“Berlusconi vuole volare a Mosca per portare Vladimir Putin al tavolo negoziale”

(ANSA) – Silvio Berlusconi resta convinto di essere “l’unico leader” al mondo in grado di “portare Vladimir Putin al tavolo negoziale e intende provarci prima di Natale”.

A scriverlo, sulle colonne dello Spectator, rivista britannica filo conservatrice, è Nicholas Farrell: giornalista inglese trapiantato da anni a Forlì, collaboratore in Italia anche di Libero, autore in passato di una ‘storica’ intervista al cavaliere pubblicata sullo stesso Spectator, nonché biografo di Mussolini.

Farrell attribuisce la rivelazione a confidenze ricevute da Vittorio Sgarbi, secondo il quale “Berlusconi ama il beau geste”.

E aggiunge di aver saputo che il jet privato dell’86enne ex presidente del Consiglio e senatore di Forza Italia sarebbe “già in standby”: pronto a partire per Mosca in caso di necessità. Il giornalista britannico non cita informazioni di prima mano, limitandosi ad accreditare al Cavaliere il desiderio di “un canto del cigno” in grande stile sulla scena della politica internazionale.

E a richiamare i contenuti delle registrazioni di quanto detto il mese scorso da Berlusconi sulla guerra in Ucraina e sulle sue relazioni con Putin di fronte al gruppo parlamentare di FI. Dichiarazioni trapelate allora sui media e seguite da polemiche, precisazioni, smentite. Mentre insiste nell’evidenziare la distanza fra quelle parole e la posizione inflessibilmente filo-atlantica e pro Kiev manifestata dall’attuale premier e leader del centro-destra Giorgia Meloni.

Nell’interpretazione di Farrell, del resto, il momento potrebbe essere particolarmente propizio a un tentativo di mediazione diplomatica: dopo “l’umiliazione sofferta dalla Russia” con il ritiro da Kherson e, nello stesso tempo, sullo sfondo dei segnali delle crescenti pressioni attribuite all’amministrazione Usa di Joe Biden sul presidente ucraino Volodymyr Zelensky affinché tratti. Fonti azzurre vicine al leader di Forza Italia smentiscono “seccamente” quanto riportato nell’articolo: “Si tratta di un’ipotesi mai presa in considerazione da Berlusconi”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

4 replies

  1. più che “storica” l’intervista di Farrell, estate 2003, la definirei tragicomica, tendenzialmente più comica ma non meno tragica.
    Per chi non lo ricordasse o non lo sapesse, per farla breve Silvione poi cercò di giustificarsi (come se fosse una giustificazione) dicendo che era stata una chiacchierata tra amici che avevano bevuto champagne, e non lo dico io, fu proprio quello che disse Berlusconi allora.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...