Ordinata l’estradizione negli Stati Uniti di Julian Assange

(Ansa) – La ministra dell’Interno britannica, Priti Patel, ha ordinato l’estrazione negli Stati Uniti di Julian Assange. Il via libera finale da parte della responsabile dell’Home Office, considerato scontato, arriva dopo che nel Regno Unito era stata completata la procedura giudiziaria sulla controversa vicenda dell’attivista australiano che rischia di scontare in un carcere Usa una pesantissima condanna per aver contribuito a diffondere tramite la piattaforma online Wikileaks documenti riservati contenenti anche informazioni su crimini di guerra commessi dalla forze americane in Iraq e Afghanistan.

Categorie:Cronaca, Mondo, Politica

Tagged as: , ,

15 replies

  1. Adesso sono d’accordo con Trump, nelle scuole armare anche le maestre, ma non solo, un arma per ogni studente, dalla seconda elementare in poi.

    "Mi piace"

  2. Giusto per far capire a tutti quali sono i ” veri valori occidentali da difendere”.
    EU accetta la candidatura a stato membro della Ucraina perchè “i suoi standard sono compatibili con l UE”

    Criteri di adesione – Chi può aderire?

    Il primo passo è che il paese soddisfi i criteri chiave per l’adesione. Questi sono stati definiti principalmente al Consiglio europeo di Copenaghen nel 1993 e sono quindi indicati come “criteri di Copenaghen”.
    I paesi che desiderano aderire devono avere:

    – istituzioni stabili che garantiscano la democrazia, lo stato di diritto, i diritti umani e il rispetto e la protezione delle minoranze;
    -. un’economia di mercato funzionante e la capacità di far fronte alla concorrenza e alle forze di mercato nell’UE;
    – capacità di assumere e attuare efficacemente gli obblighi dell’adesione, compresa l’adesione agli obiettivi dell’unione politica,
    economica e monetaria.

    UE SPECIAL REPORT 23/2021 CORRUZIONE UCRAINA

    Fai clic per accedere a SR_fight-against-grand-corruption-in-Ukraine_IT.pdf

    Lo stesso giorno il Regno Unito concede agli USA l’estradizione di Assange sempre per i i giusti valori e per la liberta di stampa
    occidentale da difendere.

    Va tutto bene

    Piace a 1 persona

  3. Il capo del Ministero dell’Interno britannico ha ufficialmente approvato l’estradizione di Julian Assange per rappresaglia negli Stati Uniti, dove rischia 175 anni di carcere.
    La difesa intende ricorrere in appello, ma le probabilità di esito positivo tendono a zero.
    Non per inventare un procedimento penale contro Assange in Svezia e Gran Bretagna per liberarlo ora.
    La distruzione dimostrativa di Assange ha ovviamente lo scopo di intimidire coloro che intendono esporre i crimini di guerra degli Stati Uniti e dei suoi satelliti.
    È anche una chiara dimostrazione di ciò che attende “altmedia” nel nuovo mondo coraggioso del totalitarismo neoliberista, dove tutto ciò che non rientra nell’agenda del Grande Fratello moderno è “disinformazione” i cui vettori dovrebbero essere stigmatizzati e odiati.

    Piace a 1 persona

  4. ottima notizia
    così chi volesse spifferare le porcate dei governi è avvisato:
    ti prenderemo ovunque tu sia!
    la mafia globale non dimentica

    Piace a 3 people

  5. Se si realizzerà questa estradizione, saremo di fronte all’ennesima dimostrazione della inarrestabile decadenza USA e UK nella scala dei valori per quanto riguarda democrazia e libertà nel mondo.

    Chissà dov’è la Sinistra e che aspetta ad organizzare seriamente solidarietà ad Assange e a protestare contro questa decisione. Vergogna.

    Piace a 3 people

  6. La Russia mi sembra molto più garantista. Il criminaletto ultranazionalista xenofobo antisemita Navalny presunto pollonizzato e ai servizi della GB d degli Usa ha un trattamento signorile rispetto a quello riservato ad Assange negli Usa .

    "Mi piace"

  7. Gli stati si autoassolversi dai crimini che commettono ma puniscono chi ha il coraggio di svelarli al mondo.

    "Mi piace"

  8. Negli anni 40 un signore che ha le iniziali di B:M diceva, L’Inghilterra? isola di pirati! Mi sa che non aveva torto.

    "Mi piace"

  9. Bello schifo! E nessuno, non un cialtrone nella politica cosiddetta “di sinistra” in Italia (né altrove, se è per questo) che dica “pè”, alla faccia dei discorsoni pietosamente paternalistici da TV e giornaletti con cui invadono ormai ogni minuto del nostro tempo, ricordandoci quanto sia sbagliato il sistema antidemocratico e dittatoriale russo al confronto delle democrazie occidentali (il tutto mentre come per incanto spuntano liste di proscrizione sui giornaloni in mano ad editori amichetti della politica, in Italia). Che schifo! Una nausea fulminante davvero!

    Piace a 1 persona

    • Hanno sprecato molte più parole per ZAKI e per Navalny, mentre Snowden è libero in Russia.

      Questo è lo spessore morale dell’UE della von der nazi, dell’italia di Dragula e di Di Mario.

      "Mi piace"

  10. Per Zaki c’è ancora un immenso lenzuolo e bianco sotto le due Torri
    Il massimo per i turisti. Per Regni molto manifesti sui municipi.
    Per Assange, zero.

    Il nostro cuore e il nostro ammore e la nostra solidarietà… a comando. E nessuno incolpa alcuno di essere egoista, fascista, omofobo, cuore di pietra…

    "Mi piace"