Lady Rousseau e il miserrimo godimento dell’ex

(Roberta Labonia) – Forse ai più della galassia degli iscritti 5 Stelle sarà sfuggita l’opera di giornaliero picconamento che Enrica Sabatini, la compagna di Casaleggio jr, sta svolgendo sui social all’indirizzo del MoVimento.

Non paga di aver sfornato, una volta interrottosi il rapporto fra il suo compagno e il Movimento, perle letterarie come “Lady Rousseau – cosa resta dell’utopia di Gianroberto Casaleggio” (affrettatevi sono iniziati i saldi su Amazon dove a euro 9,99 ve lo accaparrate in versione Kindle), andando sul suo profilo in queste ore potete cogliere “perle” come “Giuseppe Conte è un grande bluff politico” oppure, riferendosi ai risultati delle amministrative: “l’operazione è riuscita ma il paziente è morto”.

Ahhh che miserrimo godimento il suo, quello degli ex …

Ma è quando fa analisi “profonde” che lady Rousseau accompagnata in Casaleggio jr, dall’alto dei suoi sbandierati e vantati titoli accademici, da il meglio di se. A proposito dello scontro fra Conte e Di Maio, in un post di 3 ore fa, parte da lontano:

“Quando ci fu il voto positivo degli iscritti per andare al Governo con il PD feci una riflessione con alcuni amici attivisti: ora ci frammenteremo in mille correnti.”

Avevo votato convintamente no perché, studiando la visione di Gianroberto e vivendo in prima persona il MoVimento, mi ero resa conto di una sua caratteristica sistemica.

Il MoVimento era liquido e in quanto tale manifestava la tendenza ad assumere la forma del contenitore.”

Quindi, questa è la sintesi del suo erudito pensiero, il Movimento prima si sarebbe appiattito sullo stile della Lega, poi in quello del Pd adottandone i mali endemici: le correnti.

Chi volesse abbeverarsi a cotanta fonte può farlo cliccando su questo link:

(https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=577681847080960&id=100045174480606).

Io, che non pretendo di avere la verità in tasca e sono una donna semplice, le ho risposto così :

Brava ‘sta Sabatini, la faremo regina del “telavevodetto” … Nel 2018 quasi il 33% degli italiani votarono i 5 Stelle, quasi 11 milioni di elettori. Che avrebbero dovuto fare le donne e gli uomini del MoVimento, dirgli: abbiamo scherzato, restiamo all’opposizione a sbatacchiar coperchi? Buttare quei voti al cesso e predisporci all’ennesimo governo tecnico di Mattarella? Forse alla Enrica Sabatini sfugge che una legge taylor made sui 5 Stelle chiamata rosatellum li obbligava ad alleanze se volevano governare. Ed è ciò che hanno fatto ed era loro obbligo fare per rispetto verso il Paese tutto. Non è stata una passeggiata, lo sappiamo tutti. Ma l’Italia, al netto di tutte le porcate subite dalle vecchie partitocrazie, al netto di tutte le divisioni interne che ci hanno e ci stanno massacrando, e che l’autrice di questo post con Casaleggio junior hanno contribuito non poco ad alimentare, deve dire grazie a questi sgangherati dei 5 Stelle. Oggi è grazie al Movimento se l’Italia ha posto un argine ai privilegi della casta politica. Se è tornata nel dibattito pubblico la questione morale. Spazzacorrotti, reddito di cittadinanza, superbonus, tanto per citare i capisaldi dell’azione di governo dei 5 Stelle in 3 anni di governo, hanno cambiato profondamente le regole del gioco politico-sociale di questo Paese. E le hanno cambiate in meglio. La restaurazione in atto non ci riporterà al punto zero. Oggi nella storia delle nostre Istituzioni c’è un prima e un dopo il Movimento e non saranno le pippe mentali di una Sabatini qualunque a cancellare tutto questo. L’intuizione di Gianroberto Casaleggio ha prodotto i suoi frutti, nonostante le debolezze umane degli stessi 5 Stelle.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

28 replies

  1. Una cosa è aver dato vita ai due governi Conte in quanto ovviamente bisognava avere una maggioranza in parlamento ,altro è quello che è accaduto dopo con il governo Draghi negazione totale dei valori per i quali il 32,6 % degli italiani avevano votato m5s.

    "Mi piace"

    • Caro Cesare, non si può liquidare quello che è accaduto durante e dopo la “caduta” del Governo Conte in due battute per altro molto superficiali come analisi.
      Bisogna anche ricordare che la sera in cui fu dato l’incarico al pessimo Draghi, il capo politico “reggente” si espresse in modo categorico ed in linea con i principi fondanti del M5S, smentito a stretto giro di posta da un Grillo (fuori di testa) che farneticava di un Draghi “grillino” e di un Cingolani ultra ambientalista e grillino(ci mancherebbe)! Senza parlare degli scleri da rinco…onito sul Presidente Conte, Questo e non altro hanno indebolito il Movimento . E’ solo grazie al presidente CONTE che con grande responsabilità e lungimiranza che ancora si può sperare di cambiare questo Paese impestato da mafie e carrieristi politici che si venderebbero la mammina per uno strapuntino in una bocciofila di periferia!!!

      Piace a 2 people

      • Quanto scrivi mi trova d’accordo!! Conte non sarà un pentastellato nell’anima ma è persona seria ed onesta!! Anche se dopo quanto accaduto con il ministro degli affari esteri non mi fiderò più ciecamente di nessuno!!! Un po’ di fiducia gliela pongo!!!

        Piace a 2 people

      • Concordo, anche Giarrusso(uno dei tantissimi messi in lista da Di Mario che hanno tradito) sembrava quello che non era!

        "Mi piace"

  2. Intanto la Sabatini spieghi come è arrivata a ricoprire ruoli nell’ Associazione Rousseau, presieduta dal suo compagno, padre dei suoi figli, senza alcuna votazione o legittimazione da voto degli iscritti, spieghi inoltre da chi è stata scelta, perché, a quale titolo parli, a parte essere la compagna del figlio di Gianroberto Casaleggio da cui il figlio ha ereditato la Casaleggio Associati e pure l’ Associazione Rousseau con funzioni di servizio tecnico di supporto al M5S, forza politica parlamentare come da regolari elezioni….su cui qualcuno ha avuto la malagurata idea di creare una commistione di ruoli, al momento della fondazione dell’ Associazione Movimento 5 stelle nel 2017/2018 soci fondatori David Casaleggio e Luigi Di Maio. .. quando ruoli/compiti avrebbero dovuto essere distinti, servizio tecnico separato da quello politico, che in ultima analisi spetterebbe agli iscritti chiamati ad esprimersi su scelte politiche! La Sabatini era estranea ad entrambi, una semplice iscritta, il cui voto ed opinione vale 1 come per qualunque altro iscritto…….e certamente non ha contribuito alle tante riforme cui hanno dato vita i parlamentari 5 stelle, nonostante la coabitazione forzata con Lega e PD, che il M5S ha pagato amaramente, martellato da fuoco incrociato di nemici ed amici, e mentre i nemici erano noti e prevedibili, gli amici avrebbero dovuto evitare lotte fratricide e dissoluzione del M5S in mille correnti, dove la più infida sembra quella al seguito di Di Maio, socio fondatore dell’ Associazione Movimento 5 stelle insieme a David Casaleggio, ex capo politico che evidentemente andava bene alla Sabatini prima e dopo……le scelte sbagliate del M5S sono responsabilità anche degli iscritti, ed era prevedibile visto lo scempio del blog che avrebbe dovuto essere spazio di informazione e dibattito riservato agli iscritti, gestito da lady Sabatini in Rousseau consorte del principe ereditario….ecco questa perla di cultura e titoli accademici avrebbe dovuto riflettere a quel tempo, rendendo effettivamente attiva e determinante quella novità ” politica” intuita da Gianroberto Casaleggio che si chiama : iscritti al M5S con potere decisionale…relegati a soprammobili per mancanza di reale informazione, comunicazione, dibattito, discussione, non dal bluff Giuseppe Conte, allora inesistente, se non come pdc indicato dalla forza politica di maggioranza relativa, ma dal bluff Grillo, Di Maio, Casaleggio jr e relativa amante/compagna. ….un cliché da corte monarchica più che da democrazia diretta!

    Piace a 5 people

      • Ma per piacere Davide ha condotto sempre per il meglio la piattaforma e altre manifestazioni portanti escluso gli inutili stati generali. Gli attuali onorevoli del M5Stelle E invece hanno messo in crisi la piattaforma quando Davide chiese di mettere ai voti di noi iscritti quesiti chiari non improvvisati e votazioni precedute da discussioni alla luce del sole .Così si è arrivati a condividere il Governo Draghi e alla scomparsa del vero M5Stelle

        "Mi piace"

    • Fanno parte anche loro della misera, infame, razza umana e peccano come e più degli altri, proprio perché credono di essere migliori, “noi possiamo, gli altri no!! Poverini!!! Di questo ne sono più che convinta!!

      Piace a 2 people

    • E comunque la stessa domanda si potrebbe fare al Casaleggio minor.
      No perché a parte il diritto dinastico non si vedono altre motivazioni alla sua incoronazione.

      Piace a 2 people

      • Concordo. Anch’egli arrivato “lassù” dal nulla, per diritto di nascita. Ma in termini pratici, a parte qualche chiacchiera da salottino, non ha mai veramente fatto una sega di niente!! Prova ne è che si fa notare di più quest’arpia della su’ donna che non lui (che sta serenamente alla scrivania a contare i soldi della ditta di babbo suo!)
        La solita cafonata all’italiana.

        Piace a 1 persona

      • Novantadue, se non ricordo male. Dunque… centottantaquattro, nel tuo caso. Cui puoi tranquillamente aggiungere pure i centottantaquattro miei, già che ci sei. 😉

        Piace a 2 people

    • Ale,
      hai scritto esattamente quello che man mano, leggendo Labonia, mi ripromettevo di scrivere io.
      Applausi.

      "Mi piace"

      • Aggiungo che la riflessione sul contenitore dovrebbe farla su quello che ha gestito lei dal 2018
        fino alla rottura… Su come e perché ha impresso al blog le caratteristiche di una discarica.

        "Mi piace"

  3. Ci sono chiodi di ferro, molto corruttibili e chiodi d’acciaio, molto forti e solo leggermente corruttibili,
    Purtroppo i big del mv sono chiodi molto deboli e altamente corruttibili

    "Mi piace"

  4. Brava Alessandra. A corollario di quanto detto da te, ricordo a tutti che la Sabatini è all’ origine di tutti i dissidi nel movimento. È stata lei che ha partorito l'” ideona ” di Open Comuni che ha messo in competizione e in contrasto i vari meetup presenti nelle città. E questo perché nella sua testolina geniale da zarina, demandava a se ,al suo compagno e qualche altro ( si faceva il nome di Dettori che non so che fine abbia fatto ora) il fantomatico Staff, il potere di decidere chi doveva andare avanti e chi no. Aggiungete il rancore perché al suo compagno è stata sottratta la gallina d’ oro di nome Rousseau, è avete un quadro completo delle ragioni del livore che sputa giornalmente contro Conte dai giornali berlusconiani. Dentro le fila del Movimento si annidavano serpi di tale risma.

    Piace a 1 persona