Carletto er Magnete

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Non sappiamo se il nervosismo di alcuni leader (Meloni) o sedicenti tali (Calenda e Renzi) dipenda dagli ultimi sondaggi. Anzi, lo sappiamo ma non possiamo dirlo. In ogni caso è divertente indovinare i sondaggi dalle facce dei politici. Meloni dà rispostacce e, scalmanandosi, le casca la maschera di euroatlantista affidabile per restituirci il suo volto […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

32 replies

  1. Carletto er Magnete

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Non sappiamo se il nervosismo di alcuni leader (Meloni) o sedicenti tali (Calenda e Renzi) dipenda dagli ultimi sondaggi. Anzi, lo sappiamo ma non possiamo dirlo. In ogni caso è divertente indovinare i sondaggi dalle facce dei politici. Meloni dà rispostacce e, scalmanandosi, le casca la maschera di euroatlantista affidabile per restituirci il suo volto più vero e verace dell’erinni anti-tutti che l’ha spinta fin lassù. Forse, seppur sempre strafavorita, è rimasta senza fiato né argomenti, avendo consumato i pochi che aveva: le sarebbe convenuto votare due settimane fa. Per sua fortuna c’è sempre qualche genio, come il duo Damilano-Lévy, che lavora per lei.

    Anche Letta Occhi di Tigre gira a vuoto, avendo visto sfracellarsi tutti i suoi astuti calcoli contro la realtà: l’Agenda Draghi, popolarissima in America (e ci mancherebbe), meno in Italia; il voto utile, cioè inutile visto il distacco di 20 punti dalle destre; Calenda “magnete che attira voti dalle destre” (li attira, se li attira, dal centrosinistra: le destre se li scambiano l’una con l’altra, ma invertendo l’ordine dei fattori il prodotto non cambia); e i 5Stelle morti e sepolti, anche per mano della calamita-bis Di Maio, che invece funge da sfollagente (col decisivo apporto di Tabacci) e rischia di non votarsi neppure da solo.

    Conte è in rimonta, ma partiva da così in basso che gli sarebbe convenuto votare due settimane dopo, per fare il pieno di ex 5S ed ex Pd, superare Letta e fare strike nei collegi al Sud. Dopo il 25 arriveranno le bollette-monstre e chi parlerà di Agenda Draghi rischierà i forconi: il che spiega perché Mattarella ci fa votare il 25.

    L’unico che non sembra toccato dalla data delle urne è Calenda, talmente scollegato dalla realtà da risultare sempre uguale a se stesso (eccetto sulla bilancia). Già l’alleanza con Renzi, che ha dato vita alla nuova coppia comica Ollio e Ollio, la dice lunga sul fiuto da rabdomante con cui lo statista dei Parioli coglie l’umore popolare. Ma il meglio sono le sue sboronate social, tipiche dell’aspirante leader dei “moderati” e di “Italia sul serio”. Tipo “Io non avrei preso i jet privati in campagna elettorale”, forse ignaro che l’unico a farlo è Renzi. Il quale, siccome Conte lo sfidava a parlare di Rdc al Sud senza scorta, s’è messo a strillare alle “minacce fisiche” e al “linguaggio mafioso”. Ed è un miracolo che non si sia presentato con la scorta di Bin Salman, già efficacissima nel segare a pezzi i giornalisti dissidenti. Allora Calenda, a nome dei moderati, ha dato il suo indirizzo a Maurizio Acerbo (segretario di Rifondazione) per fare a botte per strada. Poi, per moderare vieppiù i toni in vista del “13% al terzo polo” (che poi è il sesto), ha twittato che l’Italia si “merita un meteorite”. E pare che, eccezionalmente, non parlasse di sé.

    Piace a 6 people

    • Sull’inflazione al 10% (almeno quella che ci propinano dall’Istat) e le bollette già elevatissime che arriveranno alle stelle per colpa della nostra intrusione guerraiola nel conflitto russo-ucraino, anche Conte ha parlato poco, anzi per niente. Sembra che il convitato di pietra di questa campagna elettorale sia stata proprio la guerra . Certo i media continuano ad addossarne l’intera responsabilità a Putin e a parlare solo dei successi di Zelenski, ma i politici in campagna elettorale continuano a parlare di altro : di destra pericolosa (e lo è senzaltro) della disfatta di Salvini, della superMeloni, della coppia dell’anno Carletto e Matteo, dell’agenda Draghi (anche se un po meno) di Draghi il super eroe Usa . No. Della guerra e delle nostre tasche vuote per causa sua non bisogna oarlare.

      "Mi piace"

      • Egregio sig.Granese, condivido la sua analisi, ma voglio aggiungere che secondo me il motivo per cui non si parla della guerra è che abbiamo una pistola puntata alla testa. Gli Americani hanno ancora le loro basi in Italia e Biden si è permesso di minacciarci mandando altri suoi soldati qui. Più chiaro di così…

        "Mi piace"

  2. Io aspetterei i risultati di lunedì,perché se la Meloni prendesse il 30 e Conte il 15 non vedo cosa ci sarebbe da festeggiare nella redazione e del fatto quotidiano

    "Mi piace"

    • Bene hai ragione spero ti vada bene se critico l’espressione degli occhi.
      Il primo mi sembra un segaiolo,
      Il secondo ha di sicuro bisogno di andare a cag.re sulle ortiche.

      "Mi piace"

      • Non si sono fatti da sé e non sono del tutto responsabili del loro aspetto fisico. Fanno schifo, ma per ragioni politiche.

        "Mi piace"

    • Pirgo, ma infatti io sono per il dileggio fisico di uomini e donne.
      Partendo dalla cessa immonda arrivando a quei due corpaccioni adiposi.
      Il peggio resta sempre il bomba comunque, che si crede figo, almeno Carletto con quella faccia da bambacione non ci pensa proprio.

      "Mi piace"

      • 😂
        Anni fa andai alla festa (o alla fessa) del PD e c’era renzi che per un’ora ha parlato con severgnini (minuscole volute) che fingeva di intervistarlo. Tra tutti i suoi interventi alla conte Mascetti di cui già al termine non ricordavo nulla, mi è rimasto impresso questo:

        “Una volta durante un incontro hoi scittadini a Ffirenzhe ho ddetto: ‘Io ‘un voglio esse la foglia di fiho di nnessuno’. E una signora he sc’era lì ppresente ha hommentatho: ‘foglia ‘un lo so, ma fiho lo è di ssihuro!’ ”

        Mai come in quel momento avrei voluto sentire gridare “Allahu Akbar”.

        "Mi piace"

  3. Vedendo la sua beniamina paonazza in volto, con gli occhi iniettati di sangue uscire dalle orbite, e sbraitare come un’ossessa, immagino quel pacioccone di Crosetto dirle: “Giorgia calma…calma… non lasciarti prendere dal panico. Non facciamo il capolavoro di perdere le elezioni. Calma e gesso!”. Una parola!… Quella sta uscendo dalla grazia di dio a forza di domande acuminate e insistenti a cui dà risposte d’istinto senza più alcun ritegno. Addirittura ha detto di augurarsi che Vox in Spagna vinca le elezioni. Nella sede nazionale di FdI in via della Scrofa (dove sennò?) sono tutti (tranne Crosetto) oltre l’orlo di una crisi di nervi. Come finirà?? Non si sa per certo. Intanto però i bookmaker sono in fibrillazione.
    Ma dal fondo della sala arriva una voce stentorea: “NOI TIREREMO DRITTO!!!”.

    Piace a 4 people

  4. Intanto, nel silenzio più totale (non disturbiamo le galline…)

    Obbligo “vaccino aggiornato” ( si fa per dire, “lui” è già molto oltre…) non appena finite le elezioni con rinnovo del conseguente novax-sivax , fasacisti-comunisti, “responsabili” “irresponsabili”…ecc…? ( e intanto il virus muta, muta…).

    Mai dire mai…

    "Mi piace"

      • Ma che devono dire, è stato tutto sbagliato, gli interventi di politica sanitaria, l’incompetente comitato tecnico-scientifico, specialisti in conflitto di interessi, clamorose sviste a abbagli da parte della classe medica mondiale, un disastro, tutti coinvolti, nessuno escluso, cosa dovrebbero dire se non un penoso, evitante, colpevole silenzio

        "Mi piace"

  5. Non guardo mai i Pillai televisivi, ma facendo zapping tra un canale e l’altro ogni tanto mi imbatto (ieri da Floris) nel politico di turno seduto a rispondere alle domande dei pseudo giornalisti, i quali si ricordano di essere tali solo quando si trovano di fronte Conte. Iniziano le domande a raffica spesso basate su fakenews inventate sul momento, puntualmente smontate da Conte, quando non viene interrotto dal bravo conduttore per sparare una supercazzola con lo scopo di metterlo in difficoltà. Ma zero, lui risponde lo stesso anche alla supercazzola del conduttore. Poi dopo si accomoda sulla stessa poltrona il politico successivo (ieri era occhio di tigrotto di Mompracem Letta) e di colpo i bravi giornalisti ed il bravo conduttore perdono di colpo la memoria e improvvisamente cambiano mestiere, gli si inginocchiano davanti ed iniziano a fare un servizietto a telecamere accese. Per fortuna ho il telecomando a portata di mano e riprendo a cercare qualcosa di meno indecente in TV.

    Piace a 2 people

    • Non guardo mai i pollai televisivi, ma facendo zapping tra un canale e l’altro ogni tanto mi imbatto (ieri da Floris) nel politico di turno seduto a rispondere alle domande dei pseudo giornalisti, i quali si ricordano di essere tali solo quando si trovano di fronte Conte. Iniziano le domande a raffica spesso basate su fakenews inventate sul momento, puntualmente smontate da Conte, quando non viene interrotto dal bravo conduttore per sparare una supercazzola con lo scopo di metterlo in difficoltà. Ma zero, lui risponde lo stesso anche alla supercazzola del conduttore. Poi dopo si accomoda sulla stessa poltrona il politico successivo (ieri era occhio di tigrotto di Mompracem Letta) e di colpo i bravi giornalisti ed il bravo conduttore perdono la memoria e improvvisamente cambiano mestiere, gli si inginocchiano davanti ed iniziano a fare un servizietto a telecamere accese. Per fortuna ho il telecomando a portata di mano e riprendo a cercare qualcosa di meno indecente in TV

      "Mi piace"

  6. Fantastica la vignetta di Mannelli stamattina sul fatto: una Meloni che spiega il programma con dei solo” AHO’ “di intensità maggiore con i giorni che passano, e null’altro. Veramente complimenti a Mannelli che con pochissimo è riuscito a dare l’idea sulla reale consistenza del programma di Giorgia.

    Piace a 1 persona

  7. @PAOLODIAMANTE
    Finalmente qualcuno che la dice come sta. Ma è così difficile da capire che se Conte ha detto STOP ARMI avrà avuto come minimo il consenso di Francia e Germania che gli avranno anche detto lascia perdere le sanzioni. CONTE non parla delle sanzioni non perché non vuole ma perché non può. GRAZIE PER L’INTERVENTO

    MASSIMO

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...