Ricciardi (M5S): “Se Di Maio cerca poltrone lo dica: lui è l’ultimo a poter dare lezioni”

“Luigi ha la psicosi dei due mandati: ma così la sua storia nei 5 Stelle rischia una fine ingloriosa”. Riccardo Ricciardi, vicepresidente del M5S, non ci gira intorno: “Se il problema di Luigi Di Maio sono le poltrone per sé e i suoi lo dica, senza nascondersi dietro la dialettica che mancherebbe nel Movimento”. […]

(DI LUCA DE CAROLIS – Il Fatto Quotidiano) – Riccardo Ricciardi, vicepresidente del M5S, non ci gira intorno: “Se il problema di Luigi Di Maio sono le poltrone per sé e i suoi lo dica, senza nascondersi dietro la dialettica che mancherebbe nel Movimento”.

Di Maio denuncia “poca inclusività” e “l’assenza di un luogo di confronto”. Potrebbe avere ragione: non avete fatto neppure un’assemblea dopo le Amministrative.

Intanto c’è stato un Consiglio nazionale, organo legittimato per le prime analisi, Un’assemblea ci sarà, su questo Conte non è assolutamente attaccabile. Lui è l’ultimo che può dare lezioni, visto che decideva tutto con il suo cerchio magico.

Chiedere più confronto interno non è un sacrilegio.

A me sembra che stia cercando posti di potere per sé e i suoi in vista del 2023.

Anche se fosse, non è legittimo chiedere del proprio futuro?

Basta essere onesti e dirlo: voglio sapere delle mie poltrone.

Il tema dei due mandati agita anche molti contiani.

Non ci sono contiani, ma persone che seguono un leader eletto dalla base con il 94 per cento. Conte ha sempre detto che la Rete si esprimerà. Il quesito non è stato ancora formulato, ma di certo non sarà come quello sulla Diciotti, in cui si doveva votare sì per dire no all’autorizzazione a procedere.

Cosa c’entrava tirare in ballo il Quirinale per la sconfitta nelle Amministrative?

C’entra il fatto che ci sono persone riconducibili a Di Maio che ogni settimana tentano di minare il percorso di Conte, sui territori come in Parlamento.

Se nelle urne è andata così male avrete sbagliato qualcosa, anche voi della segreteria.

Si perde per mille motivi. Avevamo messo al centro della ricostruzione i territori, costruendo un percorso di partecipazione, che non poteva dare ora i suoi risultati. Il tema è che il M5S per anni ha rimandato problemi, dai due mandati a Rousseau.

Di Maio pensa alla scissione perché sa che verrà epurato?

Si esprimeranno gli iscritti.

Ma i nomi per le eventuali deroghe li sceglierà Conte.

Il quesito va ancora costruito. Probabilmente Luigi è entrato nella psicosi dei due mandati. Ma nel giorno in cui Draghi è in una missione delicatissima, che il ministro degli Esteri parli da solo a mezzogiorno mi sembra fuori luogo.

Lui ha parlato anche della risoluzione sulle comunicazioni di Draghi. Metterete a rischio il governo?

Due giorni fa si è tenuta una riunione, con tutti quelli che si occupano di Esteri, per il M5S, dove si è approvata quasi all’unanimità una linea. Dobbiamo andare verso una escalation diplomatica, e un maggiore coinvolgimento del Parlamento.

Glielo richiedo: Di Maio valuta la scissione?

Credo che lui sappia che chi va via dal M5S dopo politicamente fa poca strada. Se ritiene che la sua storia nei 5Stelle debba finire ingloriosamente, non so cosa farci.

@lucadecarolis

12 replies

  1. “Ricciardi (M5S): “Se Di Maio cerca poltrone lo dica: lui è l’ultimo a poter dare lezioni” “.

    Ah ah ah!

    Ah, quindi dovrebbe dirlo: che, non si vede a sufficienza? E se non lo dice, poi lei che fa: denuncia per diffamazione tutti quelli che lo chiamano Giggino ‘a poltrona?

    Ma lo sa, vero, che almeno non arrubba…

    Piace a 1 persona

    • non arrubbare non basta. con questa mossa almeno viene allo scoperto dopo mesi di agguati da iena e non da leone. se ne vada pure affanculo

      Piace a 1 persona

      • Sempre se ho inteso bene il suo commento, le chiedo: lei è uno di quelli qui che legge gli articoli di Prinzivalli a testa in giù?

        PS: non si capisce se sono io o giggino a dover andarsene a fare in culo. Attendo ragguagli…

        "Mi piace"

    • come non arruba?!?!
      a me pare che abbia arrubbato milioni di voti per svenderli al draghistan e a tutti coloro che (pure coi glillini al potere) hanno continuato ad arricchire i ricchi e impoverire i poveri…!
      se non é arrubbare questo, cosa lo é…!!!

      questo é peggio che arrubare! é tradimento di milioni di elettori onesti traditi e ingannati!
      e che il bibbitaro e suoi accoliti destrorsi farabutti, infami e traditori abbiano tradito lo dimostra quello che era scitto nel programma elettorale delle politiche 2018 e le geggi votate nel draghistan: su tutte (le porcate) vedasi alla voce “schiforme cartabia”!
      infami traditori…!

      "Mi piace"

  2. Questo è parlare chiaro senza nascondersi dietro giri di patole. Pane al pane vino al vino. Così deve parlare un vero 5S.

    "Mi piace"

  3. Posizione strana quella di di maio….
    Mia mamma ( 80 anni, ideologicizzata pd ma per il resto ancora più che lucida di mente ) odia i 5s ma da un annetto a questa parte ama di maio.
    Chi voterà l’anno prossimo?
    Penso pd……..quindi di maio ( sempre che non passi al pd ) non avrà nemmeno il suo voto.
    Non capisco la strategia del buon luigi, sempre che ne abbia una….🤔

    "Mi piace"

    • Deve essere vero che sia amato dalle nonne: una mia zia ultra ottantenne vota 5s perché lo trova bravo, educato e non alza la voce. Sarà anche per l’uniforme da prima comunione…

      "Mi piace"

      • Ci sarebbe si ma da piangere a vedere come tutti voi avete ridotto questo nostro Movimento .Spero che non venga eletto alle prossime votazioni manco un deputato di questo Partito .

        "Mi piace"

  4. Sembra di assistere ad una lite tra prostitute per accaparrarsi un pezzo di marciapiede e qualche cliente,
    Fine miserevole per un mv che avrebbe dovuto cambiare l’itagglia.

    "Mi piace"

  5. Il potere logora chi non lo avrà. Ma il futuro di giggino è roseo. Il Napoli giocherà anche la Champions League.

    "Mi piace"