Diffamazione o affamato? Alla Magistratura l’ardua sentenza

(Stefano Rossi) – Il proprietario della  pizzeria Pitta di Gioviniazzo (BA), ha sporto denunzia e pure querela contro chi ha espresso giudizi negativi sul servizio e sulla pizza.

Trattasi di una pizzeria che ha ricevuto i migliori apprezzamenti dai clienti su  Tripadvisor e all’improvviso si sono materializzati tre commenti molto negativi che sono stati ritenuti ingiusti e sospetti.

Immangiabile”, “sconsigliatissimo”, “prezzi esagerati”, alcuni dei commenti che hanno fatto scattare le indagini alla polizia postale.

Al di là di quello che faranno gli inquirenti, credo poco e niente, anche perché il responsabile del commento potrebbe anche confermare e difendere il suo commento e, vero o no, ne ha tutto il diritto, quello che qui rileva è il risvolto comico, o tragicomico, della vicenda.

Queste pagine on line, come  Tripadvisor, riportano i commenti di persone che si recano al ristorante e mangiano. Non ci sono confini: ognuno può dire ciò che ritiene giusto.

Ci sono quelli che vogliono mangiare pesce dall’antipasto al dolce e spendere poco. Quelli che chiedono un risotto ma lo pretendono dopo 7 minuti. Quelli che, le fragole pure a gennaio. Quelli che vogliono il personale sorridente e scattante e così via.

E’ come un gioco ma può fare la differenza, nel bene e nel male, ad un’attività commerciale e ai suoi dipendenti.

E non è escluso che nella concorrenza sleale si insinui pure un commento malefico del vicino invidioso.

Ma la giustizia non credo possa risolvere questi casi.

Nel Sud, soprattutto con le varie mafie sempre più forti e popolari.

Ci sono indagini che hanno la priorità.

Non mi riferisco alla cattura del latitante n. 1: Messina Denaro.

Mi riferisco, per esempio, al fascicolo aperto di fresco per indagare se c’è vilipendio di religione del prete che aveva scambiato un materassino per un altare.

Si occuperanno pure dei commenti di Tripadvisor?

Categorie:Cronaca, Inchieste, Interno

Tagged as: , ,

4 replies

  1. Chi è questo guitto della tastiera?
    Cosa mi rappresentano quegli otto periodi, ognuno con ritorno a capo? Se alle superiori avessi scritto così in italiano, avrei ripetuto l’anno.

    Piace a 1 persona