Come si stabilisce il prezzo del gas

(F. Ch. – il Corriere della Sera) – Il prezzo del gas di cui si parla tanto in questo periodo è il prezzo sul «Ttf» (Title Transfer Facility, cioè struttura per il trasferimento dei titoli), un mercato all’ingrosso virtuale (dove non avviene lo scambio fisico della materia prima) che ha sede ad Amsterdam. Su questa piattaforma, dal lunedì al venerdì sono negoziati i prezzi di acquisto e di vendita del gas naturale per diverse scadenze: gli operatori comprano e vendono i contratti «futures». «Il prezzo che si forma sul mercato Ttf – spiega Simona Benedettini, economista dell’energia – è un prezzo future ossia esprime oggi quello che è il valore del gas naturale in un periodo futuro».

Per esempio tra un mese, con scadenza settembre. Il prezzo è quello di incontro tra domanda e offerta. Sul Ttf si trovano contratti con scadenze che arrivano fino a dicembre 2027. Il prezzo a cui erano scambiati ieri i futures con scadenza novembre 2022 era ieri di 269 euro, ma nei prossimi giorni salirà e scenderà in base alla maggiore o minore richiesta. Oggi, per trovare un prezzo del gas sotto 250 bisogna aspettare il contratto con consegna aprile 2023.

Ma perché si guarda all’Olanda? Il Ttf è diventato il mercato di riferimento in Europa perché è un mercato molto «liquido», nel senso che avvengono molti scambi ed è quindi facile trovare un venditore e un compratore. La piazza di Amsterdam è cresciuta perché l’Olanda, che è anche un Paese produttore di metano, per la sua posizione geografica è al centro tra grandi Paesi, quali Germania, Francia, Regno Unito e Italia. Il mercato è liquido anche grazie alla speculazione, che si ha quando un trader opera non allo scopo di comprare il gas, ma di rivendere il contratto a un prezzo superiore. «La speculazione – commenta Benedettini- può spiegare solo in parte i valori elevati . A pesare sono soprattutto le preoccupazioni che il mercato nutre rispetto a una possibile interruzione futura delle forniture di gas russo».

23 replies

  1. E a cosa servono le preoccupazioni(spesso infondate),se non a favorire la speculazione.
    Economisti si,ma mai stati un giorno a lavorare sul mercato.Pouah!

    "Mi piace"

    • Dario,ho visto il grafico del gas…come diceva Carlgen…anche se ultimamente era nervosetto,aspetto la sua chiosa finale😀😜

      "Mi piace"

      • Caro Ugo,credo che la chiosa finale non ci sarà.
        Ho sentito Alberto (Carlgen) poco fa e mi ha detto che ieri sera
        Hanno cancellato suoi post per ennesima volta.
        Questi metodi fascisti a lui non piacciono e ha detto che non scriverà mai più neanche se lo pagano.
        😔🤷‍♂️
        Ciao ciao

        "Mi piace"

      • Fanno pubblicare una marea di scemenze e cretinate,e quei pochi che scrivono cose intelligenti li censurano e li fanno scappare!
        Ma lo sanno che siamo noi commentatori che li facciamo guadagnare?
        Mi hanno fatto passare la voglia.
        Come hai fatto a sentirlo?salutamelo.

        "Mi piace"

      • Ugo,Sono un suo cliente,ci sentiamo ogni mercoledì.
        Sarà fatto.
        Anche io credo che me ne andrò,anche se non mai stato presentissimo.
        Ciao.

        "Mi piace"

      • Mi dispiace ragazzi.
        Io sono sul forum da mesi e mi limito sempre solo a leggere.
        Ma ultimamente la qualità degli articoli è sempre più scarsa:solo provocazioni per far commentare le persone e renderle sempre più dipendenti del bisogno di scrivere qualsiasi banalità che li faccia sentire importanti.
        In bocca al lupo,un bacio

        Piace a 1 persona

      • Rustica,
        Hai ragione questo forum è gestito da fascisti che fanno più propaganda di quella che vogliono combattere,manipolano i titoli degli articoli,e la provenienza dei siti da dove li prendono(tranne fatto quotidiano) è discutibile.Io mi sono informata e alcuni articoli sono stati smentiti,ma loro
        Non riportano mai la smentita.Ho letto più volte che il signore censurato lo aveva fatto notare.
        Ha fatto bene ad andarsene.Anche io come te mi limito a leggere,sai sono pensionata ed è un passatempo che mi aiuta ad tenermi informata.Ma mai più di 10minuti al giorno.
        Che mi censurino pure,vorrà dire che ne perdono un altra.
        Un bacio stella

        "Mi piace"

      • Ciao Ugo,
        Mi sembrava maleducato andarmene senza scriverti sul gas,
        Dopo che me l’hai tanto menata.
        Le bolle speculative (quale quella del gas a tutti gli effetti è)
        Sono destinate a scoppiare.
        Nell’ambiente già si comincia a vociferare che qualche pezzo grosso(
        Purtroppo non io che sono piccolissimissimo e con un mutuo carogna sulle spalle)
        stia preparando strategie di short.
        Incominciano a studiare complesse operazioni(che ovviamente io non sono
        In grado di fare) su opzioni put sui futures al ttf, per far scendere il prezzo
        E guadagnarci sul Delta della variazione.
        Aldilà di quello che faranno i nostri politici nei consigli europei,(più o meno positivo)
        E aldilà di quello che farà Putin(ma non può permettersi di chiudere i rubinetti)
        Ricordati che è l’alta finanza che manipola a suo piacimento le condizioni macroeconomiche.
        Sono in difficoltà i paesi europei e non solo,ma i grandi speculatori che ci hanno guadagnato non hanno bandiera…italiani,europei,americani,russi,cinesi,indiani….
        Le sanzioni e la guerra non incidono più del 30% sul prezzo del gas,credimi,su altre cose sicuramente di più.
        L’inverno che ci attende sarà duro ma non drammatico come ci dicono( il prezzo del gas diminuirà di molto anche se sarà sempre alto rispetto a 2 anni fa)
        A gennaio ( o anche prima) ricordati di quello che ti ho scritto oggi e valuta se avevo ragione o torto.
        Poi non sono una sibilla cumana e potrò anche sbagliarmi.
        È un peccato che sia finita così,ma sono un testone e certe cose non mi vanno giù.
        Tieniti in forma ,mi raccomando, e continua a fare propaganda per Giuseppe Conte.😀.
        Un saluto a tutti quelli con cui mi sono confrontato e al mio amico filosofo Gatto ( con cui ho scherzato fin dall’inizio) a cui devo fare
        I complimenti per il suo scritto davvero molto profondo e per la prima volta intelligente (scherzo)
        Sulla distinzione tra esistenza ed essenza divinA.
        In cxlo alla balena….e alla censura.

        P.s.: un caro saluto a Ermeneutica con cui ci siamo divertiti a prendere in giro Gatto e Gatto
        A prendere in giro noi.

        Piace a 1 persona

      • Arrisentirci in Gennaio per fare le pulci alla tua previsione.
        O prima per festeggiare il risultato elettorale del M5S sopra il 20%
        È stato un piacere,in bocca al lupo anche a te.
        Ciao

        "Mi piace"

  2. «La speculazione – commenta Benedettini- può spiegare solo in parte i valori elevati . A pesare sono soprattutto le preoccupazioni che il mercato nutre rispetto a una possibile interruzione futura delle forniture di gas russo».
    No no, è pura e semplice SPECULAZIONE.
    Come si giustifica il +700% dei profitti di ENI?
    Qual è il REALE prezzo a cui viene acquistato dai fornitori?

    "Mi piace"

  3. Non serve il Ttf se non per gli speculatori in un sistema capitalistico come l’Italia per rendere la popolazione più povera ed a ingrassare le tasche dei già ricchi,serve invece togliere le sanzioni alla Russia e comprare il gas dalla Russia ai prezzi anteguerra Ucraina-Russia.
    Lacci e lacciuli per no far capire al popolino una s..ga!

    Piace a 1 persona

  4. Da quando esiste la borsa la speculazione ingrassa sfruttando le emozioni del “parco buoi”. Siamo di fronte ad un classico esempio di disinformazione e menzogna.Quanti ci cascheranno?

    "Mi piace"

      • Su stabilisce in Olanda, e pare che tal Rutte abbia molto placidamente mandato Draghi a fare in culo più di una volta……vedremo a ottobre (nel frattempo 6 mesi di diremo faremo provvederemo)
        Buon divertimento a tutti

        "Mi piace"

  5. L’itagglia come tutto il resto d’Europa ad eccezione del Ungheria hanno rinunciato ai contratti a lungo termine dove il gas èra fornito in quantità pressoché illimitate e ad un prezzo di 250/300€ per 1000m3, preferendo un prezzo spot, non contenti i geni che gestiscono il potere decisionale hanno deciso per sanzionare le forniture energetiche dalla Russia,
    Pertanto: mal voluto non è mai troppo,

    "Mi piace"

  6. Mi permetto di postare questo pensiero, che condivido in toto..
    Giuseppe Masala
    dSoprneotsa80g7l
    6
    h
    895323g123mm9muh

    mf9c6071i7i8mg059cmm805f8
    ·
    Beata ingenuità, leggo persone che propongono che l’ENI calmieri il prezzo del gas e dunque dell’energia necessaria per la vita civile dei cittadini e per la produzione. Ragazzi, l’ENI di Enrico Mattei che è nata per dare all’Italia energia a basso costo non esiste più. Con l’avvento della Seconda Repubblica l’ENI è stata messa sul mercato e per il 70% del capitale è in mano a privati. Conseguentemente ha un solo obbiettivo: creare valore per gli azionisti (come dicono quelli bravi), o, detto in altri termini, macinare utili per i suoi azionisti. Pertanto una politica aziendale come quella prospettata è impossibile.
    Ora non ci rimane che scoprire che la privatizzazione dell’ENI (voluta da luminari come Ciampi, Draghi, Andreatta e Prodi) è stata una cagata pazzesca (cit. Paolo Villaggio). Nel senso che i miserabili introiti avuti dallo stato italiano dalla privatizzazione dell’azienda saranno ampiamente compensati dalle perdite catastrofiche derivanti dalla desertificazione industriale (con i suoi mancati introiti, sapete, le aziende fallite non pagano tasse) e dalla crisi economica e dal disastro sociale.
    Del resto non c’è niente da fare. Non si può lasciare il mondo (l’Europa sarebbe più giusto) in mano a dei ragionieri che credono davvero che il mondo possa essere governato dalla misura degli utili aziendali, dagli spread e dagli output gap. Poi ti arriva un colonnello del Kgb, monta un sistema di artiglieria in grado di sparare 60mila colpi al giorno, un intera armata corazzata, missili ipersonici e via suonando e ti fa capire che la storia non si ferma. Che il mondo dove la storia è finita ed è regolato in eterno dalle leggi dell’economia di mercato è una stupidaggine alla quale potevano credere solo dei ragionieri. Ovvero gente che non ha mai letto un libro di storia, di filosofia e nessuna opera letteraria (insomma, un Draghi). Ora ci saranno le conseguenze.
    E a proposito di Draghi, ieri finalmente qualcuno che conta o ha contato, gliele ha suonate di santa ragione. Alberto Clò ministro dell’industria nel governo Dini gli ricorda che lui non può fare il Passante dicendo che gli altri hanno sbagliato sulla politica energetica visto che è stato per anni Direttore Generale del Tesoro e consigliere d’amministrazione dell’ENI. No, perchè qui tra poco se fidi questi vigliacconi che hanno fatto e sfatto diranno che a Chigi a prendere le decisioni erano il bidello e la signora delle pulizie.
    Così siamo messi. Buona giornata.

    Piace a 1 persona

  7. Ah la speculazione. Quante cose negative per colpa della speculazione. La speculazione, la si potrebbe fermare in un sttimo se solo lo si volesse. Bastetebbe una piccola, piccolissima norma. Non puoi vendere ciò che non possiedi.
    Tu normale cittadino, puoi vendere un immobile se non ne sei proprietario? La risposta è no. E infatti qualcuno ha mai sentito parlare di speculazione (nel senso di quelle che si fanno in borsa) per gli immobili?. No, nessuno ha mai sentito la parola speculazione riferita alla compravendita di immobili. E allora perchè si possono vendere azioni che non si possiedono? Perchè si può vendere gas che non si ha? Misteri delle borse. E della speculazione.

    "Mi piace"