?

      "Mi piace"

  3. Credevo che il più grande bugiardo di sempre fosse B., ma mi devo ricredere: ‘sta coatta se non lo batte almeno è una sua pari. Intanto sul suo curriculum c’è scritto, alla voce titolo di studio, Liceo Linguistico mentre è uscita da un istituto professionale alberghiero dove si insegnano le lingue, infatti per fare la cameriera – il suo primo lavoro – bisogna sapere le lingue per servire i turisti. Cose di poco conto si dirà, ma perché non dire la verità? Avrebbe peraltro dato più lustro al suo self made woman, anzi man! Dunque ha fatto la cameriera ma pagata come si deve ai suoi tempi. Mentre oggi si trovano solo stagionali pagati una miseria con i voucher, se va bene. Altrimenti in nero, ma sempre una miseria. Spesso è tipico dei poveri diventati ricchi, specie se di cultura fascista, prendersela coi poveri rei di non essere stati capaci di fare carriera come loro. In psicologia sono sicuro che esiste una definizione di costoro, solo che non me la ricordo. Siccome non ho voglia di cercarla, dico str**zi, così mi risparmio la fatica.

    Piace a 12 people

  4. Una spudorata arrivista, basicamente un Renzi in gonnella.

    Bugiarda seriale, a Renzi gli è cresciuto il naso, a lei le sono venute le gambe corte.

    Piace a 7 people

  5. Beh, se l’ opposizione ha questi toni, a cui persino quelli “antichi” nei confronti dei 5stelle e della Raggi fanno un baffo, avremo Meloni per sempre ( a proposito di sessismo…).
    Oppure presto ci ritoccherà Renzi ( o il suo sottoposto Calenda o altri per lui) che sta aspettando proprio l’ onda, e non so se sarà tanto meglio…

    "Mi piace"

    • E quali sarebbero “questi toni”? Quelli di sbatterle in faccia le sue spudorate bugie ed incoerenze?
      La tua voglia di manganello da piccola bigotta razzista sono note, da rivolgere verso i più diseredati, poveri, straccioni e affamati.
      Il perbenismo e la complicità li riservi ai grandi ladroni, di Stato, agli evasori fiscali parziali e totali, ai corrotti e ai corruttori, ai mafiosi e a tutti gli arricchiti cafoni, come la fasciocoatta, che sfoggiano spudoratamente la loro vendetta verso il mondo da cui sono emersi in maniera disonesta, fraudolenta e narrando menzogne.
      Ti confermo, una volta di più, tutto il disprezzo che provo verso i collusi dei fascisti prevaricatori e disonesti.

      Piace a 10 people

    • Tua madre si è mai punta il dito con l’ago quando ripara i tuoi calzini?tutti sbagliano ma un conto è farlo in buonafede e un altro in malafede.Quello che vuol fare questo governo è farla passare liscia a chi ruba, volontariamente coscientemente soprattutto nella PA, Vogliono proteggere i ladri che rubano,molti di loro, se sapessero di essere puniti,quindi andare in galera, in politica non entrerebbero mai,lo fanno solo se possono rubare impunemente.Formigoni disse”se avessi saputo che sarei andato in carcere non l’avrei fatto.

      Piace a 3 people

  6. poveri diventati ricchi

    Villano : rifatto, rivestito, ripulito, rincivilito, riunto, persona di umili origini che è salita a condizione sociale più elevata, ma che conserva la rozzezza e la scarsa educazione delle sue origini

    Parvenu : ‹parvënü′› s. m., fr. [part. pass. di parvenir «pervenire, arrivare»]. – Persona che si è elevata rapidamente a una condizione economica e sociale superiore, senza avere tuttavia acquistato le maniere, lo stile, la cultura e sim. che converrebbero al nuovo stato: è un p., una parvenue; la declamazione dell’autenticità individuale diventa una posa da p. quando si parla contro la massa dimenticando di farne parte (Claudio Magris); si vede subito dai modi che sono dei parvenus.

    Piace a 4 people

  7. La destra al governo sta semplicemente facendo ciò che ha sempre fatto da trent’anni, ossia da quando Silvio B. decise di scendere in campo per il bene degli italiani e perché l’Italia è il Paese che ama. È la sinistra che ha subito una trasformazione genetica, prima trovandosi inadeguata a fare fronte al potere mediatico, economico e politico concentrato nelle mani del mafioso di Hardcore, poi a inseguirlo nelle sue doti delinquenziali, fino ad arrivare a somigliarlo e divenirne complice. La Meloni e il suo codazzo di vecchi arnesi è solo la naturale prosecuzione su un terreno ormai devastato dal berlusconismo. Sarebbe così semplice fare opposizione a questa banda di cialtroni delinquenti (a voler fargli un complimento) se ci fossero persone capaci e per bene a sinistra, e una stampa libera e indipendente dai grossi gruppi economici. Ormai in Italia sono pochi quelli che possono gridare al re nudo ed avere le mani (e la voce) libere per poterlo fare. E che ci ricordi le cose come stanno come fa Travaglio, o solo Conte ed il Movimento quando parla dal suo scranno.

    Piace a 6 people

    • Sì loro sono responsabili ma assieme a loro ci sono i media ed anche i partiti che hanno fatto di tutto per essere sfiduciati.. purtroppo anche il movimento ha contribuito anche se in minima parte perché non ha saputo arginare le falsità dei media che lo hanno massacrato in tutti questi anni ed certi portavoce che non sono stati propriamente corretti e che poi se ne sono andati.
      Lasciare in mano un paese ad una classe politica che già lo aveva ridotto ai minimi termini è da incoscienti….

      Piace a 5 people

  8. Un premier può mentire (o sbagliare), è umana anche lei. Il problema è, come sempre, una stampa genuflessa che accoglie il Verbo senza fiatare, o peggio, applaudendo.
    Bei tempi le conferenze stampa di Conte, dove non glie ne facevano passare una. Ma si sa, per i nemici la professione si applica, per gli amici si interpreta.

    Piace a 5 people

  9. Anche senza il grembiule lordo di interiora e di lische, riesce sempre e comunque (tanto all’opposizione che al governo) a trasformare le sedi istituzionali nel posto che le è più congeniale: il bancone del pesce, brandito per la coda e sbattuto giù fra urla e sputi.
    Fratelli di Sogliola.

    "Mi piace"

  10. Travaglio è stato ineccepibile. Ha indicato le bugie che la Meloni ha raccontato in conferenza stampa.
    Tra queste le più fastidiose, per me, sono l’aver additato Bonafede e il Movimento come responsabili della scarcerazione di boss mafiosi e l’aver sostenuto che il Conte I fece un condono a Ischia. Perché una bugia di propaganda “pro”, cioè una menzogna, una parzialità, per sostenere ciò che fai è tipico di quasi tutti i governanti, ma da governante una bugia “contro”, una falsità per screditare chi è all’opposizione è molto più squallida.
    A Carolina rispondo che il tenore delle critiche alla Meloni, negli articoli del Fatto e di Travaglio, è molto puntuale e mai offensivo. Alcuni “postanti” qui si intestardiscono a voler sminuire la leader di FdI per il titolo di studi, aver fatto la baby-sitter o la cameriera, per la vocazione ortofrutticola o da pescivendola ( per i toni, immagino, di quando fa i comizi), con il contorno della provenienza neofascista. Non sono mai in linea con chi la mette su questo piano. Primo perché non sono “classista”, secondo perché gli argomenti denigratori che scavano nel passato “formale” ( tecnica di comunicazione da tribuno del popolo quando sei all’opposizione, storia politica del Partito da cui provieni) oscurano le vere e serie motivazioni di critica politica. E constatare che la Meloni si riveli un’opportunista di Potere, che nega le battaglie politiche che ha fatto per una vita, che distrugge la vocazione sociale che una parte di questa destra aveva, che si sdraia sulla cappa di pressione americana come uno zerbino, che tradisce la storia legalitaria del Partito di cui poi celebra i Natali, che strizza l’occhio a tutte le cialtronerie che hanno spolpato il Paese, o ne sono stati complici, beh questo è per me sufficiente per bocciarla sonoramente. Durerà? Probabile. Perché come detto e scritto qualche giorno fa si sta ingraziando tutto il Sistema mediatico, non solo quello berlusconiano.
    Il mondo dell’informazione di Regime, pur bacchettando a volte il suo Governo, blandisce lei, la elogia, l’ha incoronata leader affidabile. E come qualcuno ha già scritto qui sopra saranno gli opportunisti di Sistema, versione informazione, a garantirne lunga vita politica. Una piddina di segno opposto finalmente da adottare.
    Ma se dietro l’angolo c’è una realtà disastrata e disastrante credo che travolgerà tutto il cucuzzaro di meloniani. Vecchi e nuovi. E purtroppo noi con loro.

    Piace a 3 people

  11. Un pdc dovrebbe avere veramente alto profilo in tutto e per tutto! Avere in mano il destino di un paese è immensa responsabilità!! Il presidente Conte lo è stato gli altri no!! Avrà commesso qualche errore ma santiddio almeno lui ha avuto a cuore realmente le sorti del suo/ nostro paese!! E sinora credo fermamente sia stato l’unico!

    Piace a 1 persona

  12. Si sa’ che le bugie hanno le gambe corte se la presidenta continua con questo ritmo a fine legislatura può far domanda al circo orfei visto che ha dichiarato di non voler far politica a vita con tutto il rispetto per i nani.

    "Mi piace"

  13. hahaha… ha giurato sulla Costituzione “Antifascista”…. è il massimo della falsità intellettuale..il resto ,discorso di fine anno e personaggi inqualificabili al governo ,sono solo la conseguenza logica di una destra fascista camuffata da una vernice di democrazia che non reggerà per molto.
    Grattate la vernice..troverete sotto il “nero”.
    Gli sono ancora moolto vicini : ordine nuovo,avanguardia nazionale e casa pound…perchè?
    Hanno voglia di voler dimostrare che il MSI è sparito e che non è di ispirazione fascista e che loro ammirano la Segrè …che sono dalla parte degli ebrei…. tutta propaganda per rimanere atlantisti ed europei….ahhh…. il potere cosa può fare… e gli italiani ? Bevono…bevono…bevono.
    Ricordate cosa ha detto la cocomeraia:” il MSI ha traghettato nella democrazia coloro che sono stati sconfitti dalla guerra”…senza chiarire chi ci ha portato nella guerra e senza dire del dopo guerra gli attentati e le stragi quella democrazia che tendeva a sconfiggere il PCI.

    Ps: lasciate stare la Caro-lina… avete capito da che parte tira…ignoratela, state a perdere tempo e come voler lavare la testa all’asino!

    "Mi piace"

  14. Diciamo che postare foto di scimmie non è il massimo come lotta politica, comunque ciascuno usa i mezzi che crede.
    Io, forse per carattere o educazione, quando mi accorgo di avere sbagliato qualcosa non cerco di insultare chi ha preso il mio posto ma prima di tutto mi chiedo come e dove ho sbagliato cercando, se posso, di porvi rimedio.
    Se qualcuno mi ” passa davanti” al lavoro, ritengo inutile chiamarla/o scimmia ( non farei altro che dimostrare clamorosamente la mia inadeguatezza, confermando i miei capi della bontà della loro diversa scelta). Lo stesso discorso mi pare che valga nei confronti dei politici: si chiamino Raggi oppure Meloni.

    "Mi piace"

    • Cara Carolina, a volte ci si può esprimere, legittimamente, con metafore volutamente esagerate per sottolineare il disgusto che provocano certe persone che dovrebbero sforzarsi di essere modelli di statista ad usum popolo cosiddetto basso. Si chiama responsabilità, oserei dire pedagogica, della carica ricoperta. Un po’ come certi artisti che usano iperboli per esprimersi. Pensa a Esopo o Fedro che ricorrevano a figure di animali per dare giudizi severi di tutto rispetto letterario riferiti agli umani, e senza passare necessariamente per persone volgari o maleducate. Se dovessi incontrare in qualche occasione privata la suddetta signora-coatta-cafona la tratterei con tutto il riguardo e l’educazione di cui sono capace e che rivolgo a chiunque, anche se so che non si tratta di una persona che stimo. Però se mi trovassi in mezzo a una folla che la contesta… non sono sicuro di riuscire a trattenermi dal gridarle… a buriiinaaa!

      Piace a 1 persona

      • Egregio Gae, non mi è piaciuto il finale del Suo commento: se da solo, dove è ben identificabile, mostra grande cortesia; se in una folla anonima, allora ” ah burina…”.
        Sono sicuro che non intendeva questo, però questo si percepisce.

        "Mi piace"

      • Ha ragione. Resta il fatto che la tentazione sarebbe grande. Questo volevo dire. Tanto più che la stessa signora è ben consapevole di quel tipo di giudizio che ottiene da tanti. Ma si tratta di una politicante, come si suol dire, dal lungo pelo sullo stomaco, che si rivolge alla pancia del suo popolo di riferimento, stimolandone gli istinti più ignobili e plebei. Saluti.

        "Mi piace"

    • X Carolina:

      Non è lotta politica. E’ satira. Sberleffo. Sarcasmo.

      Tutte cose che difficilmente entrano nella testa di un bovino destromane.

      "Mi piace"

  15. Per Travaglio solo i 5 sole hanno sempre ragione, 5 sole a vita fosse per lui…
    La nostra salvezza …
    hai voglia a sperare in un ritorno

    "Mi piace"

  16. Vedo gente che s’incazza personalmente con la rana dalla bocca larga, altri che ci soffrono, qualcuno addirittura la difende …. non vale la pena secondo me, e non è nemmeno il caso.
    Lei è solo una commediante, un’attricetta da telenovelas, ogni giorno da decine di anni legge il copione della puntata e recita.
    Può un’attricetta preoccuparsi se dalla puntata 11.471 smentisce quello che diceva dalla 311 alla 2.828?
    Contano su un pubblico superficiale, con la memoria debole la concentrazione a salti e la logica in cantina: tutto pancia.
    Quel pubblico se ne frega della coerenza, vuol solo sapere se lei fa le corna a lui, e se lui per vendetta gliele rifà con la di lei sorella che poi però si svela essere sorellastra perchè …. il resto non viene nemmeno percepito, scivola via in uno sfondo confuso.
    Recita a gettone, e dopo 10.000 puntate non può nemmeno più pensare di cambiare personaggio, ormai è DIVENTATA il personaggio.

    E il copione glielo passano gli sceneggiatori della propaganda imperiale, gli stessi che scrivevano le battute a salvini, a renzi, a letta, a berlusconi, a gentiloni, a draghi, a mattarella, e a tutta la corte dei miracoli di cui si circondano, pronti ad interpretare nuovi personaggi. Sono professionisti, e guadagnano bene.

    Si rivolgono al telespettatore medio, quello che berlusconi giustamente definiva tonto, e non importa se qualcuno ne indovina lo squallore, tanto sono pochi, per loro conta la maggioranza.

    Che poi la maggioranza si assottigli poco male: fanno in modo che non esistano alternative, come le aziende telefoniche che fanno cartello e propongono le stesse tariffe. O voti loro o non voti, non telefoni. Anche se andasse a votare solo il 10% della popolazione per loro farebbe lo stesso, andrebbero comunque in tv a vantarsi di aver preso il 30%, anche se di fatto è il 3.

    Il re è nudo, ma tutti lo accettano lo stesso.
    Il bambino ha già gridato “Il re è nudo!”, ma ripetendolo un milione di volte ci hanno convinti che nudo è bello, anche meglio che vestito dai migliori sarti.

    Ed eccoci qui a sfogarci su quanto sta personaggia sia inadeguata, sguaiata, vuota, falsa, venduta, pericolosa, truffatrice, insulsa, squallida, violenta, disonesta, volgare, serva, fascista, traditrice, incapace, spietata, marcia, …. tutto giusto e condivido, ma altrettanto ci sfogavamo per quelli che l’hanno preceduta, senza che cambiasse nulla, a parte l’involucro.
    Non ve lo ricordate salvini? O renzi …?
    E’ sempre lo stesso personaggio, vestito diversamente, uomo o donna, sobrio o avventato, di destra o di sinistra, ma sempre lo stesso pupazzo, con la stessa mano dentro che lo muove, che gli fa dire e fare le stesse cose.

    Piace a 4 people

  17. Non te la prendere Luca, vedrai che ti accorgerai che la meloni non farà nulla di quello che urlava dall’opposizione, e sarai altrettanto deluso, anzi di più, avendole creduto.

    Piace a 1 persona

  18. È sempre un piacere leggerti!
    Meglio restare fuori dal pensiero di questi SQUADERNATI!
    Ne soffrirebbe la salute fisica e mentale!

    "Mi piace"