Il “merito” contro i salotti e le baronie

(Pietrangelo Buttafuoco – quotidianodelsud.it) – Questo discorso del “merito” voluto da Giorgia Meloni e tanto osteggiato dalla sinistra dei loft significa una sola cosa: basta con le signorine di “buona famiglia” che in virtù del capitalismo di relazioni – i famosi salotti – soffiano il lavoro ai “meritevoli”. E basta anche con gli orticelli di potere, con le cosche di redazione, di baronie universitarie e di ascensori sociali tutti occupati dai pargoli della ztl. Il “merito” è solo sangue di popolo, è la famosa “fame” che fa bruciare le tappe, è la meta cui si destinano le ragazze e i ragazzi – tutti Cenerentola – capaci di fare della zucca della caparbietà una carrozza di vittoria verso il traguardo. Praticamente come Meloni che entra al Quirinale con la zucca 500 Fiat e ne esce presidente del Consiglio a bordo di una carrozza, una smagliante Audi.

15 replies

  1. E tutto ciò è ampiamente dimostrato dalla splendida squadra di governo, fatta di nani, ballerine, avanzi di galera (mai fatta perché “noblesse” oblige), finte lauree, conflitti d’interessi…
    Ma vffnkl, Buttafuoco, va’…

    Piace a 1 persona

    • non contesto , ma bisogna fare nomi e cognomi , storie e quant’altro sia necessario per fornire a qualsiasi affermazione un po’ di credibilità. Altrimenti resta uno sfogo del tutto personale, intimo. O NO?

      "Mi piace"

      • Quanti anni abbiamo per fare gli elenchi?
        Non basta l’archivio di Travaglio? Dobbiamo ripeterne il contenuto ad ogni commento?

        "Mi piace"

  2. Ma la Meloni che senza ridere e a sprezzo del ridicolo parla di merito, è una omonima o è la stessa Meloni PdC che ha nominato suo cognato Lollobrigida ministro dell’agricoltura? Possibile che in Italia non ci fosse nessuno più bravo del suo cognato a fare il ministro? Ma Buttafuoco ci prende per il culo come i suoi beniamini?

    "Mi piace"

  3. O Buttafuoco quando parli di Borsellino non ti viene in mente che per le elezioni regionali in Sicilia i tuoi compagni di merende hanno i marcato due condannati permafia Cuffaro e ,Dell’Utri?

    Piace a 1 persona

  4. Ma questo Buttafuoco fa finta di non capire o, molto probabilmente, non ha capito che il “merito” inserito nel nome del ministero è principalmente riferito agli alunni e le baronie continueranno a fare i cavoli di comodi loro.

    Piace a 1 persona

  5. Bravo insegnate è colui che riesce a far amare ed imparare, coloro che hanno difficoltà o non amano particolarmente la materia.. cattivo insegnante è colui che non ci riesce e si focalizza con gli alunni talentuosi o che hanno predisposizione, reputando gli alunni più claudicanti dei debosciati e pigri.. il merito deve essere dato a quegli insegnanti illuminati ma ce ne sono troppi pochi!! E non agli alunni che devono apprendere ed essere stimolati allo studio, solo così si potrà avere una società migliore e più sana! L’ignoranza è un bruttissimo male.. l’Italia ne è piena!

    "Mi piace"

  6. Certo, il merito è fare la Presidente del Consiglio da para analfabeta quale è la Meloni (Maturità linguistica). Oppure difendere la famiglia tradizionale lei che una famiglia tradizionale non ce l’ha non essendo sposata. Ai tempi delle famiglie tradizionali lei avendo un figlio fuori dal matrimonio sarebbe stata descritta come sciagurata!

    "Mi piace"